Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Modena, 1000 nuovi casi di noduli tiroidei all’anno, di cui solo il 10% sono patologie oncologiche

MODENA – Uno studio sull’andamento della patologia tiroidea in Provincia di Modena, realizzato dalla Struttura Complessa di Endocrinologia dell’Ospedale Civile di Baggiovara, è stato pubblicato sul numero di gennaio 2020 della prestigiosa rivista internazionale, Frontiers in Endocrinology. L’indagine ha coinvolto 100 soggetti volontari sani, tra quelli già arruolati in uno studio precedente pubblicato nel 2013, in cui l’ecografia aveva dato esito negativo, per verificare eventuali mutazioni nella tiroide a distanza di 6 anni. Di questi 100 pazienti, il 50% ha manifestato nuove alterazioni della tiroide, ma nessuna grave. Lo studio ha confermato che la patologia nodulare tiroidea, in Provincia di Modena, è estremamente frequente (20% in più rispetto alla media nazionale) ma, nella maggior parte dei casi, poco preoccupante. I nuovi casi di noduli tiroidei all’anno sono circa 1000, ben diverso il numero delle nuove diagnosi di tumore tiroideo che non raggiunge i 100 casi per anno.

La Professoressa Manuela Simoni, Direttore dell’UOC di Endocrinologia, dalla sua momentanea sede di lavoro a Tours in Francia, dove sta per concludere il suo anno sabbatico, dice “sono orgogliosa di dirigere un gruppo affiatato che riesce a realizzare prodotti di ricerca di alto livello scientifico sia di medicina di laboratorio che di clinica. Filo conduttore è il risvolto clinico pratico e quindi il bene del paziente. Un enorme ringraziamento va ai volontari che partecipano agli studi, non solo ai nostri, perché, senza di loro, la ricerca clinica non esisterebbe

La ricerca è stata ideata dal Dr. Bruno Madeo, dirigente medico dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, e realizzata in stretta collaborazione con la Dott. ssa Giulia Brigante, ricercatrice Unimore, e le dott.sse Maria Laura Monzani e Michela Locaso dell’Endocrinologia. Lo studio è la prosecuzione di un lavoro pubblicato su – Journal of Endocrinological Investigation – nel 2013 in cui lo stesso gruppo di ricerca aveva dimostrato che su circa 200 soggetti sani residenti nella Provincia di Modena, la metà presentava alterazioni ecografiche della ghiandola. Tuttavia, solo l’1% di tutti i noduli riscontrati era di natura maligna.

L’idea è nata – dice il Dr. Bruno Madeo – da un’esigenza clinico-pratica. Infatti, alcune volte in ambulatorio visitiamo pazienti con ecografie tiroidee normali e senza alterazioni della funzione tiroidea. In questi casi non esiste una letteratura scientifica che ci indichi se è bene consigliare o meno successivi controlli ecografici. Allora mi sono ricordato del nostro lavoro di 5-6 anni prima in cui avevamo studiato un centinaio di pazienti con una tiroide sicuramente sana. Perché non richiamarli per vedere cosa era successo nel frattempo nella loro tiroide?

Abbiamo anche cercato di capire – commenta la Dott.ssa Giulia Brigante – se ci fossero dei fattori di rischio che predispongono a questo problema, particolarmente diffuso in Pianura Padana. E’ da ricordare la maggiore predisposizione a fare dei noduli tiroidei andando avanti con gli anni, nei soggetti di sesso femminile e nei soggetti con un peso più alto. Quello che invece ci ha sorpreso è che, contrariamente a quanto si è ritenuto finora, le donne che hanno avuto delle gravidanze avevano i noduli meno frequentemente. Ovviamente, questo dato deve essere confermato

Pertanto – conclude il Professor Vincenzo Rochira, direttore pro tempore dell’UOC di Endocrinologia – è importante rassicurare la popolazione modenese ricordando che i noduli tiroidei seppure frequenti sono nella maggior parte dei casi benigni e che non sono necessari frequenti esami ecografici soprattutto in presenza di precedenti esami negativi. Al contrario, l’eccessivo ricorso all’ecografia rischia di evidenziare noduli di scarsa importanza clinica che però possono impropriamente allarmare il paziente”. Al momento il sale iodato rappresenta un valido strumento di prevenzione.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]
    Mario Veronesi come Bill Gates e Steve Jobs: ecco come si racconta il biomedicale di Mirandola
    Mario Veronesi come Bill Gates e Steve Jobs: ecco come si racconta il biomedicale di Mirandola
    Come quelli americani, è un sogno nato in un garage, racconta il professor Simone Ferriani per spiegare l'incredibile ascesa del distretto[...]
    Meteo, gennaio freddo, ma non da record. In linea con la media 1991-2020
    Meteo, gennaio freddo, ma non da record. In linea con la media 1991-2020
    Il giorno più freddo del mese è stato il giorno 19 con una temperatura pari a -1.7°C, non particolarmente rigido se paragonato al 28 febbraio 2018 con i suoi -5.2°C o al 7 gennaio 2017 con -4.2°C[...]