Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Ex sindaco e assessori, dirigenti del Comune e di Feronia, l’accusa: “Favori e pressioni per far riaprire la discarica”

FINALE EMILIA – Le ipotesi di reato sono pesanti: abuso d’ufficio, falso ideologico e illeciti ambientali. E’ questo il motivo per cui la discarica di Finale Emilia è stata messa sotto sequestro, nella sua interezza, sia l’area della discarica di proprietà comunale denominata Feronia 0 e quella privata corrispondente all’area di Feronia 1. Nelle ipotesi di accusa tanti atti: c’è ad esempio l’incarico affidato chevenne attribuito senza gara direttamente a Feronia, e una quella che appare come la volontà di nascondere i valori  sulla contaminazione del sito, per ottenere comunquel’autorizzazione ad operare.

Nel registro degli indagati ci sono finite 10 persone, tra cui  secondo quanto emerge –  l’ex sindaco di Finale Emilia Fernando Ferioli e un suo assessore, dirigenti di Feronia, la società che gestisce la discarica, e del Comune di Finale, della Provincia e di Arpae. I nomi: l’ex ad di Feronia e presidente Riccardo Superbi e Roberto Paparella e Gianluca Valentini, ex presidente del Cda. Per il Comune: Giulio Gerrini e Francesca Mazzarella, già responsabili alla dirigenza del servizio lavori pubblici ed ambiente del Comune, asseime all’ex responsabile ufficio patrimonio Monica Mantovani, Giovanni Rompianesi, anel 2016 dirigente servizio valutazioni autorizzazioni e controlli ambientali della Provincia, Annalisa Zanini, in qualità di responsabile distretto Arpa Carpi e Daniela Sesti, del servizio sistemi ambientali Arpae Modena. I Carabinieri sono al lavoro su questa inchiesta da almeno 3 anni: agli indagati vennero contestati reati riguardo i troppi rifiuti smaltiti nella discarica che interessa un’area di 110.000 mq. L’ipotesi di lavoro è poi che gli indagati abbiano messo in campo una serie di pressioni e attivato favori con l’obiettivo di faciltare la concessione dell’allargamento della discarica, un progetto che porterà a Finale oltre un milone e 400 mila tonnellate di rifiuti di vario tipo.  Irregolarità e incongruenze che erano finite sotto gli occhi degli investigatori fin da subito.

Spiega il Resto del Carlino:

Nel 2016 i carabinieri rilevarono la presenza di cumulo di materiale riconducibile a rifiuti da demolizione edile post sisma, pare illecitamente smaltite da Feronia. L’inchiesta parte da lontano: da illegittimità legate ad una delibera del 2011 che recepiva in sostanza la stipula di un accordo definitivo con Feronia Srl. Le difformità emerse riguardano non solo l’affidamento dell’incarico triennale a Feronia senza alcuna procedura di gara, ma soprattutto il tetto di rifiuti: 374mila tonnellate. E ciò nonostante la Aia, autorizzazione integrata ambientale adottata dalla provincia ne conferisse 332.800. Gli accertamenti hanno poi messo in luce come il dirigente Rompianesi avesse rilasciato il rinnovo dell’Aia nel 2015 per dieci anni nonostante la capacità della discarica fosse esaurita: le quote di rifiuti da smaltire risultavano già superate a dicembre 2014 sia per peso che per volume. Dall’inchiesta emerge come le presunte ‘strette di mano’ tra dirigenti, amministratori e società avvenissero a scapito della salute dei cittadini. I monitoraggi tra aprile e agosto 2019 hanno dimostrato come vi fosse stato un superamento delle concentrazioni dei valori della soglia di contaminazione. Zanini e Sesti, inoltre, avrebbero omesso di inviare gli esiti degli accertamenti tecnici delle aque sotterranee, da cui risultavano superamenti continui dei valori.

Contro il progetto di allargamento della discarica, i cittadini lottano da anni. Con il cambio di amministrazione, passata al centrodestra nel 2016, anche il Comune ha avviato una serie di azioni legali per stoppare il progetto. Ma l’autorizzazione dalla Regione Pd e dal governo Lega – Cinque Stelle è arrivata lo stesso, e i cantieri sono stati aperti. Ora c’è in ballo un ricorso al Tar chiede chiarezza sulla sicurezza idrogeologica e sismica della zona – che non c’entra nulla con l’indagine penale della Procura – e una risposta dal Tribunale Amministrativo è attesa a breve.

Quale è dunque il destino della discarica? Il sequestro, operativo da martedì, blocca qualsiasi cosa. Si tratta però di un sequestro preventivo, funzionale alle indagini, e non definitivo. Feronia ha già annunciato che presenterà istanza di riesame del sequestro preventivo

Questo slideshow richiede JavaScript.

LEGGI ANCHE

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
Allianz Risk Barometer 2020: la minaccia informatica il principale rischio per le aziende
Il 9° sondaggio annuale di Allianz Global Corporate & Specialty (AGCS) sui principali rischi aziendali evidenzia come i rischi informatici siano diventati più pericolosi e costosi per le aziende e spesso si traducono in cause legali e contenziosileggi tutto
Ecco le novità della legge di Bilancio 2020
Tra le nuove misure, c'è il bonus facciateleggi tutto
Consigli di salute
Piorrea o parodontite: cause, sintomi e rimedi
Se non adeguatamente trattata, porta alla progressiva perdita dei denti a causa del riassorbimento dell’osso e del tessuto gengivale da cui sono sostenuti.leggi tutto
Glocal
La mafia non può rubarci il futuro
"La mafia è una montagna di merda” scriveva Giuseppe Impastato, meglio conosciuto come Peppino, poco prima di essere assassinato per le sue intense e forti posizioni contro la mafia.leggi tutto
Consigli di salute
La Salute viaggia sul Web. Oltre il 75% degli Italiani s'informano su Google e sui Social
Le persone sono più autonome nella ricerca attiva di informazioni legate al benessere e alla saluteleggi tutto
Glocal
La responsabilità sociale fa bene ai conti aziendali
Il 74% degli italiani privilegia marchi aziendali che portano avanti azioni di valorizzazione delle diversità.leggi tutto
Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    E a Bomporto c'è il cane più bello di tutta l'Esposizione canina
    E a Bomporto c'è il cane più bello di tutta l'Esposizione canina
    Si chiama Milo, il suo allenatore nonchè proprietario è il signor Fabrizio Ganzerli[...]
    Rapace ferito trovato a San Martino Carano
    Rapace ferito trovato a San Martino Carano
    E' stato notato da due assistenti civici, Giorgio e Gabriele Tellia di San Possidonio, che lo hanno salvato[...]
    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Davide Poluzzi e Simone Solieri hanno sfidato pioggia e vento[...]
    Soliera, il Pane e le Rose festeggia il suo sesto compleanno
    Soliera, il Pane e le Rose festeggia il suo sesto compleanno
    Un Social Market attivo da sei anni, tra grandi traguardi e sfide future[...]
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Da Bruschi (1981) a Calciolari, tutti sotto al Gonfalone[...]
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Venerdì 17 gennaio dal mattino al pomeriggio sarà possibile salire sulla torre di Levante di Palazzo Ducale a Modena[...]
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Provava a uscire dal solo ma non ce la faceva, e le ali sbattevano facendo diversi rumori che hanno insospettito i residenti.[...]
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    Il settimanale ha premiato le donne che combattono in prima linee per avere un mondo migliore [...]
    Medaglia d'onore per il papà di Vasco Rossi
    Medaglia d'onore per il papà di Vasco Rossi
    Giovanni Carlo Rossi venne internato nei lager nazisti durante la Seconda guerra mondiale.[...]