Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Ecco il programma della Festa de l’Unità a Ponte Alto

Prende il via venerdì 23 agosto la Festa provinciale de l’Unità di Modena, ospitata nell’area di Ponte Alto: rimarrà in funzione fino a lunedì 16 settembre. “La Festa provinciale de l’Unità modenese è qualcosa di più di una cittadella dove si mangia bene e si assiste ai dibattiti, è un luogo dove ci si sente a casa – commenta il segretario provinciale del Pd Davide Fava – Scegliendo il titolo dell’edizione 2019 della Festa abbiamo proprio voluto sottolineare questa idea: la Festa è casa, anzi per noi è “Casa Emilia”, uno slogan che è una vera e propria scelta di campo. C’è chi soffia sul fuoco delle falsità, ingigantendo e manipolando la realtà per distruggere l’avversario: contro questo clima di odio e rancore, noi, come comunità del Partito democratico, anche quest’anno, abbiamo deciso di fare Festa. La Festa è una casa emiliana, è accogliente, è aperta, è un luogo dove nessuno resta fuori, escluso, dove tutti sono coinvolti, perché è solo insieme, lavorando uniti, che si può progettare un futuro migliore”.

Il programma politico della Festa (vedi comunicato) è all’insegna dell’apertura e del confronto. Molti i temi che verranno affrontati, dall’attualità politica alle questioni istituzionali, dalla sanità all’economia, dal lavoro all’ambiente. Variegato il calendario degli appuntamenti culturali (vedi comunicato) con scrittori, studiosi ed esperti che ci aiuteranno a meglio comprendere la società attuale.  Il programma degli spettacoli (vedi comunicato) è particolarmente ricco, con 17 concerti a ingresso gratuito e 5 a pagamento. L’offerta musicale, come sempre, è stata pensata per soddisfare tutti i gusti musicali: oltre ai concerti e agli spettacoli previsti all’Arena sul lago, sono in funzione il dancing Rififì, e lo spazio El Baile.

Tre le mostre ospitate alla Festa di Ponte Alto: la mostra fotografica documentaria “Mario Ricci ‘Armando’: dal mito alla storia”, promossa dalla Fondazione Modena 2007, dall’Anpi di Modena e Pavullo e dall’Istituto storico di Modena, a cura di Daniel degli Esposti. Attraverso fotografie e documenti racconta la figura del comandate partigiano “Armando” nel trentesimo anniversario della scomparsa. La rassegna “Passi di libertà – il cammino dei nostri primi 70 anni” a cura di Elena Falciano dell’Archivio e Fototeca Spi-Cgil di Reggio Emilia e Caterina Liotti del Centro documentazione donna di Modena. La rassegna racconta la strada percorsa e quella ancora da fare per la piena cittadinanza delle donne italiane. Infine, la Festa ospita anche la bella mostra fotografica organizzata in occasione del decimo anniversario della scomparsa della compianta parlamentare e amministratrice vignolese Paola Manzini, ex questore della Camera ed ex assessore regionale. Nel corso della Festa sono programmate visite guidate alle mostre.

L’offerta gastronomica rimane una delle ricchezze della Festa: quest’anno saranno in funzione ben 14 ristoranti, oltre la metà dei quali gestiti dai volontari, e 7 tra bar e punti ristoro. I ristoranti saranno aperti tutte le sere e, a turno, anche la domenica a mezzogiorno. Diversificata anche l’offerta di divertimento, svago e sport grazie a Csi, Oplà, Uisp, World Child, Asd e I burattini della commedia. Confermati la Libreria, lo spazio “Diari di viaggio” con reportage da tutto il mondo, così come lo scambio “Libero libro” e la rassegna dedicata alla civiltà contadina.

“Ancora una volta desidero ringraziare i nostri volontari – conclude Davide Fava – che ci permettono, con il loro lavoro e con la loro passione, di dare anima e gambe alla Festa che si conferma occasione di incontro, confronto e divertimento per tutta la nostra comunità”.

 IL PROGRAMMA

Il taglio del nastro della Festa provinciale de l’Unità modenese è fissato per le ore 19.00 di venerdì 23 agosto: saranno presenti il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli e il segretario provinciale Pd Davide Fava. A seguire si terrà l’inaugurazione delle tre mostre “Mario Ricci: dal mito alla storia”, “Passi di libertà: il cammino dei nostri primi 70 anni” e “Una di noi” dedicata al ricordo di Paola Manzini.

Nel corso della Festa sono attesi il segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti (la data è ancora da definire); il presidente nazionale del Pd Paolo Gentiloni(martedì 27 agosto ore 18.30); la vice-segretario nazionale Pd Paola De Micheli (venerdì 30 agosto); Walter Veltroni che parlerà di Enti locali e buona amministrazione con il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli (sabato 31 agosto); Marco Minniti (mercoledì 4 settembre ore 18.30); Pier Carlo Padoan(sabato 14 settembre); Gianni Cuperlo e Carlo Calenda (lunedì 16 settembre ore 19.00 e ore 21.00).

La Festa di Modena è aperta al confronto come testimoniamo l’incontro sui temi di politica internazionale tra il deputato Pd Piero Fassino e la presidente della Commissione Esteri della Camera dei deputati Marta Grande del Movimento 5 stelle (giovedì 29 agosto) e quello sui temi dell’autonomia delle Regioni con il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti (giovedì 5 settembre). Del tutto inedito per la Festa di Modena anche l’incontro con l’arcivescovo di Modena, Nonantola e Carpi Erio Castellucci che incontrerà amministratori del Comune di Modena di diversa formazione politica per discutere dell’impegno di tutti al servizio della comunità (venerdì 6 settembre). Si parlerà anche di Europa con l’eurodeputata Elisabetta Gualmini (domenica 8 settembre) e di agricoltura con l’eurodeputato Paolo De Castro (mercoledì 11 settembre). Il segretario regionale del Pd Paolo Calvanoparteciperà a un incontro di approfondimento sulle politiche di sostegno alle famiglie (mercoledì 28 agosto). Confermato anche l’ormai tradizionale appuntamento del sindaco e della Giunta del Comune di Modena con la città (domenica 1° settembre). Domenica 15 settembre la Festa ospiterà il congresso provinciale dei Giovani democratici a cui prenderà parte anche Stefano Vaccari, responsabile Organizzazione nella Segreteria nazionale del Pd. Il programma completo degli appuntamenti politici è consultabile sui siti www.festamodena.it e www.pdmodena.it e sulle pagine Fb Pd Modena e Festa de l’Unità Modena.

 

Ponte Alto, il calendario degli incontri culturali della Festa 

La Festa provinciale de l’Unità di Ponte Alto comincia la programmazione di eventi allo Spazio Cultura e allo Spazio Forum da venerdì 23 agosto e proporrà presentazioni di libri, dibattiti e approfondimenti culturali fino a lunedì 16 settembre.

Venerdì 23 agosto sarà ospite lo scrittore Francesco Filippi per la presentazione del suo libro “Mussolini ha fatto anche cose buone”, edito da Bollati Boringhieri. L’autore dialogherà con Aude Pacchioni. Sabato 24 agosto lo Spazio Cultura ospiterà Marco Cappato che presenterà il suo libro “Credere, obbedire, combattere”, edito da Rizzoli, in dialogo con Michele De Luca, professore del Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Chiude il primo fine settimana Silvia Cassamagnaghi, ricercatrice dell’Università di Milano, che parlerà dei diritti delle donne.

La Festa riapre martedì 27 agosto con l’evento “Continuarono gli altri fino a leggermi matto”, organizzato da Arci Modena e che vedrà come protagonista Fabrizio Starace, direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell’Az. Usl di Modena. Modererà la giornalista Laura Solieri. Mercoledì 28, allo Spazio Forum, si terrà l’iniziativa “Cooperazioni di comunità: cittadini fanno impresa”, in collaborazione con Alleanza Cooperative Italiane. La serata del 29 agosto vedrà come protagonista Michele De Luca, professore dell’Università di Modena e Reggio, che parlerà delle terapie con cellule staminali e analizzerà l’approccio utilizzato dal Centro di Medicina Rigenerativa di Modena. Dialoga con Tommaso Fasano, presidente della Commissione Servizi del Consiglio comunale di Modena. Sabato 31 agosto, l’economista Stefano Zamagni presenterà il libro “Responsabili: come civilizzare il mercato” in dialogo con il senatore Edoardo Patriarca. Domenica 1° settembre, presso lo Spazio Cultura, Luca Di Bartolomei presenterà il suo libro “Dritto al cuore”, edizione Baldini Castoldi. Modererà Andrea Bortolomasi, assessore alla Cultura del Comune di Modena.

La Festa riaprirà martedì 3 settembre con l’iniziativa “Migrazioni, diritti, dignità: Mediterranea” organizzata da Arci Modena. Giovedì 5 settembre alle ore 17.00 ilCoordinamento Donne Spi Cgil di Modena organizzerà un incontro per discutere del disegno di legge Pillon e quali rischi potenziali comporta. La sera del 6 settembre è in programma l’iniziativa “Real policlick”: comunicazione e politica sul web”, incentrata sulla comunicazione politica al tempo del web 2.0. Saranno presenti Stefano Origlia, consulente politico, e Francesco Nicodemo, esperto di comunicazione. Il week-end inizierà con la presentazione del libro “Canzoni”, commento ai testi di Francesco Guccini, di Gabriella Fenocchio sabato 7 settembre. Stefania Bettinelli sarà la moderatrice.

L’ultima settimana di Festa si aprirà martedì 10 settembre con il disegnatore Luca Costantini, che illustrerà l’attualità attraverso il racconto di “Uomini e donne che fanno il presente”. Evento organizzato da Arci Modena. Mercoledì 10 allo Spazio Forum si terrà la presentazione del nuovo libro di Piero Ignazi “Partito e democrazia”, con Giuliano Albarani nelle vesti di moderatore. La serata successiva di giovedì 12, sempre allo Spazio Forum, ospiterà la presentazione del libro “Piazza Fontana: il processo impossibile” di Benedetta Tobagi. Lo scrittore Carlo Lucarelli dialogherà con l’autrice. L’ultimo sabato di Festa ha in calendario la presentazione del nuovo libro di Pier Carlo Padoan e Dino Pesole “Il sentiero stretto… e oltre”, edito da Il Mulino, alle ore 19.00, e la presentazione, alle ore 21.00, del libro “In fondo alla terra” di Alessandro De Francesco, Giraldi Editore. L’autore dialogherà con David Muñoz Guitierrez, ex esule politico cileno. Modererà il regista e scrittore Gianni Cascone. Domenica 15 settembre Giovanni Taurasi e Caterina Liotti presenteranno lo spettacolo tratto dal loro libro “Libera ogni gioia – I sogni delle cittadine a Modena tra Liberazione e Costituzione 1945-1948”. Lunedì 16 settembre, ultimo giorno della Festa, si terrà l’iniziativa “Qualcuno era comunista perché Belinguer era una brava persona”, organizzata dai Giovani Democratici di Modena. All’evento, che si svolgerà alle ore 19.00 presso lo Spazio Cultura, saranno presenti Gianni Cuperlo, componente della Direzione nazionale Pd, e Sergio Duretti, ex componente della Segreteria nazionale Fgci.

Durante la Festa, infine, si terranno alcuni seminari per discutere del futuro della Festa de l’Unità. I tavoli di lavoro si svolgeranno sabato 31 agosto (“L’identità e l’interpretazione della Festa”), mercoledì 4 settembre (“La passione di costruire la Festa”), giovedì 5 settembre (“Una Festa al passo coi tempi”) e domenica 15 settembre (“La Festa che sarà”). Tutti i volontari della Festa sono invitati a partecipare.

Si ringrazia il gruppo di lavoro che ha contribuito a costruire il programma culturale della Festa: Marco Miana, Metella Montanari, Serena Lanzotti e Stefania Bettinelli.

 

Ponte Alto, il calendario degli spettacoli all’Arena sul Lago

Venerdì 23 agosto ad aprire gli appuntamenti del calendario degli spettacoli 2019 all’Arena sul lago saranno i Nomadi, che intratterranno il pubblico con i loro intramontabili classici. Sabato 24 vedrà come protagonista la nota tribute band “Non Siamo Mica Gli Americani”, pronta a farci sognare con le canzoni di Vasco Rossi. Il primo week-end si concluderà con l’esibizione del Mago Casanova di domenica 25 agosto.

La seconda settimana della Festa riaprirà con Luca Carboni, che farà tappa col suo “Sputnik Tour” martedì 27 agosto. La serata del 28 agosto sarà appannaggio del comico Paolo Cevoli, il quale presenterà il suo nuovo spettacolo “Lezioni di marketing”, ovviamente in salsa emiliano-romagnola, mentre quella di giovedì 29 porterà sul palco Ron, che canterà i più grandi capolavori di Lucio Dalla. Il fine settimana vedrà la musica indie (Terza edizione del Modena Indie Festival) come protagonista della serata di venerdì 30 agosto, nel corso della quale si esibiranno i Tre Allegri Ragazzi MortiLa Rappresentante di Lista e Icaro Cade. Sabato 31 suoneranno gli 88 Decibel insieme a Le Cotiche, che ci faranno ballare il meglio della musica dance degli anni ’70, ’80 e ’90. Domenica 1° settembre, infine, saranno protagonisti Andrea Mingardi e Andrea Barbi, con un Amico Vicino, cronache e racconti dell’Emilia-Romagna tra parole e musica.

Si ricomincia martedì 3 settembre con l’arrivo, col suo “Rumble in the jungle tour”, del trapper Tedua, amatissimo tra i più giovani. Si proseguirà, nella serata di mercoledì 4 settembre, con uno degli ospiti più apprezzati alla Festa de L’Unità: Giuseppe Giacobazzi tornerà a grande richiesta per uno spettacolo comico da non perdere, con alcuni ospiti di eccezione. Nella serata del 5 settembre calcheranno il palco dell’Arena la cantante Cristina D’Avena e la band dei Gem Boy, che ci porteranno indietro nel tempo facendoci rivivere le migliori canzoni della nostra infanzia e le loro parodie. Week-end all’insegna della grande musica con iPinguini Tattici Nucleari venerdì 6 settembre e l’intramontabile Loredana Bertè nella serata di sabato 7 settembre. Entrambi gli spettacoli sono a pagamento. Il fine settimana si concluderà con il concerto dei Modena City Ramblers, band sempre molto amata dal pubblico della Festa (domenica 8 settembre).

La Festa riaprirà martedì 10 settembre con lo spettacolo del celebre cantautore Edoardo Bennato, che farà tappa a Modena col suo tour dell’estate (concerto a pagamento). La serata di mercoledì 11 settembre vedrà protagonista l’irrefrenabile comicità di Dario Vergassola, che si esibirà in uno spettacolo unico nel suo genere con l’attore Moni Ovadia. Arrivano giovedì 12 settembre all’Arena sul Lago i protagonisti dell’estate 2019: i Boomdabash. Il gruppo salentino farà tappa a Modena con il “Per un milione Tour” (concerto a pagamento). Venerdì 13 settembre si esibiranno i Krasì, band che propone musica popolare del Sud rivisitata in chiave moderna. Atteso per sabato 14 settembre col suo “On the road summer tour 2019” Max Gazzè, artista eclettico e apprezzato (spettacolo a pagamento). Gli spettacoli musicali si concluderanno domenica 15 settembre, con l’esibizione dei Queenmania Raphsody, tribute band degli intramontabili Queen.

La data di lunedì 16 settembre verrà lasciata libera da spettacoli e eventi per permettere l’eventuale recupero di concerti che dovessero essere cancellati per cause di forza maggiore.

Tutti gli spettacoli dell’Arena sul lago cominciano alle ore 21.30.

I biglietti per i cinque concerti a pagamento (Pinguini tattici nucleari, Loredana Berté, Edoardo Bennato, Boomdabash e Max Gazzé) sono già disponibili suticketone.it e boxerticket.it, oppure potranno essere acquistati nel punto vendita della Festa, una volta che sarà in funzione.

 

Il programma completo dei concerti e spettacoli è consultabile sui siti www.festamodena.it e www.pdmodena.it e sulle pagine Fb Pd Modena e Festa de l’Unità Modena.

 

 

 

 

 

sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto
Consigli di salute
Carie: un nemico silenzioso che può causare gravi malattie al cuore e ad altri organi
L’igiene orale? È più importante di quanto si possa immaginare. leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: il Fractional Management
Il Fractional Manager non è che un Temporary Manager che in taluni casi opera part time.leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: TEMPORARY MANAGEMENT, una opportunità per le PMI
Si può definire il TM come un manager a cui viene affidata la gestione temporanea di un determinato progetto, lavorando con un mandato operativo e integrandosi con la proprietà aziendale.leggi tutto
Consigli di salute
Insulino resistenza e alimentazione, il parere della dottoressa Federica Felicioni
L’invecchiamento stesso può predisporre alla insulino-resistenza con il conseguente aumento della glicemia.leggi tutto
Eco sisma bonus, tutto quel che bisogna sapere
Lo studio dell'architetto Malaguti di Concordia ci aiuta a capire cosa bisogna fare per ottenerlo.leggi tutto
Consigli di salute
Stress da rientro? L'alimentazione può dare una mano
Un’ importante strategia che consente di aumentare il livello di serotonina è effettuare un’attività fisica regolareleggi tutto
Consigli di salute
Il rapporto tra denti e postura
Prima si va dal dentista, meglio è: sarà più semplice correggere un allineamento irregolare delle arcate e, quindi, un eventuale difetto della postura.leggi tutto
Glocal
Sud Italia in profonda crisi: cresce il divario tra Nord e Sud
Nel rapporto Svimez sul Mezzogiorno italiano, si delinea un quadro socio-economico sconcertante, a causa soprattutto della ormai consolidata incapacità delle istituzioni locali di erogare servizi che vadano verso il benessere di imprese e cittadini, e con una sempre maggiore presenza delle varie mafie locali all’interno delle istituzioni stesse.leggi tutto
Consigli di salute
I denti e la loro funzione: qual è la differenza fra incisivi, canini, premolari e molari?
Ogni tipo ha una posizione ben precisa lungo l’arcata dentale e svolge una funzione specificaleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Cantando di draghi e fantasy, l'Ensemble Augusta di Mirandola premiato al Lucca Comics & Games
    Cantando di draghi e fantasy, l'Ensemble Augusta di Mirandola premiato al Lucca Comics & Games
    Nella prestigiosa gara musicale dedicata al repertorio di colonne sonore Fantasy e sigle di cartoni animati [...]
    Il Comune di Mirandola patrocina il convegno... sull'ospedale di Carpi
    Il Comune di Mirandola patrocina il convegno... sull'ospedale di Carpi
    Non è una sclelta di prammatica: dare o no il patrocinio, specie fuori dai propri confini, è un segnale politico, un endorsement[...]
    Ecco la nuova Ferrari Roma dolce vita
    Ecco la nuova Ferrari Roma dolce vita
    E' l'ultima nata della casa di Maranello[...]
    Per Camposanto ora c'è l'assessorato alla Gentilezza
    Per Camposanto ora c'è l'assessorato alla Gentilezza
    Lo ha deciso la sindaca, Monja Zaniboni,e la delega è stata assegnata all'assessora Ursula D'Agata.[...]
    Vengono dal Giappone a Mirandola per imparare come si fa la ricostruzione post sisma
    Vengono dal Giappone a Mirandola per imparare come si fa la ricostruzione post sisma
    Visita in Municipio della professoressa giapponese Akiko Nakajima, dottoressa in ingegneria e docente di edilizia abitativa alla Wayo University di Kyoto.[...]
    Sulla Bassa spunta l'arcobaleno
    Sulla Bassa spunta l'arcobaleno
    Uno spettacolo che ha incantato tutti[...]
    Una Ferrari di cioccolato da regalare a Schumacher
    Una Ferrari di cioccolato da regalare a Schumacher
    E' in mostra al festival Sciocola' di Modena[...]
    Da San Felice lo yoga in azienda di Simona Manicardi fa scuola a Bologna
    Da San Felice lo yoga in azienda di Simona Manicardi fa scuola a Bologna
    Un progetto utile a dipendenti ed azienda, di semplice realizzazione, formativo, poco oneroso e... al passo con i tempi.[...]
    Staffetta tra Milano e Modena per salvare una vita
    Staffetta tra Milano e Modena per salvare una vita
    Il paziente che ha ricevuto l’organo è già stato dimesso dall’ospedale[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: