Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Strage di Corinaldo, come agiva la banda dello spray

SAN PROSPERO, BOMPORTO – Col passare delle ore emergono dagli atti di indagine altri particolari della vicenda della banda dello spray che ha portato all’arresto di sei giovani.

COME HANNO INIZIATO

I componenti della banda hanno “precedenti specifici, alcuni anche per furti con strappo” e “sono stati già arrestati da altre autorità giudiziarie”, come ha spiegato il capo della Procura di Ancona. Il “salto di qualità” nelle loro attività criminali avviene una notte di ottobre quando per la prima volta escono dalla Bassa per provare il colpo in una discoteca di Bologna. Quella sera però – spiega l’Ansa – il piano va storto e alcuni di loro vengono arrestati. Questo non ferma i loro piani criminali e anzi è solo l’inizio.

COME AGIVANO

Gli inquirenti hanno sottolineato che erano estremamente organizzati nel pianificare e mettere in atto i colpi. Studiavano i calendari degli eventi musicali, soprattutto legati alla musica trap, che sapevano avrebbero richiamato molta gente. Si dividevano in due gruppi. Uno con a capo Ugo Di Puorto, figlio di Sigismondo, detto Sergio, arrestato nove anni fa per i suoi legami con i Casalesi e ancora in carcere, che cerca i locali e fa gli ‘strappi’. Con lui Raffaele Mormone, che si occupa di nascondere la refurtiva e Eros Amoruso, che aveva la macchina e faceva il palo, deceduto lo scorso aprile in un incidente stradale la cui dinamica ora è al vaglio degli inquirenti. L’altro gruppo faceva capo ad Andrea Cavallari e a Moez Akari, detto ‘il maestro del gas’ per la sua abilità nel gestire lo spray al peperoncino. Cavallari e Akari erano già stati fermati in Francia lo scorso 6 luglio dopo il furto di alcune collane a Disneyland: dopo esser stati processati, furono poi rilasciati. Con loro, di solito, c’erano spesso anche Souhaib Haddada e Badr Amouiyah, anche loro esperti nell’uso dello spray.

L’AUTISTA

Nella vicenda ha un ruolo il 65enne Paolo Attili, che per un anno è stato “l’autista” del gruppo ed era anche intestatario di una delle schede telefoniche in uso a Moez. L’uomo, però, era vessato dalla banda dopo che scoprì cosa accadeva in quelle trasferte. Per questo i giovani cominciarono a picchiarlo con una mazza da baseball. Attili, esasperato, si è trasferito all’estero pur di sfuggire alle violenze della banda. Prima, però, ha denunciato i fatti ai Carabinieri. Per questo è aperto un procedimento penale presso la Procura di Modena. La sua denuncia, però, segna una svolta nelle indagini che erano già iniziate. Secondo il gip, “la sua presenza è fondamentale per i giovani perché considerata la notevole differenza di età, avrebbero potuto eludere eventuali controlli di polizia facendo credere agli operatori che si trovavano in compagnia di un genitore o di un parente”.

I COLPI MESSI A SEGNO

I sei sarebbero responsabili di altri undici colpi messi a segno in diverse discoteche: un furto commesso nella notte tra il 9 e 10 marzo 2019 alla discoteca “Dorian Grey” di Verona; un furto il 30 marzo 2019 all’interno dell’area di servizio “Esino Ovest” di Chiaravalle (autostrada A/14); due commessi tra il 30 e 31 marzo 2019 presso la discoteca “Mia Clubbing” di Porto Recanati (MC); 5 avvenuti nella notte tra il 4 e 5 maggio 2019 presso la discoteca “Made Club” di Como e “K-Klass” di Tavernerio, in provincia di Como (la refurtiva in questo caso veniva però recuperata dai Carabinieri durante un controllo alla circolazione stradale dopo essere stata lanciata dall’auto in movimento); due furti commessi nel tardo pomeriggio del 2 giugno 2019 presso la discoteca “Parco Europa” di Padova.

I PROSSIMI PASSI

Non è escluso che nel processo possano essere coinvolte altre persone. Intanto oggi si terranno gli interrogatori di garanzia per la convalida o meno degli arresti.

 

LEGGI ANCHE:

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    E' il messaggio lanciato con un video pubblicato su Facebook ad un anno dallo stop alla musica dal vivo con il pubblico.[...]
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le indossano, tra gli altri, quelli de La strana coppia di Radio Bruno. Sono prodotte da Renometal e commercializzate dalla mirandolese Encaplast [...]
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]