Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Laurea o diploma: questo è il dilemma

di Andrea Lodi

Secondo l’Osservatorio dell’OCSE sull’educazione, che analizza i sistemi dell’istruzione di 34 Paesi nel mondo, comparandoli con le richieste del mercato del lavoro, in Italia il diploma di istruzione tecnica e professionale garantisce maggiori possibilità occupazionali rispetto alla laurea.

Poco più del 40% dei giovani italiani è iscritto ad una scuola superiore a indirizzo tecnico-professionale, contro circa il 30% che ha scelto un liceo. Circa il 15% in più rispetto alla media OCSE.

Laurea o diploma?

Il 70% circa dei giovani che escono da un percorso di studi tecnici e professionali riesce a trovare un impiego entro l’anno dal diploma. Il restante 30% è rappresentato da giovani che intraprendono gli studi universitari, altri che scelgono percorsi lavorativi diversi dalle competenze acquisite ed infine da diplomati che hanno scelto competenze meno spendibili sul mercato del lavoro. Si tratta soprattutto dei diplomi tecnico-amministrativi. Esiste ovviamente anche il fenomeno, tutto italiano, del “poltronismo”, ovvero la propensione di alcun giovani a non decidere “cosa fare nella vita”, e a vivere a spese dei genitori. Fenomeno che interessa soprattutto i laureati.

Lo skill mismatch

Secondo l’OCSE, infatti, l’orientamento dei neolaureati in Italia è poco legato ai bisogni emergenti dell’economia: circa il 40% dei laureati proviene da facoltà umanistiche o artistiche, rispetto al 25% laureatosi in una disciplina tecnico-scientifica o al 14% in economia, che garantirebbero maggiore occupazione. Con conseguenze negative per il tasso di occupazione dei laureati.

Ovvio che non si può pensare ad una società costituita soltanto da competenze tecniche. Occorrono anche umanisti, sociologhi, politologi, filosofi, insomma una nutrita schiera di pensatori, che se guardiamo al passato, sono stati i capisaldi delle moderne democrazie.

Il problema dello skill mismatch, ovvero il gap esistente tra domanda e offerta di lavoro (che in realtà si traduce come la differenza tra le competenze delle persone e quelle che le persone dovrebbero avere per fare bene il proprio lavoro) però esiste, ed è un fenomeno, purtroppo, ben radicato in Italia.

Secondo l’OCSE in Italia è evidente che è necessario da un lato accompagnare i giovani verso scelte di orientamento più consapevoli dei bisogni emergenti e rinforzare i legami tra insegnamento universitario ed economia sul territorio, e dall’altro rafforzare un sistema di riqualificazione professionale per i meno giovani, al fine di aggiornarli sui cambiamenti che interessano il mercato del lavoro.

Per raggiungere questo obiettivo è evidente che occorre anche un maggiore legame tra le Pubbliche Amministrazioni e la società. Inteso come coerenza tra bisogni emergenti e spesa pubblica.

Quanto spende l’Italia per l’istruzione

Secondo l’OCSE l’Italia destina circa il 7% della spesa pubblica alla voce istruzione, contro il 10% circa dell’Europa e l’11% dell’area OCSE. E’ evidente che per i nostri governanti l’istruzione non è poi così importante. Così come è evidente che lo skill mismatch riguarda in particolare la classe politica. In questo caso da leggersi come “mancanza di competenze”. E’ chiaro che non si può fare di tutta un’erba un fascio, come dicevano i nostri saggi antenati contadini. Però il problema esiste. Non sarebbe male quindi, che, così come per poter svolgere la professione medica è necessario conseguire un diploma di laurea in medicina, per poter svolgere la funzione di “politico” occorresse frequentare appositi corsi di qualificazione, aggiungendo anche un sistema di regole e comportamenti alla stessa stregua del giuramento di Ippocrate per i medici.

Un tempo esistevano le scuole di partito, che garantivano amministratori pubblici seri e competenti. Chiuse da un finto riformismo che ha di fatto barbarizzato il sistema. Rendendolo anche facile preda di fenomeni altamente corruttivi.

In conclusione: per i Paesi OCSE l’istruzione è importante, è alla base del mantenimento di una società consapevole e partecipativa. Un sistema d’istruzione che sappia aggiornarsi ai cambiamenti dell’economia e della società, e che sappia proiettarsi verso il futuro.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Consigli di salute
Bruxismo e digrignamento dei denti
Ad esempio, smettere di fumare o ridurre il consumo di alcol possono essere utili a tal proposito.leggi tutto
Glocal
Economia e coronavirus: come uscirne
Purtroppo le politiche che i governi hanno adottato per affrontare la pandemia e la crisi economica sono contraddittorie e rischiano un fallimento catastrofico a lungo termine.leggi tutto
Consigli di salute
Cosa fare per il mal di denti col coronavirus?
Dal dentista solo per necessità non rinviabili. Le indicazioni sono chiare, solo urgenze. leggi tutto
Consigli di salute
Alito pesante, le cause
La visita dello specialista potrebbe rilevare una carie o un ascesso dentale su cui potrà intervenireleggi tutto
Consigli di salute
L'igiene orale ai tempi del coronavirus
La pulizia dei denti per i bambini segue un metodo diverso rispetto al quello indicato per gli adulti.leggi tutto
Consigli di salute
Le funzioni dei denti
La loro funzione primaria è quella di masticare il cibo che mangiamo. Ma c'è anche altroleggi tutto
Glocal
Emergenza Coronavirus: Piano promozione Made in Italy 2020
Presentato presso la sede del Ministero degli Affari Esteri il nuovo Piano straordinario per la promozione del Made in Italy 2020.leggi tutto
Disabilità e diritto al lavoro - "Non impariamo per la scuola, ma per la vita" Seneca
Parliamo di formazione con Irina Sansò, responsabile di area presso ForModenaleggi tutto
Consigli di salute
Perdita dei denti, le conseguenze
Nelle persone adulte la perdita di un dente e la sua mancata sostituzione può essere un danno più grave di quello che si pensaleggi tutto
Glocal
Gli effetti del Coronavirus sull'economia
Secondo gli analisti l’impatto economico del Coronavirus sarà di molto superiore a quello della Sars: la sindrome del 2003 ebbe un impatto sul PIL cinese di 25,3 miliardi di dollari, il coronavirus ha già superato quota 40 miliardi in pochi giorni.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disabilità e diritto al lavoro - "Non impariamo per la scuola, ma per la vita" Seneca
    Parliamo di formazione con Irina Sansò, responsabile di area presso ForModena[...]
    Disabilità e lavoro, la storia di Giulia di Concordia e della sua malattia rara
    Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si può[...]
    Disabilità e lavoro, intervista a Enrica Quaglio, manager risorse umane
    Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si può[...]

    Curiosità

    Mascherine rare e a peso d'oro? Duilio Pizzocchi inventa una soluzione
    Mascherine rare e a peso d'oro? Duilio Pizzocchi inventa una soluzione
    Il comico ha sdrammatizzato attraverso le sue pagine social[...]
    Coronavirus, Vasco Rossi dedica una foto ai medici
    Coronavirus, Vasco Rossi dedica una foto ai medici
    “Grazie, noi qua a Modena ce la mettiamo tutta, lottiamo strenuamente, e non ci fermeremo fino quando non lo avremo fatto fuori”, questa la risposta [...]
    Ai piccoli pazienti del Policlinico, i video della buonanotte della tata Ivana
    Ai piccoli pazienti del Policlinico, i video della buonanotte della tata Ivana
    Le insegnanti dello Spazio Incontro pensano a nuovi modi per stare accanto ai bambini ricoverati e alle loro famiglie. Per farlo usano anche i social e Lupo Serio[...]
    Te c'hanno mai... ? L'appello anti Coronavirus dei bikers emiliani
    Te c'hanno mai... ? L'appello anti Coronavirus dei bikers emiliani
    Infermieri e medici sono i veri eroi di questa emergenza, spiegano[...]
    A spasso senza motivo, ora i controlli si fanno anche con il drone
    A spasso senza motivo, ora i controlli si fanno anche con il drone
    E' già in azione e ha coadiuvato le pattuglie della Polizia locale in auto e in moto[...]
    Azzardo: a Modena in un anno giocati 23 milioni in meno
    Azzardo: a Modena in un anno giocati 23 milioni in meno
    Nel 2019 sono diminuite le cifre spese in slot e videolottery. L’assessore Bosi: “Si cominciano a vedere gli effetti della riduzione degli orari e delle chiusure”[...]
    Ferrara felice eccezione nell'incubo Coronavirus, ora si studia perchè
    Ferrara felice eccezione nell'incubo Coronavirus, ora si studia perchè
    A differenza delle altre province emiliane dove si contano a migliaia, è largamente la provincia meno colpita dell'Emilia-Romagna con poco più di 300 contagiati [...]
    "Un grazie a chi ci aiuta": messaggio di sostegno per operatori sanitari con grazie@ausl.fe.it
    "Un grazie a chi ci aiuta": messaggio di sostegno per operatori sanitari con grazie@ausl.fe.it
    I messaggi verranno recapitati agli operatori e - raccolti in maniera sintetica – messi a disposizione dei cittadini[...]