Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Coronavirus, lavoro e scuole: le interrogazioni delle consigliere M5s Gibertoni e Piccinini

Sessanta mila posti di lavoro in pericolo. L’emergenza coronavirus rischia di avere un impatto elevatissimo sull’economia con una perdita di circa 3,9 miliardi di consumi. È il calcolo di Confesercenti che a fine febbraio parlava di «una stima conservativa, basata sull’ipotesi di una crisi limitata». Arrivano le conferme: in una settimana il fatturato di abbigliamento e ristorazione è crollato del 65%, quello dell’arredo casa e degli altri settori del 40% complici non solo l’emergenza sanitaria in corso ma anche il grande clima di paura. Sono i dati raccolti dalla base associativa di Confimprese (che nel retail rappresenta 154 mld fatturato, 40mila punti vendita, 700mila addetti). Il canale più colpito è sicuramente il travel, seguito da centri commerciali e outlet. Diversi gli interventi dalle consigliere Gibertoni e Piccinini del Movimento 5 Stelle sull’argomento lavoro.

“Individuare forme di sostegno economico per le piccole imprese che subiscono danni economici per effetto del coronavirus”. A chiederlo, con due atti rivolti al governo regionale (una risoluzione e un’interpellanza), è Giulia Gibertoni (M5s).
Qualora si protraesse l’emergenza, la consigliere chiede anche “l’attivazione di misure di sostegno rivolte ai professionisti che lavorano per le imprese italiane che esportano in Cina (quali, ad esempio, interpreti e traduttori della lingua cinese)”.
Misure necessarie, rimarca la pentastellata, “che devono comunque essere correlate a un’analisi accurata e dettagliata degli effetti del coronavirus sul nostro sistema produttivo”. A livello regionale, prosegue, “è infatti preoccupante la situazione di molte aziende medio-piccole che risentono negativamente del mancato ingresso di merci, essenziali per il sistema produttivo regionale (in particolare nel settore della meccanica e dell’elettronica), e della mancata esportazione in Cina di prodotti finiti e componenti industriali, oltre alla riduzione consistente delle esportazioni alimentari”.
La Regione Emilia-Romagna, sottolinea poi Giulia Gibertoni, “ha avviato da tempo attività per l’apertura del mercato cinese alle esportazioni di prodotti agricoli e agroalimentari del nostro territorio, con l’obiettivo di arrivare in tempi brevi al superamento delle barriere fitosanitarie”. Un percorso, conclude, “che deve essere portato a compimento”.

Sempre dalla Gibertoni arrivano richieste di tutele anche per gli “operatori servizi scolastici ed educativi e fattorini”. “Dare garanzie agli operatori dei servizi scolastici ed educativi e ai fattorini delle consegne a domicilio, esposti in modo particolarmente rilevante agli effetti prodotti dall’impatto dell’epidemia di coronavirus”. A chiederlo, con un’interrogazione rivolta al governo regionale, è Giulia Gibertoni (M5s).
“Sono migliaia – spiega la consigliera – le educatrici e gli educatori che rischiano di non vedersi riconosciute le ore di servizio e, di conseguenza, di restare senza stipendio”.
Nello stesso atto la pentastellata menziona anche le difficoltà in cui versano, sempre in questa fase emergenziale, i fattorini delle consegne a domicilio: “Non sono state previste- rimarca Giulia Gibertoni- misure di protezione per questa categoria di lavoratori”.

La consigliera Silvia Piccinini (M5s) chiede, in particolare, un confronto tra istituzioni regionali e statali “per definire soluzioni uniformi ed efficaci al fine di evitare che una condizione di oggettiva precarietà di questi lavoratori comporti un’inaccettabile discriminazione e un ulteriore danno”.
“Assicurare forme di tutela per non penalizzare i lavoratori che svolgono attività educative e socio-educative nell’ambito dei servizi gestiti attraverso appalti”. A chiederlo, con una risoluzione rivolta al governo regionale.
In questa categoria, rimarca la consigliera, “rientrano anche gli educatori, spesso soci o dipendenti delle cooperative appaltatrici, che svolgono servizi educativi specifici nelle scuole, come l’assistenza a bambini e studenti con disabilità o bisogni certificati, e che, a fronte della sospensione del servizio, non sono retribuiti”.
La pentastellata, quindi, chiede un confronto tra istituzioni regionali e statali “per definire soluzioni uniformi ed efficaci al fine di evitare che una condizione di oggettiva precarietà di questi lavoratori comporti un’inaccettabile discriminazione e un ulteriore danno”.

Nell’interrogazione la consigliera chiede anche “omogeneità nei comportamenti e nelle soluzioni messe in campo a livello locale”
Tutela del reddito dei dipendenti, che siano pubblici o privati, stop al pagamento delle rette per servizi non fruibili e omogeneità nei comportamenti e nelle soluzioni messe in campo a livello locale. Questo è quello che chiede Silvia Piccinini (M5s) alla nuova Giunta con un’interrogazione in cui mette in evidenza gli effetti dei provvedimenti per il contenimento del coronavirus sugli operatori delle attività educative per l’infanzia e per la prima infanzia e sui genitori dei bambini che vi prendono parte.
Le famiglie, scrive nell’atto la consigliera, “stanno sostenendo i costi delle rette assieme a quelli del baby-sitting” oppure stanno utilizzando le ferie per stare a casa con i figli. Mentre per quanto riguarda i dipendenti dei servizi per l’infanzia, la pentastella ricorda che “l’offerta dei servizi educativi è, sul piano della titolarità e della gestione, variegato e prevede servizi a proprietà e gestione pubblica, altri a proprietà pubblica e gestione privata e altri ancora a proprietà e gestione privata. Di conseguenza, sono differenti gli strumenti per non fare ricadere sugli operatori dei servizi educativi gli effetti della chiusura o della sospensione temporanea e straordinaria delle attività”.
Silvia Piccinini rimarca anche “la disomogeneità delle situazioni a livello locale” e porta, come esempio, il caso di Bologna e pochi altri Comuni che hanno deciso di esentare i genitori dal pagamento della retta del nido per il periodo di chiusura. Una misura che l’esponente dei 5 stelle reputa “senza dubbio comprensibile alla luce della straordinarietà della situazione, ma – specifica – da ricondurre al più presto a soluzioni uniformi in tutta la regione”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    A Mirandola ragazzi a lezione di educazione stradale con gli agenti di Polizia Locale
    A Mirandola ragazzi a lezione di educazione stradale con gli agenti di Polizia Locale
    Molta l’attenzione e la partecipazione mostrata da parte degli alunni nei confronti della teoria e della pratica, direttamente “on the road”.[...]
    San Felice "ed 'na volta", i detti e le espressioni dialettali della tradizione
    San Felice "ed 'na volta", i detti e le espressioni dialettali della tradizione
    Grazie alla collaborazione di tanti sanfeliciani sul gruppo "Sei di San Felice se"[...]
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    E' coperta da una sostanza idro oleofobica che fa scivolare le goccioline con il virus che tentano di attaccarsi alla mascherina[...]
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Bautista collabora da aprile 2019 con il producer salentino Machweo[...]
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    I giovani mirandolesi alla trasmissione Rob-O-Cod, un game show televisivo italiano dedicato al "coding" e alla robotica[...]
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    La tecnologia accorcia le distanze tra Modena ed i Paesi in cui non è ancora possibile tornare a viaggiare per promuovere il prodotto[...]
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    E' arrivata in udienza a Bologna la polemica tra il conduttore televisivo e il virologo [...]
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    Eì stata votata dagli ascoltatori delle radio italiane. Uscì il 30 aprile 1979 sul lato B dell'album "Non siamo mica gli Americani", poi ristampata proprio con il titolo di Albachiara a causa del suo immediato successo.[...]
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Andrà insieme alle altre che hanno vinto un titolo alla finale nazionale a Salsomaggiore nel prossimo maggio 2021, nella sede di Miss Italia.[...]
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Primo corso di formazione per operatori in interventi assistiti con gli animali[...]