SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Mezzo milione di euro di danni, migliaia di pratiche a fuoco: la sede dei Vigili di Mirandola devastata e inutilizzabile

MIRANDOLA – La lavanderia ha lavorato tutta la notte per ripulire le divise dalla fuliggine. Le ha lavate, le ha stirate e consegnate in tempo per permettere agli agenti della Polizia Municipale di entare in servizio davanti alle scuole come se fosse un giorno qualunque. Gli agenti sono al lavoro come sempre, encomiabile il loro comportamento pur nella tragedia. Perchè noi della Bassa siamo così, e lo sono anche gli uomini e le donne della nostra Municipale: anche nella peggiore disgrazia, ci tiriamo su le maniche e ci mettiamo al lavoro per ripartire più forti di prima.

Mentre martedi mattina gli agenti si dividevano tra la sede provvisoria trovata ai magazzini a nord della città e le varie postazioni in strada – oggi c’è anche il Giro d’Italia e il traffico da gestire è tantissimo  – alla luce del sole si vede chiaramente quanto la devastazione sia grande. C’è chi ha le lacrime agli occhi a vedere la sede del Comando di Mirandola a cui un ragazzo nella notte tra lunedì e martedì ha dato fuoco, uccidendo due persone che abitavano nello stabile e ferendone altre 19.

Nella centralissima via Roma, dietro il Duomo, il palazzo di proprietà del Comune oltre ad alloggi per le persone in difficoltà ospita la sede centrale dei Vigili di Mirandola e dell’Area Nord, la Centrale operativa e l’ufficio verbali. Vi operano 25 dei 52 agenti in servizio, gli altri sono nei vari distaccamenti. Sono qui dal 2011, hanno superato il terremoto del 2012 e pensavano tutti di aver visto il peggio. Ma non è così. Mentre i Vigili del Fuoco innalzano i puntelli in legno per mettere in sicurezza lo stabile, si capisce che qui è tutto inagibile, inutilzzabile. Ora è tutto da rifare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Da fuori l’intonaco bruciato dà l’impietoso quadro della situazione. E’ bruciato tutto quello che poteva bruciare, i pompieri portano via le ceneri letteralmente a palate.

Bruciati i mobili e gli infissi, bruciate le pratiche e i fascicoli di indagini, bruciate le multe e gli accertamenti. Anni di lavoro andati in fumo. Per recuperare tutto dagli archivi informatici  e ricostituire ogni singola pratica serviranno mesi e mesi.
Ma le indagini non si fermeranno, le multe non saranno ritirate. Il fuoco può intralciare il corso della giustizia, ma non può fermarlo.

La conta dei danni – mezzo milione di euro, la prima stima –  è impietosa, più si va avanti più si scopre quanto sia stata letale la furia del delinquente. Il portone è stato sfondato – proprio da lì è entrato – probabilmente con qualche putrella del cantiere che è aperto proprio lì davanti. Nel parcheggio c’è un’auto della Municipale coi finestrini rotti. Sul retro, lingue di fumo degnano spettrali ombre su tutte le finestre del piano terra.

Nella sede della centrale della Polizia Municipale Area Nord il sistema di videosorveglianza della rete di telecamere sparse per la città ha subito danni a causa delle fiamme. Era nuovo, il potenziamento del sistema era stato installato davvero da poco tempo.

Le armi. Gira voce che fossero a facile rischio furto. Non è così. Le armi vengono consevate negli armadietti blindati e rubarle è difficilissimo. Il giovane che dato fuoco alla sede  e rubacchiato un cellulare e un computer non ci è riuscito. Neanche il fuoco o il fumo le hanno scalfite. Sono dunque state messe in sicurezza altrove.

“Sarà tutto sistemato, tutto rimesso a posto, ma le persone non torneranno mai indietro”, commenta commosso l’ispettore dellla Municipale di Mirandola Gianni Luppi  ricordando la signora Marta che vedeva spesso passare sotto la sede del Comando. Marta Goldoni è morta assieme alla badante che la assisteva tra i fumi dell’incendio. Stava dormendo nella sua camera al primo piano dell’edificio. Il fumo le ha tolto la vita nel sonno.

LEGGI ANCHE

Rubriche

Glocal
Le elezioni dei numeri
La Lega, partito politico che non ha mai nascosto il proprio euroscetticismo, anzi ne ha fatto anche una sorta di portabandiera, è il primo partito italiano che occuperà più scranni nell’Europarlamento.leggi tutto
Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    Cerimonia di inaugurazione del restaurato monumento che è diventato simbolo di Modena[...]
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    E' diventato capo della segreteria politica del presidente della Regione[...]
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Carlo era uno dei papabili assessori se avesse vinto Ganzerli. Giuliano è tra i fedelissimi della Lega[...]
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Al Concorso d'Eleganza Villa d'Este[...]
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    All'interno dell'area golenale ricade l'importante svincolo autostradale A1 Autosole con l'A22 Autobrennero.[...]
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Lo dice l’Osservatorio Geofisico del DIEF - Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore[...]
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Il mezzo era posteggiato in un terreno che è stato eroso dalla piena facendolo precipitare nel torrente, affluente del Secchia[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: