Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Due corsie invece che tre, guardrail all’avanguardia e due caselli a Rivara e Concordia per la nuova Cispadana

MEDOLLA – Al Teatro Facchini è andato in scena l’ennesimo atto della Cispadana. Questa volta, però, ai cittadini è stato presentato il progetto definitivo dell’autostrada regionale. All’incontro di venerdì 13 dicembre hanno partecipato, insieme al sindaco Alberto Calciolari, il presidente della Regione e candidato alle prossime elezioni del 26 gennaio Stefano Bonaccini, l’assessora regionale alle attività produttive Palma Costi e l’architetto Sergio Beccarelli, progettista dell’opera.

Ad aprire l’incontro l’assessora Costi che, sottolineando l’importanza strategica dell’autostrada, ha annunciato  un aumento degli investimenti per l’opera nella misura di 100 milioni di euro da parte della Regione, introdotti nella previsione di bilancio 2020, e di altrettanti 100 milioni dal patrimonio della società ARC S.P.A., controllata da Autostrada del Brennero S.P.A., che avrà in gestione la struttura. Non è stato chiarito, però, il costo finale dell’opera, stimato in 1,3 milardi di euro. I comitati però parlano di almeno 2 miliardi: il dubbio non è stato risolto in questa sede.

A quanto riferito da Costi l’apertura della conferenza dei servizi è prevista per i primi mesi del 2020. Seguiranno poi la redazione del progetto esecutivo, il piano degli espropri e infine il piano dei cantieri.

Diverse le novità del progetto definitivo, comprensivo delle modifiche prescritte dal decreto di VIA, il provvedimento di compatibilità ambientale, emanato a luglio 2017 dal Ministero dell’Ambiente. La nuova Cispadana si presenta come un asse autostradale a due corsie dalla lunghezza complessiva di 65.7 km, quattro caselli (San Possidonio-Concordia-Mirandola, San Felice SP-Finale Emilia, Cento e Poggio Renatico), due stazioni di servizio (una per senso di marcia) e due interconnessioni con altre autostrade, la A22 a Reggiolo e la A13 a Ferrara.

Il progetto prevede anche alti standard di sicurezza, garantiti da una corsia centrale spartitraffico ampia quattro metri, che permette l’uso di guard-rail estremamente flessibili e quindi capaci di assorbire anche impatti di grande forza. E ancora: 1,7 milioni di metri quadri di asfalto drenante e fonoassorbente, 20,3 chilometri di barriere antirumore, 52 opere di scavalco, ovvero i ponti per mantenere i collegamenti nei territori “tagliati” dalla strada, quasi uno per chilometro, e 158.600 metri quadri di boschi a arbusti filtro per ridurre la dispersione dello smog.

Nella sua presentazione l’architetto Beccarelli ha sottolineato come un’opera così trasformativa per il territorio come un’autostrada non possa essere pensata senza un insieme organico di opere che compensino l’impatto ambientale. Ecco che quindi nel progetto sono stati previsti finanziamenti per 61 nuovi km di piste ciclabili, 514,700 metri quadrati di interventi con funzione naturalistica, 765,600 metri quadri di interventi di inserimento paesaggistico, 12 km di siepi e filari compensativi e 20.000 metri quadri di estensione del parco intercomunale.

Il decreto di VIA ha anche prescritto modifiche al tracciato originale per tutelare al massimo l’integrità dei territori attraversati, come ad esempio nel caso della variante realizzata per tutelare il sito archeologico “castrum” nel comune di Novi di Modena, quella nei pressi dell’ansa del Panaro a Finale Emilia o quella in corrispondenza del comune di San Carlo, che ha spostato il tracciato dal lato sud del paese a quello nord.

Da un punto di vista ambientale, secondo gli studi realizzati, questa nuova arteria di collegamento potrà ridurre il traffico pesante nei centri abitati delle zone interessate di circa 11.000 camion al giorno, ottenendo un -4% alle polveri sottili e un -13% agli ossidi di azoto, oltre che, ovviamente, abbattere i tempi di percorrenza della tratta Reggiolo – Ferrara da 1 ora a 40 minuti.

“Possiamo affermare – ha annunciato il presidente Bonaccini concludendo l’incontro – che di qui a un anno apriranno i cantieri”. Bonaccini ha inoltre sottolineato che questa autostrada rappresenta un volano per la competitività del territorio, utile per contribuire alla competitività delle  aziende e attirare non solo capitali e investimenti dall’esterno, ma anche persone e competenze in un’ottica di un territorio sempre più importante e centrale a livello economico-produttivo per il Paese.

Tra il numeroso pubblico anche il presidente del comitato No Cispadana Tagliavini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Ecco le novità della legge di Bilancio 2020
Tra le nuove misure, c'è il bonus facciateleggi tutto
Consigli di salute
Piorrea o parodontite: cause, sintomi e rimedi
Se non adeguatamente trattata, porta alla progressiva perdita dei denti a causa del riassorbimento dell’osso e del tessuto gengivale da cui sono sostenuti.leggi tutto
Glocal
La mafia non può rubarci il futuro
"La mafia è una montagna di merda” scriveva Giuseppe Impastato, meglio conosciuto come Peppino, poco prima di essere assassinato per le sue intense e forti posizioni contro la mafia.leggi tutto
Consigli di salute
La Salute viaggia sul Web. Oltre il 75% degli Italiani s'informano su Google e sui Social
Le persone sono più autonome nella ricerca attiva di informazioni legate al benessere e alla saluteleggi tutto
Glocal
La responsabilità sociale fa bene ai conti aziendali
Il 74% degli italiani privilegia marchi aziendali che portano avanti azioni di valorizzazione delle diversità.leggi tutto
Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Curiosità

    Mirandola protagonista, un vincitore al SuperEnalotto
    Mirandola protagonista, un vincitore al SuperEnalotto
    La scheda giocata presso la Tabaccheria Zerbini di via Circonvallazione 118[...]
    Ottantenne fotografa la scheda elettorale appena compilata
    Ottantenne fotografa la scheda elettorale appena compilata
    Segnalato per violazione delle norme sulla segretezza del voto [...]
    Uno schermo led penetrabile dal corpo umano: è l'installazione artistica alla stazione di Bologna
    Uno schermo led penetrabile dal corpo umano: è l'installazione artistica alla stazione di Bologna
    Si intitola Morestalgia di Riccardo Benassi, a cura di Xing, è un ambiente composto da testo, suono e oggetti [...]
    La Ferrari è il brand più forte del mondo
    La Ferrari è il brand più forte del mondo
    Il valore del brand è pari a 9,1 miliardi di dollari, in crescita del 9% grazie al positivo andamento delle vendite e alla forza complessiva del marchio.[...]
    E a Bomporto c'è il cane più bello di tutta l'Esposizione canina
    E a Bomporto c'è il cane più bello di tutta l'Esposizione canina
    Si chiama Milo, il suo allenatore nonchè proprietario è il signor Fabrizio Ganzerli[...]
    Rapace ferito trovato a San Martino Carano
    Rapace ferito trovato a San Martino Carano
    E' stato notato da due assistenti civici, Giorgio e Gabriele Tellia di San Possidonio, che lo hanno salvato[...]
    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Davide Poluzzi e Simone Solieri hanno sfidato pioggia e vento[...]
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Da Bruschi (1981) a Calciolari, tutti sotto al Gonfalone[...]
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Venerdì 17 gennaio dal mattino al pomeriggio sarà possibile salire sulla torre di Levante di Palazzo Ducale a Modena[...]