Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Ex sindaco e assessori, dirigenti del Comune e di Feronia, l’accusa: “Favori e pressioni per far riaprire la discarica”

FINALE EMILIA – Le ipotesi di reato sono pesanti: abuso d’ufficio, falso ideologico e illeciti ambientali. E’ questo il motivo per cui la discarica di Finale Emilia è stata messa sotto sequestro, nella sua interezza, sia l’area della discarica di proprietà comunale denominata Feronia 0 e quella privata corrispondente all’area di Feronia 1. Nelle ipotesi di accusa tanti atti: c’è ad esempio l’incarico affidato chevenne attribuito senza gara direttamente a Feronia, e una quella che appare come la volontà di nascondere i valori  sulla contaminazione del sito, per ottenere comunquel’autorizzazione ad operare.

Nel registro degli indagati ci sono finite 10 persone, tra cui  secondo quanto emerge –  l’ex sindaco di Finale Emilia Fernando Ferioli e un suo assessore, dirigenti di Feronia, la società che gestisce la discarica, e del Comune di Finale, della Provincia e di Arpae. I nomi: l’ex ad di Feronia e presidente Riccardo Superbi e Roberto Paparella e Gianluca Valentini, ex presidente del Cda. Per il Comune: Giulio Gerrini e Francesca Mazzarella, già responsabili alla dirigenza del servizio lavori pubblici ed ambiente del Comune, asseime all’ex responsabile ufficio patrimonio Monica Mantovani, Giovanni Rompianesi, anel 2016 dirigente servizio valutazioni autorizzazioni e controlli ambientali della Provincia, Annalisa Zanini, in qualità di responsabile distretto Arpa Carpi e Daniela Sesti, del servizio sistemi ambientali Arpae Modena. I Carabinieri sono al lavoro su questa inchiesta da almeno 3 anni: agli indagati vennero contestati reati riguardo i troppi rifiuti smaltiti nella discarica che interessa un’area di 110.000 mq. L’ipotesi di lavoro è poi che gli indagati abbiano messo in campo una serie di pressioni e attivato favori con l’obiettivo di faciltare la concessione dell’allargamento della discarica, un progetto che porterà a Finale oltre un milone e 400 mila tonnellate di rifiuti di vario tipo.  Irregolarità e incongruenze che erano finite sotto gli occhi degli investigatori fin da subito.

Spiega il Resto del Carlino:

Nel 2016 i carabinieri rilevarono la presenza di cumulo di materiale riconducibile a rifiuti da demolizione edile post sisma, pare illecitamente smaltite da Feronia. L’inchiesta parte da lontano: da illegittimità legate ad una delibera del 2011 che recepiva in sostanza la stipula di un accordo definitivo con Feronia Srl. Le difformità emerse riguardano non solo l’affidamento dell’incarico triennale a Feronia senza alcuna procedura di gara, ma soprattutto il tetto di rifiuti: 374mila tonnellate. E ciò nonostante la Aia, autorizzazione integrata ambientale adottata dalla provincia ne conferisse 332.800. Gli accertamenti hanno poi messo in luce come il dirigente Rompianesi avesse rilasciato il rinnovo dell’Aia nel 2015 per dieci anni nonostante la capacità della discarica fosse esaurita: le quote di rifiuti da smaltire risultavano già superate a dicembre 2014 sia per peso che per volume. Dall’inchiesta emerge come le presunte ‘strette di mano’ tra dirigenti, amministratori e società avvenissero a scapito della salute dei cittadini. I monitoraggi tra aprile e agosto 2019 hanno dimostrato come vi fosse stato un superamento delle concentrazioni dei valori della soglia di contaminazione. Zanini e Sesti, inoltre, avrebbero omesso di inviare gli esiti degli accertamenti tecnici delle aque sotterranee, da cui risultavano superamenti continui dei valori.

Contro il progetto di allargamento della discarica, i cittadini lottano da anni. Con il cambio di amministrazione, passata al centrodestra nel 2016, anche il Comune ha avviato una serie di azioni legali per stoppare il progetto. Ma l’autorizzazione dalla Regione Pd e dal governo Lega – Cinque Stelle è arrivata lo stesso, e i cantieri sono stati aperti. Ora c’è in ballo un ricorso al Tar chiede chiarezza sulla sicurezza idrogeologica e sismica della zona – che non c’entra nulla con l’indagine penale della Procura – e una risposta dal Tribunale Amministrativo è attesa a breve.

Quale è dunque il destino della discarica? Il sequestro, operativo da martedì, blocca qualsiasi cosa. Si tratta però di un sequestro preventivo, funzionale alle indagini, e non definitivo. Feronia ha già annunciato che presenterà istanza di riesame del sequestro preventivo

LEGGI ANCHE

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    E' il messaggio lanciato con un video pubblicato su Facebook ad un anno dallo stop alla musica dal vivo con il pubblico.[...]
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le indossano, tra gli altri, quelli de La strana coppia di Radio Bruno. Sono prodotte da Renometal e commercializzate dalla mirandolese Encaplast [...]
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]