Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Disabilità e lavoro, intervista a Enrica Quaglio, manager risorse umane

Si chiama “Disabilità e lavoro” la nuova rubrica che Sul Panaro ha deciso di ospitare sulle sue pagine. La tiene l’esperta di risorse umane Francesca Monari.

Sarà uno spazio in cui parleremo di tutti i problemi connessi all’inserimento prefessionale di persone con disabilità, certificata e e non, cercando da dare tutti i punti di vista. Faremo parlare gli imprenditori per capire quali sono i profili più interessanti e se vivono l’obbligo di inserimento lavorativo come un limite o come un’opportunità. Daremo spazio ai formatori e ai responsabili delle  risorse umane, mostreremo obblighi di legge e novità normative. E naturalmente, ci saranno anche i lavoratori o aspiranti tali. Uno spazio per tutti, per capire meglio questo complesso mondo.

La seconda puntata della nostra rubrica propone l’intervista a Enrica Quaglio, direttore risorse umane di spiccata sensibilità ai temi legati all’integrazione e alla disabilità

Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si può, ce lo racconta Enrica Quaglio, operante da vent’anni nel settore delle risorse umane ed ora direttore risorse umane in un’azienda nel settore del credito con sede a Roma, da sempre attenta proprio al fattore umano e alle persone.

 

“Dottoressa Quaglio, ci risulta, che in una sua precedente esperienza, nel ruolo di Direttore del Personale di un’azienda del settore biomedicale del comparto mirandolese, lei abbia selezionato ed assunto risorse appartenenti alle categorie protette e che una di queste abbia lavorato a contatto con l’ufficio Risorse Umane, quindi al suo fianco, rivelandosi un affidabile supporto. Lei, per esempio, pare abbia costruito un “progetto” atto a valutare e a valorizzare ciò che quella risorsa era in grado di fare, è così?”

 

Un compito fondamentale di un responsabile risorse umane è quello di mettere le persone giuste al posto giusto tenendo conto, da un lato delle esigenze dell’azienda e, dall’altro, delle caratteristiche peculiari, comprese eventuali disabilità, di ogni risorsa.

In quell’azienda ho assunto diverse risorse appartenenti alle Categorie Protette, in vari reparti e quello che ho cercato di fare, è semplicemente dare ad ognuna di queste persone un motivo di felicità nello svolgere il proprio lavoro,. Un motivo che andasse al di là dello stipendio che, citando Herzberg, è soltanto un fattore “igienico ma non motivante”. D’altronde quando uno svolge volentieri il proprio lavoro lo svolge al meglio, con precisione, e l’azienda ne beneficia al massimo.

Ho gestito e inserito persone con disabilità sia negli uffici che in produzione ma non sono mai partita dal concetto “quello con disabilità sta al centralino”. Peraltro, reputo la reception un punto nevralgico dell’azienda, il primo contatto con il mondo esterno, che deve quindi essere qualificante. Da noi,alla reception c’era una risorsa a cui, visto il suo temperamento e la sua verve, ho chiesto di diventare “i miei occhi e le mie orecchie”, in particolare quando svolgevo dei colloqui le chiedevo come le erano sembrati e come si erano comportati i potenziali candidati, perchè è facile essere gentili con chi ti fa il colloquio, ma non è scontato esserlo con la reception  e devo dire che i confronti con questa risorsa, hanno sempre portato valore aggiunto ai miei ragionamenti  ai fini della selezione

 

Per quanto riguarda la persona che mi ha aiutata alle Risorse Umane, devo dire che il suo Curriculum mi aveva colpita e, in fase di colloquio, ho approfondito le sue skills relative alla parte di sviluppo del personale per cui, quando c’era necessità, le chiedevo aiuto per portare avanti lavori di HR che sapevo le piacevano, legati alla formazione e all’organizzazione della stessa, lavori svolti sempre con cura e grande precisione.

 

In entrambe i casi,ho sempre apprezzato molto il fatto che queste persone si siano prese la briga di fare qualcosa in più rispetto alla mia richiesta iniziale. Cose che non avevo chiesto ma che loro avevano capito potessero servire. Quando le persone fanno le cose perché ci mettono del loro e gli fa piacere farlo, si sentono utili e soddisfatte. E l’HR, in questo caso, può dire con soddisfazione di avere vinto!

 

“Secondo lei cosa occorre fare perchè non ci si fermi solo “all’assolvimento dell’obbligo” considerando che dietro a “quell’obbligo” c’è una persona, che se guidata e fatta sentire parte integrante dell’azienda, può diventare da un obbligo a risorsa che produce e quindi valore aggiunto?”

 

La prima cosa per me è avere chiari obiettivi ed indirizzo dell’azienda. Se si sa dove si vuole andare, si sa anche capire quali sono le caratteristiche che si ricercano nelle persone da inserire. Nella ricerca di persone appartenenti alle categorie protette quindi,  ho sempre cercato di procedere esattamente come per tutti gli altri, e cioè: hai le caratteristiche e le competenze che sono utili all’azienda? Bene, sei parte del team!  Io, per mia natura, tendo a “trattare tutti allo stesso modo”, credo di non aver mai “chiuso un occhio” perché la persona era appartenente alle categorie protette.Tutti noi possiamo e dobbiamo migliorarci,ognuno in base alle proprie potenzialità. Questa per me è inclusione.

 

“Se dovesse dare un suggerimento sul tema ai colleghi direttori del personale cosa direbbe?

 

Ho semplicemente raccontato la mia esperienza ma non mi sento di dare troppi consigli e suggerimenti ai colleghi, credo anzi di avere molto da imparare da tutti loro. L’unica cosa che mi sento di dire, è di continuare a lavorare, innanzitutto a livello direzionale, e poi a scendere, per creare una cultura aziendale fondata sulla valorizzazione delle persone. Buon lavoro a tutti!

 

 

 

PRESENTAZIONE ENRICA QUAGLIO

ENRICA QUAGLIO

Nata a Padova il 10 marzo 1972, laureata in Scienze dell’Educazione con una tesi in Educazione degli adulti dal titolo “Il rugby come strumento formativo”. Master in Coaching e specializzazione in Team Coaching. Come libera professionista, si occupa di formazione, coaching, consulenza e selezione del personale, ed è anche “esperto” della Scuola dello Sport del CONI. Negli anni ha sviluppato temi comportamentali che spaziano dalla comunicazione alla motivazione alle tecniche di vendita, ma sono i gruppi e la leadership ad appassionarla completamente. Girovaga per natura e per lavoro, ha collaborato nel tempo con numerose aziende ed enti formativi, come: Molino Stucky Hilton Hotel Venice, Mondadori, Tod’s, McArthurGlen, Villeroy&Boch, GLS Enterprise, Cà Foscari Università e Challenge School, Fondazione CUOA e molti altri. Dal 2016 ad oggi  ha prima ricoperto il ruolo di HR Manager presso azienda del settore biomedicale  ed ora è HR Director presso azienda di intermediazione creditizia con sede a Roma.

Amante di tutto lo sport che segue con passione ed interesse, ha giocato a basket (Faenza serie A1 e Lecco serie A2) e a rugby (Rovigo Serie A e Nazionale). Con la maglia della Nazionale ha collezionato 15 presenze maturate con la partecipazione a quattro coppe europee e alla Coppa del Mondo del 1998 in Olanda. Nel tempo libero legge, corre a piedi e in bici, e nuota. Tifa, nell’ordine: Rugby Rovigo, Pallacanestro Cantù e Inter, ma ha un debole dichiarato per “l’adrenalinicità” di Diego Simeone, allenatore dell’Atlético Madrid.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Consigli di salute
Bruxismo e digrignamento dei denti
Ad esempio, smettere di fumare o ridurre il consumo di alcol possono essere utili a tal proposito.leggi tutto
Glocal
Economia e coronavirus: come uscirne
Purtroppo le politiche che i governi hanno adottato per affrontare la pandemia e la crisi economica sono contraddittorie e rischiano un fallimento catastrofico a lungo termine.leggi tutto
Consigli di salute
Cosa fare per il mal di denti col coronavirus?
Dal dentista solo per necessità non rinviabili. Le indicazioni sono chiare, solo urgenze. leggi tutto
Consigli di salute
Alito pesante, le cause
La visita dello specialista potrebbe rilevare una carie o un ascesso dentale su cui potrà intervenireleggi tutto
Consigli di salute
L'igiene orale ai tempi del coronavirus
La pulizia dei denti per i bambini segue un metodo diverso rispetto al quello indicato per gli adulti.leggi tutto
Consigli di salute
Le funzioni dei denti
La loro funzione primaria è quella di masticare il cibo che mangiamo. Ma c'è anche altroleggi tutto
Glocal
Emergenza Coronavirus: Piano promozione Made in Italy 2020
Presentato presso la sede del Ministero degli Affari Esteri il nuovo Piano straordinario per la promozione del Made in Italy 2020.leggi tutto
Disabilità e diritto al lavoro - "Non impariamo per la scuola, ma per la vita" Seneca
Parliamo di formazione con Irina Sansò, responsabile di area presso ForModenaleggi tutto
Consigli di salute
Perdita dei denti, le conseguenze
Nelle persone adulte la perdita di un dente e la sua mancata sostituzione può essere un danno più grave di quello che si pensaleggi tutto
Glocal
Gli effetti del Coronavirus sull'economia
Secondo gli analisti l’impatto economico del Coronavirus sarà di molto superiore a quello della Sars: la sindrome del 2003 ebbe un impatto sul PIL cinese di 25,3 miliardi di dollari, il coronavirus ha già superato quota 40 miliardi in pochi giorni.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disabilità e diritto al lavoro - "Non impariamo per la scuola, ma per la vita" Seneca
    Parliamo di formazione con Irina Sansò, responsabile di area presso ForModena[...]
    Disabilità e lavoro, la storia di Giulia di Concordia e della sua malattia rara
    Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si può[...]
    Disabilità e lavoro, intervista a Enrica Quaglio, manager risorse umane
    Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si può[...]

    Curiosità

    Mascherine rare e a peso d'oro? Duilio Pizzocchi inventa una soluzione
    Mascherine rare e a peso d'oro? Duilio Pizzocchi inventa una soluzione
    Il comico ha sdrammatizzato attraverso le sue pagine social[...]
    Coronavirus, Vasco Rossi dedica una foto ai medici
    Coronavirus, Vasco Rossi dedica una foto ai medici
    “Grazie, noi qua a Modena ce la mettiamo tutta, lottiamo strenuamente, e non ci fermeremo fino quando non lo avremo fatto fuori”, questa la risposta [...]
    Ai piccoli pazienti del Policlinico, i video della buonanotte della tata Ivana
    Ai piccoli pazienti del Policlinico, i video della buonanotte della tata Ivana
    Le insegnanti dello Spazio Incontro pensano a nuovi modi per stare accanto ai bambini ricoverati e alle loro famiglie. Per farlo usano anche i social e Lupo Serio[...]
    Te c'hanno mai... ? L'appello anti Coronavirus dei bikers emiliani
    Te c'hanno mai... ? L'appello anti Coronavirus dei bikers emiliani
    Infermieri e medici sono i veri eroi di questa emergenza, spiegano[...]
    A spasso senza motivo, ora i controlli si fanno anche con il drone
    A spasso senza motivo, ora i controlli si fanno anche con il drone
    E' già in azione e ha coadiuvato le pattuglie della Polizia locale in auto e in moto[...]
    Azzardo: a Modena in un anno giocati 23 milioni in meno
    Azzardo: a Modena in un anno giocati 23 milioni in meno
    Nel 2019 sono diminuite le cifre spese in slot e videolottery. L’assessore Bosi: “Si cominciano a vedere gli effetti della riduzione degli orari e delle chiusure”[...]
    Ferrara felice eccezione nell'incubo Coronavirus, ora si studia perchè
    Ferrara felice eccezione nell'incubo Coronavirus, ora si studia perchè
    A differenza delle altre province emiliane dove si contano a migliaia, è largamente la provincia meno colpita dell'Emilia-Romagna con poco più di 300 contagiati [...]
    "Un grazie a chi ci aiuta": messaggio di sostegno per operatori sanitari con grazie@ausl.fe.it
    "Un grazie a chi ci aiuta": messaggio di sostegno per operatori sanitari con grazie@ausl.fe.it
    I messaggi verranno recapitati agli operatori e - raccolti in maniera sintetica – messi a disposizione dei cittadini[...]