Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Sequestro discarica di Finale Emilia, parla l’ex sindaco Fernando Ferioli: “Ho solo amato il mio paese, mai lavorato contro”

FINALE EMILIA – “Ho solo amato il mio paese, mai lavorato contro”. E’ uno sfogo amaro quello che l’ex sindaco di Finale Emilia, Fernando Ferioli, affida ai social dopo la notizia della nuova sua iscrizione al registro degli indagati nell’inchiesta della Procura sulla discarica di Finale Emilia, che è stata messa sotto sequestro.

Scrive Ferioli:

Sono indagato per un documento che risale a 8 anni fa (20/23 settembre 2011, allego foto), 3 mesi dopo il mio arrivo. Un documento tecnico redatto da tecnici che definiva unicamente aspetti economici relativi a decisioni già maturate e prese da altri in altre sedi (nel documento sono presenti tutti i passaggi che partono dal 2007 ed anche prima). Mia premura e della giunta di allora, con questo documento deliberato, era solo far in modo che il Comune (non io) potesse incassare tutte le spettanze sui conferimenti già decisi (strappammo molto più degli euro previsti perché Feronia prevedeva, da tempo, maggiore compattazione dei rifiuti sulla stessa cubatura prevista fin dal 2002) e si partisse finalmente con la sistemazione della discarica esaurita di proprietà del Comune (per un costo di 1,5 milioni di euro a carico sempre del Comune) cioè la vecchia e prima discarica comunale (detta ora Feronia 0) esaurita nel 1999/2000 e che per 11 anni nessuno aveva mai toccato se non per gestire il percolato (smaltimento di acqua filtrata dalla massa) pagato dal Comune e che era, come da prescrizioni, da porre in sicurezza. Questo Accordo fu oggetto di esposto alla Corte dei Conti da parte dell’allora minoranza, esposto su cui la Corte dei Conti si pronunciò respingendo le accuse e definendo l’accordo regolare.
Non vi sono altri documenti ufficiali sulla vicenda che rientrano di competenza della mia amministrazione perché un qualsiasi Comune non può deliberare nulla sul via ad una discarica, l’iter autorizzativo lungo e complesso non è di competenza comunale, come si è visto in questi ultimi anni sul nuovo grande ampliamento proposto da Feronia. La mia amministrazione ha dato infine parere negativo al primissimo progetto di Feronia 2 nel 2014 (allego articolo) e si era deciso di dire no al nuovo maxi progetto Feronia 2 nel gennaio 2016.


Queste indagini vertono quindi sulla vicenda Feronia 1 (ampliamento partito a gennaio 2002) e gestione Feronia 0 (discarica anni ’80 del Comune), nulla sulla questione Feronia 2. Quindi discariche mai da me avvallate ne sostenute ma subite e prese in carico nel giugno 2011. Chi dice il contrario dice il falso.
Scusatemi ma avevo il bisogno di urlarlo a tutti, persino quei media e odiatori che mi dipingono come uno speculatore sulla pelle e salute dei cittadini, quando tutto il mio lavoro è stato gestire al meglio una situazione pregressa e complessa. Come per il cemento (non) “depotenziato” delle Frassoni, mai avrei messo in pericolo la mia gente, i miei figli. Sottolineo che siamo solo alle indagini preliminari, che personalmente non entro in nessuna indagine ambientale, che gestire gli atti di una discarica esistente non significa essere delinquenti ed vorrei poter essere ascoltato da chi svolge le sacrosante indagini. Perché d’indagini si parla e sono tuttora in corso. E non condanne, anche se molti le hanno già scritte, sia ieri che oggi.


Per l’ennesima volta dovrò dimostrare che ho solo amato il mio Paese e mai ho lavorato contro, anche se desidererei non dovermi più difendere da queste accuse ma per me, la mia famiglia e i miei figli, lotterò per chiarire tutto e mettermi a disposizione al 1000 percento con chiunque stia cercando di capire chi sono e per cosa ho lavorato.

LEGGI ANCHE

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
Allianz Risk Barometer 2020: la minaccia informatica il principale rischio per le aziende
Il 9° sondaggio annuale di Allianz Global Corporate & Specialty (AGCS) sui principali rischi aziendali evidenzia come i rischi informatici siano diventati più pericolosi e costosi per le aziende e spesso si traducono in cause legali e contenziosileggi tutto
Ecco le novità della legge di Bilancio 2020
Tra le nuove misure, c'è il bonus facciateleggi tutto
Consigli di salute
Piorrea o parodontite: cause, sintomi e rimedi
Se non adeguatamente trattata, porta alla progressiva perdita dei denti a causa del riassorbimento dell’osso e del tessuto gengivale da cui sono sostenuti.leggi tutto
Glocal
La mafia non può rubarci il futuro
"La mafia è una montagna di merda” scriveva Giuseppe Impastato, meglio conosciuto come Peppino, poco prima di essere assassinato per le sue intense e forti posizioni contro la mafia.leggi tutto
Consigli di salute
La Salute viaggia sul Web. Oltre il 75% degli Italiani s'informano su Google e sui Social
Le persone sono più autonome nella ricerca attiva di informazioni legate al benessere e alla saluteleggi tutto
Glocal
La responsabilità sociale fa bene ai conti aziendali
Il 74% degli italiani privilegia marchi aziendali che portano avanti azioni di valorizzazione delle diversità.leggi tutto
Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Soliera, il Pane e le Rose festeggia il suo sesto compleanno
    Soliera, il Pane e le Rose festeggia il suo sesto compleanno
    Un Social Market attivo da sei anni, tra grandi traguardi e sfide future[...]
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Da Bruschi (1981) a Calciolari, tutti sotto al Gonfalone[...]
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Venerdì 17 gennaio dal mattino al pomeriggio sarà possibile salire sulla torre di Levante di Palazzo Ducale a Modena[...]
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Provava a uscire dal solo ma non ce la faceva, e le ali sbattevano facendo diversi rumori che hanno insospettito i residenti.[...]
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    Il settimanale ha premiato le donne che combattono in prima linee per avere un mondo migliore [...]
    Medaglia d'onore per il papà di Vasco Rossi
    Medaglia d'onore per il papà di Vasco Rossi
    Giovanni Carlo Rossi venne internato nei lager nazisti durante la Seconda guerra mondiale.[...]
    Scoperto nella cannabis un fitocannabinoide più psicotropo del THC: il THCP
    Scoperto nella cannabis un fitocannabinoide più psicotropo del THC: il THCP
    Lo studio è del gruppo di ricerca del Dipartimento di Scienze della Vita di Unversità di Modena e Reggio Emilia[...]
    Davide Gaddi e la stella cadente di Capodanno, che storia!
    Davide Gaddi e la stella cadente di Capodanno, che storia!
    A pensarci bene, a trovare i frammenti della stella cadente per puro caso non poteva che essere lui, che è una persona speciale, fuori dal comune. [...]
    Il sito del Castello dei Pico? Ora è diventata una pagina pornografica
    Il sito del Castello dei Pico? Ora è diventata una pagina pornografica
    Il link viene rilanciato da tante pagine istituzionali che rimandano a esplicite immagini di sesso e a organi riproduttivi in bella vista. [...]