Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

E’ stato un giugno caldo, da record

Per Modena il mese di giugno 2019 è stato il secondo più caldo della storia, o almeno dal 1830, quando dalla stazione di rilevazione posta sul torrione orientale di Palazzo Ducale l’Osservatorio Geofisico del DIEF – Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore ha iniziato a raccogliere i dati meteorologici.

La temperatura media di giugno nella stazione storica è risultata di 26.4°C, superiore di 3.9°C rispetto alla media climatica 1981-2010. Per il mese di giugno questo valore è stato superato solo nel 2003 con 27.5°C.

Nel mese appena trascorso la temperatura minima più bassa si è avuta il 1° giugno con 16.6°C; la temperatura massima più alta ha raggiungo38.2°C il 27 giugno. “Mentre il giorno più freddo del mese – fa notare il meteorologo Luca Lombroso di Unimore – non segna, rispetto al passato, particolari anomalie, il giorno più caldo di quest’anno supera ogni riferimento del passato, e diventa il più caldo giorno di giugno e anche il quarto giorno più caldo in assoluto”.

Le precipitazioni ammontano a complessivi 23.1 mm, caduti tutti il 22 giugno nel corso di un violento temporale. Nel complesso il mese risulta deficitario del 62% rispetto alle precipitazioni attese dalla climatologia 1981-2010 (60.3 mm)

Il 22 giugno si è registrato anche il vento più intenso del mese con una raffica a 110.2 km/h., che ne fa la seconda più intensa raffica di vento registrata mai registrata presso la stazione storica dell’Osservatorio Geofisico, superata solo dai 112 km/h del 24 luglio 2004.

Per gli esperti giugno 2019 è stato un mese molto soleggiato, con un’eliofania assoluta di 317.5 ore di sole, pari al 69% del tempo di soleggiamento astronomico teoricamente disponibile.

Nelle altre stazioni, si è registrata al Campus del DIEF una temperatura media di 24.8°C al Campus DIEF, in periferia a Modena, e di 24.8°C a Reggio Emilia, anche qui in periferia a San Lazzaro. Gli estremi termici osservati evidenziano una temperatura minima di 11.8°C a Modena Campus DIEF e di 11.3°C a Reggio Emilia il giorno 1, mentre la temperatura massima si è verificata il giorno 27, con 39.3°C a Modena Campus DIEF e 39.4°C a Reggio Emilia. Le piogge registrate dal pluviometro di Modena Campus DIEF ammontano a 17 mm, a Reggio Emilia a 43.2 mm. Anche in questo caso, le piogge sono concentrate nell’episodio temporalesco del 22 giugno.

Un mese di giugno – commentano Luca Lombroso e Francesca Despini e Sofia Costanzini dell’Osservatorio Geofisico Unimore – veramente storico da molti punti di vista quello del 2019. Forse pochi se lo aspettavano, dopo il freddo e piovoso maggio 2019, ma questo mese ha riportato di nuovo condizioni da <nuova normalità> per le vistose anomalie calde che ne fanno il secondo mese di giugno più caldo per il nostro territorio. Resta imbattuto, come media mensile, il giugno 2003, mentre il giorno più caldo del mese segna il superamento di una nuova soglia mai toccata in passato in questo mese. Il giorno 27 giugno infatti con una temperatura massima di 38.2°C oltre che superare ogni riferimento storico del passato risulta il primo caso di temperatura oltre i 38°C in questo mese”.

Quella della terza decade di giugno – chiosa Luca Lombroso – è stata un’ondata di caldo inconsueta per la sua intensità e la sua precocità, infatti  vari riferimenti bibliografici indicano che episodi di questo genere, a causa dei cambiamenti climatici in corso, risultano già oggi cinque volte più probabili del passato”.

Il precedente record giornaliero di 36.6°C – secondo l’Osservatorio Geofisico di Unimore – resisteva stranamente dal giugno 1935. Quell’ondata di caldo, a differenza delle attuali, però fu di breve durata, pochi giorni, e rappresentò un episodio isolato per quel periodo storico.

Fino al 2000 – osserva Luca Lombroso scorrendo gli annali – solo in due anni, 1935 appunto e 1962, abbiamo osservato il superamento della soglia dei 35°C a giugno, mentre dal 2000 in poi il caldo intenso con temperature massime oltre i 35°C si sono avuti nel 2002, 2003, 2005, 2012, 2013, 2017 e quindi quest’anno”.

Giugno 2019, peraltro, è risultato avaro di piogge, tutte concentrate in unico ma intenso episodio, il giorno 22, da ricordare anche questo per motivi opposti al caldo. Il violento temporale di quel giorno è stato accompagnato da una raffica di vento a 110 km/h, presso la stazione di Piazza Roma a Modena, e addirittura a 113 km/h presso la stazione meteo sperimentale installata presso il terrazzo del Policlinico di Modena.

Previsioni. Le previsioni indicano, dopo i nuovi temporali dei giorni scorsi, un fine settimana stabile e molto caldo per la nuova espansione dell’anticiclone africano, anche se meno intenso dell’episodio di fine giugno. Le temperature massime raggiugeranno i 34-35°C in centro città e 35-36°C a Modena Campus DIEF e a Reggio Emilia. La prossima settimana avremo invece correnti relativamente più fresche dal nord Atlantico, che dovrebbero portare una fase meno calda con rientro delle temperature a valori massimi sui 30°C.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Bautista collabora da aprile 2019 con il producer salentino Machweo[...]
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    I giovani mirandolesi alla trasmissione Rob-O-Cod, un game show televisivo italiano dedicato al "coding" e alla robotica[...]
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    La tecnologia accorcia le distanze tra Modena ed i Paesi in cui non è ancora possibile tornare a viaggiare per promuovere il prodotto[...]
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    E' arrivata in udienza a Bologna la polemica tra il conduttore televisivo e il virologo [...]
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    Eì stata votata dagli ascoltatori delle radio italiane. Uscì il 30 aprile 1979 sul lato B dell'album "Non siamo mica gli Americani", poi ristampata proprio con il titolo di Albachiara a causa del suo immediato successo.[...]
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Andrà insieme alle altre che hanno vinto un titolo alla finale nazionale a Salsomaggiore nel prossimo maggio 2021, nella sede di Miss Italia.[...]
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Primo corso di formazione per operatori in interventi assistiti con gli animali[...]
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    Al termine le riprese del documentario musicale, co-prodotto dal Centro Musica di Modena[...]
    C'è San Prospero a X Factor, con la musica de "I trillici"
    C'è San Prospero a X Factor, con la musica de "I trillici"
    Due chiacchiere surreali con la band indie rock in corsa per le selezioni del popolare reality show[...]
    Deturpano i cartelli coi limiti di velocità per farli diventare anti "5G"
    Deturpano i cartelli coi limiti di velocità per farli diventare anti "5G"
    Sono comparsi a Mirandola, tra Massa Finalese e Finale e nel Mantovano, verso Poggio Rusco, e tra Moglia e San Giovanni di Concordia, e andando verso il Ferrarese.[...]