Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Telefonia, Adiconsum: “Al via rimborsi fatture 28 giorni, segnalate chi non lo fa”

Se siete clienti Vodafone, Wind Tre o Fastweb e non avete ancora ricevuto il rimborso dei giorni erosi con la fatturazione a 28 giorni, segnalate il ritardo a un’associazione di consumatori. Il consiglio è di Adiconsum Emilia Centrale (associazione consumatori della Cisl), spiegando che le prime restituzioni sarebbero dovute arrivare tra agosto e settembre.

«Il Consiglio di Stato ha confermato che le compagnie telefoniche devono rimborsare i consumatori per il caso della fatturazione ogni 28 giorni – ricorda Adele Chiara Cangini, responsabile Adiconsum Cisl Emilia Centrale -. Il meccanismo è la compensazione con le bollette future. La decisione riguarda Vodafone, Wind Tre e Fastweb. Per Tim, che ha presentato ricorso successivamente, non è stata ancora emessa la sentenza. Quindi siamo di fronte a una decisione definitiva: le compagnie telefoniche non hanno più scuse per rimandare il rimborso automatico in bolletta dovuto ai giorni erosi con la tariffazione a 28 giorni».

Adiconsum sottolinea che il Consiglio di Stato ha pubblicato il dispositivo della sentenza con cui afferma che “respinge l’appello principale e quello incidentale” degli operatori contro l’impugnata delibera dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, e lo fa “definitivamente”. Si tratta di una vicenda che ha visto milioni di consumatori costretti ad attendere un anno e mezzo per avere giustizia. Tutto partì con la delibera~n. 498/17/CONS del 19 dicembre 2017, in cui l’Agcom (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) chiariva che gli operatori dovevano restituire i giorni sottratti con lo stratagemma della tredicesima bolletta annua. Da allora si sono succeduti i ricorsi e i tentativi di Tim, Wind Tre, Vodafone e Fastweb di rimborsare i consumatori con compensazioni per il tramite di servizi extra.

«A seguito della decisione del Consiglio di Stato le somme erose per la fatturazione a 28 giorni per i contratti di telefonia fissa e integrata dovranno essere restituite nella prima bolletta utile – chiarisce Cangini – Le compagnie telefoniche hanno tentato in ogni modo di opporsi a tale automatismo. Ora non hanno più alibi e sono costrette a restituire quanto addebitato nel periodo intercorso tra il 23 giugno 2017 e aprile 2018, giacché gli operatori sono tornati alla fatturazione a 30 giorni in momenti diversi».

Chi in questi mesi ha modificato il proprio gestore e non è, quindi, più cliente dell’operatore che aveva fatturato a 28 giorni, per ottenere il rimborso di quanto pagato in più deve subito presentare un reclamo all’azienda chiedendo il rimborso e l’importo esatto. Il reclamo deve essere inviato con una modalità tracciabile (raccomandata a/r, posta certificata (Pec), numero di reclamo). In caso di 45 giorni senza risposta da parte dell’operatore o di risposta insoddisfacente, è possibile chiedere attraverso le sedi Adiconsum Emilia Centrale la conciliazione paritetica, per ottenere quanto previsto dalla legge.

«Si chiude così un’annosa vicenda, ma il vero problema – dice Cangini – è l’art. 70 del Codice delle Comunicazioni elettroniche, il quale permette alle aziende di modificare unilateralmente le clausole contrattuali. Il consumatore, nel momento in cui firma un contratto, deve essere certo che non avrà sorprese, che non ci saranno cambi o modifiche “in corso d’opera”.
Finché non sarà così – conclude la responsabile Adiconsum Emilia Centrale – la tutela sarà solo post decisione dell’azienda e solo se il consumatore se ne rende conto».

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
La responsabilità sociale fa bene ai conti aziendali
Il 74% degli italiani privilegia marchi aziendali che portano avanti azioni di valorizzazione delle diversità.leggi tutto
Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto
Consigli di salute
Carie: un nemico silenzioso che può causare gravi malattie al cuore e ad altri organi
L’igiene orale? È più importante di quanto si possa immaginare. leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: il Fractional Management
Il Fractional Manager non è che un Temporary Manager che in taluni casi opera part time.leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: TEMPORARY MANAGEMENT, una opportunità per le PMI
Si può definire il TM come un manager a cui viene affidata la gestione temporanea di un determinato progetto, lavorando con un mandato operativo e integrandosi con la proprietà aziendale.leggi tutto
Consigli di salute
Insulino resistenza e alimentazione, il parere della dottoressa Federica Felicioni
L’invecchiamento stesso può predisporre alla insulino-resistenza con il conseguente aumento della glicemia.leggi tutto
Eco sisma bonus, tutto quel che bisogna sapere
Lo studio dell'architetto Malaguti di Concordia ci aiuta a capire cosa bisogna fare per ottenerlo.leggi tutto
Consigli di salute
Stress da rientro? L'alimentazione può dare una mano
Un’ importante strategia che consente di aumentare il livello di serotonina è effettuare un’attività fisica regolareleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Nido gigante al cimitero di Cavezzo, il web si mobilita e sentenzia: sono vespulae germanicae
    Nido gigante al cimitero di Cavezzo, il web si mobilita e sentenzia: sono vespulae germanicae
    Personale della ditta che ha in gestione le operazioni cimiteriali ha già provveduto a metterlo in sicurezza e rimuoverlo[...]
    A Gorghetto pescato un pesce siluro di oltre 2 metri
    A Gorghetto pescato un pesce siluro di oltre 2 metri
    Una volta fatta la foto di rito il pesce siluro è stato liberato[...]
    La piena del Panaro vista dal drone - FOTO E VIDEO
    La piena del Panaro vista dal drone - FOTO E VIDEO
    l Consorzio Bonifica Burana ha mandato in volo un drone per riprendere le immagini dell'ultima storica ondata di piena[...]
    A Medolla la parrocchia di Villafranca fa scuola: è la più seguita d'Europa su Instagram
    A Medolla la parrocchia di Villafranca fa scuola: è la più seguita d'Europa su Instagram
    Ha oltre 1200 fan digitali, niente male per una piattaforma web dove spopolano balletti e influencers, ricette e panorami [...]
    Alla Acetum Cavezzo 200 dipendenti a scuola di sicurezza
    Alla Acetum Cavezzo 200 dipendenti a scuola di sicurezza
    In occasione del primo Safety day dell'azienda prima produttrice di balsamico al mondo[...]
    Un novembre caldo e con tanta, tanta pioggia. E' nuovo record
    Un novembre caldo e con tanta, tanta pioggia. E' nuovo record
    Più di metà della pioggia del 2019 è caduta nei soli due mesi di maggio e di novembre[...]
    Voleva le caramelle e scappa di casa a 3 anni
    Voleva le caramelle e scappa di casa a 3 anni
    E' stata trovata al supermercato, in ciabatte e pigiama, che girovagava tra le corsie[...]