Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Espulsi e licenziati, il nuovo libro sulle leggi razziali presentato a Nonantola

NONANTOLA – Il Centro Studi Storici Nonantolani e l’Archivio Abbaziale di Nonantola hanno dato alla stampa, con “IL FIORINO”  edizioni di Modena, la ricerca storica “ESPULSI e LICENZIATI: alunni e docenti delle scuole modenesi e le leggi razziali del 1938” – autori Gino Malaguti, Barbara Previato e Giorgio Malaguti.

Il libro si propone di vedere da vicino uno specifico e rilevante aspetto del razzismo fascista nella convinzione che ciò possa risultare utile ad una riflessione critica sui sistemi totalitari e sulla violenza contro una minoranza. Esso approfondisce il tema della espulsione degli alunni e del licenziamento dei docenti ebrei delle scuole modenesi a causa delle infauste leggi razziali del 1938. È uno studio settoriale che riguarda la provincia di Modena dove, come nel resto del Paese, con la discriminazione iniziò una persecuzione contro i diritti e la vita sociale degli ebrei.

Le conseguenze morali e materiali di questa persecuzione ricaddero praticamente su tutte le famiglie della comunità ebraica modenese. I numerosi dati e nomi riportati nel libro confermano l’inaspettato numero di ebrei  modenesi colpiti dalle leggi razziali fra l’indifferenza della maggior parte della popolazione. Nel contempo non va dimenticata l’azione di protezione e di soccorso da parte di semplici cittadini, istituzioni e sacerdoti cattolici, funzionari pubblici.

La ricerca si articola in alcuni capitoli: le Leggi Razziali del 1938 – dall’inizio della campagna antisemita all’adozione dei Regi Decreti legislativi, i docenti licenziati e gli alunni espulsi – dalle scuole elementari all’Università, narrazioni e biografie di docenti licenziati e di alunni espulsi, la fascistizzazione dell’Università di Modena, censura e bonifica libraria di autori ebrei.

Il libro è preceduto da tre presentazioni, quella del rabbino di Modena e Reggio Beniamino Goldstein, quella del sindaco di Modena Giancarlo Muzzarelli e infine quella dell’Arcivescovo Abate di Modena – Nonantola, Erio Castellucci.

Scrive Goldstein:

“Riflettendo sul rapporto tra gli ebrei e la Shoà in Italia possiamo notare una diversità di vedute fra gli ebrei italiani e gli altri ebrei che, prima, durante e dopo la guerra passarono per l’Italia o ebbero a che fare con le autorità italiane. L’Italia fu l’unico paese che sistematicamente seguì la Germania nazista nell’emanazione di leggi razziali e nel perseguimento di una campagna antiebraica che colpiva gli ebrei nel loro legame con lo Stato e con la popolazione, trasformandoli in paria. Gli ebrei italiani subirono questi provvedimenti con sgomento e stupore oltre che con grande dolore”.

Puntualizza Muzzarelli:

“Sono passati oltre ottanta anni dall’approvazione delle leggi razziali da parte del fascismo, ma ancora oggi il veleno del razzismo continua ad insinuarsi nelle fratture della società. Nei momenti di instabilità economica, e non solo, il desiderio di un nemico a cui addossare ogni colpa è sempre forte e c’è sempre qualcuno che vuole approfittarsene. Facciamo nostro l’ammonimento di Primo Levi di non togliere mai il segnalibro della memoria dalla pagina dell’Olocausto.”

Infine, Castellucci:

“ Non a caso l’ambito dell’educazione e dell’istruzione è stato uno dei più colpiti, anzi si direbbe il bersaglio preferito delle leggi razziali, o più esattamente delle leggi per la difesa della razza promulgate a partire dal 1938. Il campo dell’istruzione  è dominato proprio dalla parola. E la dittatura comincia non a caso dallo stravolgimento delle parole.  … e sarebbe stolto dimenticare l’ennesimo insegnamento di questa inascoltata magistra vitae che è la Storia: dimenticare cioè che si passi facilmente dalla violenza sulle parole alla violenza sui libri e poi sulle persone, fino a decretare la cancellazione degli stessi nomi.”

Questo libro che sarà presentato nelle scuole modenesi in occasione della ricorrenza del “Giorno della Memoria”, verrà presentato Venerdì 17 Gennaio alle ore 12, presso l’Auditorio della sede Leonardo da Vinci dell’ITIS Fermo Corni con la partecipazione diretta di prefattori ed autori.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto
Glocal
BTP Futura, il primo titolo di Stato interamente dedicato ai risparmiatori retail
Il Governo presenta una vera e propria novità per i risparmiatori italiani particolarmente affezionati ai titoli di Stato: il BTP Futura. Un nuovo Titolo di Stato dedicato esclusivamente ai risparmiatori individuali.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    A Mirandola la laicità dello Stato resta un valore? - LA RIFLESSIONE
    A Mirandola la laicità dello Stato resta un valore? - LA RIFLESSIONE
    La Giunta leghista all'inaugurazione della nuova sede dei Vigili Urbani ha invitato un cardinale anticomunista. Attorno a lui si è svolta gran parte della cerimonia[...]
    Modena Motor Gallery, una scommessa vinta
    Modena Motor Gallery, una scommessa vinta
    La manifestazione motoristica torna a far battere forte il cuore degli appassionati e dei semplici curiosi[...]
    Pit, dalla Spagna a Modena, cane antidroga al servizio della Polizia Locale
    Pit, dalla Spagna a Modena, cane antidroga al servizio della Polizia Locale
    Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli al Comando per augurare buon lavoro alla nuova Unità cinofila che sarà impiegata anche nell’ambito del progetto Scuole sicure[...]
    Consiglieri comunali indisciplinati a Finale, la reprimenda del presidente Saletti
    Consiglieri comunali indisciplinati a Finale, la reprimenda del presidente Saletti
    In nemmeno un anno che siede sullo scranno più importante dell'assise ne ha visto di tutte i colori[...]
    La compagnia delle Mo.re torna in scena: da Nonantola, Ravarino e Bomporto ai teatri emiliani
    La compagnia delle Mo.re torna in scena: da Nonantola, Ravarino e Bomporto ai teatri emiliani
    Il cast è formato da ragazzi e ragazze,guidati dal fondatore Maicol Piccinini, di Nonantola[...]
    Le immagini più belle di #EViaggioItaliano, il tour nazionale su veicoli elettrici
    Le immagini più belle di #EViaggioItaliano, il tour nazionale su veicoli elettrici
    Il progetto che rilancia il turismo sostenibile per valorizzare il patrimonio enogastronomico, culturale e imprenditoriale italiano[...]
    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Paolo Saletti ha condiviso sul proprio profilo Facebook un incontro curioso e inaspettato avvenuto durante un sopralluogo alle Meleghine[...]
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Intervista all'autore di Camposanto de "Nel giardino della salamandra" e "Naamah"[...]
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Si è messa in proprio come consulente di immagine lasciando il posto da dipendente: l'esperta di lavoro Francesca Monari l'ha intervistata[...]