Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Nuovo presidente per Arginiamo: è Vittorio Cajò, che lascia il Movimento 5 Stelle

BASTIGLIA – Nuovo presidente per Arginiamo: è Vittorio Cajò, che lascia il Movimento 5 Stelle. La nomina è arrivata nel corso dell’ultima riuinione del direttivo del comitato di cittadini ArginiaMO. L’ordine del giorno comprendeva parecchi punti, tra cui la nomina del nuovo presidente, dopo la tristissima dipartita di Stefano Brandoli.
Il neo-presidente è Vittorio Cajò, attivista molto noto e competente, che molti conoscono, soprattutto a Bastiglia e nel resto della Bassa per la sua recente corsa per una candidatura alle Europee con il Movimento 5 Stelle.
“Per onorare questa nomina, ma soprattutto per svolgere in maniera del tutto scevra da ombre di possibili conflitti di interesse per quanto praticamente inesistenti – spiega Vittorio Cajò in una nota – lasciaoda questo momento ogni forma di attivismo politico.
Il Comitato Cittadino ArginiaMO è prima di tutto infatti un soggetto apolitico. Ciò significa che il comitato si rivolge a qualsiasi amministratore della cosa pubblica, in quanto democraticamente eletto dai cittadini, al di là di qualsiasi colore politico.
Perciò, tutti i cittadini che si riconoscono nella battaglia portata avanti da ArginiaMO (e sono ogni giorno di più) per la messa in sicurezza reale e concreta del nostro nodo idraulico sappiano che essi saranno chiamati a fare ogni giorno di più “massa critica” per sopportare i nostri sindaci.
Solo così infatti, tutti assieme i sindaci con i cittadini che rappresentano, si potrà riuscire a sormontare ciò che ad oggi sembra insormontabile oltre ché irragionevole dopo ben cinque anni dalla tragedia del Secchia che ha spazzato via una vita umana, i beni di innumerevoli famiglie e impoverito la nostra terra svalutando grandemente i nostri beni immobili. Ciò, senza contare l’incredibile dose di stress che si impadronisce di noi tutti appena vediamo il cielo oscurarsi, la pioggia permanere e il livelli idrometrici dei nostri fiumi -soprattutto il Secchia- alzarsi per poi raggiungere quote di imminente pericolo e… paralizzarsi per giorni e giorni sottoponendo gli argini a pressioni continuative terrificanti”.

LA RIUNONE DEL DIRETTIVO DI ARGINIAMO

Il 12 giugno 2019 si è tenuta la riunione del direttivo di ArginiaMO, il comitato cittadino della Bassa Modenese sorto all’indomani dell’alluvione del fiume Secchia finalizzato alla messa in sicurezza di questo problematico nodo idraulico, e che oggi conta quasi 500 iscritti con una frequenza di visite alla propria pagina FaceBook sempre più diffusa (https://www.facebook.com/ArginiaMO.gennaio.2014/). L’Ordine del Giorno comprendeva parecchi punti, tra cui la nomina del nuovo presidente, dopo la tristissima dipartita di Stefano Brandoli. Il neo-presidente eletto è Vittorio Cajò, che molti conoscono, soprattutto a Bastiglia.
Per onorare questa nomina, ma soprattutto per svolgere in maniera del tutto scevra da ombre di possibili conflitti di interesse per quanto praticamente inesistenti, Vittorio Cajò lascia da questo momento ogni forma di attivismo politico. Il Comitato Cittadino ArginiaMO (comitato.arginiamo.gennaio2014@gmail.com) è prima di tutto infatti un soggetto apolitico. Ciò significa che il comitato si rivolge a qualsiasi amministratore della cosa pubblica, in quanto democraticamente eletto dai cittadini, al di là di qualsiasi colore politico.
Perciò, tutti i cittadini che si riconoscono nella battaglia portata avanti da ArginiaMO per la messa in sicurezza reale e concreta del nostro nodo idraulico devono sapere che essi sono chiamati a fare ogni giorno di più “massa critica” per sopportare anche grazie ad ArginiaMO i propri sindaci, che sono l’interlocutore con il potere centrale.
Solo così infatti, tutti assieme i sindaci con i cittadini che essi rappresentano, si potrà riuscire a sormontare ciò che ad oggi appare ancora insormontabile oltre ché irragionevole dopo beOn cinque anni dalla tragedia del Secchia che ha spazzato via una vita umana, i beni di innumerevoli famiglie e impoverito la nostra terra svalutando grandemente i nostri beni immobili. Ciò, senza contare l’incredibile dose di stress che si impadronisce di noi tutti appena vediamo il cielo oscurarsi, la pioggia permanere e il livelli idrometrici dei nostri fiumi -soprattutto il Secchia- alzarsi fino a raggiungere quote di imminente pericolo. Per poi assistere all’immobilità per giorni e giorni di questo vero e proprio mare, che sottopone gli argini a pressioni continuative terrificanti.

Nel direttivo del 12 giugno è stato anche deciso di varare due iniziative volte a creare maggiore rappresentatività ai cittadini e trasparenza sull’operato che concerne i nostri fiumi. Si tratta rispettivamente dei progetti “Cohesion Citizen Group” e “Board Transparency River”. Il primo si propone l’aggregazione dei comuni rivieraschi alla spinta risanatrice del nostro nodo idraulico con criteri d’eccellenza, di cui il comitato ArginiaMO si fa promotore; il secondo invece è teso alla creazione da parte degli enti di competenza di un semplice portale internet in cui i cittadini tutti potranno identificare in maniera intuitiva ed immediata qualsiasi punto del tracciato idraulico, vederne la situazione idrogeologica, la presenza di eventuali cantieri e soprattutto prendere conoscenza dei lavori programmati, del loro stato di avanzamento, del responsabile, del costo dell’intervento e della tempistica, compresi eventuali ritardi. È da 2014 che ArginiaMO questa innocente e legittima richiesta di chiarezza.NIAM

Il 12 giugno 2019 si è tenuta la riunione del direttivo di ArginiaMO, il comitato cittadino della Bassa Modenese sorto all’indomani dell’alluvione del fiume Secchia finalizzato alla messa in sicurezza di questo problematico nodo idraulico, e che oggi conta quasi 500 iscritti con una frequenza di visite alla propria pagina FaceBook sempre più diffusa (https://www.facebook.com/ArginiaMO.gennaio.2014/). L’Ordine del Giorno comprendeva parecchi punti, tra cui la nomina del nuovo presidente, dopo la tristissima dipartita di Stefano Brandoli. Il neo-presidente eletto è Vittorio Cajò, che molti conoscono, soprattutto a Bastiglia.
Per onorare questa nomina, ma soprattutto per svolgere in maniera del tutto scevra da ombre di possibili conflitti di interesse per quanto praticamente inesistenti, Vittorio Cajò lascia da questo momento ogni forma di attivismo politico. Il Comitato Cittadino ArginiaMO (comitato.arginiamo.gennaio2014@gmail.com) è prima di tutto infatti un soggetto apolitico. Ciò significa che il comitato si rivolge a qualsiasi amministratore della cosa pubblica, in quanto democraticamente eletto dai cittadini, al di là di qualsiasi colore politico.
Perciò, tutti i cittadini che si riconoscono nella battaglia portata avanti da ArginiaMO per la messa in sicurezza reale e concreta del nostro nodo idraulico devono sapere che essi sono chiamati a fare ogni giorno di più “massa critica” per sopportare anche grazie ad ArginiaMO i propri sindaci, che sono l’interlocutore con il potere centrale.
Solo così infatti, tutti assieme i sindaci con i cittadini che essi rappresentano, si potrà riuscire a sormontare ciò che ad oggi appare ancora insormontabile oltre ché irragionevole dopo ben cinque anni dalla tragedia del Secchia che ha spazzato via una vita umana, i beni di innumerevoli famiglie e impoverito la nostra terra svalutando grandemente i nostri beni immobili. Ciò, senza contare l’incredibile dose di stress che si impadronisce di noi tutti appena vediamo il cielo oscurarsi, la pioggia permanere e il livelli idrometrici dei nostri fiumi -soprattutto il Secchia- alzarsi fino a raggiungere quote di imminente pericolo. Per poi assistere all’immobilità per giorni e giorni di questo vero e proprio mare, che sottopone gli argini a pressioni continuative terrificanti.

Nel direttivo del 12 giugno è stato anche deciso di varare due iniziative volte a creare maggiore rappresentatività ai cittadini e trasparenza sull’operato che concerne i nostri fiumi. Si tratta rispettivamente dei progetti “Cohesion Citizen Group” e “Board Transparency River”. Il primo si propone l’aggregazione dei comuni rivieraschi alla spinta risanatrice del nostro nodo idraulico con criteri d’eccellenza, di cui il comitato ArginiaMO si fa promotore; il secondo invece è teso alla creazione da parte degli enti di competenza di un semplice portale internet in cui i cittadini tutti potranno identificare in maniera intuitiva ed immediata qualsiasi punto del tracciato idraulico, vederne la situazione idrogeologica, la presenza di eventuali cantieri e soprattutto prendere conoscenza dei lavori programmati, del loro stato di avanzamento, del responsabile, del costo dell’intervento e della tempistica, compresi eventuali ritardi. È da 2014 che ArginiaMO questa innocente e legittima richiesta di chiarezza.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Disabilità e lavoro, la storia di Giulia di Concordia e della sua malattia rara
Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si puòleggi tutto
Consigli di salute
I 5 consigli per un sorriso più sano
Ci sono anche comportamenti che provocano problemi, a partire dal vizio di masticare le matite (o le penne) oppure il ghiaccio. leggi tutto
Consigli di salute
Impianto dentale con poco osso
Le uniche soluzioni sono le protesi rimovibili o innesti di osso per via chirurgica.leggi tutto
Glocal
Temporary management: cosa dice il mercato
Il 16 gennaio, a Milano si è tenuto il Convegno dall’inequivocabile titolo “Temporary e Fractional Management in PMI e start up” organizzato da AIDP (Associazione Italiana Direzione Personale) e ANDAF (Associazione Nazionale Direttori Amministrativi e Finanziari) con il contributo di AISOM, BFF Banking Group e Temporary Management & Capital Advisors. leggi tutto
Disabilità e lavoro, intervista a Enrica Quaglio, manager risorse umane
Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si puòleggi tutto
Consigli di salute
Implantologia a carico immediato
L'età non conta, in mancanza di uno o più denti la reazione più diffusa è la perdita di sicurezza e autostima, aggravate dal disagio nella masticazione.leggi tutto
Consigli di salute
La buona alimentazione è amica dei denti
Semaforo rosso, invece, per alcol e fumoleggi tutto
Glocal
Laurea o diploma: questo è il dilemma
Il diploma di istruzione tecnica e professionale garantisce maggiori possibilità occupazionali rispetto alla laurea.leggi tutto
Consigli di salute
Impianto dentale, protesi e ponte dentale: Ecco come sostituire i denti mancanti
Ci sono delle soluzioni per rimpiazzare i denti mancanti? La risposta è sicuramente sìleggi tutto
Disabilità e diritto al lavoro. In scadenza il prospetto informativo disabili 2020
L'esperta di risorse umane e formazione Francesca Monari parla della scadenza del prossimo 31 gennaioleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disabilità e lavoro, la storia di Giulia di Concordia e della sua malattia rara
    Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si può[...]
    Disabilità e lavoro, intervista a Enrica Quaglio, manager risorse umane
    Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si può[...]
    Disabilità e diritto al lavoro. In scadenza il prospetto informativo disabili 2020
    L'esperta di risorse umane e formazione Francesca Monari parla della scadenza del prossimo 31 gennaio[...]

    Curiosità

    Ha visto nascere migliaia di bimbi, ultimo giorno di lavoro per l'amata puericultrice Rosa
    Ha visto nascere migliaia di bimbi, ultimo giorno di lavoro per l'amata puericultrice Rosa
    Per lei un momento di festa e di dolcezza che ha coinvolto tutto il reparto del Ramazzini di Carpi[...]
    A Bologna nasce la lumaca gourmet
    A Bologna nasce la lumaca gourmet
    Prodotti 20 quintali, senza pesticidi ed ecosostenibile[...]
    Utenze, RC auto e telefonia: con il confronto tariffe risparmi per le famiglie fino all’8%
    Utenze, RC auto e telefonia: con il confronto tariffe risparmi per le famiglie fino all’8%
    Coi tool di confronto prezzi dei principali servizi, un incremento nel risparmio per un nucleo familiare [...]
    Davide Gaddi da Mirandola a Rai 1 per "I soliti ignoti"
    Davide Gaddi da Mirandola a Rai 1 per "I soliti ignoti"
    Martedi sera nella popolare trasmissione della rete ammiraglia c'era anche lui[...]
    "Guida e basta", appello degli artisti di Sanremo per la sicurezza stradale
    "Guida e basta", appello degli artisti di Sanremo per la sicurezza stradale
    Hanno aderito anche Piero Pelù, Tosca, Irene Grandi, Raphael Gualazzi, Bobby Solo, Fiorello, Francesco Gabbani, Levante, Michele Zarrillo, Alba Parietti[...]
    Cavezzo contro l'esibizione di Junior Cally a Sanremo
    Cavezzo contro l'esibizione di Junior Cally a Sanremo
    Amministrare - spiega la sindaca Lisa Luppi - significa anche prendere posizione su questioni non prettamente locali, per promuovere un certo tipo di valori etici.[...]
    Da Ravarino a Parigi con le celle a idrogeno inventate già 20 anni fa
    Da Ravarino a Parigi con le celle a idrogeno inventate già 20 anni fa
    E' la storia di Roberto Pizzi, professione artigiano[...]
    A Zocca festa grande per il compleanno di Vasco Rossi
    A Zocca festa grande per il compleanno di Vasco Rossi
    Ci saranno le luminarie con il testo di 'Albachiara' una delle canzoni più celebri del rocker modenese.[...]