Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Precari della ricostruzione pronti alla mobilitazione: “Non ci danno il salario di produttività”

MIRANDOLA E DINTORNI  – Sono terminate da alcuni giorni le consultazioni dei lavoratori in somministrazione della provincia di Modena operanti alla ricostruzione post-sisma del 2012, durante le assemblee sindacali fatte in tutto il territorio, a cui hanno preso parte anche numerosi lavoratori, provenienti dalle provincie di Reggio Emilia e Ferrara. Si tratta di oltre 400 lavoratori tra architetti, geometri, assistenti sociali, amministrativi e tecnici, psicologi, ecc… operanti nei Comuni e nelle Unioni Terre d’Argine, Area Nord e Unione del Sorbara.
Oltre alle problematiche, ormai “fisiologiche” che si riscontrano ad ogni cambio appalto (il 16 giugno è infatti scaduta la commessa con Manpower e dal 17 giugno è subentrata Randstad Italia Spa), come ad esempio l’azzeramento del periodo di ferie maturato negli anni precedenti, da metà giugno si sta ponendo di nuovo il problema del salario accessorio basato sulla produttività, su cui i lavoratori si sono dimostrati particolarmente sensibili.
Negli incontri svolti in sede regionale nelle scorse settimane infatti, i sindacati Nidil Cgil, Felsa Cisl Uiltemp Uil di Modena e Bologna, unitamente alle Rsu, hanno più volte richiesto e sollecitato, sia alla struttura Commissariale regionale, sia alle Unioni dei comuni modenesi (Terre d’Argine, comuni Area Nord e Sorbara), anche attraverso lettere specifiche firmate congiuntamente con la categoria del pubblico impiego Fp Cgil, una presa in carico del problema sulla mancata erogazione del salario di produttività, spettante sia per legge che per effetto dei vigenti CCNL di settore. Lettere che però ad oggi ancora non hanno trovato alcuna risposta.
Indignati dalla mancanza di risposte e dal rimpallo istituzionale che ne deriva, tra Comuni, Unioni e struttura Regionale, i lavoratori riunitisi in assemblea nei giorni scorsi, hanno dato fermo mandato alle Rsu ed ai sindacati di sollecitare uno sforzo di responsabilità dei vari soggetti pubblici, oltre che chiaramente dell’agenzia per il lavoro Randstad (che però in questa vertenza è un soggetto passivo, in quanto dipende dalla valutazione sulla produttività da parte dei Comuni), dichiarando che in assenza di risposte, si vedranno costretti ad indire anche iniziative di mobilitazione, tese a rendere visibile la mancata applicazione della parità di trattamento salariale, definita a tutti i livelli sia dal CCNL Enti Locali, dalle contrattazioni territoriali decentrate, nonché dal recente rinnovo del CCNL della somministrazione di lavoro, applicato a tutti i lavoratori impegnati nella ricostruzione post-sisma.
“E’ ora di smetterla con questo ping pong istituzionale, i lavoratori meritano una risposta – afferma il segretario Nidil Cgil di Modena Alessandro Cambi – qui non si sta chiedendo nulla in più di quello che contrattualmente spetta di diritto”.
“Si facciano i confronti previsti, che i tempi sono già abbondantemente trascorsi – continua il segretario di Nidil Cgil – oppure non escludiamo che si possano intraprendere anche strade di natura legale, per tutelare una palese discriminazione fatta sulla testa di centinaia di lavoratori che da anni, pur in un contesto di incertezza contrattuale e di precarietà, contribuiscono alla ricostruzione dei nostri paesi e città, danneggiate dal sisma del 2012. Serve uno scatto di responsabilità che possa determinare anche un segnale di equità, per tutte queste persone”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Ecco le novità della legge di Bilancio 2020
Tra le nuove misure, c'è il bonus facciateleggi tutto
Consigli di salute
Piorrea o parodontite: cause, sintomi e rimedi
Se non adeguatamente trattata, porta alla progressiva perdita dei denti a causa del riassorbimento dell’osso e del tessuto gengivale da cui sono sostenuti.leggi tutto
Glocal
La mafia non può rubarci il futuro
"La mafia è una montagna di merda” scriveva Giuseppe Impastato, meglio conosciuto come Peppino, poco prima di essere assassinato per le sue intense e forti posizioni contro la mafia.leggi tutto
Consigli di salute
La Salute viaggia sul Web. Oltre il 75% degli Italiani s'informano su Google e sui Social
Le persone sono più autonome nella ricerca attiva di informazioni legate al benessere e alla saluteleggi tutto
Glocal
La responsabilità sociale fa bene ai conti aziendali
Il 74% degli italiani privilegia marchi aziendali che portano avanti azioni di valorizzazione delle diversità.leggi tutto
Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Curiosità

    Uno schermo led penetrabile dal corpo umano: è l'installazione artistica alla stazione di Bologna
    Uno schermo led penetrabile dal corpo umano: è l'installazione artistica alla stazione di Bologna
    Si intitola Morestalgia di Riccardo Benassi, a cura di Xing, è un ambiente composto da testo, suono e oggetti [...]
    La Ferrari è il brand più forte del mondo
    La Ferrari è il brand più forte del mondo
    Il valore del brand è pari a 9,1 miliardi di dollari, in crescita del 9% grazie al positivo andamento delle vendite e alla forza complessiva del marchio.[...]
    E a Bomporto c'è il cane più bello di tutta l'Esposizione canina
    E a Bomporto c'è il cane più bello di tutta l'Esposizione canina
    Si chiama Milo, il suo allenatore nonchè proprietario è il signor Fabrizio Ganzerli[...]
    Rapace ferito trovato a San Martino Carano
    Rapace ferito trovato a San Martino Carano
    E' stato notato da due assistenti civici, Giorgio e Gabriele Tellia di San Possidonio, che lo hanno salvato[...]
    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Davide Poluzzi e Simone Solieri hanno sfidato pioggia e vento[...]
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Da Bruschi (1981) a Calciolari, tutti sotto al Gonfalone[...]
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Venerdì 17 gennaio dal mattino al pomeriggio sarà possibile salire sulla torre di Levante di Palazzo Ducale a Modena[...]
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Provava a uscire dal solo ma non ce la faceva, e le ali sbattevano facendo diversi rumori che hanno insospettito i residenti.[...]
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    Il settimanale ha premiato le donne che combattono in prima linee per avere un mondo migliore [...]