Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Agroalimentare, l’Emilia-Romagna dice no ai dazi

L’Emilia-Romagna degli agricoltori, dei produttori e dei Consorzi Dop e Igp dice no ai dazi. E sarà il presidente Stefano Bonaccini a sostenere, la prossima settimana a Bruxelles, la piattaforma messa a punto dalla Regione Emilia-Romagna per difendere l’agroalimentare regionale, fatto di eccellenze apprezzate in tutto il mondo – 8 miliardi export, l’8% verso gli Usa -, tante imprese per tantissimi posti di lavoro.

Una misura voluta dal presidente Trump che rischia di sferrare un colpo davvero pesante all’agroalimentare dell’Emilia-Romagna. In gioco ci sono il presente – dal 18 ottobre alcune aziende stanno già pagando dazi aggiuntivi del 25% sul mercato Usa – e il futuro delle imprese del settore e i posti di lavoro di chi contribuisce ad affermare la qualità delle nostre produzioni Dop e Igp. Barriere doganali che non colpiscono solo l’agroalimentare ma anche la meccanica e la moda, anch’essi settori chiave per l’Emilia-Romagna e che, per ammissione di Trump, potrebbero assumere la formula a ‘carosello’ e quindi a rotazione semestrale colpire altri prodotti che al momento sono esclusi.

E per far sentire la propria voce, l’intero comparto agroalimentare si è ritrovato giovedì 31 ottobre in Regione per una manifestazione istituzionale, molto partecipata, che ha visto insieme associazioni degli agricoltori, produttori, Consorzi e Indicazioni geografiche Dop e Igp, territori, rappresentanti Ue, con il presidente Bonaccini, e l’assessore all’Agricoltura, Simona Caselli.

Tre i punti fondamentali e imprescindibili per l’Emilia-Romagna: fondo di riserva di crisi, quota risorse per i Consorzi delle indicazioni geografiche e priorità dei punteggi nei bandi.
In sintesi, la prima richiesta riguarda l’integrazione del fondo di riserva per le crisi da destinare al supporto dei produttori colpiti da dazi. Con il secondo punto si chiede di prevedere una quota di risorse a favore dei consorzi delle indicazioni geografiche (IG) Dop e Igp per la tutela legale nei Paesi non coperti da trattati bilaterali. Infine, occorre prevedere dei punteggi di priorità nell’ambito dei bandi del Regolamento Ue 1144/2014, per progetti ed azioni promozionali delle Ig colpite dai dazi proprio su quei mercati in cui sono stati imposti.

“È la nostra agricoltura, che va difesa in modo non negoziabile. Per questo – ha commentato il presidente Bonaccini – il 5 novembre sarò a Bruxelles, la sede deputata alla trattativa con gli Usa. Incontrerò il presidente del Parlamento europeo e i rappresentanti della Commissione Agricoltura. Il nostro obiettivo è l’approvazione dei tre punti della piattaforma contro i dazi- chiude Bonaccini- per salvare il lavoro e il reddito dei nostri agricoltori, per tutelare l’unicità delle nostre produzioni, per difendere le nostre Dop e Igp da falsi e contraffazioni e per continuare a promuovere sul mercato Usa tutti i nostri prodotti. È e sarà la nostra battaglia che vinceremo uniti, tutti insieme”.

Presenti all’incontro Paolo De Castro, parlamentare europeo che con un video messaggio di sostegno ha annunciato misure anticrisi, Denis Pantini, responsabile Agricoltura e industria alimentare di Nomisma, Laurent Gomez, segretario generale di Arepo, l’Associazione delle Regioni europee produttrici di Dop e Igp, Nicola Bertinelli, presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano, Paolo Ganzerli, direttore export del Gruppo Bonterre, Gianpiero Calzolari, presidente Granarolo e altri rappresentanti di associazioni agricole, organizzazioni professionali e della cooperazione, Consorzi di tutela.

Da tutti la necessità di procedere a ritmo serrato con la piattaforma emiliano-romagnola anche perché da questa guerra commerciale c’è il rischio di perdere l’unicità dei nostri marchi e di vedere, in un prossimo futuro, commercializzati nel mondo prodotti come il Parmesan che nulla hanno a che vedere con l’originale. E, come ha ricordato Pantini, al momento il Parmigiano Reggiano risulta essere il formaggio più colpito dalle contraffazioni.

Nel corso della manifestazione è arrivato anche l’appoggio del commissario europeo Phil Hogan attraverso una lettera indirizzata all’assessore Caselli, che ha dato due rassicurazioni di grande importanza: ai produttori italiani verranno riconosciute compensazioni per i dazi subiti e, la seconda che l’Europa ritiene non negoziabili i riconoscimenti e le tutele per le indicazioni geografiche e quindi nel negoziato non lascerà che siano messe in discussione e le “difenderà in qualunque circostanza”.

“Circa due settimane fa abbiamo ottenuto l’appoggio di Arepo a Bruxelles sulla nostra piattaforma- ha spiegato Caselli-. Siamo meno soli e più forti perché siamo ascoltati in Europa. Insistiamo perché con quasi 8 miliardi di export, di cui l’8% verso gli Usa, siamo una regione duramente colpita. E non siamo per niente tranquilli: ora tocca infatti ai nostri formaggi ma con i dazi carosello potrebbero arrivare altre penalizzazioni su ulteriori prodotti, con un meccanismo inaccettabile che impedisce ai nostri produttori di fare scelte imprenditoriali. L’Europa deve fare alla svelta misure compensative di facile applicazione- chiude l’assessore- e i soldi per i produttori devono arrivare ora, insieme a maggiori fondi sui progetti di promozione. Noi continueremo ogni giorno a batterci sugli aiuti per i produttori che stanno già subendo i dazi e per rafforzare le misure di promozione e tutela sui mercati”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto
Glocal
BTP Futura, il primo titolo di Stato interamente dedicato ai risparmiatori retail
Il Governo presenta una vera e propria novità per i risparmiatori italiani particolarmente affezionati ai titoli di Stato: il BTP Futura. Un nuovo Titolo di Stato dedicato esclusivamente ai risparmiatori individuali.leggi tutto
Glocal
Covid-19: call di Civic Action per le migliori pratiche di senso civico
Civic Action va alla ricerca di tutte quelle esperienze e pratiche che hanno il potenziale per svilupparsi anche dopo l’emergenza, per costituire la base di un nuovo e più robusto tessuto civico.leggi tutto
Glocal
Quali Paesi danno il meglio nella lotta al Covid-19
Una ricerca realizzata da ECV, classifica gli Stati colpiti dal virus in tre categorie: Winning (vincenti), Nearly there (quasi arrivati) e Need action (bisogno di azione).leggi tutto
Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protetteleggi tutto
Glocal
Covid-19: i provvedimenti dell'UE per il rilancio dell'economia
La Commissione europea ha predisposto un piano che non ha precedenti: oltre 1.000 miliardi di euro per assistere imprese e famiglie nel contrasto al Covid19.leggi tutto
Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienzaleggi tutto
Glocal
Covid19: i Paesi con la migliore Sanità al mondo
La pandemia del virus Covid19 sta mettendo in crisi Paesi che vantano sistemi sanitari considerati tra i più eccellenti e performanti del mondo.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - L'autismo ai tempi del Coronavirus
    Intervista a Cristina, mamma di Francesco e Lorenzo.[...]

    Curiosità

    Attenzione a cliccare ripetutamente la conferma del pagamento on line, potresti acquistare 28 Tesla per sbaglio
    Attenzione a cliccare ripetutamente la conferma del pagamento on line, potresti acquistare 28 Tesla per sbaglio
    E’ accaduto in Germania. L'importo totale raggiunto dall'ordinazione dell'uomo è stato di 1,4 milioni di euro[...]
    A Gavello i volontari fanno belle le aiuole spartitraffico
    A Gavello i volontari fanno belle le aiuole spartitraffico
    Nella frazione di Mirandola sono i cittadini che si occupano delle aiuole in strada, con risultati davvero a livello professionale.[...]
    San Zenone e Finale Emilia, la storia del Santo che si festeggia il 9 luglio
    San Zenone e Finale Emilia, la storia del Santo che si festeggia il 9 luglio
    Dei diversi santi che portano lo stesso nome, il nostro è il tribuno romano martirizzato a Roma sotto Diocleziano[...]
    Per il lockdown in Emilia la cultura ha un profondo rosso di 45 milioni di euro
    Per il lockdown in Emilia la cultura ha un profondo rosso di 45 milioni di euro
    Annullati 3.198 spettacoli di prosa, circo, performance, 26 festival e rassegne di spettacolo dal vivo, 910 appuntamenti musicali, 2.045 eventi in biblioteche e archivi[...]
    Policlinico di Modena, una gravissima presentazione clinica di tumore del sangue si cura senza trasfusioni
    Policlinico di Modena, una gravissima presentazione clinica di tumore del sangue si cura senza trasfusioni
    La medicina “bloodless” (ovvero “senza sangue”) è sempre più diffusa. E può salvare la vita anche a chi è malato di leucemia[...]
    "Non abbattete le scuole di Finale". La protesta corre sul web con le foto dei vecchi alunni
    "Non abbattete le scuole di Finale". La protesta corre sul web con le foto dei vecchi alunni
    Ruspe sullo storico stabile dell’ingegnere finalese Umberto Pincelli per farci un parcheggio: è il progetto del Comune[...]
    Addio all'architetto Tiziano Lugli, progettò la sede del Comune di Bastiglia
    Addio all'architetto Tiziano Lugli, progettò la sede del Comune di Bastiglia
    Fu opera giovanile del noto urbanista modenese, ispirata a Ville Savoye di Le Corbusier[...]
    Ritrovamento hot durante la pulizia degli argini a Finale. Tra i rifiuti spunta una bambola gonfiabile
    Ritrovamento hot durante la pulizia degli argini a Finale. Tra i rifiuti spunta una bambola gonfiabile
    E' stata tanta la sorpesa -mista anche a un bel po' di schifo - dei volontari  di Mani pulite che l'altro giorno stavano raccogliendo i rifiuti lasciati in giro per il paese dai maleducati.[...]