Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Villa Tusini e le sale slot scaldano il faccia a faccia tra Borghi e Fontana a San Prospero

SAN PROSPERO SUL SECCHIA – Un pubblico da grandi eventi ha affollato, giovedì sera, l’auditorium di San Prospero dove si è svolto il faccia a faccia tra i due candidati sindaci. Si sono confrontati Sauro Borghi, primo cittadino uscente, dirigente d’azienda, e Bruno Fontana, poliziotto e sindacalista. Ha moderato l’incontro la direttrice del quotidiano Sul Panaro, Antonella Cardone.

I due candidati si sono confrontati su temi come sicurezza e ambiente, viabilità e sport, sociale e volontariato, presentando i loro programmi alla cittadinanza. Gli animi si sono scaldati su due temi, in particolare: Villa Tusini e le sale slot.

Borghi ha spiegato che su Villa Tusini, straordinario edificio circondato da un grande parco e un bosco, c’è “un bel progetto di 15 anni fa, condiviso da tutti. Nel 2013 eravamo in piena emergenza terremoto quando comprammo la struttura e il parco e il bosco da Arturo Zaccarelli che l’aveva precedentemente acquistati da Giuseppe Tusini. Andava trascritto il rogito, ma il segretario comunale non l’ha fatto. Non è colpa degli amministratori che non hanno controllato – rivendica il sindaco citando la polemica sul mancato immediato rogito di Villa Tusini – Il rogito è stato trascritto successivamente, ci è costato 99 mila euro. Io ho fatto un esposto alla Corte dei Conti per cercare di far recuperare ai cittadini quei 99 mila euro. E’ quindi partita l’indagine della Guardia di Finanza che ha detto che ho fatto bene a presentare l’esposto, altrimenti avrei corso il rischio di essere indagato anche io”.

Bruno Fontana ha detto: “Non ho capito su Villa Tusini che progetto c’è. Pare che vogliano farci il Fico della Bassa, ma Fico, il parco tematico alimentare che sta a Bologna, è in crisi, non è quindi un buon esempio da seguire. Ci è costato molto fino ad ora, un milione e 180 mila euro per comprarlo, pià di 105 mila euro per il nuovo atto. Sono stati stanziati altri 3 milioni di euro per rendere la villa agibile. Visto che ha tanti vincoli, ne serviranno almeno 5-6 di milioni per rimetterla a posto nel migliore dei modi. Insomma, stiamo parlando di un progetto da 10 milioni di euro”, ha spiegato Fontana, e ha aggiunto: “Con tutti gli errori fatti si sono allungati i tempi, come per palazzo Sole, per il quale sono stati accantonati – abbiamo fatto un accesso agli atti – altri 100 milioni di euro. Io se divento sindaco io farò di tutto per valorizzare Villa Tusini, deve diventare la piaza che la nostra cittadina non ha”.

Borghi ha poi ripreso la questione di palazzo Sole citata da Fontana per dire che fino ad ora è stato speso un milione e mezzo di euro. “E’ stato un investimento andato male”, ha ammesso.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Altro tema dibattuto è stato quello che riguarda le slot machine e la lotta alla ludopatia. A San Prospero sono presenti, a pochi metri di distanza, due sale slot.Quando aprì la seconda, in paese ci furono malumori, con anche una fiaccolata di protesta.

Fontana ha osservato che con questa amministrazione guidata da Suaro Borghi “hanno aperto due sale slot a 150 metri l’una dall’altra: abbiamo la percentuale più alta di sale scommesse in tutta la Bassa. Quando ho saputo dell’apertura della seconda sala slot ho chiesto lumi al Questore. Lui mi ha detto che ha dato l’autorizzazione all’apertura perchè ha applicato la legge, e che è il sindaco ad avere gli strumenti per vietare l’apertura delle sale slot.
Io alla fiaccolata di protesta ci sono stato, ho sentito il sindaco che ha detto che le avrebbe chiuse, ma le sale slot sono entrambe ancora aperte. Il Comune non ha fatto il piano di previsione degli obiettivi sensibili, lo strumento per poi chiudere le sale slot. E’ quella la prima cosa da fare, e non è stata mai fatta.

Borghi ha detto che “C’è una delibera di Consiglio comunale per individuare i punti sensibili. Se uno vuole aprire una sala slot, non deve chiedere il permesso al Comune. Il permesso lo dà il Questore. Ora non può farli chiudere il sindaco, ma c’è un percorso aperto, i Vigili Urbani fanno continui controlli e gli orari di apertura sono contingentati”.

 

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto
Consigli di salute
Carie: un nemico silenzioso che può causare gravi malattie al cuore e ad altri organi
L’igiene orale? È più importante di quanto si possa immaginare. leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: il Fractional Management
Il Fractional Manager non è che un Temporary Manager che in taluni casi opera part time.leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: TEMPORARY MANAGEMENT, una opportunità per le PMI
Si può definire il TM come un manager a cui viene affidata la gestione temporanea di un determinato progetto, lavorando con un mandato operativo e integrandosi con la proprietà aziendale.leggi tutto
Consigli di salute
Insulino resistenza e alimentazione, il parere della dottoressa Federica Felicioni
L’invecchiamento stesso può predisporre alla insulino-resistenza con il conseguente aumento della glicemia.leggi tutto
Eco sisma bonus, tutto quel che bisogna sapere
Lo studio dell'architetto Malaguti di Concordia ci aiuta a capire cosa bisogna fare per ottenerlo.leggi tutto
Consigli di salute
Stress da rientro? L'alimentazione può dare una mano
Un’ importante strategia che consente di aumentare il livello di serotonina è effettuare un’attività fisica regolareleggi tutto
Consigli di salute
Il rapporto tra denti e postura
Prima si va dal dentista, meglio è: sarà più semplice correggere un allineamento irregolare delle arcate e, quindi, un eventuale difetto della postura.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Nido gigante al cimitero di Cavezzo, il web si mobilita e sentenzia: sono vespulae germanicae
    Nido gigante al cimitero di Cavezzo, il web si mobilita e sentenzia: sono vespulae germanicae
    Personale della ditta che ha in gestione le operazioni cimiteriali ha già provveduto a metterlo in sicurezza e rimuoverlo[...]
    A Gorghetto pescato un pesce siluro di oltre 2 metri
    A Gorghetto pescato un pesce siluro di oltre 2 metri
    Una volta fatta la foto di rito il pesce siluro è stato liberato[...]
    La piena del Panaro vista dal drone - FOTO E VIDEO
    La piena del Panaro vista dal drone - FOTO E VIDEO
    l Consorzio Bonifica Burana ha mandato in volo un drone per riprendere le immagini dell'ultima storica ondata di piena[...]
    A Medolla la parrocchia di Villafranca fa scuola: è la più seguita d'Europa su Instagram
    A Medolla la parrocchia di Villafranca fa scuola: è la più seguita d'Europa su Instagram
    Ha oltre 1200 fan digitali, niente male per una piattaforma web dove spopolano balletti e influencers, ricette e panorami [...]
    Alla Acetum Cavezzo 200 dipendenti a scuola di sicurezza
    Alla Acetum Cavezzo 200 dipendenti a scuola di sicurezza
    In occasione del primo Safety day dell'azienda prima produttrice di balsamico al mondo[...]
    Un novembre caldo e con tanta, tanta pioggia. E' nuovo record
    Un novembre caldo e con tanta, tanta pioggia. E' nuovo record
    Più di metà della pioggia del 2019 è caduta nei soli due mesi di maggio e di novembre[...]
    Voleva le caramelle e scappa di casa a 3 anni
    Voleva le caramelle e scappa di casa a 3 anni
    E' stata trovata al supermercato, in ciabatte e pigiama, che girovagava tra le corsie[...]