Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Funerali, controlli più stringenti per contrastare la corruzione.

Controlli rigidi sulle imprese di onoranze funebri presenti sul territorio dell’Emilia-Romagna, che dovranno essere accreditate per poter operare nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie, pubbliche e private accreditate, con la possibilità di tracciare, attraverso l’uso di badge, chi accede alle camere mortuarie.
Sarà così possibile verificare in tempo reale eventuali concentrazioni sospette  nell’assegnazione dei funerali alle stesse imprese.
E poi introduzione di requisiti minimi numerici, per personale e mezzi;e obbligo della Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) anche per l’apertura delle sedi secondarie delle imprese.

È la stretta della Regione sull’esercizio dell’attività funeraria, che arriva con la direttiva approvata dalla Giunta.

“La lotta alla corruzione deve essere una priorità, e per noi lo è- affermano il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore alle Politiche per la salute, Sergio Venturi-. Abbiamo quindi previsto un meccanismo di accreditamento, concordato con le associazioni di rappresentanza delle imprese funebri, con l’obiettivo di assicurare trasparenza sulla presenza di persone all’interno delle strutture sanitarie. Questo ci consentirà di effettuare controlli serrati per prevenire il ripetersi di episodi, come è accaduto nei mesi scorsi, assolutamente inaccettabili”.

“La sofferenza estrema di tutti coloro che hanno appena perso una persona cara- proseguono- non può essere calpestata da chi ne approfitta con atti criminosi. Abbiamo disposto un nuovo strumento che va a modificare, rendendola ancora più stringente, la normativa regionale già vigente sul tema. Con questa direttiva- chiudono Bonaccini e Venturi– vogliamo anche rispondere alle difficoltà espresse dai Comuni, sia in fase di verifica della sussistenza dei requisiti per lo svolgimento dell’attività, sia in fase di vigilanza”.

L’obiettivo definito dalla direttiva è il contrasto della corruzione; pertanto, l’accesso delle imprese funebri alle strutture sanitarie e sociosanitarie dell’Emilia-Romagna, pubbliche e private accreditate, sarà sottoposto a un rigido controllo.

Controllo che verrà esercitato attraverso l’accreditamento delle imprese e degli operatori funebri. Il provvedimento pone anche l’accento sull’esigenza, espressa dalle amministrazioni comunali – competenti in materia di autorizzazione e vigilanza – di chiarire alcuni aspetti della disciplina che governa l’esercizio dell’attività funebre sul territorio regionale; disciplina “normata” sinora da due delibere di Giunta (la numero 156 del 2005 e la numero 163 del 2006).

Come funzionano le nuove procedure

Per rafforzare il contrasto alla corruzione viene introdotta una procedura diretta all’accreditamento per le imprese funebri operanti nell’ambito delle strutture di ricovero e cura, pubbliche e private accreditate, e delle strutture socio-sanitarie a carattere residenziale accreditate. Ciò consentirà di identificare in maniera tracciabile le imprese e gli operatori funebri che accedono alle camere mortuarie per eseguire le funzioni di loro competenza.

Le imprese potranno accreditarsi attraverso l’inserimento dei dati previsti nell’apposita piattaforma informatica che sarà accessibile dal portale E-R Salute. Per accedere alle camere mortuarie delle strutture e per operarvi, dovranno essere in possesso del mandato dei familiari del defunto, timbrare – con un apposito badge – l’ingresso e le uscite dai locali sanitari.

Il personale incaricato dalla struttura sanitaria dovrà ricevere copia del mandato a operare, dai familiari del defunto, e potrà comunque richiedere agli addetti dell’impresa di identificarsi attraverso l’esibizione di un documento di riconoscimento personale.

Gli addetti dell’impresa non possono svolgere attività attinenti il funerale al di fuori delle camere mortuarie e degli spazi e dei locali di servizio annesse, puntualmente individuati dalle strutture sanitarie. Sono le stesse strutture a regolare lo svolgimento dell’attività degli addetti dell’impresa provvedendo all’individuazione di apposite fasce orarie in cui è concesso l’accesso.

Ogni accesso alle camere mortuarie sarà quindi tracciato e verificato tramite l’apposito badge. Il sistema consentirà, inoltre, di verificare in tempo reale eventuali concentrazioni sospette nell’assegnazione dei funerali alle stesse imprese e permetterà di predisporre un elenco di imprese accreditate a operare nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie, in modo da favorire la libera scelta dei cittadini. I nominativi delle imprese funebri accreditate saranno resi disponibili sul sito della Regione, nel portale Salute.

La regolamentazione

Per quanto riguarda la regolamentazione dell’esercizio dell’attività funebre, la direttiva dispone l’introduzione della Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) anche per l’apertura delle sedi secondarie delle imprese, in modo da renderle effettivamente controllabili.

Introduce inoltre misure correttive, rispetto ai precedenti provvedimenti, per il raggiungimento dei requisiti minimi numerici di personale e mezzi che le società (o i consorzi) devono avere per poter garantire l’espletamento dell’attività, facendo esplicito riferimento ai contratti collettivi nazionali di lavoro. Le imprese che esercitano l’attività funebre devono dunque disporre di almeno quattro operatori funebri, o necrofori, in possesso dei requisiti formativi previsti dalla delibera di Giunta regionale 156 del 2005. Ogni impresa dovrà disporre dei requisiti previsti dalla normativa antimafia e di una persona, specificamente individuata, che svolga le funzioni di responsabile della conduzione dell’attività.

Le imprese di onoranze funebri, le strutture di ricovero e cura, pubbliche e private accreditate, e le strutture socio-sanitarie a carattere residenziale accreditate dovranno conformarsi a quanto previsto dalla direttiva entro sei mesi dalla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna. /

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Era stato messo in vendita sul web, sul mercato antiquario. Il 22 gennaio, venerdì, si terrà una cerimonia pubblica per la riconsegna del manoscritto recuperato.[...]
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Ripartono le attività di TiPì – Stagione di Teatro Partecipato, il progetto che dal 2016 anima la vita culturale dell'Area Nord della provincia di Modena, con l'iniziativa TPCM – Storie a domicilio.[...]
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Inaugurata l’innovativa sala Obeya, di tradizione nipponica, per migliorare i processi decisionali, la creatività e il lavoro di squadra[...]
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    AutoClub, storica concessionaria BMW di Modena ha donato due BMW I8 Spyder Toy Car che accompagneranno il bimbo in sala operatoria. [...]
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    E' un atto burocratico perché il servizio militare obbligatorio non è scomparso, ma sospeso. E periodicamente si parla di renderlo operativo, come adesso per il Coronavirus[...]
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    L'allarme dell'associazione "Il Pettirosso" che si trova a curare gli uccellini rimasti incollati[...]
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    I dati di un'indagine sul pubblico condotta da Regione e DamsLab, attraverso l'analisi di 25 manifestazioni di settore in Emilia-Romagna[...]
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    La Bassa territorio di personaggi illustri, oggi si parla del deputato finalese Gregorio Agnini: pioniere del socialismo italiano e fondatore delle leghe dei braccianti in Emilia.[...]
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Durerà poco ma dovrebbe poggiarsi[...]