SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Con l’arrivo delle Case delle Salute sono calati gli accessi al Pronto Soccorso

Presentato nei giorni scorsi in Regione,14 in Commissione Politiche per la salute e politiche sociali, lo studio di valutazione sull’impatto della Case della Salute regionali. L’indagine conoscitiva, come spiega il tecnico della Giunta, si è basata sulla somministrazione di un questionario distribuito in 64 Case della Salute (escluse quelle dei Comuni capoluogo di Provincia) attive da almeno 9 mesi nel periodo dal 2009 al 2016. Fra gli indicatori analizzati, gli accessi ai pronto soccorso per codici bianchi (non urgenti), i ricoveri in condizioni sensibili al trattamento ambulatoriale e i casi di assistenza infermieristica o medico domiciliare. “L’obiettivo”, spiega il tecnico, “era quello di capire se negli anni appena successivi all’apertura di queste nuove strutture, l’organizzazione abbia funzionato non tanto a livello della singola azienda ma a livello regionale; per questo era necessario avere dati che fotografassero l’esperienza di tutte le strutture e ci si è concentrati su questi indicatori”.

Le conclusioni hanno fatto emergere importanti fattori: una riduzione significativa e costante in quasi tutta la regione dell’accesso al Pronto soccorso grazie alle Case della Salute (in 14 centri la percentuale oscilla dal 40% al 60% in meno; in 26 dal 50% al 20% e in altri 14 centri dal 20% al 12% in meno), un effetto altrettanto significativo, ma meno rilevante e diffuso, sull’ospedalizzazione per condizioni sensibili al trattamento ambulatoriale e sugli episodi di cura trattati in assistenza domiciliare. Più in dettaglio, i ricoveri diminuiscono del 3% in media, ma la percentuale si abbassa ulteriormente al 4% nel caso in cui sia presente un medico di medicina generale all’interno della Casa della Salute. Altro elemento che emerge, l’ampia variabilità negli effetti tra territori e Case della Salute, che tuttavia non è stato possibile spiegare sulla base dei risultati del questionario. “La valutazione sarà più semplice dal 2017 in avanti”, spiega il tecnico, sottolineando come “la popolazione nei territori analizzati sia cambiata rispetto al 2016”.

Un consigliere del Partito democratico chiede se sia possibile fare anche un’analisi di valutazione dei costi per capire l’impatto finanziario e lo sforzo fatto in termini di impegno economico dalle varie aziende, mentre il Presidente della Commissione chiede se sarà possibile avere anche uno studio relativo alle Case della Salute delle città capoluogo come Parma e Bologna, anche in vista di future nuove programmazioni.

“Il periodo 2009-2016 non era ancora adatto per fare una valutazione dei costi, fattibile solo dopo aver consolidato i dati dal 2017 ad oggi” risponde il tecnico. La Giunta, inoltre, assicura al Presidente che lo studio verrà allargato integrando con altri temi come vaccinazione e screening, anche se, nel caso dei centri capoluoghi, il monitoraggio non potrà essere continuo come quello regionale ma una tantum per la variazione della popolazione.

Rubriche

Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto
Glocal
L'Italia leader in Europa nell'economia circolare
Il tasso di riciclaggio dei rifiuti in Italia è fra i più alti del mondo: circa il 45% dei rifiuti urbani ed il 65% dei rifiuti speciali viene recuperato.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchA Massa Finalese successo per la Giornata Fai di primavera
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Mirabolanti promesse e ricchi premi e cotillons. Ecco Candidato Anonimo, per ridere a San Felice
    Mirabolanti promesse e ricchi premi e cotillons. Ecco Candidato Anonimo, per ridere a San Felice
    Negli ultimi giorni è spuntata una Pagina Facebook in cui c'è un personaggio inventato che fa campagna elettorale[...]
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Protagonista del fatto un anziano turista tedesco che aveva perso il pullman[...]
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Particolarmente interessanti sono le immagini della cassa di espansione del fiume[...]
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le immagini riprendono il nostro grande fiume in piena da Magreta a Bastiglia.[...]
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Le altezze degli argini non sono sufficienti per Aipo, che dopo l'alluvione del 2014 ha avviato dei lavori. Ma ci sono dei limiti con cui fare i conti[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: