Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Secchia e Panaro, l’erosione delle sponde e quegli argini insufficienti – LO SPECIALE

SulPanaro.net ha realizzato 4 puntate sulle criticità del nodo idraulico modenese
In questa seconda  puntata il giornalista Marco Amendola mostra quali sono le caratteristiche e le criticità dei corsi del Secchia e del Panaro nei tratti di valle e gli interventi in corso da parte di Aipo 
Scendendo da Sassuolo il Secchia punta in direzione Marzaglia, prosegue a valle sfiorando Concordia sulla Secchia diretto verso il grande fiume Po. Un percorso che si è modificato e che ha modificato la pianura modenese nel corso dei secoli, ma che presenta alcune caratteristiche: fra queste la profonda erosione delle sponde nel tratto sassolese fino alle casse di espansione fra Marzaglia e Campogalliano e la pensilità nel tratto di valle. L’erosione delle sponde è ben visibile nel tratto di di Magreta, in cui il Secchia si è letteralmente divorato ampie porzioni di terreno.

Evidenziata in giallo la sponda destra erosa dal Secchia in località Magreta, Modena

Anche il Panaro presenta una situazione di erosione ad entrambe le sponde analoga al Secchia, nel tratto di circa 40 Km che dalle vallate fra Gaiato e Montese scende a Vignola prima di entrare nel sistema idraulico delle casse di espansione situate fra San Damaso e Sant’Anna di San Cesario a sud di Modena.
Fenomeni di erosione causati soprattutto dalle intense attività estrattive che l’uomo ha condotto per decenni lungo i fiumi per produrre materiali inerti per l’edilizia.
Con le precipitazioni intense che si riversano dalla montagna (leggi la puntata 1 qui) le acque dei fiumi arrivano con grande velocità a valle, e nell’avvicinarsi alla pianura in direzione Modena il Secchia e IL Panaro assumono l’aspetto di rettilinei prima di entrare nelle rispettive casse di espansione. All’uscita delle casse di espansione i fiumi Secchia e Panaro si avviano verso il Po all’interno del sistema arginale costruito dall’uomo negli ultimi secoli.
Argini che nel corso dei decenni hanno visto aumentare in modo considerevole le altezze rispetto alla pianura circostante, “fino a diventare delle vere e proprie dighe in terra pensili sul piano di campagna, di altezza massima anche di 10 metri e ad oggi non più significativamente adeguabili in quota per raggiunte condizioni limite strutturali“, si legge nel progetto esecutivo Aipo 2018 relativo al fiume Panaro intitolato “Interventi di adeguamento strutturale e funzionale del sistema arginale tramite interventi di sistemazione morfologica dell’alveo, adeguamento in quota e in sagoma a valle della cassa fino al confine provinciale (MO-E-1346)”, mentre l’argine del Secchia a Concordia raggiunge i 10 – 12 metri di altezza.
Le altezze degli argini raggiunte per mettere in sicurezza il territorio allo stuto attuale non sono ritenute sufficienti da Aipo, e dopo l’alluvione del 2014 l’Agenzia interregionale per il fiume Po ha avviato una serie di lavori di “adeguamento strutturale e funzionale del sistema arginale” per alzare i franchi (altezze) arginali e “garantire il franco di 1 metro, rispetto alla piena di TR 20 anni nello stato attuale” per quanto riguarda il Secchia e “adeguato alla piena cinquantennale di riferimento aumentato di 1 m per garantire il franco idraulico” per il Panaro.

Adeguamento altezza argine del Secchia in località Ponte Alto a Moden

Lavori finanziati per 31,8 milioni di euro per il tratto del Secchia dalla cassa di espansione di Campogalliano fino al confine regionale; e per 58 milioni di euro per il tratto del Panaro a valle della cassa fino al confine provinciale. Nuove altezze degli argini che però devono fare i conti con i “manufatti di attraversamento interferenti”, cioè vecchie infrastrutture realizzate quando gli argini erano più bassi. Una situazione ben visibile è il ponte sul Secchia SP413 che collega Modena a Carpi, in cui l’argine ha raggiunto l’arcata del ponte stesso.

l Ponte della SP413 Modena Carpi e l’argine del Secchia in località Ponte Alto a Modena

I fiumi attraversano il territorio di pianura all’interno degli argini, e come valvola di sfogo durante le piena hanno delle zone che vengono definite golene. Le golene non sono altro che delle naturali aree di espansione poste fra il fiume e gli argini. Ma dopo ogni piena le acque depositano dei detriti che finiscono per accumularsi all’interno di queste aree dedicate. Per fare un esempio è come se all’interno di una vasca da bagno si accumulassero dei detriti sul fondo, togliendo volume alla vasca stessa. Un caso evidente di questa situazione si trova nella golena del Secchia a passo del Bacchello, in cui i detriti accumulati negli anni hanno raggiunto il davanzale delle finestre di una antica casa colonica costruita all’interno dell’area golenale.

La linea rossa indica il livello raggiunto dai detriti sulla casa colonica (Immagine Marco Amendola)

 La fotogallery

Questo slideshow richiede JavaScript.

GUARDA TUTTO IL NOSTRO SPECIALE EMERGENZA FIUMI

Puntata numero1 : cosa accade in montagna?

Puntata numero 2: Secchia e Panaro, l’erosione delle sponde e quegli argini insufficienti 

Puntata numero 3: come funzionano le casse di espansione?

Puntata numero 4: ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord

sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
La parola ai manager: TEMPORARY MANAGEMENT, una opportunità per le PMI
Si può definire il TM come un manager a cui viene affidata la gestione temporanea di un determinato progetto, lavorando con un mandato operativo e integrandosi con la proprietà aziendale.leggi tutto
Consigli di salute
Insulino resistenza e alimentazione, il parere della dottoressa Federica Felicioni
L’invecchiamento stesso può predisporre alla insulino-resistenza con il conseguente aumento della glicemia.leggi tutto
Eco sisma bonus, tutto quel che bisogna sapere
Lo studio dell'architetto Malaguti di Concordia ci aiuta a capire cosa bisogna fare per ottenerlo.leggi tutto
Consigli di salute
Stress da rientro? L'alimentazione può dare una mano
Un’ importante strategia che consente di aumentare il livello di serotonina è effettuare un’attività fisica regolareleggi tutto
Consigli di salute
Il rapporto tra denti e postura
Prima si va dal dentista, meglio è: sarà più semplice correggere un allineamento irregolare delle arcate e, quindi, un eventuale difetto della postura.leggi tutto
Glocal
Sud Italia in profonda crisi: cresce il divario tra Nord e Sud
Nel rapporto Svimez sul Mezzogiorno italiano, si delinea un quadro socio-economico sconcertante, a causa soprattutto della ormai consolidata incapacità delle istituzioni locali di erogare servizi che vadano verso il benessere di imprese e cittadini, e con una sempre maggiore presenza delle varie mafie locali all’interno delle istituzioni stesse.leggi tutto
Consigli di salute
I denti e la loro funzione: qual è la differenza fra incisivi, canini, premolari e molari?
Ogni tipo ha una posizione ben precisa lungo l’arcata dentale e svolge una funzione specificaleggi tutto
Glocal
Settore ICT: 45mila posti di lavoro nel triennio 2019 - 2021
Secondo un’indagine realizzata da Confindustria, su dati raccolti da Istat e Unioncamere, nel triennio 2019 – 2021, nel settore ICT si stima una offerta di lavoro che supererà le 45.000 unità.leggi tutto
Glocal
Il 50% della ricchezza mondiale in mano a pochi
Secondo una ricerca realizzata dalla Boston Consulting Group, denominata, “Global Wealth 2019: Reigniting Radical Growth”, la ricchezza finanziaria privata nel mondo a fine 2018 ha raggiunto i 206 mila miliardi di dollari: 1,9 volte il PIL mondiale.leggi tutto
Consigli di salute
Alzheimer, la salute di denti e gengive aiuta a ridurne il rischio
Uno studio ha dimostrato come parodontite e Alzheimer siano collegati: ecco perché prendersi cura dei denti è importante leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo

    Curiosità

    Gheppio ferito e con un'ala rotta salvato dagli operatori del Burana
    Gheppio ferito e con un'ala rotta salvato dagli operatori del Burana
    Era caduto in un pozzetto largo 50 centimetri e profondo due metri.[...]
    Cimice asiatica, ecco come tenere fuori l'insetto dalle nostre case
    Cimice asiatica, ecco come tenere fuori l'insetto dalle nostre case
    Parla l'esperto del servizio fitosanitario della Regione Emilia-Romagna[...]
    Nasce Operastreaming, palco virtuale delle opere in scena a teatro
    Nasce Operastreaming, palco virtuale delle opere in scena a teatro
    Il 13 ottobre lo streaming della Bohème da Modena[...]
    In costume da bagno di notte nel boschetto di Concordia: "Cercavo funghi"
    In costume da bagno di notte nel boschetto di Concordia: "Cercavo funghi"
    L'uomo è stato sorpreso in deshabillè da una coppia che era uscita con il cane[...]
    La giungla degli sconti sui divani, Federconsumatori: "Saranno veri?"
    La giungla degli sconti sui divani, Federconsumatori: "Saranno veri?"
    Già una volta l'Antitrust sanzionò Poltrone&Sofà per le continue pubblicità che lasciavano intendere l'imminente scadenza di promozioni[...]
    Hacker all'attacco dei siti del Pd dell'Emilia-Romagna
    Hacker all'attacco dei siti del Pd dell'Emilia-Romagna
    Il contenuto dei database è stato pubblicato online da 'Anonymous'[...]
    "Pensi che tuo figlio sia un campione? Portalo in un'altra società", il monito de La Pieve Nonantola
    "Pensi che tuo figlio sia un campione? Portalo in un'altra società", il monito de La Pieve Nonantola
    L'invito alla correttezza è comparso negli spogliatoi della società nonantolano, squadra oratoriale con circa 250 tesserati[...]
    Una giornata particolare per Cristina che sogna di diventare magistrato
    Una giornata particolare per Cristina che sogna di diventare magistrato
    Ha sedici anni e frequenta il liceo linguistico di Carpi[...]
    Vai in giro in bicicletta ubriaco, maxi sanzione da 1800 euro
    Vai in giro in bicicletta ubriaco, maxi sanzione da 1800 euro
    Per l'uomo, un 48enne modenese, è scattata anche la sopespensione della patente per un anno[...]
    Per gli operai della Ferrari un premio di produttività che potrebbe essere da 12 mila euro
    Per gli operai della Ferrari un premio di produttività che potrebbe essere da 12 mila euro
    I soldi finiranno nelle tasche di tutti i 3.500 dipendenti Ferrari, interinali compresi[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: