Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Polpette avvelenate al parco di Concordia

Polpette avvelenate per uccidere i cani al parco di Concordia. Le ha trovate domenica mattina un signore che era a passeggio col suo cane da tartufi nella zona di parco Pertini. Lo stesso cane gli ha segnalato i bocconi nella zona delle giostrine: la sua attenzione è stata catturata da un pezzo di carne che si trovava per terra, vicino alle giostre dei bimbi.

Si trattava di una polpetta destinata ai cani, della carne macinata fresca in cui si intravede unaparte scura che forse è veleno.
“Già allertato chi di dovere ed è stato prelevato un campione per fare le dovute analisi”, scrive la donna su Facebook.

Probabilmente a lasciarlo lì a disposizione dei cani in attesa che lo mangino è stata la stessa persona che ha disseminato di esche velenose l’argine da Concordia a San Possidonio, appena un mese fa.

E la pratica di gettare bocconi avvelenati per prendere di mira i cani non è poi così rara, anzi. Gli ultimi casi erano stati segnalati a San Felice e a Ravarino.  Solo poco tempo fa a San Prospero c’era chi disseminava bocconi di care fresca con dentro i chiodi, un modo estremamente doloroso per far morire i cani. E a Cavezzo era spuntata addirittura una tagliola messa di traverso sulla ciclabile per ferire le zampe dei nostri piccoli amici.

In attesa che i colpevoli vengano individuati e puniti come si deve, e soprattutto che tali reati finiscano una volta per tutte, è importante sapere almeno come tutelarsi. Cosa fare se si esce col cane? Ci sono dei comportamenti che è molto importante tenere: le esche si possono presentare anche sotto forma di uova avvelenate, salsicciotti imbottiti, polpette di carne. Se si ritrovano esche sospette avvisare subito la Polizia Locale. Quando si passeggia con il proprio animale, bisogna prestare molta attenzione che l’animale non ingerisca cose abbandonate per terra o trovate nei cespugli, o anche nelle stesse aree di sgambamento cani o in quelle verdi.

Se il cane ingerisce qualcosa, attenzione al suo comportamento: osservare che non faccia fatica a stare sulle zampe, che non perda l’equilibrio, che non inizi a salivare abbondantemente,  che il respiro sia regolare e non affannoso e che non manifesti tremori o convulsioni. Questi casi citati sono tutti sintomi di un probabile avvelenamento.  La velocità di azione del proprietario potrebbe fare la differenza tra la vita e la morte del proprio animale. Chiamare subito il Pronto soccorso veterinario in modo che il medico sia già preparato a gestire l’emergenza quando si arriva all’ambulatorio. Fino a quel momento, attenersi strettamente alle indicazioni del veterinario senza prendere iniziative, dal momento che non tutti i veleni devono essere vomitati  subito dal cane: se si tratta di acidi, ad esempio, col vomito indotto si potrebbero procurare ulteriori lesioni.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    Sono oltre 60 gli eventi e le attività proposti da Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi presentati in 31 Paesi di tutti i continenti[...]
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    La storica azienda modenese porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più[...]
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    L'indagine "Quel treno per Roma" analizza l'operato degli onorevoli del territorio, facendo riferimento alla loro attività parlamentare e alla presenza capillare nei problemi della nostra area. [...]
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    L'opera sarà completata venerdì dall'artista modenese Luca Zamoc, che sta lavorando sulla facciata di una palazzina in viale Monte Kosica 56[...]
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    E' tornata la nuova edizione de I luoghi del cuore del FAI che l'anno scorso vide lo strico edificio sanfeliciano arrivare primo tra i modenesi[...]
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Grazie a un post su Facebook di agente Lisa, la pagina più social friendly della Polizia italiana, che ne ha raccontato la storia domenica scorsa.[...]
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    Il momento migliore per vederlo sarà a marzo. E chissà se anche il popolare presentatore verrà a Cavezzo per osservarlo dai telescopi del nostro Osservatorio[...]
    A la Mirandula, un contributo del Coro Città di Mirandola per la città
    A la Mirandula, un contributo del Coro Città di Mirandola per la città
    Alcune scene del video sono state registrate prima del DPCM dell'8 marzo 2020[...]