Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

“Spezza l’attesa”, si cercano volontari per fare due chiacchiere al Pronto Soccorso

Pubblica Assistenza – Croce Blu di Carpi e Azienda USL di Modena insieme per sostenere, accogliere e informare chi accede al Pronto Soccorso dell’Ospedale Ramazzini di Carpi. Prende il via anche nella Città dei Pio, infatti, il progetto “Spezza l’attesa”.

 

A Carpi sono aperte le iscrizioni per il corso di formazione – al via ad aprile – necessario per aderire al progetto e diventare volontari: dopo un periodo iniziale di affiancamento con un tutor, opereranno in autonomia per offrire accoglienza, fornire informazioni sui percorsi d’accesso ai servizi dell’ospedale e portare conforto a pazienti e famigliari, svolgendo anche un ruolo di raccordo tra gli stessi cittadini e gli operatori sanitari.

Muniti di divisa per essere subito riconoscibili, i volontari di “Spezza l’attesa” intercettano una necessità, quella di essere ascoltati e di sentirsi accolti anche dopo aver effettuato l’accesso al Triage. L’attesa infatti può essere fonte di frustrazione: l’ansia legata alla preoccupazione per la propria salute o per quella del proprio caro, le visite in corso e le aspettative di risposta, la sensazione di aver diritto a una presa in carico immediata indipendente dalla valutazione del bisogno di salute: sono solo alcuni degli elementi che possono influire negativamente sulla percezione del tempo di attesa in Pronto Soccorso.

Attraverso l’attività dei volontari di “Spezza l’attesa” sarà possibile illustrare ai cittadini le complesse dinamiche del PS, per spiegare, ove possibile, i diversi livelli di priorità e guidarli nella comprensione delle ragioni dell’attesa.

 

Il progetto “Spezza l’attesa” è reso possibile dal forte coinvolgimento del volontariato: ideato da AVO (Associazione Volontari Ospedalieri) con la collaborazione di Ausl e CSV (Centro Servizi Volontariato), è già stato sperimentato con successo dal 2015 nelle sale d’attesa dei Pronto Soccorso di Mirandola, Baggiovara e Carpi. Ad aggiudicarsi la nuova convenzione per la sua realizzazione sul Ramazzini, a partire dal 2020, è stata appunto la Croce Blu che ad aprile darà il via al corso rivolto a tutti i cittadini interessati.

Per informazioni: Pubblica Assistenza Croce Blu di Carpi, tel 059 698585, e-mail info@croceblucarpi.org.

 

“Noi siamo molto contenti di avere accolto questi volontari ­- sostiene Giannina Panini, Presidente di Pubblica Assistenza Croce Blu Carpi – che hanno già prestato il servizio di supporto al Pronto Soccorso di Carpi offrendo continuità a questo progetto che riteniamo sia una bellissima iniziativa. Infatti “Spezza l’attesa” rappresenta in pieno lo spirito di aiuto che Croce Blu Carpi porta avanti da sempre nei confronti delle persone che si trovano in particolari momenti di difficoltà o di fragilità. Per queste ragioni abbiamo scelto di appoggiare questo progetto e accoglieremo con gioia tutti i volontari che vorranno far parte di questo gruppo di lavoro per noi nuovo”.

 

          “Voglio ringraziare a nome della città – dichiara il Sindaco di Carpi Alberto Bellelli, in qualità di Assessore ai Servizi Sociali e Sanitari dell’Unione Terre d’Argine – i volontari che inizieranno questo nuovo servizio. Donne e uomini che dedicheranno parte del loro tempo libero presso il nostro Pronto Soccorso, cercando di aiutare fornendo maggiori informazioni e dando sollievo alle persone che dovranno affrontare l’attesa per il proprio turno di accesso al Pronto Soccorso. Grazie a questo loro impegno si creerà un clima positivo tra struttura e paziente, in uno dei luoghi a più alta frequentazione ed accessibilità tra i servizi ospedalieri. La forza della nostra comunità è sicuramente rappresentata dalla forte e radicata presenza del volontariato, infatti siamo una terra dove è normale che le persone dedicano il proprio tempo libero agli altri”.

 

“L’umanizzazione della prima parte della prestazione in Pronto Soccorso garantisce il recupero della centralità del paziente – osserva Chiara Pesci, Direttrice della Struttura Complessa di Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza dell’Ospedale di Carpi – facendosi carico non solo degli aspetti fisici della malattia, ma anche di quelli psicologici, relazionali e sociali, conciliando politiche d’accoglienza, informazioni e comfort con percorsi assistenziali il più possibile condivisi e partecipati. Questo progetto è importante perché sostiene il lavoro dei nostri operatori, ma soprattutto perché costruisce una importante e bella sinergia con volontari competenti che fanno da collegamento tra l’organizzazione sanitaria del PS e i cittadini che vi accedono”.

 

           Valter Sacchetto, in rappresentanza dei volontari, afferma soddisfatto: “Nei giorni scorsi abbiamo ripreso a prestare questo servizio di appoggio alle persone in attesa al Pronto Soccorso di Carpi e siamo stati accolti molto bene da tutti, dal personale del triage, dai medici e dalla caposala con un’ottima condivisione di intenti e di azioni”.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto
Glocal
BTP Futura, il primo titolo di Stato interamente dedicato ai risparmiatori retail
Il Governo presenta una vera e propria novità per i risparmiatori italiani particolarmente affezionati ai titoli di Stato: il BTP Futura. Un nuovo Titolo di Stato dedicato esclusivamente ai risparmiatori individuali.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Pit, dalla Spagna a Modena, cane antidroga al servizio della Polizia Locale
    Pit, dalla Spagna a Modena, cane antidroga al servizio della Polizia Locale
    Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli al Comando per augurare buon lavoro alla nuova Unità cinofila che sarà impiegata anche nell’ambito del progetto Scuole sicure[...]
    Consiglieri comunali indisciplinati a Finale, la reprimenda del presidente Saletti
    Consiglieri comunali indisciplinati a Finale, la reprimenda del presidente Saletti
    In nemmeno un anno che siede sullo scranno più importante dell'assise ne ha visto di tutte i colori[...]
    La compagnia delle Mo.re torna in scena: da Nonantola, Ravarino e Bomporto ai teatri emiliani
    La compagnia delle Mo.re torna in scena: da Nonantola, Ravarino e Bomporto ai teatri emiliani
    Il cast è formato da ragazzi e ragazze,guidati dal fondatore Maicol Piccinini, di Nonantola[...]
    Le immagini più belle di #EViaggioItaliano, il tour nazionale su veicoli elettrici
    Le immagini più belle di #EViaggioItaliano, il tour nazionale su veicoli elettrici
    Il progetto che rilancia il turismo sostenibile per valorizzare il patrimonio enogastronomico, culturale e imprenditoriale italiano[...]
    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Paolo Saletti ha condiviso sul proprio profilo Facebook un incontro curioso e inaspettato avvenuto durante un sopralluogo alle Meleghine[...]
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Intervista all'autore di Camposanto de "Nel giardino della salamandra" e "Naamah"[...]
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Si è messa in proprio come consulente di immagine lasciando il posto da dipendente: l'esperta di lavoro Francesca Monari l'ha intervistata[...]
    Sono arrivati i fenicotteri nelle valli mirandolesi
    Sono arrivati i fenicotteri nelle valli mirandolesi
    Sono stati immortalati in tutta la loro bellezza da Raffaele Gemmato mentre facevano sosta nella Bassa nel loro lungo volo verso Sud[...]