Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

“Una scoperta straordinaria”. La grande emozione della stella cadente di Capodanno

Le meteoriti sono memoria e storia, passato e futuro. Sono testimonianze preziosissime e rare. Quando solcano i nostri cieli cadendo, da sempre creano stupore: lo spettacolo è affascinante e denso di significati tanto diversi quanto diverse sono le emozioni che provoca. I poeti le hanno chiamate stelle cadenti e comete, petali di stelle o gocce di cielo. Ogni Natale compaiono nei nostri presepi: fu proprio una stella cometa, si dice, a indicare la grotta di Gesù Bambino ai Re Magi.. E poco importa che poi, in concreto, somiglino solo a una pietra bruciata.

Sì, perchè proprio una banale pietra bruciata sembra il frammento di meteora trovato nelle campagne di ponte Motta. Ma porta una storia straordinaria con sè.

Martedì il nostro corpo celeste era ancora tra i pianeti Marte e Giove, in mezzo agli asteroidi. Mercoledì invece è caduto, attirato dall agravità terrestre, è passata a stella cometa alla velocità di oltre 100 mila chilometri l’ora nello spazio e chissà quali desideri ha espresso chi l’ha vista.

Poteva finire lì, se non fosse stato per il fiuto di una bella cagnolona di Mirandola, Pimpa, che era venuta sull’argine del Secchia a spasso con il suo padrone, Davide Gaddi. Pimpa si era incuriosita per il riverbero del sole sulla superficie liscia di una strana pietra che forse faceva anche un particolare odore di zolfo. Gaddi aveva letto su Sul Panaro l’appello dei ricercatori che avevano calcolato la traiettoria di caduta della stella cometa. “E’ finita nelle campagne tra Disvetro e Rovereto”, hanno detto, spiegando cosa doveva fare a chi ne avesse trovato qualche frammento.

E ora la stella cometa è qui.

Avere qui, tra le nostri mani, un frammento di stella cadente è una cosa straordinaria. Questa meteorite, in particolare, è un pezzo speciale. Anzitutto perchè è antichissima. Ha una età stimata di 4 miliardi e mezzo di anni. Per intendersi, sulla Terra le pietre più antiche hanno si è no 4 miliardi di anni. Spiega Vanni Moggi Cocchi, dell’Università di Firenze: “E’ un ritrovamento molto importante perchè questi oggetti si sono formati immediatamente dopo la nascita del Sole, hanno la stessa età del nostro sistema solare e ci dicono come era ai primordi”

“E’ una gran bella meteorite – gongola Romano Serra dall’Università di Bologna- è il residuo solido di una bella stella cadente di Capodanno. Il giorno dell’inizio del nuovo anno è passato un bolide che ha lasciato una scia luminosa ben visibile in cielo e  – cosa straordinaria, ha lasciato residui solidi”. Dal punto di vista mineralogico, il residuo è una condrite ordinaria, composta da ferro, nichel e troilite. Il frammento più piccolo pesa circa 3 grammi, il più grande 50 grammi.

Ma è un passo avanti incredibile quello che ha registrato la scienza qui nella nostra Bassa. Infatti, è la prima meteorite che in Italia viene ritrovata a seguito di calcoli e angolazioni. Insomma, “è la prima meteorite che è stata trovata perchè è stata cercata, ed è stata cercata perchè era stata osservata cadere dalle cinquanta telecamere della rete Prisma”, spiega Albino Carbognani ricercatore dell’Inaf, osservatorio astrofisico e dello spazio di Bologna.

Poi, è altrettanto raro che sia stata rinvenuta poche ore dopo l’atterraggio, e quindi non ha subito intemperie o manomissioni. Cento ore prima il meteorite era ancora in volo. E’ arrivata “vergine” sui tavoli dei ricercatori. E chissà quanto ha da raccontare.

Adesso le ricerche continuano, di certo ci sono altri frammenti in giro. Tanti appassionati domenica hanno raggiunto il luogo del ritrovamento e si sono dati da fare.

Intanto, il principale frammento sarà donato da Gaddi all’Osservatorio Astronomico di Cavezzo. Un frammento del meteorite, invece finirà all’Univerisità di Firenze dove, argomenta il professor Giovanni Pratesi “sarà anzitutto studiato e classificato. Investigheremo con attenzione, cura e cautela. Ci aspettiamo di trovare più informazioni possibili. Le prime analisi inizieranno subito, ma occorreranno un paio di mesi per completare gli studi, e poi sarà realizzata una pubblicazione scientifica. Che potrà portare anche a un Nobel? Chissà

 

L’intervista

 

La fotogallery

Leggi anche:

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    E' il messaggio lanciato con un video pubblicato su Facebook ad un anno dallo stop alla musica dal vivo con il pubblico.[...]
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le indossano, tra gli altri, quelli de La strana coppia di Radio Bruno. Sono prodotte da Renometal e commercializzate dalla mirandolese Encaplast [...]
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]