Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Centro diurno di Casoni per i disabili, la denuncia: “Mio figlio senza più punti di riferimento”

RAVARINO, NONANTOLA, BOMPORTO, BASTIGLIA E CASTELFRANCO –  Al Centro diurno di Casoni di Ravarino, c’è un disabile grave “senza più punti di riferimento”, per usare le parole della sua mamma che descrive così la situazione in figlio, che assieme ada ltari 6 diabili gravi, uomini e donne tra i 20 e i 40 anni che si trova senza gli storici educatori e gli amici del laboratorio che sono stati spostati a Castelfranco.

La situazione va avanti ormai da da giugno. Proprio allora c’è stata la brutta sorpresa per gli utenti del Centro socio-riabilitativo diurno di Casoni. Infatti era iniziato il trasferimento a Castelfranco dei servizi per i disabili adulti. Le otto persone che frequentavano i laboratori al primo piano della struttura, con cui condividevano i pasti e alcuni momenti, non c’erano più, spostati a Castelfranco accorpati al centro oasi socio occupazionale dove i ragazzi lavorano per le aziende. Proprio a Castelfranco sta sorgendo una struttura più adeguata, in teoria, a dare assistenza a queste persone particolarmente fragili.  Anche i 7 utenti del Centro diurno dovrebbero andare lì, ma il centro ancora non è pronto.

Inoltre gli educatori non erano più gli stessi, sono tutti cambiati. Un trauma non da poco. E infatti il risultato è che c’è chi, come Alessandro, disabile di 31 anni con un ritardo mentale dovuto a una malattia genetica, lì non ci vuole più andare.

La sua mamma, Daniela Bruni, ci racconta che erano tante e importanti le attività che si facevano al centro: falegnameria, cucina, le visite al maneggio o alla piscina, le piccole imprese come andare a fare la spesa. Erano momenti da fare insieme che costituivano una importante attività di socializzazione e di aiuto alle famiglie. Ma ora, senza i suoi operatori preferiti e senza i suoi amici Alessandro non ci vuole più andare”.

Le famiglie sono disposte a spostarsi a Castelfranco, il problema non è la distanza. Ma l’incognita. Quando sarà pronta la nuova struttura? Si parlava del 2021 ma ora un ricorso ha bloccato il cantiere. Il trasloco è già iniziato ma metà sono a Casoni e metà a Castelfranco, gli utenti sono stati divisi. Si apettava che a Casoni arrivassero anche gli utenti seguiti a Recovato, ragazzi per la maggior parte sulla sedia a rotelle. Ma il trasferimento è fermo per il momento perchè sembra che la struttura non sia adeguata.
Nel frattempo, sono anche iniziati dei lavori nella struttura di Casoni. Insomma, la signora Bruni denuncia che le famiglie sono tenute all’oscuro ditutti, che non si capisce cosa accade e perchè non il trasloco non parte quando la nuova struttura di Castelfranco – che sarebbe perfetta per tutti – è pronta.  E qual è il destino dei 7 utenti del centro diurno?

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Ecco le novità della legge di Bilancio 2020
Tra le nuove misure, c'è il bonus facciateleggi tutto
Consigli di salute
Piorrea o parodontite: cause, sintomi e rimedi
Se non adeguatamente trattata, porta alla progressiva perdita dei denti a causa del riassorbimento dell’osso e del tessuto gengivale da cui sono sostenuti.leggi tutto
Glocal
La mafia non può rubarci il futuro
"La mafia è una montagna di merda” scriveva Giuseppe Impastato, meglio conosciuto come Peppino, poco prima di essere assassinato per le sue intense e forti posizioni contro la mafia.leggi tutto
Consigli di salute
La Salute viaggia sul Web. Oltre il 75% degli Italiani s'informano su Google e sui Social
Le persone sono più autonome nella ricerca attiva di informazioni legate al benessere e alla saluteleggi tutto
Glocal
La responsabilità sociale fa bene ai conti aziendali
Il 74% degli italiani privilegia marchi aziendali che portano avanti azioni di valorizzazione delle diversità.leggi tutto
Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Curiosità

    Uno schermo led penetrabile dal corpo umano: è l'installazione artistica alla stazione di Bologna
    Uno schermo led penetrabile dal corpo umano: è l'installazione artistica alla stazione di Bologna
    Si intitola Morestalgia di Riccardo Benassi, a cura di Xing, è un ambiente composto da testo, suono e oggetti [...]
    La Ferrari è il brand più forte del mondo
    La Ferrari è il brand più forte del mondo
    Il valore del brand è pari a 9,1 miliardi di dollari, in crescita del 9% grazie al positivo andamento delle vendite e alla forza complessiva del marchio.[...]
    E a Bomporto c'è il cane più bello di tutta l'Esposizione canina
    E a Bomporto c'è il cane più bello di tutta l'Esposizione canina
    Si chiama Milo, il suo allenatore nonchè proprietario è il signor Fabrizio Ganzerli[...]
    Rapace ferito trovato a San Martino Carano
    Rapace ferito trovato a San Martino Carano
    E' stato notato da due assistenti civici, Giorgio e Gabriele Tellia di San Possidonio, che lo hanno salvato[...]
    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Davide Poluzzi e Simone Solieri hanno sfidato pioggia e vento[...]
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Da Bruschi (1981) a Calciolari, tutti sotto al Gonfalone[...]
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Venerdì 17 gennaio dal mattino al pomeriggio sarà possibile salire sulla torre di Levante di Palazzo Ducale a Modena[...]
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Provava a uscire dal solo ma non ce la faceva, e le ali sbattevano facendo diversi rumori che hanno insospettito i residenti.[...]
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    Il settimanale ha premiato le donne che combattono in prima linee per avere un mondo migliore [...]