SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Secchia e Panaro, l’erosione delle sponde e quegli argini insufficienti – LO SPECIALE

SulPanaro.net ha realizzato 4 puntate sulle criticità del nodo idraulico modenese
In questa seconda  puntata il giornalista Marco Amendola mostra quali sono le caratteristiche e le criticità dei corsi del Secchia e del Panaro nei tratti di valle e gli interventi in corso da parte di Aipo 
Scendendo da Sassuolo il Secchia punta in direzione Marzaglia, prosegue a valle sfiorando Concordia sulla Secchia diretto verso il grande fiume Po. Un percorso che si è modificato e che ha modificato la pianura modenese nel corso dei secoli, ma che presenta alcune caratteristiche: fra queste la profonda erosione delle sponde nel tratto sassolese fino alle casse di espansione fra Marzaglia e Campogalliano e la pensilità nel tratto di valle. L’erosione delle sponde è ben visibile nel tratto di di Magreta, in cui il Secchia si è letteralmente divorato ampie porzioni di terreno.

Evidenziata in giallo la sponda destra erosa dal Secchia in località Magreta, Modena

Anche il Panaro presenta una situazione di erosione ad entrambe le sponde analoga al Secchia, nel tratto di circa 40 Km che dalle vallate fra Gaiato e Montese scende a Vignola prima di entrare nel sistema idraulico delle casse di espansione situate fra San Damaso e Sant’Anna di San Cesario a sud di Modena.
Fenomeni di erosione causati soprattutto dalle intense attività estrattive che l’uomo ha condotto per decenni lungo i fiumi per produrre materiali inerti per l’edilizia.
Con le precipitazioni intense che si riversano dalla montagna (leggi la puntata 1 qui) le acque dei fiumi arrivano con grande velocità a valle, e nell’avvicinarsi alla pianura in direzione Modena il Secchia e IL Panaro assumono l’aspetto di rettilinei prima di entrare nelle rispettive casse di espansione. All’uscita delle casse di espansione i fiumi Secchia e Panaro si avviano verso il Po all’interno del sistema arginale costruito dall’uomo negli ultimi secoli.
Argini che nel corso dei decenni hanno visto aumentare in modo considerevole le altezze rispetto alla pianura circostante, “fino a diventare delle vere e proprie dighe in terra pensili sul piano di campagna, di altezza massima anche di 10 metri e ad oggi non più significativamente adeguabili in quota per raggiunte condizioni limite strutturali“, si legge nel progetto esecutivo Aipo 2018 relativo al fiume Panaro intitolato “Interventi di adeguamento strutturale e funzionale del sistema arginale tramite interventi di sistemazione morfologica dell’alveo, adeguamento in quota e in sagoma a valle della cassa fino al confine provinciale (MO-E-1346)”, mentre l’argine del Secchia a Concordia raggiunge i 10 – 12 metri di altezza.
Le altezze degli argini raggiunte per mettere in sicurezza il territorio allo stuto attuale non sono ritenute sufficienti da Aipo, e dopo l’alluvione del 2014 l’Agenzia interregionale per il fiume Po ha avviato una serie di lavori di “adeguamento strutturale e funzionale del sistema arginale” per alzare i franchi (altezze) arginali e “garantire il franco di 1 metro, rispetto alla piena di TR 20 anni nello stato attuale” per quanto riguarda il Secchia e “adeguato alla piena cinquantennale di riferimento aumentato di 1 m per garantire il franco idraulico” per il Panaro.

Adeguamento altezza argine del Secchia in località Ponte Alto a Moden

Lavori finanziati per 31,8 milioni di euro per il tratto del Secchia dalla cassa di espansione di Campogalliano fino al confine regionale; e per 58 milioni di euro per il tratto del Panaro a valle della cassa fino al confine provinciale. Nuove altezze degli argini che però devono fare i conti con i “manufatti di attraversamento interferenti”, cioè vecchie infrastrutture realizzate quando gli argini erano più bassi. Una situazione ben visibile è il ponte sul Secchia SP413 che collega Modena a Carpi, in cui l’argine ha raggiunto l’arcata del ponte stesso.

l Ponte della SP413 Modena Carpi e l’argine del Secchia in località Ponte Alto a Modena

I fiumi attraversano il territorio di pianura all’interno degli argini, e come valvola di sfogo durante le piena hanno delle zone che vengono definite golene. Le golene non sono altro che delle naturali aree di espansione poste fra il fiume e gli argini. Ma dopo ogni piena le acque depositano dei detriti che finiscono per accumularsi all’interno di queste aree dedicate. Per fare un esempio è come se all’interno di una vasca da bagno si accumulassero dei detriti sul fondo, togliendo volume alla vasca stessa. Un caso evidente di questa situazione si trova nella golena del Secchia a passo del Bacchello, in cui i detriti accumulati negli anni hanno raggiunto il davanzale delle finestre di una antica casa colonica costruita all’interno dell’area golenale.

La linea rossa indica il livello raggiunto dai detriti sulla casa colonica (Immagine Marco Amendola)

 La fotogallery

Questo slideshow richiede JavaScript.

GUARDA TUTTO IL NOSTRO SPECIALE EMERGENZA FIUMI

Puntata numero1 : cosa accade in montagna?

Puntata numero 2: Secchia e Panaro, l’erosione delle sponde e quegli argini insufficienti 

Puntata numero 3: come funzionano le casse di espansione?

Puntata numero 4: ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord

Rubriche

Glocal
Il 50% della ricchezza mondiale in mano a pochi
Secondo una ricerca realizzata dalla Boston Consulting Group, denominata, “Global Wealth 2019: Reigniting Radical Growth”, la ricchezza finanziaria privata nel mondo a fine 2018 ha raggiunto i 206 mila miliardi di dollari: 1,9 volte il PIL mondiale.leggi tutto
Consigli di salute
Alzheimer, la salute di denti e gengive aiuta a ridurne il rischio
Uno studio ha dimostrato come parodontite e Alzheimer siano collegati: ecco perché prendersi cura dei denti è importante leggi tutto
Consigli di salute
Denti e postura, il legame è stretto
Tanti i disturbi correlati: emicrania, dolori nella masticazione, ma anche ernia del disco e tendiniti.leggi tutto
Glocal
Secondo trimestre del 2019: probabile PIL negativo
Il Rapporto annuale dell’Istat sulla situazione macroeconomica del Paese, sentenzia in modo chiaro che nel secondo trimestre dell’anno in corso è prevista una forte contrazione del PIL, al punto che si prevede una differenza negativa rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.leggi tutto
Glocal
Le elezioni dei numeri
La Lega, partito politico che non ha mai nascosto il proprio euroscetticismo, anzi ne ha fatto anche una sorta di portabandiera, è il primo partito italiano che occuperà più scranni nell’Europarlamento.leggi tutto
Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Da Mirandola ecco Raffy che ci porta a ballare Al Chiringuito
    Da Mirandola ecco Raffy che ci porta a ballare Al Chiringuito
    La giovane, al secolo Raffaella Maria Senese, è già nella Top 10 della classifica radio Airplay con il brano "Tortellini in Lamborghini".[...]
    È di Soliera il campione italiano di scacchi under 10
    È di Soliera il campione italiano di scacchi under 10
    Dall'1 all'11 agosto sarà con la Nazionale agli Europei di Bratislava[...]
    Passa un trasporto eccezionale, si deve rafforzare ponte Ciro Menotti
    Passa un trasporto eccezionale, si deve rafforzare ponte Ciro Menotti
    Per questo motivo nell’area sotto al ponte è vietata la sosta fino a lunedì 22 luglio[...]
    Il lambrusco al bar di Modena si paga con i bit coin
    Il lambrusco al bar di Modena si paga con i bit coin
    il titolare del wine shop Lambruscheria ha deciso di accettare in pagamento le monete virtuali[...]
    Schiuma nel fiume Panaro: sembra ammoniaca, ma non si sa da dove arriva
    Schiuma nel fiume Panaro: sembra ammoniaca, ma non si sa da dove arriva
    Grandi macchie di sostanza bianca erano comparse a pelo d'acqua nei giorni scorsi[...]
    Il politico Andrea Galli sposa Carlotta Corno
    Il politico Andrea Galli sposa Carlotta Corno
    Tra i partecipanti i politici forzisti della Bassa, da Giorgio Cavazzoli (consigliere comunale a Finale Emilia) a Marian Lugli (consigliere comunale a Mirandola)[...]
    Successo per i Giganti della Bassa, tra grandi alberi e grandissimi piatti
    Successo per i Giganti della Bassa, tra grandi alberi e grandissimi piatti
    Un cedro a Medolla, un pioppo a Cavezzo e una quercia a Soliera sono gli alberi più grandi della Bassa[...]
    Rivara, c'è una sorpresa: il campanile ritorna... bicolore
    Rivara, c'è una sorpresa: il campanile ritorna... bicolore
    Sabato l'inaugurazione: la novità sarà il ritorno, dopo oltre trent'anni in rosa, a tinte in sintonia con quelle della chiesa[...]
    La giunta di Bellelli si presenta... con gli effetti speciali
    La giunta di Bellelli si presenta... con gli effetti speciali
    Esilarante siparietto quello che è andato in scena su Facebook[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: