Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Agroalimentare, l’Emilia-Romagna dice no ai dazi

L’Emilia-Romagna degli agricoltori, dei produttori e dei Consorzi Dop e Igp dice no ai dazi. E sarà il presidente Stefano Bonaccini a sostenere, la prossima settimana a Bruxelles, la piattaforma messa a punto dalla Regione Emilia-Romagna per difendere l’agroalimentare regionale, fatto di eccellenze apprezzate in tutto il mondo – 8 miliardi export, l’8% verso gli Usa -, tante imprese per tantissimi posti di lavoro.

Una misura voluta dal presidente Trump che rischia di sferrare un colpo davvero pesante all’agroalimentare dell’Emilia-Romagna. In gioco ci sono il presente – dal 18 ottobre alcune aziende stanno già pagando dazi aggiuntivi del 25% sul mercato Usa – e il futuro delle imprese del settore e i posti di lavoro di chi contribuisce ad affermare la qualità delle nostre produzioni Dop e Igp. Barriere doganali che non colpiscono solo l’agroalimentare ma anche la meccanica e la moda, anch’essi settori chiave per l’Emilia-Romagna e che, per ammissione di Trump, potrebbero assumere la formula a ‘carosello’ e quindi a rotazione semestrale colpire altri prodotti che al momento sono esclusi.

E per far sentire la propria voce, l’intero comparto agroalimentare si è ritrovato giovedì 31 ottobre in Regione per una manifestazione istituzionale, molto partecipata, che ha visto insieme associazioni degli agricoltori, produttori, Consorzi e Indicazioni geografiche Dop e Igp, territori, rappresentanti Ue, con il presidente Bonaccini, e l’assessore all’Agricoltura, Simona Caselli.

Tre i punti fondamentali e imprescindibili per l’Emilia-Romagna: fondo di riserva di crisi, quota risorse per i Consorzi delle indicazioni geografiche e priorità dei punteggi nei bandi.
In sintesi, la prima richiesta riguarda l’integrazione del fondo di riserva per le crisi da destinare al supporto dei produttori colpiti da dazi. Con il secondo punto si chiede di prevedere una quota di risorse a favore dei consorzi delle indicazioni geografiche (IG) Dop e Igp per la tutela legale nei Paesi non coperti da trattati bilaterali. Infine, occorre prevedere dei punteggi di priorità nell’ambito dei bandi del Regolamento Ue 1144/2014, per progetti ed azioni promozionali delle Ig colpite dai dazi proprio su quei mercati in cui sono stati imposti.

“È la nostra agricoltura, che va difesa in modo non negoziabile. Per questo – ha commentato il presidente Bonaccini – il 5 novembre sarò a Bruxelles, la sede deputata alla trattativa con gli Usa. Incontrerò il presidente del Parlamento europeo e i rappresentanti della Commissione Agricoltura. Il nostro obiettivo è l’approvazione dei tre punti della piattaforma contro i dazi- chiude Bonaccini- per salvare il lavoro e il reddito dei nostri agricoltori, per tutelare l’unicità delle nostre produzioni, per difendere le nostre Dop e Igp da falsi e contraffazioni e per continuare a promuovere sul mercato Usa tutti i nostri prodotti. È e sarà la nostra battaglia che vinceremo uniti, tutti insieme”.

Presenti all’incontro Paolo De Castro, parlamentare europeo che con un video messaggio di sostegno ha annunciato misure anticrisi, Denis Pantini, responsabile Agricoltura e industria alimentare di Nomisma, Laurent Gomez, segretario generale di Arepo, l’Associazione delle Regioni europee produttrici di Dop e Igp, Nicola Bertinelli, presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano, Paolo Ganzerli, direttore export del Gruppo Bonterre, Gianpiero Calzolari, presidente Granarolo e altri rappresentanti di associazioni agricole, organizzazioni professionali e della cooperazione, Consorzi di tutela.

Da tutti la necessità di procedere a ritmo serrato con la piattaforma emiliano-romagnola anche perché da questa guerra commerciale c’è il rischio di perdere l’unicità dei nostri marchi e di vedere, in un prossimo futuro, commercializzati nel mondo prodotti come il Parmesan che nulla hanno a che vedere con l’originale. E, come ha ricordato Pantini, al momento il Parmigiano Reggiano risulta essere il formaggio più colpito dalle contraffazioni.

Nel corso della manifestazione è arrivato anche l’appoggio del commissario europeo Phil Hogan attraverso una lettera indirizzata all’assessore Caselli, che ha dato due rassicurazioni di grande importanza: ai produttori italiani verranno riconosciute compensazioni per i dazi subiti e, la seconda che l’Europa ritiene non negoziabili i riconoscimenti e le tutele per le indicazioni geografiche e quindi nel negoziato non lascerà che siano messe in discussione e le “difenderà in qualunque circostanza”.

“Circa due settimane fa abbiamo ottenuto l’appoggio di Arepo a Bruxelles sulla nostra piattaforma- ha spiegato Caselli-. Siamo meno soli e più forti perché siamo ascoltati in Europa. Insistiamo perché con quasi 8 miliardi di export, di cui l’8% verso gli Usa, siamo una regione duramente colpita. E non siamo per niente tranquilli: ora tocca infatti ai nostri formaggi ma con i dazi carosello potrebbero arrivare altre penalizzazioni su ulteriori prodotti, con un meccanismo inaccettabile che impedisce ai nostri produttori di fare scelte imprenditoriali. L’Europa deve fare alla svelta misure compensative di facile applicazione- chiude l’assessore- e i soldi per i produttori devono arrivare ora, insieme a maggiori fondi sui progetti di promozione. Noi continueremo ogni giorno a batterci sugli aiuti per i produttori che stanno già subendo i dazi e per rafforzare le misure di promozione e tutela sui mercati”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto
Consigli di salute
Carie: un nemico silenzioso che può causare gravi malattie al cuore e ad altri organi
L’igiene orale? È più importante di quanto si possa immaginare. leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: il Fractional Management
Il Fractional Manager non è che un Temporary Manager che in taluni casi opera part time.leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: TEMPORARY MANAGEMENT, una opportunità per le PMI
Si può definire il TM come un manager a cui viene affidata la gestione temporanea di un determinato progetto, lavorando con un mandato operativo e integrandosi con la proprietà aziendale.leggi tutto
Consigli di salute
Insulino resistenza e alimentazione, il parere della dottoressa Federica Felicioni
L’invecchiamento stesso può predisporre alla insulino-resistenza con il conseguente aumento della glicemia.leggi tutto
Eco sisma bonus, tutto quel che bisogna sapere
Lo studio dell'architetto Malaguti di Concordia ci aiuta a capire cosa bisogna fare per ottenerlo.leggi tutto
Consigli di salute
Stress da rientro? L'alimentazione può dare una mano
Un’ importante strategia che consente di aumentare il livello di serotonina è effettuare un’attività fisica regolareleggi tutto
Consigli di salute
Il rapporto tra denti e postura
Prima si va dal dentista, meglio è: sarà più semplice correggere un allineamento irregolare delle arcate e, quindi, un eventuale difetto della postura.leggi tutto
Glocal
Sud Italia in profonda crisi: cresce il divario tra Nord e Sud
Nel rapporto Svimez sul Mezzogiorno italiano, si delinea un quadro socio-economico sconcertante, a causa soprattutto della ormai consolidata incapacità delle istituzioni locali di erogare servizi che vadano verso il benessere di imprese e cittadini, e con una sempre maggiore presenza delle varie mafie locali all’interno delle istituzioni stesse.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Nido gigante al cimitero di Cavezzo, il web si mobilita e sentenzia: sono vespulae germanicae
    Nido gigante al cimitero di Cavezzo, il web si mobilita e sentenzia: sono vespulae germanicae
    Personale della ditta che ha in gestione le operazioni cimiteriali ha già provveduto a metterlo in sicurezza e rimuoverlo[...]
    A Gorghetto pescato un pesce siluro di oltre 2 metri
    A Gorghetto pescato un pesce siluro di oltre 2 metri
    Una volta fatta la foto di rito il pesce siluro è stato liberato[...]
    La piena del Panaro vista dal drone - FOTO E VIDEO
    La piena del Panaro vista dal drone - FOTO E VIDEO
    l Consorzio Bonifica Burana ha mandato in volo un drone per riprendere le immagini dell'ultima storica ondata di piena[...]
    A Medolla la parrocchia di Villafranca fa scuola: è la più seguita d'Europa su Instagram
    A Medolla la parrocchia di Villafranca fa scuola: è la più seguita d'Europa su Instagram
    Ha oltre 1200 fan digitali, niente male per una piattaforma web dove spopolano balletti e influencers, ricette e panorami [...]
    Alla Acetum Cavezzo 200 dipendenti a scuola di sicurezza
    Alla Acetum Cavezzo 200 dipendenti a scuola di sicurezza
    In occasione del primo Safety day dell'azienda prima produttrice di balsamico al mondo[...]
    Un novembre caldo e con tanta, tanta pioggia. E' nuovo record
    Un novembre caldo e con tanta, tanta pioggia. E' nuovo record
    Più di metà della pioggia del 2019 è caduta nei soli due mesi di maggio e di novembre[...]
    Voleva le caramelle e scappa di casa a 3 anni
    Voleva le caramelle e scappa di casa a 3 anni
    E' stata trovata al supermercato, in ciabatte e pigiama, che girovagava tra le corsie[...]
    Senza assicurazione, senza revisione e senza patente. E con l'hashish in tasca
    Senza assicurazione, senza revisione e senza patente. E con l'hashish in tasca
    Un 32enne modenese è stato fermato perchè con la sua Peugeot 207 eseguiva manovre sospette[...]
    Cantando di draghi e fantasy, l'Ensemble Augusta di Mirandola premiato al Lucca Comics & Games
    Cantando di draghi e fantasy, l'Ensemble Augusta di Mirandola premiato al Lucca Comics & Games
    Nella prestigiosa gara musicale dedicata al repertorio di colonne sonore Fantasy e sigle di cartoni animati [...]