Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Il centrodestra a Camposanto: “Vogliamo un nuovo ospedale baricentrico Carpi-Mirandola”

CAMPOSANTO – Il centrodestra a Camposanto: “Vogliamo un nuovo ospedale baricentrico Carpi-Mirandola”. E’ quanto emerge dal dibattito avvenuto durante l’ultimo Consiglio Comunale di Camposanto, quando si è discusso di scelte in campo sanitario per la Bassa Modenese. Scrivono da Uniti per Camposanto, che raccolgono Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia:

Per essere chiari: scelte che incideranno sulla vita delle prossime generazioni e che riguardano tutta la parte nord della Provincia di Modena (i bacini di Carpi e Mirandola, ovvero una popolazione di oltre 180.000 persone).

Senza tirare in ballo il passato (costellato da tante occasioni perse e promesse mancate) per il futuro è evidente la necessità di ragionare – ed agire – con soluzioni coraggiose e lungimiranti, anche se apparentemente più impegnative.

Per questo in Consiglio ci siamo nettamente opposti alla mozione presentata dalla maggioranza che ha ipotizza la riorganizzazione della sanità locale attraverso la gestione integrata degli ospedali di Carpi e Mirandola mantenuti suddivisi sulle sedi di Carpi (da costruire nuovo) e Mirandola (nosocomio attuale).

LA NOSTRA POSIZIONE ERA E RESTA FAVOREVOLE AD UN NUOVO OSPEDALE, UNICO, PER CARPI – MIRANDOLA DA REALIZZARE IN POSIZIONE TERRITORIALE BARICENTRICA.
Le motivazioni a sostegno della nostra posizione:

1) – unendo i 2 bacini si arriverebbe a 180.000 abitanti e quindi per la legge 70/2015 Lorenzin avremmo diritto a pieno titolo di un ospedale di primo livello e non due in deroga come ora;

2) – unendo le due dotazioni di posti letto e le relative professionalità esistenti avremmo un ospedale di dimensioni interessanti con tutte le specialistiche previste dalla legge e relativi primariati e probabilmente appetibile anche ad utenti delle Regioni contigue (oggi la mobilità sanitaria è in senso opposto, con conseguenti squilibri finanziari per le casse pubbliche);

3) – grandi risparmi rispetto al sistema integrato di due ospedali sia in termini di personale che di mezzi e attrezzature;

4) – con un unico punto nascita si supererebbero i 1000 nati/anno rispettando così i parametri di legge e gli accordi Stato /Regione, (ricordiamo che Mirandola è aperto in deroga e le deroghe prima o poi finiscono);

5) – si potrebbe dare efficace copertura alle emergenze tempo-dipendenti (ad esempio gli infarti), che ora devono essere inviati in centri distanti;

6) – in caso di esami o complicazioni la cura di un paziente all’interno di una struttura mono-blocco è senz’altro più confortevole rispetto allo spostamento della persona e dei suoi famigliari da una sede all’altra

7) – costringeremmo Regione e Provincia a mettere mano a una viabilità da troppo tempo trascurata. La posizione geografica del nuovo ospedale unico a nostro avviso deve essere individuata attraverso uno studio tecnico – scientifico di accessibilità territoriale.

PERCHÉ INVECE DICIAMO NO AL SISTEMA INTEGRATO DI DUE OSPEDALI PROPOSTO DALLA MAGGIORANZA?

Sostanzialmente perché:
A) – ricalcherebbe la situazione attuale condita di qualche promessa elettorale, con l’ospedale di Carpi (nuovo) magari ancora più lontano rispetto all’esistente Ramazzini,

B)- fatto non secondario, non si supererebbe la situazione attuale, fatta di troppe deroghe conseguenti al mancato rispetto di norme, accordi e organizzazioni.

CONCLUSIONI
Riteniamo non abbia senso impiegare risorse per ricreare una situazione sostanzialmente identica all’attuale.
Riteniamo invece più utile pianificare ed investire in una soluzione che guarda al futuro e per un’area vasta.
E questa soluzione, per noi, si chiama NUOVO OSPEDALE, UNICO, BARICENTRICO CARPI – MIRANDOLA.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto
Glocal
BTP Futura, il primo titolo di Stato interamente dedicato ai risparmiatori retail
Il Governo presenta una vera e propria novità per i risparmiatori italiani particolarmente affezionati ai titoli di Stato: il BTP Futura. Un nuovo Titolo di Stato dedicato esclusivamente ai risparmiatori individuali.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Massimo Bottura nominato ambasciatore dell'Onu contro lo spreco alimentare
    Massimo Bottura nominato ambasciatore dell'Onu contro lo spreco alimentare
    "Ho avuto la fortuna di vivere la vita che avevo sempre sognato", ha dichiarato il neo ambasciatore modenese[...]
    A Mirandola la laicità dello Stato resta un valore? - LA RIFLESSIONE
    A Mirandola la laicità dello Stato resta un valore? - LA RIFLESSIONE
    La Giunta leghista all'inaugurazione della nuova sede dei Vigili Urbani ha invitato un cardinale anticomunista. Attorno a lui si è svolta gran parte della cerimonia[...]
    Modena Motor Gallery, una scommessa vinta
    Modena Motor Gallery, una scommessa vinta
    La manifestazione motoristica torna a far battere forte il cuore degli appassionati e dei semplici curiosi[...]
    Pit, dalla Spagna a Modena, cane antidroga al servizio della Polizia Locale
    Pit, dalla Spagna a Modena, cane antidroga al servizio della Polizia Locale
    Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli al Comando per augurare buon lavoro alla nuova Unità cinofila che sarà impiegata anche nell’ambito del progetto Scuole sicure[...]
    Consiglieri comunali indisciplinati a Finale, la reprimenda del presidente Saletti
    Consiglieri comunali indisciplinati a Finale, la reprimenda del presidente Saletti
    In nemmeno un anno che siede sullo scranno più importante dell'assise ne ha visto di tutte i colori[...]
    La compagnia delle Mo.re torna in scena: da Nonantola, Ravarino e Bomporto ai teatri emiliani
    La compagnia delle Mo.re torna in scena: da Nonantola, Ravarino e Bomporto ai teatri emiliani
    Il cast è formato da ragazzi e ragazze,guidati dal fondatore Maicol Piccinini, di Nonantola[...]
    Le immagini più belle di #EViaggioItaliano, il tour nazionale su veicoli elettrici
    Le immagini più belle di #EViaggioItaliano, il tour nazionale su veicoli elettrici
    Il progetto che rilancia il turismo sostenibile per valorizzare il patrimonio enogastronomico, culturale e imprenditoriale italiano[...]
    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Paolo Saletti ha condiviso sul proprio profilo Facebook un incontro curioso e inaspettato avvenuto durante un sopralluogo alle Meleghine[...]
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Intervista all'autore di Camposanto de "Nel giardino della salamandra" e "Naamah"[...]
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Si è messa in proprio come consulente di immagine lasciando il posto da dipendente: l'esperta di lavoro Francesca Monari l'ha intervistata[...]