Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Mirandola, ecco i piani di spesa della nuova era leghista col sindaco Alberto Greco

alberto grecoMIRANDOLA –  Mirandola, ecco i piani di spesa della nuova era leghista col sindaco Alberto Greco. E’ stato presentato il bilancio preventivo che mette in fila le ipotesi di spesa per il prossimo anno. E’ il primo, corposo, documento di spesa per la nuova giunta che si è insediata qualche mese fa.

Diverse ed importanti le priorità contenute nel Bilancio di Previsione per l’anno 2020 tracciato dal Comune di Mirandola. Si va dall’incremento degli investimenti nella manutenzione delle strade e della viabilità a quelli del verde pubblico. C’è il sostegno a diversi progetti di tipo culturale che coinvolgono le scuole del territorio. Quindi la promozione dello stesso in chiave turistica per incrementarne l’attrattività valorizzando il capoluogo e le frazioni. Oltre al proseguimento del recupero e messa in sicurezza di quanto ancora resta danneggiato dal terremoto del 2012. A disposizione ci sono quasi 19 milioni di euro, mentre la tassazione è rimasta invariata. Viene garantito il rimborso debitorio senza ulteriori aggravi.

 

Il Bilancio comunale di previsione stato presentato ieri sera all’Auditorium “R. L. Montalcini”, davanti ad un pubblico molto attento che ha raggruppato, i cittadini del capoluogo e delle frazioni, i comitati frazionali, le associazioni di volontariato, le organizzazioni sindacali, quelle imprenditoriali, fino ai membri delle consulte. Il fine era quello di metterli al corrente e quindi illustrare le risorse finanziarie a disposizione dell’Ente per l’anno prossimo e di esporre le modalità con cui l’amministrazione comunale intende impiegarle per il bene della comunità. Tematiche affrontate dal Sindaco di Mirandola Alberto Greco, dall’Assessore allo sviluppo del territorio del Comune, Fabrizio Gandolfi e dall’Assessore allo Sviluppo e Innovazione, Marina Marchi. È toccato poi all’Assessore alle Politiche economiche e Benessere sociale con delega al Bilancio del Comune di Mirandola Giuseppe Forte entrare nel dettaglio di ogni singola voce contenuta nel Bilancio di Previsione per l’anno 2020.

 

BILANCIO DI PREVISIONE 2020.

Il Bilancio di Previsione deve essere in pareggio, pertanto è stato previsto sull’anno 2020, circa 1 milione di euro in più rispetto a quella che era stata la programmazione precedente sullo stesso anno. In questo modo, si passa da una spesa corrente di euro 17,546 milioni circa (assestato 2020 della triennalità 2019-2021) ad una spesa corrente di 18,951 milioni di euro circa, nonostante non sia stato possibile iscrivere fra le entrate la risorsa di 2 milioni di euro circa, derivante dal trasferimento IMU Inagibili incassata nell’anno 2019.

 

Per l’anno 2020, non è stato previsto nessun aumento di aliquote sulle entrate da IMU o da addizionale comunale all’IRPEF e nessun aumento di entrata da servizi erogati alla collettività mirandolese.

 

L’intento è stato quello di dare copertura, già in sede di approvazione, e non solo in seguito con successive variazioni nel corso dell’anno, a spese ritenute per l’Amministrazione comunale di massima priorità, quali:

  • Spese di manutenzione della viabilità per euro 400.000,00 previste per 10 mila euro nella previsione precedente;
  • Spese segnaletica per 80 mila aumentate di 30 mila rispetto alla previsione precedente;
  • Spese sgombero neve per 80 mila aumentate di 50 mila rispetto alla previsione precedente;
  • Spese per potature arboree previste per euro 90 mila rispetto alla previsione precedente;
  • Spese per manutenzione parchi per euro 300 mila diminuite di circa 60 mila rispetto alla previsione precedente;
  • Spese per controllo statico dei platani per euro 18 mila aumentate di 11 mila euro rispetto alla previsione precedente;
  • Spese per incarichi per perizie e collaudi oo.pp. per euro 30 mila aumentate di 15 mila euro rispetto alla previsione iniziale precedente;

 

Si prevede inoltre: una spesa di euro 10 mila non prevista nella previsione precedente per affidare un Incarico per realizzazione di un nuovo progetto dedicato all’avvicinamento degli studenti alla filosofia; una spesa di euro 51 mila che aumenta di 40 mila rispetto alla previsione iniziale precedente “relativa alle iniziative culturali: Castello di libri (4.000), Rassegne cinematografiche (3.000), Rassegne dedicate ad anniversari culturali e civili (2.000), mostre (2.000), progetto di arte contemporanea in centro storico (40.000). Gli importi sono in aumento, perché si prevedono nuove iniziative, in particolare un progetto di Arte contemporanea e nel 2021 Mirandola International Week.”; una spesa di euro 10 mila non prevista nella precedente programmazione per il progetto “Educazione allo Start-up”; una maggiore spesa di circa 20 mila euro da parte del Servizio economato per le pulizie degli stabili.

 

Ma anche: spese per euro 18 mila non previste nella precedente programmazione per Attivazione di Ufficio di Promozione turistica; spese per il servizio di gestione di iniziative e manifestazioni culturali per le annualità (anno 2020 contratto di servizio € 99.254,32) in linea con la programmazione precedente ed è prevista una spesa in aumento per iniziative a cura della ProLoco per euro 25.745 non prevista nella precedente programmazione; spese per euro 34 mila euro per la realizzazione di eventi “Notte Gialla” di apertura e chiusura stagione estiva, non prevista nella precedente programmazione come previsione iniziale; spesa per contributi per iniziative di promozione del territorio da realizzarsi nel capoluogo e nelle frazioni è stata aumentata da 5 mila a 40 mila; mentre è stato finanziato per euro 42 mila il bando per contributi a sostegno della locazione in centro storico, non previsto nella precedente programmazione.

 

PRINCIPALI INVESTIMENTI DEL 2020.

I principali investimenti per il 2020, riguardano:

  • Lavori di adeguamento sismico, riqualificazione energetica, demolizione di prefabbricato ad uso sezione temporanea e ampliamento della Scuola Materna “Sergio Neri” per un importo annuale di 785 mila euro e per complessivi euro 2,8 mln.;
  • Lavori di recupero dell’edificio di Piazza Garibaldi da destinare a Biblioteca Comunale per 400 mila euro e per complessivi 805 mila euro;
  • Lavori di ripristino e recupero del Castello dei Pico – 1°Stralcio – per euro 600 mila e per complessivi euro 5,6 mln.;
  • Lavori di recupero funzionale per sede Polizia di stato del fabbricato “Ex GIL” per 565 mila e per complessivi euro 5 mln.;
  • Lavori di ripristino dell’Umi “Ex Milizia” per 450 mila e per complessivi euro 5,4 mln.
  • Realizzazione di edificio pubblico a destinazione socio assistenziale nella Frazione di Mortizzuolo per euro 400 mila e per complessivi euro 1,2 mln.;
  • Lavori di manutenzione straordinaria di strade comunali, estendimento delle piste ciclabili, interventi su parcheggi e zone di sosta per euro 521 mila,
  • Lavori di ripristino e recupero del Cimitero urbano del Capoluogo – 2 e 3° stralcio – per euro 1,8 mln e per complessivi euro 5,7 mln.;
  • Lavori di recupero funzionale per sede Polizia di stato del fabbricato “Ex GIL” per 565 mila e per complessivi euro 5 mln.;
  • Lavori di urbanizzazione di Via di Mezzo per euro 450 mila;
  • Lavori di ristrutturazione delle ex scuole elementari “Alighieri” per euro 200 mila e per complessivi euro 1,1 mln.

 

Il Comune di Mirandola prevede rispettivamente nel triennio 2020-2022 investimenti per:

  • Euro 10.962.811,00 finanziati con 9.251.586,00 euro derivanti da trasferimenti

(prevalentemente sisma 2012) ed euro 1.471.225,00 con alienazioni patrimoniali, oltre a 240.000,00 euro tra oneri di urbanizzazione e monetizzazioni;

  • Euro 17.492.444,65 finanziati con 14.243.157,65 euro derivanti da trasferimenti (prevalentemente sisma 2012) ed euro 2.309.287,00 con alienazioni patrimoniali oltre a 940.000,00 euro tra oneri di urbanizzazione e monetizzazioni;
  • Euro 11.654.789,90 finanziati con 9.018.568,40 euro derivanti da trasferimenti (prevalentemente sisma 2012) ed euro 2.096.221,50 con alienazioni patrimoniali oltre a 540.000,00 euro tra oneri di urbanizzazione e monetizzazioni;

MIRANDOLA, BILANCIO COMUNALE DI PREVISIONE 2020-2022. OBIETTIVI

 

SERVIZI ISTITUZIONALI, GENERALI E DI GESTIONE

Riduzione della pressione fiscale e razionalizzazione delle risorse amministrative:

  • Valutazione dei margini di riduzione della pressione fiscale,
  • Attenta analisi del patrimonio dell’ente locale.

 

Ricostruzione, recupero, trasformazione:

  • Piano organico di azioni di rivitalizzazione e valorizzazione del centro storico,
  • Piano delle opere pubbliche e intervento a recupero degli immobili più significativi e strategici, sia dal punto di vista storico-testimoniale che di rifunzionalizzazione del centro storico e, più in generale, della città;
  • Ridisegnare il quadro di insieme delle funzioni all’interno della città e del suo territorio;
  • Riprogettazione di porzioni della città tenendo fede al non saturare aree libere, che potranno ospitare funzioni qualificanti per la vita della città stessa.

 

Erogare servizi efficienti ed efficaci:

  • Certificazioni on line,
  • Compilazione on line delle istanze di iscrizione anagrafica o cambio di abitazione in modalità informatica;
  • Compilazione di modulistica per accesso ai servizi on line;
  • Utilizzo di applicativi integrati per la prenotazione online degli appuntamenti, gestione del calendario ed elimina code.

 

TUTELA E VALORIZZAZIONE DEI BENI E ATTIVITA’ CULTURALI

La città come galleria d’arte a cielo aperto e laboratorio di identità e di storia:

  • Organizzazione di attività educative e culturali finalizzate al coinvolgimento dei cittadini nei processi di ricostruzione, riqualificazione e rigenerazione del patrimonio artistico e culturale;
  • Rigenerazione degli edifici danneggiati dal sisma attraverso il ricorso a forme artistiche innovative: street art, cracking art, light art;
  • Itinerari di ricerca in collaborazione con il centro studi pichiani e dedicati alle scuole per diffondere la conoscenza della storia locale.

Il cinema come forma d’arte:

  • Stagione di proiezioni estive all’aperto e di proiezioni invernali da allestirsi in spazi di pertinenza comunale;
  • Attivazione di un percorso di meta-cinema per approfondire la figura di Italo Pacchioni.

 

POLITICHE GIOVANILI, SPORT E TEMPO LIBERO

Attività sportiva diffusa e impianti accessibili:

  • Migliorare la cura delle palestre e di tutti gli impianti sportivi;
  • Aumentare l’offerta di parchi pubblici per attività all’aperto;
  • Rinascita della “Mirandolese Calcio” e valorizzazione dello stadio Lolli.

 

TURISMO

Sviluppo e valorizzazione del turismo

Una comunità vitale e integrata dal centro storico alle frazioni:

  • Coordinamento e promozione delle iniziative che coinvolgono il centro, le frazioni, i cittadini, le aziende e tutti gli altri attori del contesto socioeconomico locale al fine di attivare un processo di valorizzazione dei prodotti dell’agricoltura, dell’enogastronomia, passando per la valorizzazione delle aree naturalistiche delle valli mirandolesi;
  • Pianificazione di eventi ed iniziative pubbliche valorizzando l’apporto delle associazioni;
  • Promozione di forme di accoglienza turistica familiare che diano testimonianza anche delle tradizioni locali e della cultura contadina di tutto il territorio;
  • Analisi e risposta ai bisogni dei cittadini che abitano in zone decentrate, che mantengono vive, ma che evidenziano una importante distanza dai principali servizi.

 

ASSETTO DEL TERRITORIO ED EDILIZIA ABITATIVA

Urbanistica e Assetto del Territorio.

Elevare standard di qualità urbana attraverso la Pianificazione Strategica:

  • Adozione del PUG, Piano Urbanistico Generale, al 2020 e la sua approvazione entro i due anni successivi;
  • Censimento delle aree residue di nuove edificazioni e degli ambiti di riqualificazione all’interno del tessuto urbanizzato;
  • Contenimento delle aree di nuova espansione;
  • Incentivare fortemente gli interventi di riuso e riqualificazione all’interno del tessuto urbanizzato;
  • Prevedere una quota complessiva massima di consumo del suolo pari al 3% dell’estensione del territorio urbanizzato;
  • Realizzazione del cosiddetto “bosco della cintura urbana”;
  • Modifica al Regolamento Urbanistico Edilizio, necessaria per il mantenimento delle strutture temporanee realizzate dopo il sisma in zona agricola e finanziate con la Misura 126 della Regione.

Riqualificazione Ambientale:

  • Una speciale attenzione alle aree verdi nella loro manutenzione e sviluppo, soprattutto mediante interventi di inalberamento.

 

SVILUPPO SOSTENIBILE E TUTELA DEL TERRITORIO E DELL’AMBIENTE

Tutela, valorizzazione e recupero ambientale.

Riqualificazione Ambientale:

  • Qualità dell’aria e riduzione dell’inquinamento;
  • Verifica delle emissioni in atmosfera provenienti dai settori produttivi, con la predisposizione di progetti di monitoraggio delle sostanze organiche volatili.

 

TRASPORTI E DIRITTO ALLA MOBILITA’

Una mobilità comoda, sicura ed ecologica:

  • Aggiornamento del PGTU, Piano Generale del Traffico Urbano (Valutazione di potenziali benefici conseguenti ad un eventuale ripristino del doppio senso di marcia nella Circonvallazione. Regolazione degli impianti semaforici al fine di migliorare la fluidità della circolazione in corrispondenza di alcune intersezioni. Limitazione della velocità dei veicoli o riorganizzazione della circolazione laddove insistono problemi di sicurezza in generale e con particolare attenzione agli utenti deboli);
  • Riorganizzazione della sosta all’interno delle cinture dei viali e nelle zone immediatamente esterne, per ottenere maggiore fruibilità della città da parte dei pedoni e minore perdita di tempo nella ricerca dei posti di sosta veicolare, prevedendo anche postazioni di ricarica per veicoli elettrici;
  • Estensione delle piste ciclabili, al fine di favorire gli spostamenti sistematici casa-lavoro e casa-scuola;
  • Analisi delle esigenze di accessibilità per disabili motori, visivi e uditivi, al fine di sostenere il ruolo di attrattore che Mirandola svolge nel settore produttivo e formativo.

 

ASSETTO DEL TERRITORIO ED EDILIZIA ABITATIVA

Interventi a seguito di calamità naturali.

Ricostruzione, recupero, trasformazione:

  • Completamento della ricostruzione privata di abitazione e immobili produttivi;
  • Attuazione del piano organico, che vede l’impegno di ulteriori risorse regionali a sostegno della ricostruzione e della rifunzionalizzazione di centri storici e urbani del Cratere;
  • Ricostruzione e ripensamento di luoghi storici;
  • Valorizzazione del patrimonio anche attraverso la capacità di cogliere le opportunità rappresentate dai contributi statali e regionali, che devono essere sfruttati dai privati ma, prima di tutti, dall’amministrazione stessa;
  • Ripristino del Palazzo Comunale, del polo culturale di Piazza Garibaldi e del teatro Nuovo per condurre i cittadini alla scoperta dei palazzi e dei monumenti che sono la memoria dei mirandolesi e le testimonianze di uno splendido passato per trasformarla in un’attrattiva anche per chi viene da fuori;
  • Sperimentazione di eventi e manifestazioni collettive nel centro storico ed in tutto il territorio.

 

DIRITTI SOCIALI, POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA

Interventi per la disabilità.

Una città senza barriere:

  • Piena accessibilità alle strutture sportive e per il tempo libero attraverso la rimozione delle barriere architettoniche;
  • Una mobilità comoda, sicura ed ecologica;
  • Analisi delle esigenze di accessibilità per disabili motori, visivi e uditivi; al fine di sostenere il ruolo di attrattore che Mirandola svolge nel settore produttivo e formativo.

 

SVILUPPO ECONOMICO E COMPETITIVITA’

Commercio – reti distributive – tutela dei consumatori.

Valorizzare l’eccellenza Mirandolese:

  • Promuovere la presenza e la conoscenza di aziende meccaniche, agricole, enogastronomiche e connesse al settore terziario attraverso il finanziamento di esperienze di formazione rivolte alle piccole aziende per migliorare l’uso delle tecniche di comunicazione online;
  • Favorire lo sviluppo e la internazionalizzazione del Tecnopolo, sostenendo anche la creazione di corsi di formazione che possano venire incontro alle esigenze del territorio tutto;
  • Favorire La nascita di corsi di formazione di elevato standard, per incentivare l’aumento di figure professionali di alta specializzazione, nonché futuri periti e ingegneri, interamente made in Mirandola.

Ricerca ed Innovazione.

La diffusione della start up per lo sviluppo di nuove realtà imprenditoriali:

  • Percorsi di formazione dedicati ai ragazzi delle scuole superiori per introdurre strumenti teorici e pratici utili alla nascita di processi di autovalutazione e business idea;
  • Sostegno alle start up già presenti sul territorio ed introduzione di programmai di seeding ed incubatori d’impresa.

Smart City ed Innovazione:

  • Sostenere progetti di “smart city” e innovazione sociale, anche mediante partnership con istituti di ricerca e sviluppo nazionali e internazionali.

 

POLITICHE PER IL LAVORO E LA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Sostegno all’occupazione.

Equità e territorialità del diritto all’abitazione:

  • Sussidi comunali ai cassaintegrati o disoccupati che siano proporzionali all’impegno e all’iniziativa di volontariato civile (assistenza davanti agli edifici scolastici, manutenzione del verde, controllo del vicinato);
  • Pari opportunità e piena realizzazione;
  • Iniziative volte a sostenere il lavoro delle donne, favorendo percorsi di crescita professionale e di carriera, sia nell’ambito del lavoro dipendente che in quello di lavoro autonomo e dell’esercizio di imprese e professioni.

 

AGRICOLTURA, POLITICHE AGROALIMENTARI E PESCA

Sviluppo del settore agricolo e del sistema agroalimentare.

L’agricoltura in un contesto di sviluppo integrato:

  • Integrazione del settore primario conservazione dell’identità rurale e delle tradizioni del territorio;
  • Maggiore valorizzazione degli edifici storici rurali, come i Barchessoni;
  • Integrazione armoniosa tra campi coltivati, strade percorribili e costruzioni;
  • Promozione di iniziative pubbliche e di intrattenimento, volte a promuovere i prodotti e la produzione eno-gastronomica locale.

 

MIRANDOLA, BILANCIO COMUNALE DI PREVISIONE 2020-2022. OBIETTIVI DI GESTIONE, MEDIANTE UCMAN/ALTRI

 

ORDINE PUBBLICO E SICUREZZA

Polizia Locale e amministrativa.

Una città da vivere in sicurezza:

  • Efficientamento e rafforzamento della Polizia Locale al fine di garantire un miglior controllo del territorio.

 

TUTELA E VALORIZZAZIONE DEI BENI E ATTIVITA’ CULTURALI

La città come galleria d’arte a cielo aperto e laboratorio di identità e di storia:

  • Workshop dedicati agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

 

ISTRUZIONE E DIRITTO ALLO STUDIO

Servizi ausiliari all’istruzione.

Equità e territorialità del diritto all’abitazione:

  • Acquisto dei buoni pasti prima del loro utilizzo, onde evitare persistenti morosità.

 

SVILUPPO SOSTENIBILE E TUTELA DEL TERRITORIO E DELL’AMBIENTE

Rifiuti.

Riqualificazione Ambientale:

  • Miglioramento della raccolta differenziata, che già rappresenta un fiore all’occhiello del territorio. Il servizio verrà ottimizzato per venire incontro ai cittadini del centro e delle frazioni.

 

TRASPORTI E DIRITTO ALLA MOBILITA’

Trasporto pubblico locale.

Una mobilità comoda, sicura ed ecologica:

  • Migliorare l’offerta per chi giunge a Mirandola e quindi il collegamento TPL dalla stazione ferroviaria con il centro, con il polo scolastico, con i poli produttivi, gli uffici pubblici e gli altri principali luoghi;
  • Richiedere interventi di miglioramento dell’offerta Mirandola-Modena.

Viabilità e infrastrutture stradali:

  • Favorire l’accelerazione dell’inizio dei lavori della Cispadana entro l’anno 2020 e la consegna anticipata di un primo tratto, dal casello più vicino, Concordia-San Possidonio-Mirandola alla A22.

Percorribilità scambio e condivisione:

  • In alternativa alla Cispadana si esigerà la realizzazione di una strada a scorrimento veloce Mirandola-Reggiolo-Rolo;
  • Favorire il completamento della variante della Statale 12 verso nord. Per quanto riguarda la direttrice Modena-Mirandola, il cui traffico solo in parte sarebbe alleggerito dalla futura Cispadana, è necessario avviare un tavolo con i Comuni interessati, al fine di migliorare la circolazione e la sicurezza e ridurre l’incidentabilità.

 

DIRITTI SOCIALI, POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA

Interventi per gli anziani:

  • Valorizzazione dell’assistenza territoriale come complementare e non alternativa alla sanità;
  • Promozione di strutture per il tempo libero, l’assistenza degli anziani e dei non autosufficienti.

Una città senza barriere:

  • Per gli anziani, memoria storica della nostra comunità, si procederà a incrementare le politiche volte a sostenere l’assistenza domiciliare, con particolare attenzione alle persone non autosufficienti.

Interventi per soggetti a rischio di esclusione sociale:

  • Valorizzazione dell’assistenza territoriale come complementare e non alternativa alla sanità;
  • Contributi assistenziali erogati prioritariamente ai cittadini italiani in difficoltà.

 

DIRITTI SOCIALI, POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA

Equità e territorialità del diritto all’abitazione:

  • Verifica delle eventuali proprietà godute all’estero, per i cittadini extracomunitari, con procedure mutuate dell’Ambasciata o del Consolato dello stato di provenienza;
  • Contrasto agli insediamenti dei finti profughi;

Pari opportunità e piena realizzazione:

  • Iniziative di sensibilizzazione, da effettuarsi in corrispondenza e in prossimità della data del 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne;
  • Indagini e progetti contro le molestie morali e psicofisiche sui luoghi di lavoro.

Interventi per le famiglie.

Equità e territorialità del diritto all’abitazione:

  • Sostegno alle famiglie nell’assistenza alla persona, attraverso mezzi e servizi socio-sanitari adeguati.

Pari opportunità e piena realizzazione:

  • Iniziative rivolte a neo mamme e neo papà, per conciliare la propria vita lavorativa con i tempi e gli impegni dedicati alla cura e alla crescita dei figli.

Interventi per il diritto alla casa:

  • Equità e territorialità del diritto all’abitazione;
  • Assegnazione di case popolari su CD comunali in base all’anzianità di residenza, con esclusione o riduzione del punteggio nei confronti dei morosi.

Programmazione e governo della rete dei servizi sociosanitari e sociali

Una sanità più equa e più vicina al territorio:

  • Elaborare un’analisi sui profili di equità tra gruppi di popolazione, assumendo come variabile la posizione geografica di residenza e le criticità della rete viaria del territorio.

Una sanità più equa e più vicina al territorio:

  • Contrastare soluzioni diverse da quella ottimale costituita dall’ospedale baricentrico dell’area Nord, ottenibile da una piena fusione di Carpi e Mirandola,
  • Sostenere la richiesta del ripristino di unità operative ed attività che riportino l’ospedale ai livelli ante Pal del 2011, promuovendo anche la ricerca di innovative forme di partnership con il distretto biomedicale;
  • Recupero e valorizzazione delle donazioni di strumentazioni;
  • Sostenere il mantenimento del punto nascite, presso l’ospedale di Mirandola, e verificare che si creino le condizioni organizzative atte a prevenire mobilità passiva e flussi non giustificati verso altre strutture;
  • Valorizzazione dell’assistenza territoriale come complementare e non alternativa alla sanità;
  • Realizzazione di case della salute e di ospedali di comunità.

Cooperazione e associazionismo:

  • Equità e territorialità del diritto all’abitazione;
  • Sostegno al volontariato e coinvolgimento nella cura della città.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Ecco le novità della legge di Bilancio 2020
Tra le nuove misure, c'è il bonus facciateleggi tutto
Consigli di salute
Piorrea o parodontite: cause, sintomi e rimedi
Se non adeguatamente trattata, porta alla progressiva perdita dei denti a causa del riassorbimento dell’osso e del tessuto gengivale da cui sono sostenuti.leggi tutto
Glocal
La mafia non può rubarci il futuro
"La mafia è una montagna di merda” scriveva Giuseppe Impastato, meglio conosciuto come Peppino, poco prima di essere assassinato per le sue intense e forti posizioni contro la mafia.leggi tutto
Consigli di salute
La Salute viaggia sul Web. Oltre il 75% degli Italiani s'informano su Google e sui Social
Le persone sono più autonome nella ricerca attiva di informazioni legate al benessere e alla saluteleggi tutto
Glocal
La responsabilità sociale fa bene ai conti aziendali
Il 74% degli italiani privilegia marchi aziendali che portano avanti azioni di valorizzazione delle diversità.leggi tutto
Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Curiosità

    Uno schermo led penetrabile dal corpo umano: è l'installazione artistica alla stazione di Bologna
    Uno schermo led penetrabile dal corpo umano: è l'installazione artistica alla stazione di Bologna
    Si intitola Morestalgia di Riccardo Benassi, a cura di Xing, è un ambiente composto da testo, suono e oggetti [...]
    La Ferrari è il brand più forte del mondo
    La Ferrari è il brand più forte del mondo
    Il valore del brand è pari a 9,1 miliardi di dollari, in crescita del 9% grazie al positivo andamento delle vendite e alla forza complessiva del marchio.[...]
    E a Bomporto c'è il cane più bello di tutta l'Esposizione canina
    E a Bomporto c'è il cane più bello di tutta l'Esposizione canina
    Si chiama Milo, il suo allenatore nonchè proprietario è il signor Fabrizio Ganzerli[...]
    Rapace ferito trovato a San Martino Carano
    Rapace ferito trovato a San Martino Carano
    E' stato notato da due assistenti civici, Giorgio e Gabriele Tellia di San Possidonio, che lo hanno salvato[...]
    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Davide Poluzzi e Simone Solieri hanno sfidato pioggia e vento[...]
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Da Bruschi (1981) a Calciolari, tutti sotto al Gonfalone[...]
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Venerdì 17 gennaio dal mattino al pomeriggio sarà possibile salire sulla torre di Levante di Palazzo Ducale a Modena[...]
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Provava a uscire dal solo ma non ce la faceva, e le ali sbattevano facendo diversi rumori che hanno insospettito i residenti.[...]
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    Il settimanale ha premiato le donne che combattono in prima linee per avere un mondo migliore [...]