Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Settimana di controlli in Emilia Romagna nelle stazioni e sui treni

Oltre 2.900 persone identificate, 2 persone arrestate, 13 denunciate in stato di libertà per vari reati, 79 veicoli controllati e 19 sanzioni amministrative.

Questi i risultati conseguiti dalla Polizia Ferroviaria dell’Emilia Romagna nella settimana appena trascorsa, che ha visto impegnati sull’intero territorio regionale oltre 700 operatori della Specialità Polizia Ferroviaria, sia in uniforme che in abiti civili, che hanno vigilato sulla sicurezza dei viaggiatori presenti nelle principali stazioni ed a bordo dei convogli. In particolare:

A Modena gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno arrestato un cittadino tunisino del 1986, trovato in possesso di stupefacenti.

Fermato per il controllo di Polizia lo straniero, di origini nordafricane,  ha mostrato una carta di identità rilasciata in Spagna; gli operatori, insospettiti dall’origine del documento, hanno proceduto ad ulteriore controllo e accompagnato lo straniero in ufficio, dove è emerso infatti che il documento era stato falsificato, ed in suo possesso sono stati rinvenuti circa 50 gr. di cocaina e 10 gr. di hashish. Il fermato è stato dichiarato in arresto e trattenuto in attesa di udienza di convalida dell’arresto.

A Bologna un cittadino marocchino di vent’anni è stato arrestato per aver tentato una rapina nei confronti di un altro giovane di nazionalità tunisina. Lo stesso, a bordo del treno regionale 3007 in partenza per Ravenna, ha aggredito l’altro colpendolo alla testa con un pugno e con dei calci al corpo, tentando di appropriarsi del suo zaino e del portafogli. Il Giudice del Tribunale di Bologna ha disposto direttamente la traduzione in carcere dell’arrestato, in attesa di processo.

A Ferrara, la Polizia Ferroviaria ha concluso una complicata attività di indagine, con la denuncia per i reati di atti persecutori, furto aggravato ed estorsione nei confronti di una prostituta rumena, pregiudicata. La delicata indagine è scaturita da una iniziale denuncia di smarrimento di un telefono cellulare aziendale presentata da un uomo, asseritamente avvenuto all’interno della stazione, ed ha avuto termine solamente grazie alla fiducia e la confidenza che la vittima è riuscita ad instaurare con il personale Polfer. L’uomo infatti, non senza iniziale ritrosia, ha in un secondo momento fornito elementi su circostanze che si sono rivelate tutt’altro che un semplice smarrimento. Rassicurato dagli investigatori, ha ammesso di aver frequentato la prostituta e di essere da tempo perseguitato dalla stessa, ed ha affermato che la donna ha iniziato a taglieggiarlo chiedendogli continuamente denaro sotto la minaccia di rendere pubblici, soprattutto sul posto di lavoro, i rapporti clandestini avuti con lei.  All’ennesima richiesta di denaro, l’uomo si è però rifiutato di pagare e quindi la donna gli ha sottratto il cellulare aziendale per poi, poco dopo, rifarsi viva in stazione ricattando nuovamente l’uomo e pretendendo una somma di denaro in cambio della restituzione del telefono. Disperato ed impaurito dalle conseguenze professionali che la vicenda poteva avere, ha di nuovo pagato, per poi chiedere aiuto alla Polizia. Al termine delle indagini, la donna è finalmente stata individuata e denunciata per i numerosi reati commessi.

A Piacenza, la Polizia Ferroviaria ha identificato una famiglia di origini romene, che lungo la linea storica Bologna-Milano aveva innalzato un muro di protezione abusivo a fianco della linea ferroviaria. A seguito di denuncia da parte dell’ente ferroviario, i responsabili sono stati identificati, ed hanno dichiarato di aver costruito il muro a protezione dei loro figli,  che a loro dire erano in pericolo poiché la linea ferroviaria scorre troppo vicina alle proprie abitazioni.Il comune di Piacenza, dopo gli accertamenti, ha ordinato l’abbattimento del manufatto ed il conseguente ripristino dei luoghi, e qualora venga accertata l’inottemperanza, ai responsabili sarà comminata una sanzione amministrativa di importo compreso da 2.000 a 20.000 euro.

A Cesena, il personale in servizio presso il Posto di Polizia Ferroviaria di Forlì, coadiuvato da Operatori della Specialità appositamente inviati dalla sede di Bologna, la mattina del 16 gennaio ha effettuato un’operazione straordinaria di controllo nella Stazione Ferroviaria, finalizzata al contrasto generale delle attività illecite e la prevenzione dei reati in ambito ferroviario. Nel corso dell’operazione, che ha visto l’impiego complessivo di 8 operatori della Polizia Ferroviaria in uniforme ed in abiti civili, sono state controllate alcune decine di persone, bagagli e autovetture. Durante i controlli ad un giovane è stata sequestrata anche una piccola quantità di marijuana, e per tale motivo lo stesso è stato segnalato all’Autorità Amministrativa per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale.

Altri 12 soggetti denunciati in stato di libertà si sono resi responsabili, tra l’altro, di reati quali ricettazione, tentato furto, furto aggravato in concorso, detenzione di sostanza stupefacente, favoreggiamento, false attestazioni sull’identità personale, rifiuto  generalità, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, violazione sulle norme riguardanti gli stranieri, inottemperanza al foglio di via obbligatorio ed inottemperanza a presentarsi all’autorità di P.S

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    I giovani mirandolesi alla trasmissione Rob-O-Cod, un game show televisivo italiano dedicato al "coding" e alla robotica[...]
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    La tecnologia accorcia le distanze tra Modena ed i Paesi in cui non è ancora possibile tornare a viaggiare per promuovere il prodotto[...]
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    E' arrivata in udienza a Bologna la polemica tra il conduttore televisivo e il virologo [...]
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    Eì stata votata dagli ascoltatori delle radio italiane. Uscì il 30 aprile 1979 sul lato B dell'album "Non siamo mica gli Americani", poi ristampata proprio con il titolo di Albachiara a causa del suo immediato successo.[...]
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Andrà insieme alle altre che hanno vinto un titolo alla finale nazionale a Salsomaggiore nel prossimo maggio 2021, nella sede di Miss Italia.[...]
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Primo corso di formazione per operatori in interventi assistiti con gli animali[...]
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    Al termine le riprese del documentario musicale, co-prodotto dal Centro Musica di Modena[...]
    C'è San Prospero a X Factor, con la musica de "I trillici"
    C'è San Prospero a X Factor, con la musica de "I trillici"
    Due chiacchiere surreali con la band indie rock in corsa per le selezioni del popolare reality show[...]
    Deturpano i cartelli coi limiti di velocità per farli diventare anti "5G"
    Deturpano i cartelli coi limiti di velocità per farli diventare anti "5G"
    Sono comparsi a Mirandola, tra Massa Finalese e Finale e nel Mantovano, verso Poggio Rusco, e tra Moglia e San Giovanni di Concordia, e andando verso il Ferrarese.[...]
    Bomporto, gli auguri del sindaco alla centenaria Emilia Martinelli
    Bomporto, gli auguri del sindaco alla centenaria Emilia Martinelli
    Il sindaco Angelo Giovannini ha fatto visita alla centenaria Emilia Martinelli per farle gli auguri di compleanno[...]