Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Nuovo presidente per Arginiamo: è Vittorio Cajò, che lascia il Movimento 5 Stelle

BASTIGLIA – Nuovo presidente per Arginiamo: è Vittorio Cajò, che lascia il Movimento 5 Stelle. La nomina è arrivata nel corso dell’ultima riuinione del direttivo del comitato di cittadini ArginiaMO. L’ordine del giorno comprendeva parecchi punti, tra cui la nomina del nuovo presidente, dopo la tristissima dipartita di Stefano Brandoli.
Il neo-presidente è Vittorio Cajò, attivista molto noto e competente, che molti conoscono, soprattutto a Bastiglia e nel resto della Bassa per la sua recente corsa per una candidatura alle Europee con il Movimento 5 Stelle.
“Per onorare questa nomina, ma soprattutto per svolgere in maniera del tutto scevra da ombre di possibili conflitti di interesse per quanto praticamente inesistenti – spiega Vittorio Cajò in una nota – lasciaoda questo momento ogni forma di attivismo politico.
Il Comitato Cittadino ArginiaMO è prima di tutto infatti un soggetto apolitico. Ciò significa che il comitato si rivolge a qualsiasi amministratore della cosa pubblica, in quanto democraticamente eletto dai cittadini, al di là di qualsiasi colore politico.
Perciò, tutti i cittadini che si riconoscono nella battaglia portata avanti da ArginiaMO (e sono ogni giorno di più) per la messa in sicurezza reale e concreta del nostro nodo idraulico sappiano che essi saranno chiamati a fare ogni giorno di più “massa critica” per sopportare i nostri sindaci.
Solo così infatti, tutti assieme i sindaci con i cittadini che rappresentano, si potrà riuscire a sormontare ciò che ad oggi sembra insormontabile oltre ché irragionevole dopo ben cinque anni dalla tragedia del Secchia che ha spazzato via una vita umana, i beni di innumerevoli famiglie e impoverito la nostra terra svalutando grandemente i nostri beni immobili. Ciò, senza contare l’incredibile dose di stress che si impadronisce di noi tutti appena vediamo il cielo oscurarsi, la pioggia permanere e il livelli idrometrici dei nostri fiumi -soprattutto il Secchia- alzarsi per poi raggiungere quote di imminente pericolo e… paralizzarsi per giorni e giorni sottoponendo gli argini a pressioni continuative terrificanti”.

LA RIUNONE DEL DIRETTIVO DI ARGINIAMO

Il 12 giugno 2019 si è tenuta la riunione del direttivo di ArginiaMO, il comitato cittadino della Bassa Modenese sorto all’indomani dell’alluvione del fiume Secchia finalizzato alla messa in sicurezza di questo problematico nodo idraulico, e che oggi conta quasi 500 iscritti con una frequenza di visite alla propria pagina FaceBook sempre più diffusa (https://www.facebook.com/ArginiaMO.gennaio.2014/). L’Ordine del Giorno comprendeva parecchi punti, tra cui la nomina del nuovo presidente, dopo la tristissima dipartita di Stefano Brandoli. Il neo-presidente eletto è Vittorio Cajò, che molti conoscono, soprattutto a Bastiglia.
Per onorare questa nomina, ma soprattutto per svolgere in maniera del tutto scevra da ombre di possibili conflitti di interesse per quanto praticamente inesistenti, Vittorio Cajò lascia da questo momento ogni forma di attivismo politico. Il Comitato Cittadino ArginiaMO (comitato.arginiamo.gennaio2014@gmail.com) è prima di tutto infatti un soggetto apolitico. Ciò significa che il comitato si rivolge a qualsiasi amministratore della cosa pubblica, in quanto democraticamente eletto dai cittadini, al di là di qualsiasi colore politico.
Perciò, tutti i cittadini che si riconoscono nella battaglia portata avanti da ArginiaMO per la messa in sicurezza reale e concreta del nostro nodo idraulico devono sapere che essi sono chiamati a fare ogni giorno di più “massa critica” per sopportare anche grazie ad ArginiaMO i propri sindaci, che sono l’interlocutore con il potere centrale.
Solo così infatti, tutti assieme i sindaci con i cittadini che essi rappresentano, si potrà riuscire a sormontare ciò che ad oggi appare ancora insormontabile oltre ché irragionevole dopo beOn cinque anni dalla tragedia del Secchia che ha spazzato via una vita umana, i beni di innumerevoli famiglie e impoverito la nostra terra svalutando grandemente i nostri beni immobili. Ciò, senza contare l’incredibile dose di stress che si impadronisce di noi tutti appena vediamo il cielo oscurarsi, la pioggia permanere e il livelli idrometrici dei nostri fiumi -soprattutto il Secchia- alzarsi fino a raggiungere quote di imminente pericolo. Per poi assistere all’immobilità per giorni e giorni di questo vero e proprio mare, che sottopone gli argini a pressioni continuative terrificanti.

Nel direttivo del 12 giugno è stato anche deciso di varare due iniziative volte a creare maggiore rappresentatività ai cittadini e trasparenza sull’operato che concerne i nostri fiumi. Si tratta rispettivamente dei progetti “Cohesion Citizen Group” e “Board Transparency River”. Il primo si propone l’aggregazione dei comuni rivieraschi alla spinta risanatrice del nostro nodo idraulico con criteri d’eccellenza, di cui il comitato ArginiaMO si fa promotore; il secondo invece è teso alla creazione da parte degli enti di competenza di un semplice portale internet in cui i cittadini tutti potranno identificare in maniera intuitiva ed immediata qualsiasi punto del tracciato idraulico, vederne la situazione idrogeologica, la presenza di eventuali cantieri e soprattutto prendere conoscenza dei lavori programmati, del loro stato di avanzamento, del responsabile, del costo dell’intervento e della tempistica, compresi eventuali ritardi. È da 2014 che ArginiaMO questa innocente e legittima richiesta di chiarezza.NIAM

Il 12 giugno 2019 si è tenuta la riunione del direttivo di ArginiaMO, il comitato cittadino della Bassa Modenese sorto all’indomani dell’alluvione del fiume Secchia finalizzato alla messa in sicurezza di questo problematico nodo idraulico, e che oggi conta quasi 500 iscritti con una frequenza di visite alla propria pagina FaceBook sempre più diffusa (https://www.facebook.com/ArginiaMO.gennaio.2014/). L’Ordine del Giorno comprendeva parecchi punti, tra cui la nomina del nuovo presidente, dopo la tristissima dipartita di Stefano Brandoli. Il neo-presidente eletto è Vittorio Cajò, che molti conoscono, soprattutto a Bastiglia.
Per onorare questa nomina, ma soprattutto per svolgere in maniera del tutto scevra da ombre di possibili conflitti di interesse per quanto praticamente inesistenti, Vittorio Cajò lascia da questo momento ogni forma di attivismo politico. Il Comitato Cittadino ArginiaMO (comitato.arginiamo.gennaio2014@gmail.com) è prima di tutto infatti un soggetto apolitico. Ciò significa che il comitato si rivolge a qualsiasi amministratore della cosa pubblica, in quanto democraticamente eletto dai cittadini, al di là di qualsiasi colore politico.
Perciò, tutti i cittadini che si riconoscono nella battaglia portata avanti da ArginiaMO per la messa in sicurezza reale e concreta del nostro nodo idraulico devono sapere che essi sono chiamati a fare ogni giorno di più “massa critica” per sopportare anche grazie ad ArginiaMO i propri sindaci, che sono l’interlocutore con il potere centrale.
Solo così infatti, tutti assieme i sindaci con i cittadini che essi rappresentano, si potrà riuscire a sormontare ciò che ad oggi appare ancora insormontabile oltre ché irragionevole dopo ben cinque anni dalla tragedia del Secchia che ha spazzato via una vita umana, i beni di innumerevoli famiglie e impoverito la nostra terra svalutando grandemente i nostri beni immobili. Ciò, senza contare l’incredibile dose di stress che si impadronisce di noi tutti appena vediamo il cielo oscurarsi, la pioggia permanere e il livelli idrometrici dei nostri fiumi -soprattutto il Secchia- alzarsi fino a raggiungere quote di imminente pericolo. Per poi assistere all’immobilità per giorni e giorni di questo vero e proprio mare, che sottopone gli argini a pressioni continuative terrificanti.

Nel direttivo del 12 giugno è stato anche deciso di varare due iniziative volte a creare maggiore rappresentatività ai cittadini e trasparenza sull’operato che concerne i nostri fiumi. Si tratta rispettivamente dei progetti “Cohesion Citizen Group” e “Board Transparency River”. Il primo si propone l’aggregazione dei comuni rivieraschi alla spinta risanatrice del nostro nodo idraulico con criteri d’eccellenza, di cui il comitato ArginiaMO si fa promotore; il secondo invece è teso alla creazione da parte degli enti di competenza di un semplice portale internet in cui i cittadini tutti potranno identificare in maniera intuitiva ed immediata qualsiasi punto del tracciato idraulico, vederne la situazione idrogeologica, la presenza di eventuali cantieri e soprattutto prendere conoscenza dei lavori programmati, del loro stato di avanzamento, del responsabile, del costo dell’intervento e della tempistica, compresi eventuali ritardi. È da 2014 che ArginiaMO questa innocente e legittima richiesta di chiarezza.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    I giovani mirandolesi alla trasmissione Rob-O-Cod, un game show televisivo italiano dedicato al "coding" e alla robotica[...]
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    La tecnologia accorcia le distanze tra Modena ed i Paesi in cui non è ancora possibile tornare a viaggiare per promuovere il prodotto[...]
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    E' arrivata in udienza a Bologna la polemica tra il conduttore televisivo e il virologo [...]
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    Eì stata votata dagli ascoltatori delle radio italiane. Uscì il 30 aprile 1979 sul lato B dell'album "Non siamo mica gli Americani", poi ristampata proprio con il titolo di Albachiara a causa del suo immediato successo.[...]
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Andrà insieme alle altre che hanno vinto un titolo alla finale nazionale a Salsomaggiore nel prossimo maggio 2021, nella sede di Miss Italia.[...]
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Primo corso di formazione per operatori in interventi assistiti con gli animali[...]
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    Al termine le riprese del documentario musicale, co-prodotto dal Centro Musica di Modena[...]
    C'è San Prospero a X Factor, con la musica de "I trillici"
    C'è San Prospero a X Factor, con la musica de "I trillici"
    Due chiacchiere surreali con la band indie rock in corsa per le selezioni del popolare reality show[...]
    Deturpano i cartelli coi limiti di velocità per farli diventare anti "5G"
    Deturpano i cartelli coi limiti di velocità per farli diventare anti "5G"
    Sono comparsi a Mirandola, tra Massa Finalese e Finale e nel Mantovano, verso Poggio Rusco, e tra Moglia e San Giovanni di Concordia, e andando verso il Ferrarese.[...]
    Bomporto, gli auguri del sindaco alla centenaria Emilia Martinelli
    Bomporto, gli auguri del sindaco alla centenaria Emilia Martinelli
    Il sindaco Angelo Giovannini ha fatto visita alla centenaria Emilia Martinelli per farle gli auguri di compleanno[...]