Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Sala Ibrida: primo intervento in urgenza per un trauma da accoltellamento

Sta meglio il 27enne di Sassuolo che 26 novembre scorso è stato aggredito dal proprio coinquilino con un coltello, riportando una profonda ferita toracico – addominale. L’uomo è stato portato al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Baggiovara, diretto dal dottor Geminiano Bandiera, operato immediatamente dall’equipe di Chirurgia Generale, d’Urgenza e Nuove Tecnologie, diretta dalla dottoressa Micaela Piccoli e da quella di Endoscopia digestiva, diretta dalla dottoressa Rita Conigliaro. È stato poi ricoverato in Terapia Intensiva, diretta dalla dottoressa Elisabetta Bertellini. Ora, a distanza di 12 giorni, il paziente è stato trasferito in Area Critica Semintensiva, diretta dal dottor Giovanni Pinelli, e ha superato la fase critica.

Questa storia drammatica, conclusasi con un lieto fine, ha visto utilizzate pienamente le funzionalità della Sala Ibrida dell’Ospedale Civile di Baggiovara che ha eseguito il primo intervento traumatico addominale in emergenza dalla sua attivazione. Il paziente è giunto in sala ibrida con una profonda ferita da arma bianca (lungo coltello da cucina), entrato dalla base del torace sinistro, con un percorso dal basso verso l’alto, interessando lo stomaco, la parte terminale dell’esofago, la pleura controlaterale destra e il lobo sinistro del fegato. Insomma, una ferita grave e profonda, che è stato possibile trattare al meglio grazie alle caratteristiche della Sala Ibridache ha consentito di intervenire in tempo reale senza perdere minuti preziosi.

Il paziente è giunto in sala in stato di shock – ha spiegato la dottoressa Micaela Piccoli – con già un drenaggio toracico applicato in Pronto Soccorso. Qui è stato sottoposto ad un delicato intervento addominale di emostasi del sanguinamento da lesione di un’arteria gastrica, dal lobo sinistro del fegato e dall’interno dello stomaco. Si è proceduto quindi a riparazione con suture delle lacerazioni dello stomaco dell’esofago e del fegato.” Oltre che dalla dottoressa Piccoli, l’equipe chirurgica era composta dal dottor Giovanni Colli e dalla dott.ssa Sofia Esposito. Il riconoscimento immediato e controllo dell’emorragia non ha reso necessario l’uso dell’angiografo che però ha permesso ai professionisti di lavorare in tranquillità avendo a disposizione in caso di mancato riconoscimento certo della fonte emorragica la possibilità di poterla individuare e trattare immediatamente per via radiologica Interventistica. In sala era presente lo strumentista Daniele Liguori.

“L’equipe di endoscopisti – ha aggiunto la dottoressa Rita Conigliaro – si è occupata di effettuare il controllo gastroscopico, verificando la corretta sutura chirurgica delle lacerazioni e l’assenza di altre lesioni misconosciute dato il non sicuro tragitto del coltello. Inoltre   sì è provveduto a chiudere con una “sutura endoscopica” una lacerazione della parete esofagea a livello dell’esofago terminale, una posizione piuttosto difficile da raggiungere chirurgicamente . Le attrezzature avanzate presenti in sala ibrida ci hanno permesso di lavorare contestualmente, risparmiando tempo prezioso, per trattare in modo “combinato” un’emergenza in cui i minuti fanno la differenza” Gli endoscopisti presenti in sala erano la dott.ssa Silvia Cocca e il dott. Giuseppe Grande.

In sala ha operato l’Anestesista, dottoressa Stefania Bellei che, in paziente in condizioni critiche, ha provveduto alla stabilizzazione dei parametri vitali ed al loro mantenimento tale da poter consentire la sopravvivenza e l’esecuzione dell’intervento chirurgico. “Al termine dell’intervento – ha concluso la dottoressa Elisabetta Bertellini – il paziente è stato trasferito, rimanendo ancora in condizioni critiche ed in pericolo di vita, in Terapia Intensiva, dove è proseguito il monitoraggio e il sostegno sia strumentale che farmacologico delle funzioni vitali e dove sono state gestite le complicanze legate alla gravità delle lesioni riportate”.

Dopo un progressivo miglioramento delle condizioni cliniche, in data 6 dicembre, il paziente è stato trasferito in ACSI (Area Critica Semintensiva).

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto
Glocal
BTP Futura, il primo titolo di Stato interamente dedicato ai risparmiatori retail
Il Governo presenta una vera e propria novità per i risparmiatori italiani particolarmente affezionati ai titoli di Stato: il BTP Futura. Un nuovo Titolo di Stato dedicato esclusivamente ai risparmiatori individuali.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Pit, dalla Spagna a Modena, cane antidroga al servizio della Polizia Locale
    Pit, dalla Spagna a Modena, cane antidroga al servizio della Polizia Locale
    Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli al Comando per augurare buon lavoro alla nuova Unità cinofila che sarà impiegata anche nell’ambito del progetto Scuole sicure[...]
    Consiglieri comunali indisciplinati a Finale, la reprimenda del presidente Saletti
    Consiglieri comunali indisciplinati a Finale, la reprimenda del presidente Saletti
    In nemmeno un anno che siede sullo scranno più importante dell'assise ne ha visto di tutte i colori[...]
    La compagnia delle Mo.re torna in scena: da Nonantola, Ravarino e Bomporto ai teatri emiliani
    La compagnia delle Mo.re torna in scena: da Nonantola, Ravarino e Bomporto ai teatri emiliani
    Il cast è formato da ragazzi e ragazze,guidati dal fondatore Maicol Piccinini, di Nonantola[...]
    Le immagini più belle di #EViaggioItaliano, il tour nazionale su veicoli elettrici
    Le immagini più belle di #EViaggioItaliano, il tour nazionale su veicoli elettrici
    Il progetto che rilancia il turismo sostenibile per valorizzare il patrimonio enogastronomico, culturale e imprenditoriale italiano[...]
    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Paolo Saletti ha condiviso sul proprio profilo Facebook un incontro curioso e inaspettato avvenuto durante un sopralluogo alle Meleghine[...]
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Intervista all'autore di Camposanto de "Nel giardino della salamandra" e "Naamah"[...]
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Si è messa in proprio come consulente di immagine lasciando il posto da dipendente: l'esperta di lavoro Francesca Monari l'ha intervistata[...]
    Sono arrivati i fenicotteri nelle valli mirandolesi
    Sono arrivati i fenicotteri nelle valli mirandolesi
    Sono stati immortalati in tutta la loro bellezza da Raffaele Gemmato mentre facevano sosta nella Bassa nel loro lungo volo verso Sud[...]