Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Agricoltura e sostenibilità, 2,2 milioni di euro per le aziende

Nuove opportunità di investimenti “sostenibili” per le aziende agrotecniche dell’Emilia-Romagna: pronti quasi 2,2 milioni di euro per interventi mirati a ridurre gas serra e  la produzione di ammoniaca, principale responsabile della formazione di polveri sottili (Pm10).

Dall’agricoltura arriva così un contributo fondamentale alla mitigazione del cambiamento climatico, obiettivi con effetti positivi per l’ambiente e la collettività, grazie a scelte strategiche di gestione degli allevamenti e dei relativi sottoprodotti: dall’impiego di tecnologie e materiali innovativi, alla realizzazione di vasche coperte per stoccare liquami zootecnici, all’utilizzo di tecniche di precisione nella concimazione dei campi per limitare azoto e gas serra.

Sono i risultati a cui punta il secondo bando del Programma regionale di sviluppo rurale 2014-2020, approvato dalla Regione, che fa salire a 14 i milioni stanziati complessivamente negli ultimi due anni per questo scopo. La dotazione finanziaria di quest’ultimo bando potrà essere integrata, dopo la notifica alla Commissione europea, con altri 2 milioni di euro del ministero dell’Ambiente nell’ambito del nuovo accordo di Programma per la qualità dell’aria nel bacino padano.
Ad oggi, sono 189 i progetti approvati, da Piacenza a Rimini che hanno prodotto una mole di investimenti di circa 25,3 milioni di euro.

“L’ambiente e il clima sono una priorità del Psr e proprio per questo abbiamo dedicato quasi il 50% delle risorse disponibili a strategie e azioni in grado di contrastare l’inquinamento e di rispondere alla sfida del cambiamento climatico- ha precisato l’assessora regionale all’Agricoltura, Simona Caselli-. C’è bisogno di una agricoltura sempre più sostenibile e a basse emissioni, fattori che rappresentano un valore aggiunto e di distintività sul mercato delle nostre produzioni agroalimentari di qualità. Il settore agricolo contribuisce con meno del 10% al totale delle emissioni climalteranti regionali ma è comunque chiamato a dare un contributo perché è anche quella più esposta ai suoi effetti. Dopo l’ottimo riscontro del bando chiuso ad aprile 2018 che ha finanziato 189 interventi, abbiamo deciso di rifinanziare una misura che sostiene investimenti nelle aziende zootecniche finalizzati a migliorare la gestione degli effluenti e a ridurre di conseguenza le emissioni”.

Cosa prevede il bando
Beneficiarie dei finanziamenti sono le imprese agricole in forma singola o associata come cooperative, consorzi di scopo o comunioni a scopo di godimento, che utilizzano come fertilizzante effluenti di allevamento, o digestato, sottoprodotto della produzione di biogas dagli stessi effluenti e biomasse vegetali di origine agricola,  in sostituzione o  a complemento  a fertilizzanti commerciali.

Le risorse messe in campo dal bando sono finalizzate a realizzare investimenti per individuare e applicare specifiche soluzioni che interessino una o più fasi del processo produttivo. Sono ammessi, interventi per ridurre le emissioni nei contenitori di stoccaggio esterno per gli effluenti liquidi o solidi, nella fase di trattamento ed in quella di distribuzione degli effluenti di allevamento in campo. Fase quest’ultima particolarmente emissiva, se non si procede con buone pratiche, come l’incorporazione diretta nel terreno: da cui la necessità di avere attrezzature adeguate.

Sono inoltre ammesse a finanziamento le spese sostenute per coprire i costi degli onorari di professionisti o per studi di fattibilità, entro il limite massimo del 10% e investimenti per l’acquisto o lo sviluppo di programmi informatici.

Per quanto riguarda il valore dei progetti, quando l’investimento è opera di una singola azienda, l’importo può variare da un minimo di 20 mila euroa un massimo di 180 mila, importo che può però raggiungere anche i 500 mila euro se i progetti vedono il coinvolgimento di più aziende agricole.
Anche l’aiuto finanziario varia rispetto al tipo di intervento: 40% nel caso di progetti presentati da un’unica impresa agricola, e 60% nel caso di progetti collettivi o di progetti integrati, cioè iniziative realizzate da una sola impresa agricola che oltre all’obiettivo della riduzione di gas serra ed ammoniaca combinano azioni che riducono la gestione degli effluenti e l’inquinamento delle acque.

Nella valutazione dei progetti verrà considerato il tipo di approccio, della combinazione di più obiettivi, del tipo di investimento e del fatto che sia realizzato in zone vulnerabili ai nitrati o a prevalente tutela naturalistica, paesaggistica, idrologica oltre all’intensità della riduzione di ammoniaca.

Le domande di sostegno devono essere presentate online entro il 2 dicembre 2019, dopo l’accreditamento, sulla piattaforma del Siag – Sistema informativo agricolo utilizzando i moduli predisposti da Agrea.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto
Glocal
BTP Futura, il primo titolo di Stato interamente dedicato ai risparmiatori retail
Il Governo presenta una vera e propria novità per i risparmiatori italiani particolarmente affezionati ai titoli di Stato: il BTP Futura. Un nuovo Titolo di Stato dedicato esclusivamente ai risparmiatori individuali.leggi tutto
Glocal
Covid-19: call di Civic Action per le migliori pratiche di senso civico
Civic Action va alla ricerca di tutte quelle esperienze e pratiche che hanno il potenziale per svilupparsi anche dopo l’emergenza, per costituire la base di un nuovo e più robusto tessuto civico.leggi tutto
Glocal
Quali Paesi danno il meglio nella lotta al Covid-19
Una ricerca realizzata da ECV, classifica gli Stati colpiti dal virus in tre categorie: Winning (vincenti), Nearly there (quasi arrivati) e Need action (bisogno di azione).leggi tutto
Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protetteleggi tutto
Glocal
Covid-19: i provvedimenti dell'UE per il rilancio dell'economia
La Commissione europea ha predisposto un piano che non ha precedenti: oltre 1.000 miliardi di euro per assistere imprese e famiglie nel contrasto al Covid19.leggi tutto
Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienzaleggi tutto
Glocal
Covid19: i Paesi con la migliore Sanità al mondo
La pandemia del virus Covid19 sta mettendo in crisi Paesi che vantano sistemi sanitari considerati tra i più eccellenti e performanti del mondo.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - L'autismo ai tempi del Coronavirus
    Intervista a Cristina, mamma di Francesco e Lorenzo.[...]

    Curiosità

    Attenzione a cliccare ripetutamente la conferma del pagamento on line, potresti acquistare 28 Tesla per sbaglio
    Attenzione a cliccare ripetutamente la conferma del pagamento on line, potresti acquistare 28 Tesla per sbaglio
    E’ accaduto in Germania. L'importo totale raggiunto dall'ordinazione dell'uomo è stato di 1,4 milioni di euro[...]
    A Gavello i volontari fanno belle le aiuole spartitraffico
    A Gavello i volontari fanno belle le aiuole spartitraffico
    Nella frazione di Mirandola sono i cittadini che si occupano delle aiuole in strada, con risultati davvero a livello professionale.[...]
    San Zenone e Finale Emilia, la storia del Santo che si festeggia il 9 luglio
    San Zenone e Finale Emilia, la storia del Santo che si festeggia il 9 luglio
    Dei diversi santi che portano lo stesso nome, il nostro è il tribuno romano martirizzato a Roma sotto Diocleziano[...]
    Per il lockdown in Emilia la cultura ha un profondo rosso di 45 milioni di euro
    Per il lockdown in Emilia la cultura ha un profondo rosso di 45 milioni di euro
    Annullati 3.198 spettacoli di prosa, circo, performance, 26 festival e rassegne di spettacolo dal vivo, 910 appuntamenti musicali, 2.045 eventi in biblioteche e archivi[...]
    Policlinico di Modena, una gravissima presentazione clinica di tumore del sangue si cura senza trasfusioni
    Policlinico di Modena, una gravissima presentazione clinica di tumore del sangue si cura senza trasfusioni
    La medicina “bloodless” (ovvero “senza sangue”) è sempre più diffusa. E può salvare la vita anche a chi è malato di leucemia[...]
    "Non abbattete le scuole di Finale". La protesta corre sul web con le foto dei vecchi alunni
    "Non abbattete le scuole di Finale". La protesta corre sul web con le foto dei vecchi alunni
    Ruspe sullo storico stabile dell’ingegnere finalese Umberto Pincelli per farci un parcheggio: è il progetto del Comune[...]
    Addio all'architetto Tiziano Lugli, progettò la sede del Comune di Bastiglia
    Addio all'architetto Tiziano Lugli, progettò la sede del Comune di Bastiglia
    Fu opera giovanile del noto urbanista modenese, ispirata a Ville Savoye di Le Corbusier[...]
    Ritrovamento hot durante la pulizia degli argini a Finale. Tra i rifiuti spunta una bambola gonfiabile
    Ritrovamento hot durante la pulizia degli argini a Finale. Tra i rifiuti spunta una bambola gonfiabile
    E' stata tanta la sorpesa -mista anche a un bel po' di schifo - dei volontari  di Mani pulite che l'altro giorno stavano raccogliendo i rifiuti lasciati in giro per il paese dai maleducati.[...]