Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Arpae a Finale: “Troppo breve lo sbuffo di fumo nero all’Ecoblok, non abbiamo fatto rilevazioni”

FINALE EMILIA – “Troppo breve lo sbuffo di fumo nero all’Ecoblok, non abbiamo fatto rilevazioni”. E’ quanto spiegano da Arpae Emilia-Romagna riguardo quello che è accaduto lunedì pomeriggio alla fabbrica di lavorati in legno di Finale Emilia. Una densa coltre di fumo nero si è infatti levata dalla ciminiera della fabbrica: secondo le prime rilevazioni sono bruciate polveri di legno arrivate a due filtri messi apposta per eliminare le polveri derivanti dalle lavorazioni. Subito è partito l’allarme interno e sono scattate le misure di intervento previste in questi casi: i dipendenti sono stati i primi ad intervenire. Poi i Vigili del Fuoco hanno messo in sicurezza al’area.

Tutto si  svolto rapidamente, ma tanto è bastato per dare la stura alle cicliche polemiche che riguardano la fabbrica del polo industriale. I cittadini sono preoccupati di quello che respirano e chiamano in causa Arpae e i suoi controlli. Lunedì i tecnici sono arrivati celermente ma quando sono giunti sul posto le emissioni erano già terminate, quindi non aveva senso fare delle rilevazioni, spiegano dalla sede regionale anticpando un comunicato sul tema che sarà diffuso in giornata.

Quindi non si saprà mai cosa abbiamo respirato nei minuti in cui il grande sbuffo di fumo nero si è stagliato nel cielo della Bassa. Intanto il sindaco di Finale Emilia, Sandro Palazzi, ai giornali ha commentato: «Capisco che sia un’azienda che ha una tecnologia innovativa ma evidentemente non riescono a mettere a punto la produzione ed evitare questi accadimenti – spiega il sindaco – dopo l’incendio del 2018 avevo chiesto all’azienda cosa avessero fatto per garantire sistemi di sicurezza. Come Comune non possiamo fare nulla ma Arpa e vigili del fuoco devono essere più severi con i controlli, altrimenti siamo a rischio tutte le estati».

Ecco cosa scrive Arpa

La squadra di Arpae per la gestione delle emergenze ambientali sul territorio di Modena è intervenuta lunedì 17 giugno 2019, in seguito alla segnalazione effettuata al Servizio di pronta disponibilità alle ore 18.40 circa, per un incendio che si era sviluppato presso la ditta Ecobloks di Finale Emilia (MO). La ditta (sita in Via Abbà Motto) recupera scarti di materiale legnoso per produrre blocchetti per pallets.

Dalle prime informazioni acquisite telefonicamente dalla squadra dei Vigili del fuoco che stava operando sul posto, l’incendio, iniziato poco dopo le ore 18.00, aveva riguardato due filtri a maniche per l’abbattimento delle polveri. Grazie al tempestivo intervento della squadra antincendio della ditta, al momento della segnalazione l’incendio era già sotto controllo.

Arrivati sul posto alle ore 20 circa, i tecnici Arpae hanno potuto constatare che l’incendio era ormai terminato; in azienda alcuni operatori addetti stavano ancora procedendo alla bagnatura delle parti dell’impianto interessate, ma la presenza di fumo residuo era ormai limitata alle immediate vicinanze degli impianti coinvolti dall’incendio, mentre all’esterno del perimetro aziendale l’odore era appena percettibile.

Dal sopralluogo e dalle informazioni raccolte dal Responsabile dell’impianto, si è potuto appurare che l’incendio era divampato inizialmente nel filtro depolveratore a servizio dell’emissione E10 e si era poi propagato interessando anche il filtro a maniche dell’emissione E2. La ditta ha attivato immediatamente le procedure previste in caso di incendio, consentendo così di contenere la portata e la durata dell’evento.

Le acque impiegate per lo spegnimento sono confluite all’interno della rete di raccolta delle acque meteoriche, accumulandosi nella vasca di prima pioggia presente nel sito. La vasca viene svuotata attraverso l’azionamento di pompe di sollevamento, che a seguito dell’incendio sono state spente. Le acque verranno smaltite come rifiuto tramite ditte specializzata e inviate a impianto autorizzato.

Dopo aver contattato il rappresentante dell’Ausl, considerata la breve durata dell’evento, la limitata estensione dell’incendio e l’assenza di dispersioni di fumo al momento dell’intervento, di comune accordo si è ritenuto di non procedere con campionamenti ambientali nelle aree esterne all’impianto, ritenendo improbabile una ricaduta significativa dei prodotti di combustione.

L’intervento è terminato alle ore 21.30 circa.

INCENDIO ECOBLOKS FINALE EMILIA, I PRECEDENTI

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto
Consigli di salute
Carie: un nemico silenzioso che può causare gravi malattie al cuore e ad altri organi
L’igiene orale? È più importante di quanto si possa immaginare. leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: il Fractional Management
Il Fractional Manager non è che un Temporary Manager che in taluni casi opera part time.leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: TEMPORARY MANAGEMENT, una opportunità per le PMI
Si può definire il TM come un manager a cui viene affidata la gestione temporanea di un determinato progetto, lavorando con un mandato operativo e integrandosi con la proprietà aziendale.leggi tutto
Consigli di salute
Insulino resistenza e alimentazione, il parere della dottoressa Federica Felicioni
L’invecchiamento stesso può predisporre alla insulino-resistenza con il conseguente aumento della glicemia.leggi tutto
Eco sisma bonus, tutto quel che bisogna sapere
Lo studio dell'architetto Malaguti di Concordia ci aiuta a capire cosa bisogna fare per ottenerlo.leggi tutto
Consigli di salute
Stress da rientro? L'alimentazione può dare una mano
Un’ importante strategia che consente di aumentare il livello di serotonina è effettuare un’attività fisica regolareleggi tutto
Consigli di salute
Il rapporto tra denti e postura
Prima si va dal dentista, meglio è: sarà più semplice correggere un allineamento irregolare delle arcate e, quindi, un eventuale difetto della postura.leggi tutto
Glocal
Sud Italia in profonda crisi: cresce il divario tra Nord e Sud
Nel rapporto Svimez sul Mezzogiorno italiano, si delinea un quadro socio-economico sconcertante, a causa soprattutto della ormai consolidata incapacità delle istituzioni locali di erogare servizi che vadano verso il benessere di imprese e cittadini, e con una sempre maggiore presenza delle varie mafie locali all’interno delle istituzioni stesse.leggi tutto
Consigli di salute
I denti e la loro funzione: qual è la differenza fra incisivi, canini, premolari e molari?
Ogni tipo ha una posizione ben precisa lungo l’arcata dentale e svolge una funzione specificaleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Cantando di draghi e fantasy, l'Ensemble Augusta di Mirandola premiato al Lucca Comics & Games
    Cantando di draghi e fantasy, l'Ensemble Augusta di Mirandola premiato al Lucca Comics & Games
    Nella prestigiosa gara musicale dedicata al repertorio di colonne sonore Fantasy e sigle di cartoni animati [...]
    Il Comune di Mirandola patrocina il convegno... sull'ospedale di Carpi
    Il Comune di Mirandola patrocina il convegno... sull'ospedale di Carpi
    Non è una sclelta di prammatica: dare o no il patrocinio, specie fuori dai propri confini, è un segnale politico, un endorsement[...]
    Ecco la nuova Ferrari Roma dolce vita
    Ecco la nuova Ferrari Roma dolce vita
    E' l'ultima nata della casa di Maranello[...]
    Per Camposanto ora c'è l'assessorato alla Gentilezza
    Per Camposanto ora c'è l'assessorato alla Gentilezza
    Lo ha deciso la sindaca, Monja Zaniboni,e la delega è stata assegnata all'assessora Ursula D'Agata.[...]
    Vengono dal Giappone a Mirandola per imparare come si fa la ricostruzione post sisma
    Vengono dal Giappone a Mirandola per imparare come si fa la ricostruzione post sisma
    Visita in Municipio della professoressa giapponese Akiko Nakajima, dottoressa in ingegneria e docente di edilizia abitativa alla Wayo University di Kyoto.[...]
    Sulla Bassa spunta l'arcobaleno
    Sulla Bassa spunta l'arcobaleno
    Uno spettacolo che ha incantato tutti[...]
    Una Ferrari di cioccolato da regalare a Schumacher
    Una Ferrari di cioccolato da regalare a Schumacher
    E' in mostra al festival Sciocola' di Modena[...]
    Da San Felice lo yoga in azienda di Simona Manicardi fa scuola a Bologna
    Da San Felice lo yoga in azienda di Simona Manicardi fa scuola a Bologna
    Un progetto utile a dipendenti ed azienda, di semplice realizzazione, formativo, poco oneroso e... al passo con i tempi.[...]
    Staffetta tra Milano e Modena per salvare una vita
    Staffetta tra Milano e Modena per salvare una vita
    Il paziente che ha ricevuto l’organo è già stato dimesso dall’ospedale[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: