Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Temporary management: cosa dice il mercato

di Andrea Lodi

Di recente, esattamente il 16 gennaio, a Milano si è tenuto il Convegno dall’inequivocabile titolo “Temporary e Fractional Management in PMI e start up” organizzato da AIDP (Associazione Italiana Direzione Personale) e ANDAF (Associazione Nazionale Direttori Amministrativi e Finanziari) con il contributo di AISOM, BFF Banking Group e Temporary Management & Capital Advisors. Più che altro un incontro, un dialogo tra imprenditori e manager, condotto da Sergio Luciano – Direttore Responsabile di “Economy” e “Investire”.

Molti gli interventi che hanno visto la partecipazione di Fractional Manager come Cristina Ceccato dell’ area Finance e Francesco Menegalli dell’area Risorse Umane, o di imprenditori come Silvia Bonomi di Bonomi Spa, Francesca Caricato di Charget e Roberta Pellegrini di Coner Costruzioni, o di consulenti ed esperti come Laura Torretta, Elga Torricelli, Marco Vigini (AIDP), Giancarlo Veltroni (ANDAF), e Maurizio Quarta (Temporary Management & Capital Advisors).

Molti gli argomenti trattati, che confermano quanto il tema stia ottenendo un certo interesse da parte degli imprenditori. Lo conferma altresì l’adesione da parte dei diretti interessati: “grande successo, con rilevante e inaspettato overbooking iniziale di oltre 230 registrati … 150 i presenti … con gente in piedi e seduta sui gradini, segno che l’argomento è decisamente caldo”, mi confida Maurizio Quarta.

I temi affrontati nel convegno, ed i relativi casi presentati, fanno riferimento ai risultati ottenuti da un intenso lavoro svolto da due distinti gruppi interregionali creati in AIDP e in ANDAF.

Maurizio Quarta ha parlato della figura del Fractional Manager, argomento già trattato su questo giornale nell’intervista rilasciataci da Quarta il 30 ottobre del 2019. Ha ricordato che il FM, “non è un consulente, ma deve considerarsi una ‘terza via’, una risorsa da affiancare a manager e consulenti, dai quali si distingue per tipologia di problemi da risolvere e modalità di soluzione”.

Le esperienze estere

Dai casi presentati traspare un modello organizzativo che se negli Stati Uniti ha già trovato una sua ben precisa declinazione, ed in Europa sta procedendo a passo spedito, per l’Italia, sebbene qualcosa si stia muovendo, c’è ancora molto da fare.

Dal lavoro svolto dal gruppo internazionale SMW Senior Management Worldwide, di cui Maurizio Quarta è uno dei fondatori, emergono dati interessanti.

Negli USA, infatti si riscontrano molti casi di PMI con fatturato sotto i 10 milioni di dollari, che ricorrono a CFO (Chief Financial Officer) part time focalizzati su elementi finanziari chiave, mediamente impiegati per 1-2 giorni a settimana, con possibilità, per aziende molto piccole, di acquisire dei “pacchetti” ad ore (es. 10-12 ore mensili). Addirittura le start-up, al fine di ottimizzare il delicato rapporto tra competenze e risorse finanziarie, ricorrono a più figure di FM per comporre un “advisory board virtuale”.

In Germania molte sono le aziende che ricorrono ad un utilizzo combinato di Temporary e Fractional Manager soprattutto in area Risorse Umane. In Europa un’altra area di competenza che ricorre al FM è quella commerciale.

La situazione in Italia

Come si diceva, in Italia, anche se siamo ancora agli inizi di un fenomeno che sta comunque interessando le nostre PMI, sono soprattutto le aree Ricerca & Sviluppo, Operations, Commerciale, Internazionalizzazione, Finanza e Risorse Umane quelle più interessate nel coinvolgimento di TM e FM.

Tuttavia si riscontrano resistenze nelle aree Finanza e Risorse Umane, caratterizzate da bassa comprensione del valore ottenibile e alta resistenza all’utilizzo, bassa priorità rispetto ad altre aree e difficoltà di interazione con i professionisti.

Come già anticipato le resistenze in Italia sono ancora forti. Che cosa si pensa di fare allora?

“Lavorare sulla creazione di cultura specifica nelle aree Risorse Umane e Finanza – si legge nella relazione del Convegno – agendo sulle leve necessarie a rimuovere gli ostacoli identificati”.  Soprattutto, come evidenziato da Elga Corricelli e Laura Torretta è necessario lavorare sia sui manager che sugli imprenditori per creare un substrato culturale comune favorevole.

Alcuni dati statistici

Da un’indagine svolta in 12 Paesi (Italia, Austria, Germania, Belgio, Svizzera, UK, Danimarca, Svezia, Polonia, Ungheria, Francia e Cina) da SMW (Senior Management Worlwide) con il coinvolgimento di 1243 manager, di cui 152 italiani, si evince un quadro chiaro di come si stia muovendo il settore del Temporary Management:

Profilo medio degli intervistati

  • età intorno ai 53 anni (74.8% del campione è costituito da over 50 – 78% Italia)
  • soprattutto uomini (14% la presenza femminile a livello globale – 8% in Italia e circa il 30% in Gran Bretagna, Cina e Polonia)
  • almeno tre anni di esperienza come TM
  • impegnati per circa 200 giorni all’anno
  • il 66% della popolazione occupato su un progetto al momento della rilevazione
  • il 55% in ruoli “chiave”.

Esperienza

  • il 59% degli italiani ha un’esperienza come TM inferiore ai 4 anni (contro il 33% del campione totale)
  • solo il 22% oltre i dieci anni

Giorni lavorati

  • In Italia, la metà dei rispondenti è stata impegnata per meno di 100 giorni nell’anno precedente l’indagine
  • Quote molto elevate oltre i 200 giorni in Gran Bretagna (47%), Belgio (70%) e Germania (40%).

Alcuni grafici riguardanti l’Italia

Aziende estere con fatturati >200 milioni di euro: Germania, Svizzera e Belgio oltre il 35%; Francia e Gran Bretagna oltre il 27%.

Progetti più lunghi in Italia: <6 mesi  meno del 25% contro 29% estero; >9 mesi sono circa il 65% contro il 47% estero.

42% italiani in fascia di compensi più bassa (600-800 euro/giorno); altrove <30%. Oltre il 50% di svizzeri e tedeschi  >1.200 euro.

Conclusioni

Risulta evidente che in Italia, proprio per le caratteristiche peculiari del suo sistema economico, caratterizzato dalla presenza di una miriade di imprese di piccole dimensioni, la figura del Temporary Manager, ancor meglio del Fractional Manager, sarebbe indispensabile. Per le PMI, infatti, l’elemento vincente del TM è la possibilità di  portare in azienda a costi certi e variabili, e con modalità configurabili secondo le esigenze aziendali, competenze manageriali di alto livello altrimenti difficilmente accessibili – comunque non sostenibili nel lungo termine – che, alla fine del progetto, consentiranno agli addetti interni di acquisire competenze e metodologie gestionali utili per poter migliorare prassi e performance aziendali.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    E' il messaggio lanciato con un video pubblicato su Facebook ad un anno dallo stop alla musica dal vivo con il pubblico.[...]
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le indossano, tra gli altri, quelli de La strana coppia di Radio Bruno. Sono prodotte da Renometal e commercializzate dalla mirandolese Encaplast [...]
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]