SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Caccia, aperto il bando per diventare guardie volontarie ittico venatorie

Migliorare l’attività di vigilanza sulla caccia e la pesca. Con questo obiettivo la Provincia di Modena ha pubblicato il bando per individuare le guardie volontarie ittico-venatorie che collaboreranno nei prossimi tre anni con la Polizia provinciale nelle attività di controllo.

Possono presentare domanda, entro le ore 13 di lunedì 17 giugno, le associazioni di volontariato e i singoli volontari abilitati alla vigilanza ittico-venatoria.

Dopo la procedura di selezione, la Provincia stipulerà apposite convenzioni con le associazioni per un’attività viene effettuata a titolo gratuito e con il coordinamento della Polizia provinciale.

Gli agenti della Polizia provinciale sono 16 più il comandante, a cui si aggiungono oltre 70 guardie volontarie faunistico-venatorie, attualmente in servizio con compiti, appunto, di vigilanza: quelle degli Atc e delle Aziende faunistiche venatorie, singoli volontari o aderenti ad associazioni tra cui le Gev e le Gel.

Come sottolinea Fabio Leonelli, comandante della Polizia provinciale, «il ruolo dei volontari è fondamentale per garantire un sempre più efficace presidio del territorio affinché le attività di svolgano nel rispetto delle regole».

Nel corso del 2018 la Polizia provinciale di Modena ha effettuato 1513 controlli di cui 1261 in materia di caccia e 252 in materia di pesca, con un aumento di circa il dieci per cento rispetto all’anno precedente.

Le sanzioni amministrative sono state 413 in materia di caccia e 14 in materia di pesca.

I controlli si estendono a un territorio vasto 250 mila ettari, con circa 160 mila ettari di superficie cacciabile, 60 mila ettari di aree protette e le aree vicine ai centri abitati dove è vietato cacciare; inoltre la Polizia provinciale gestisce e coordina i piani di controllo delle nutrie a tutela degli argini dei fiumi in collaborazione con i Comuni, e dei cinghiali, contro i danni all’agricoltura.

Con il piano di potenziamento dei mezzi nuova Panda 4×4 per la polizia provinciale

Per l’attività di vigilanza la Polizia provinciale di Modena può contare d’ora in poi su un nuovo mezzo: una automobile Panda 4×4 adatta ai percorsi sterrati, acquistata di recente dall’ente nell’ambito di un piano di potenziamento dei mezzi in dotazione.

L’auto riporta sulla fiancata la scritta “Polizia locale”, come prevede la legge regionale.

Rubriche

Glocal
Le elezioni dei numeri
La Lega, partito politico che non ha mai nascosto il proprio euroscetticismo, anzi ne ha fatto anche una sorta di portabandiera, è il primo partito italiano che occuperà più scranni nell’Europarlamento.leggi tutto
Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    Cerimonia di inaugurazione del restaurato monumento che è diventato simbolo di Modena[...]
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    E' diventato capo della segreteria politica del presidente della Regione[...]
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Carlo era uno dei papabili assessori se avesse vinto Ganzerli. Giuliano è tra i fedelissimi della Lega[...]
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Al Concorso d'Eleganza Villa d'Este[...]
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    All'interno dell'area golenale ricade l'importante svincolo autostradale A1 Autosole con l'A22 Autobrennero.[...]
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Lo dice l’Osservatorio Geofisico del DIEF - Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore[...]
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Il mezzo era posteggiato in un terreno che è stato eroso dalla piena facendolo precipitare nel torrente, affluente del Secchia[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: