Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Il sindaco Greco: “Col nuovo ospedale di Carpi, Mirandola condannata a ospedale di prossimità”

MIRANDOLA – “Col nuovo ospedale di Carpi, Mirandola condannata a ospedale di prossimità”. E’ la valutazione del neo sindaco di Mirandola Alberto Greco, che argomenta così la richiesta presentata in Conferenza sanitaria, assieme al collega sindaco di San Felice sul Panaro Michele Goldoni, di costruire invece un ospedale baricentrico tra Mirandola e Carpi.
Non è troppo tardi, assicura Greco, per cambiare i progetti.

Scrive il sindaco in una nota firmata assieme all’assessora Antonella Canossa:

I cittadini di Mirandola ed anche dei comuni limitrofi, cioè della Bassa in generale, hanno maturato una capacità di ragionare in modo lucido e di prefigurarsi scenari futuri andando ben oltre le dichiarazioni cui assistono: sono tutti pienamente consapevoli che la capacità del nostro sistema sanitario di essere sostenibile economicamente, continuando ad assicurare qualità delle cure, è una sfida continua e ogni anno costringe alla ricerca di un nuovo equilibrio. La spesa per farmaci innovativi, nuove tecnologie è crescente e non si può e non si deve rinunciare alla qualità ed all’eccellenza: le risorse devono essere allocate in modo ottimale. Per questo siamo consapevoli che qualunque tema della sanità debba essere affrontato anche con l’obiettivo di raggiungere la massima efficienza.

Guardando al futuro, la soluzione ottimale, cioè migliore sotto l’aspetto dell’efficienza, sarebbe l’ospedale baricentrico dell’Area Nord, ottenibile da una piena fusione di Carpi e Mirandola. La CTSS nel luglio del 2015 (prot.29/2015 del 16/07/2015) chiese alla Regione di verificare la possibilità di realizzare uno studio di fattibilità di un ospedale unico tra Mirandola e Carpi. Questo non è mai stato fatto ed anzi, poche settimane prima delle elezioni comunali del 26 maggio 2019, si è annunciato che Carpi avrà un nuovo ospedale, bypassando così ogni percorso logico e rigoroso di analisi di tutte le soluzioni alternative.

L’orientamento emerso nella CTSS di venerdì 28/06/2019 è di chiusura totale ed, oltre ai riferimenti citati nel Bilancio Preventivo AUSL 2019, anche il nuovo Direttore Generale di AUSL dott. Brambilla, nella illustrazione degli obiettivi strategici del suo mandato, ha esposto che è previsto il via alla fase di progettazione del nuovo ospedale di Carpi, di fatto già avvenuta con la costituzione di un gruppo di lavoro che ha già iniziato le attività per identificazione della sede e tempificazione preliminare del progetto.

I sindaci (o loro delegati) di Mirandola, Finale Emilia e San Felice sul Panaro hanno espresso parere contrario al Bilancio Preventivo, come era logico di fronte ad una tale impostazione. Le scelte fatte sino ad ora vedono gli ospedali di Mirandola e Carpi, integrati sotto l’aspetto gestionale ma classificati in maniera diversa, cioè Mirandola come ospedale di prossimità e Carpi come ospedale di area, intendendo come area l’intera area Nord; il nuovo ospedale di Carpi, che si vuole costruire, sarebbe dunque il nuovo ospedale di area e come tale di riferimento per tutto il bacino dell’area nord e Mirandola rimarrebbe ospedale di prossimità. Quindi nella migliore delle ipotesi l’ospedale di Mirandola resterebbe l’ospedale di prossimità che è oggi, cioè con attività a medio-bassa complessità.

Ma il punto è che certe decisioni possono essere riviste profondamente a distanza di poco tempo: come è stato per l’ospedale di Castelfranco Emilia, che nel Piano Attuativo Locale della Provincia di Modena 2011-2013 era classificato come ospedale di prossimità parimenti a Mirandola, Pavullo e Vignola, e poi con l’ulteriore taglio dei posti letto del 2015, è stato trasformato in Casa della Salute ed OsCo. Per l’area Nord si dovrebbe invece pensare ad un vero ospedale di area, baricentrico rispetto al bacino demografico da servire: la localizzazione di un ospedale è una operazione da condurre con il massimo rigore anche facendo ricorso a modelli matematici, senza deviazioni o cedimenti a motivazioni estranee. L’obiettivo deve essere la ricerca della soluzione ottimale cioè della soluzione più efficiente che non può prescindere dagli aspetti di equità.

La questione verrà portata avanti facendo leva proprio sui profili di equità che hanno la finalità di fare emergere le iniquità tra gruppi di popolazione assumendo come variabile la posizione geografica di residenza e le criticità della rete viaria del territorio. L’area nord ha valori di mobilità sanitaria passiva superiori agli altri distretti e non si può ignorare questo fatto. Ciò che è evidente è che si prendono decisioni a livello regionale e provinciale negando percorsi rigorosi, perchè analisi e studi ben condotti possono portare a risultati non graditi.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Francesco Totti e Luca Toni, due campioni del mondo a Modena per mangiare le crescentine
    Francesco Totti e Luca Toni, due campioni del mondo a Modena per mangiare le crescentine
    L'incontro è stato documentato dall'attaccante modenese sul proprio profilo Instagram, attraverso una story[...]
    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Era stato messo in vendita sul web, sul mercato antiquario. Il 22 gennaio, venerdì, si terrà una cerimonia pubblica per la riconsegna del manoscritto recuperato.[...]
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Ripartono le attività di TiPì – Stagione di Teatro Partecipato, il progetto che dal 2016 anima la vita culturale dell'Area Nord della provincia di Modena, con l'iniziativa TPCM – Storie a domicilio.[...]
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Inaugurata l’innovativa sala Obeya, di tradizione nipponica, per migliorare i processi decisionali, la creatività e il lavoro di squadra[...]
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    AutoClub, storica concessionaria BMW di Modena ha donato due BMW I8 Spyder Toy Car che accompagneranno il bimbo in sala operatoria. [...]
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    E' un atto burocratico perché il servizio militare obbligatorio non è scomparso, ma sospeso. E periodicamente si parla di renderlo operativo, come adesso per il Coronavirus[...]
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    L'allarme dell'associazione "Il Pettirosso" che si trova a curare gli uccellini rimasti incollati[...]
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    I dati di un'indagine sul pubblico condotta da Regione e DamsLab, attraverso l'analisi di 25 manifestazioni di settore in Emilia-Romagna[...]
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    La Bassa territorio di personaggi illustri, oggi si parla del deputato finalese Gregorio Agnini: pioniere del socialismo italiano e fondatore delle leghe dei braccianti in Emilia.[...]
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Durerà poco ma dovrebbe poggiarsi[...]