Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Quattro automobilisti su dieci usano il telefono mentre guidano

Quattro automobilisti su dieci telefonano mentre guidano. Se non sono al cellulare senza auricolare né viva voce o dispositivi Bluetooth, quasi la metà delle persone che si mettono al volante si dedicano comunque ad inviare messaggi con lo smartphone o ad utilizzare altri dispositivi elettronici, come il tablet, che impegnano l’uso della mano e distraggono l’attenzione dalla strada.

È il preoccupante dato emerso dalla compagna di controlli mirati condotta recentemente dalla Polizia locale di Modena proprio per contrastare l’uso del telefono cellulare alla guida e sensibilizzare i conducenti di veicoli a comportamenti di guida corretti e più sicuri.

I controlli, a cui era stata data ampia risonanza attraverso i media locali e i canali social di Municipale e Comune, sono stati effettuati anche con nuove modalità per disincentivare un’abitudine estremamente pericolosa quanto diffusa, motivo frequente di distrazione che è tra le principali cause di incidenti stradali. Le pattuglie impegnate nell’attività erano infatti formate prevalentemente da agenti in motocicletta, in taluni casi anche con mezzi senza la livrea della Municipale quindi non immediatamente identificabili.

I controlli si sono svolti dal 16 al 31 ottobre in diverse zone della città e hanno riguardato 424 veicoli: sono stati 181, vale a dire oltre il 42 per cento, gli automobilisti sorpresi mentre facevano uso di telefoni cellulari o tablet e quindi sanzionati. Nel corso dei controlli sono state elevate altre 98 violazioni riferite ad altre infrazioni.

Gli automobilisti colti per lo più mentre telefonavano, scrivevano messaggi, consultavano smartphone o tablet, non si sono nemmeno dimostrati sorpresi; segno che avevano avuto notizia della campagna, senza tuttavia modificare il proprio stile di guida, e si sono limitati ad accettare di buon grado la sanzione e la decurtazione dei punti dalla patente.

“Evidentemente – affermano dal Comando della Polizia Locale – non c’è ancora consapevolezza di quanto possono essere gravi le conseguenze di una simile distrazione, di quanto può accadere in quei metri percorsi al buio, in quella manciata di secondi impiegati per inviare un messaggio o scattare un selfie distogliendo l’attenzione dalla strada, dove sono invece alte le probabilità che capiti qualcosa di imprevisto: un mezzo che frena o sbanda bruscamente, un pedone o un ciclista che attraversa all’improvviso. La consuetudine alla guida, forse anche l’abitudine a percorrere ogni giorno lo stesso tragitto, non deve assolutamente indurre a dimenticare che si è seduti su un mezzo di alcune tonnellate di peso lanciato ai 50 chilometri orari o più”.

Negli automobilisti c’è invece la tendenza a minimizzare la gravità dell’infrazione commessa e i rischi conseguenti, come dimostrano il conducente che, fermato dagli agenti, ha accampato come attenuante il fatto di guidare un veicolo con cambio automatico o l’altro che aveva posizionato il tablet direttamente sul volante per facilitare la conduzione del mezzo.

Se minimizzare è la tendenza che va per la maggiore, c’è anche chi provocatoriamente ha chiesto agli operatori “se sarebbe stato ugualmente sanzionato nel caso in cui avesse avuto in mano un phon anziché un telefono”. Ebbene la risposta è sì: il Codice stradale ammette solo l’uso di apparecchi che non richiedono per il funzionamento l’uso delle mani e dice che “in tutti i veicoli il conducente deve avere la più ampia libertà di movimento per effettuare le manovre necessarie per la guida”.

Il comportamento del conducente che durante la marcia fa uso di cuffie sonore o di apparecchio telefonico impegnando l’uso della mano (quindi non solo per conversazioni ma per qualsiasi operazione che comporti distrazione e impegno della mano) è sanzionato dall’articolo 173 che prevede, oltre alla sanzione di 165 euro, la decurtazione di cinque punti dalla patente e la sanzione accessoria della sospensione della patente da uno a tre mesi se la violazione è reiterata nel biennio.

I controlli effettuati dalla Polizia locale rientrano nell’ambito del programma comunale per la Sicurezza stradale che prevede interventi e azioni finalizzate a sostenere e promuovere la mobilità sostenibile soprattutto in sicurezza.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    Sono oltre 60 gli eventi e le attività proposti da Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi presentati in 31 Paesi di tutti i continenti[...]
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    La storica azienda modenese porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più[...]
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    L'indagine "Quel treno per Roma" analizza l'operato degli onorevoli del territorio, facendo riferimento alla loro attività parlamentare e alla presenza capillare nei problemi della nostra area. [...]
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    L'opera sarà completata venerdì dall'artista modenese Luca Zamoc, che sta lavorando sulla facciata di una palazzina in viale Monte Kosica 56[...]
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    E' tornata la nuova edizione de I luoghi del cuore del FAI che l'anno scorso vide lo strico edificio sanfeliciano arrivare primo tra i modenesi[...]
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Grazie a un post su Facebook di agente Lisa, la pagina più social friendly della Polizia italiana, che ne ha raccontato la storia domenica scorsa.[...]
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    Il momento migliore per vederlo sarà a marzo. E chissà se anche il popolare presentatore verrà a Cavezzo per osservarlo dai telescopi del nostro Osservatorio[...]
    A la Mirandula, un contributo del Coro Città di Mirandola per la città
    A la Mirandula, un contributo del Coro Città di Mirandola per la città
    Alcune scene del video sono state registrate prima del DPCM dell'8 marzo 2020[...]