Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Regioni e Governo firmano un Piano d’azione per il miglioramento della qualità dell’aria

Insieme contro lo smog che attanaglia le città e spesso rende l’aria irrespirabile con conseguenze gravi per la salute dei cittadini. Oggi a Torino, nel corso dell’appuntamento “Clean Air Dialogue”, Governo e Regioni hanno firmato un Piano d’azione che ha l’obiettivo di migliorare la qualità dell’aria in tutt’Italia e di promuovere un dialogo e un confronto attivo sul tema con l’Unione europea.

Con risorse pari a 400 milioni di euro l’anno, per il prossimo triennio 2019-2021 sarà finanziato un Programma nazionale di contenimento dell’inquinamento atmosferico e saranno realizzati interventi per la razionalizzazione dei sussidi ambientalmente dannosi, per abbattere le emissioni di ammoniaca e limitare l’abbruciamento di residui vegetali in agricoltura. Capitolo importante la promozione della mobilità sostenibile, attraverso sei azioni che prevedono anche incentivi alla mobilità attiva e alla micro-mobilità elettrica. Allo stesso modo saranno incentivati impianti di riscaldamento eco-sostenibili nelle abitazioni e programmi per la chiusura o la trasformazione degli impianti alimentati a carbone.

Il documento è stato sottoscritto dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dal ministro all’Ambiente, Sergio Costa, e dagli altri ministri competenti, dal presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, in qualità di presidente della Conferenza delle Regioni, intervenuto, insieme all’assessore regionale all’Ambiente, Paola Gazzolo, ai lavori della giornata. Presente il commissario europeo all’Ambiente, Karmenu Vella.

“Un Piano significativo- spiega Bonaccini– che si pone lungo una strada che avevamo già da tempo indicato al Governo. È del 2017 la firma dell’accordo delle Regioni del bacino padano – Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto – per contrastare l’inquinamento atmosferico con un impegno che va oltre i confini territoriali e il colore politico, in una logica d’area vasta e che, con la firma di oggi, potrà contare su 180 milioni di euro l’anno di fondi nazionali per il prossimo triennio. Finalmente oggi ci si pone in un’ottica strategica e di collaborazione istituzionale delineando un percorso comune per adottare misure normative, programmatiche e finanziarie condivise attraverso un’unità di coordinamento del Piano istituita presso la Presidenza del Consiglio e che vedrà la partecipazione attiva e propositiva delle Regioni”.

Il Piano d’azione siglato oggi ha alle spalle un lavoro condiviso fra Governo, sei ministeri (Ambiente, Economia, Sviluppo economico, Infrastrutture e Trasporti, Politiche agricole e Salute), Regioni e Province autonome e contiene misure relative ai tre settori che più di tutti sono causa degli alti livelli di inquinamento: trasporti, agricoltura e riscaldamento domestico a biomassa.

Settori che hanno visto l’Emilia-Romagna al lavoro in questi anni con una serie di misure, quali quelle per la mobilità sostenibile – rinnovo dell’intero parco rotabile in corso, bus gratis a chi ha l’abbonamento al servizio ferroviario regionale, l’ecobonus da 191 euro per chi acquista l’auto ibrida, pari al costo del bollo, il rinnovo dei bus con il passaggio a mezzi a basso impatto ambientale, i contributi regionali per la rottamazione dei veicoli commerciali e di privati più inquinanti e l’acquisto di mezzi non inquinanti (fino a 10mila euro per quelli commerciali e fino a 3mila euro per quelli di privati, fino a Euro4), 1.500 colonnine per la ricarica delle auto elettriche, 135 chilometri di nuove piste ciclabili. Ancora: i 14 milioni di euro dal Piano di sviluppo rurale per ridurre le emissioni di ammoniaca derivanti dalle attività zootecniche e i 2 milioni di euro dall’Accordo di bacino padano per migliorare le tecniche di applicazione dei fertilizzanti.

Le richieste delle Regioni
E a sostegno di questo sforzo comune, le Regioni hanno indirizzato all’Ue otto richieste concrete per accelerare il processo di miglioramento, a partire dalla redistribuzione delle risorse europee per aree specifiche e in modo proporzionale rispetto ai costi da affrontare per il risanamento della qualità dell’aria, questione cruciale proprio per il Bacino padano. E poi la definizione di obiettivi prioritari su cui indirizzare i contributi, quali la riduzione delle emissioni di particolato, ossidi di azoto, ammoniaca, composti organici volatili e solfati. E ancora la definizione chiara dei tempi per il raggiungimento dei valori limite che tenga conto delle diverse condizioni orografiche e meteoclimatiche dei territori e, in ragione di questa considerazione, l’approvazione di uno schema di riduzione progressiva basato su parametri in grado di misurare lo “sforzo nel tempo” richiesto, oltre a una valutazione di fattibilità e di impatto complessivo che preceda l’introduzione di nuovi limiti più restrittivi. Altre richieste riguardano le direttive Nitrati con la richiesta di agire sul ciclo dell’azoto, l’anticipazione a prima del 2022 di quella per gli apparecchi di combustione biomasse (Ecodesgin) e misure per rendere più efficace la direttiva sulle infrastrutture per carburanti alternativi (Dafi).

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    San Felice "ed 'na volta", i detti e le espressioni dialettali della tradizione
    San Felice "ed 'na volta", i detti e le espressioni dialettali della tradizione
    Grazie alla collaborazione di tanti sanfeliciani sul gruppo "Sei di San Felice se"[...]
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    E' coperta da una sostanza idro oleofobica che fa scivolare le goccioline con il virus che tentano di attaccarsi alla mascherina[...]
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Bautista collabora da aprile 2019 con il producer salentino Machweo[...]
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    I giovani mirandolesi alla trasmissione Rob-O-Cod, un game show televisivo italiano dedicato al "coding" e alla robotica[...]
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    La tecnologia accorcia le distanze tra Modena ed i Paesi in cui non è ancora possibile tornare a viaggiare per promuovere il prodotto[...]
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    E' arrivata in udienza a Bologna la polemica tra il conduttore televisivo e il virologo [...]
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    Eì stata votata dagli ascoltatori delle radio italiane. Uscì il 30 aprile 1979 sul lato B dell'album "Non siamo mica gli Americani", poi ristampata proprio con il titolo di Albachiara a causa del suo immediato successo.[...]
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Andrà insieme alle altre che hanno vinto un titolo alla finale nazionale a Salsomaggiore nel prossimo maggio 2021, nella sede di Miss Italia.[...]
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Primo corso di formazione per operatori in interventi assistiti con gli animali[...]
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    Al termine le riprese del documentario musicale, co-prodotto dal Centro Musica di Modena[...]