Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Bidone mignon per i bar, bidone maxi per le famiglie. Il senso di Aimag per la raccolta vetro.

CAVEZZO, MEDOLLA, SAN FELICE, SAN PROSPERO, CAMPOSANTO E DINTORNI – Bidone mignon per i bar, bidone maxi per le famigie. Il senso di Aimag per la raccolta vetro. C’è un sentimento tra la rabbia e la costernazione in questi giorni in cui Aimag sta distribuendo i bidoni per avviare la nuova fase della raccolta differenziata porta a porta. Da dicembre, infatti, saranno tolti dalle strade i cassonetti per la plastica e il vetro e anche questi materiali ce li terremo in casa finchè non arriverà il giorno della raccolta a domicilio. Che cadrà una vlta al mese,
Alle famiglie sono stati distribuiti dei bidoni da 120 litri della stessa dimensione di quelli per l’indifferenziato e la carta. Riempire unbidone di quelel dimensoni in un mese non è semplice, neanche mangiando omogenizzati in vasetto o bevendo vino in bottiglia tutti i giirni una famiglia media riesce a rimepirlo, Ma tant’è, al massimo la nosrra spazzatura starà belal larga in attesa dell’operatore.
Per le attività commerciali, però, il discorso cambia. Sì, perchè ai bar, ai ristoranti e agli alberghi della Bassa sono stati consegnati dei bidoni… piccolissimi, da 30 litri. E anche per le attività commerciali, il vetro sarà raccolto una volta al mese. In tanti sono rimasti a bocca aperta. Perchè è intuitivo che un bar che serve succhi di frutta e birre quel bidone lo riempie in un giorno, e non in un mese.
Già si levano alte le proteste.
Ad esempio, commena il consigleire comunale di San Prospero Bruno Fontana:
In attesa che Aimag spieghi per bene in una pubblica riunione le modalità della raccolta integrale dei rifiuti porta a porta in questi giorni sono stati consegnati i bidoni dedicati.
Questo nella foto è quello che è stato assegnato agli esercizi commerciali (bar & affini) di San Prospero, che non sono neanche la metà di quelli in dotazione alle famiglie. La domanda che nasce spontanea da fare a quel genio che ha avuto questa idea più meno suona cosi: sei stato assunto con l’obiettivo di risolvere e limitare i problemi dei contribuenti che ti pagano lo stipendio o se li per crearli? Alle ovvie rimostranze dei commercianti, che già sono alle prese con mille altri problemi di sopravvivenza fiscale, che si sono lamentati con gli addetti delle consegna, gli è stato risposto che se vogliono il bidone più grande lo devono richiedere a pagamento. Ed alla domanda ogni quante volte passate per il ritiro? Ogni 28 gg. 😳 Ma lo sanno che nei bar oltre a fare il caffè si vendono e si consumano bevande in vetro in consistenti quantità? Oppure pensano che chi già lavora 12 ore al giorno deve chiudere l’attività per andare in discarica aperta tra l’altro poche ore al giorno per conferire rifiuti che sono anche particolari.
Io mi auguro che sia uno scherzo o un errata informazione da parte di chi forse non era nemmeno titolato a parlarne perché se invece fosse vero, come lista San prospero per il cambiamento, ci attiveremo per fare una riunione con tutti i commercianti interessati, che hanno già manifestato la loro contrarietà, per studiare ogni azione di protesta, perché se l’obiettivo è quello di caricare ulteriori oneri a chi ne paga già troppi qualcuno si dovrà assumere la responsabilità politica di certe scelte.

 

Sui social anche il parere del meteorologo Alessandro Bruscagin

Una domanda a Gruppo AIMAG. Chi è stato quell’intelligentone che ha deciso le dimensioni dei contenitori per la raccolta porta a porta del vetro che inizierà a dicembre? A sinistra il contenitore da 120 litri per le famiglie; a destra il contenitore da 30 litri per i bar, i ristoranti e gli alberghi. In entrambi i casi la raccolta avviene ogni 28 giorni. In 28 giorni una famiglia di 2-3 persone non riempirà mai il contenitore da 120 litri, mentre un bar, un ristorante o un albergo può riempire 3 o 4 contenitori da 30 litri in una sola giornata. Direi una scelta azzeccatissima! 👏🏻

LEGGI ANCHE

La replica di Aimag: “E’ un amedia tra le situazioni possibili”

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
Allianz Risk Barometer 2020: la minaccia informatica il principale rischio per le aziende
Il 9° sondaggio annuale di Allianz Global Corporate & Specialty (AGCS) sui principali rischi aziendali evidenzia come i rischi informatici siano diventati più pericolosi e costosi per le aziende e spesso si traducono in cause legali e contenziosileggi tutto
Ecco le novità della legge di Bilancio 2020
Tra le nuove misure, c'è il bonus facciateleggi tutto
Consigli di salute
Piorrea o parodontite: cause, sintomi e rimedi
Se non adeguatamente trattata, porta alla progressiva perdita dei denti a causa del riassorbimento dell’osso e del tessuto gengivale da cui sono sostenuti.leggi tutto
Glocal
La mafia non può rubarci il futuro
"La mafia è una montagna di merda” scriveva Giuseppe Impastato, meglio conosciuto come Peppino, poco prima di essere assassinato per le sue intense e forti posizioni contro la mafia.leggi tutto
Consigli di salute
La Salute viaggia sul Web. Oltre il 75% degli Italiani s'informano su Google e sui Social
Le persone sono più autonome nella ricerca attiva di informazioni legate al benessere e alla saluteleggi tutto
Glocal
La responsabilità sociale fa bene ai conti aziendali
Il 74% degli italiani privilegia marchi aziendali che portano avanti azioni di valorizzazione delle diversità.leggi tutto
Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    E a Bomporto c'è il cane più bello di tutta l'Esposizione canina
    E a Bomporto c'è il cane più bello di tutta l'Esposizione canina
    Si chiama Milo, il suo allenatore nonchè proprietario è il signor Fabrizio Ganzerli[...]
    Rapace ferito trovato a San Martino Carano
    Rapace ferito trovato a San Martino Carano
    E' stato notato da due assistenti civici, Giorgio e Gabriele Tellia di San Possidonio, che lo hanno salvato[...]
    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Davide Poluzzi e Simone Solieri hanno sfidato pioggia e vento[...]
    Soliera, il Pane e le Rose festeggia il suo sesto compleanno
    Soliera, il Pane e le Rose festeggia il suo sesto compleanno
    Un Social Market attivo da sei anni, tra grandi traguardi e sfide future[...]
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Da Bruschi (1981) a Calciolari, tutti sotto al Gonfalone[...]
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Venerdì 17 gennaio dal mattino al pomeriggio sarà possibile salire sulla torre di Levante di Palazzo Ducale a Modena[...]
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Provava a uscire dal solo ma non ce la faceva, e le ali sbattevano facendo diversi rumori che hanno insospettito i residenti.[...]
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    Il settimanale ha premiato le donne che combattono in prima linee per avere un mondo migliore [...]
    Medaglia d'onore per il papà di Vasco Rossi
    Medaglia d'onore per il papà di Vasco Rossi
    Giovanni Carlo Rossi venne internato nei lager nazisti durante la Seconda guerra mondiale.[...]