Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Coronavirus, Mirandola: aggiornamenti del sindaco Greco sull’ospedale di Mirandola

MIRANDOLA, 29 MARZO – Il sindaco di Mirandola, Alberto Greco ha informato della situazione relativa all’ospedale di Mirandola e ai pazienti Covid-19 positivi in esso ricoverati attraverso i canali ufficiali della pagina social su Facebook. Riportiamo integralmente il comunicato:

Unitamente alla situazione Coronavirus del Comune, che vede i casi positivi in isolamento domiciliare salire a 27 (5 in più di ieri), i soggetti ricoverati fermi a 7 e le persone in quarantena scendere da 46 a 44, vi aggiorno sullo stato del nostro ospedale.

Anche l’ospedale di Mirandola, come gli altri della provincia, è interessato da progressiva incrementale attivazione e conversione di letti da dedicare al ricovero di pazienti Covid positivi o pazienti isolati in attesa di tampone, in integrazione tra le strutture sanitarie della rete provinciale al fine di garantire il migliore contesto assistenziale.

Il 14 marzo è stata sospesa la degenza di Cardiologia, trasferendo temporaneamente pazienti ed attività all’ospedale di Carpi, per consentire l’ampliamento dell’attiguo reparto di Pneumologia ed ottenere così più stanze singole ove isolare i pazienti sospetti Covid.

Il 17 marzo è stata riconvertita anche una sezione della Medicina per realizzare ulteriori posti letto per isolamento pazienti sospetti Covid.

Sabato 21 marzo è stata sospesa anche l’attività di chirurgia ed ortopedia in urgenza, dirottandola su Carpi, dopo che già dal 9 marzo era stata sospesa l’attività programmata.

Il 24 marzo è stato attivato un aggiuntivo Pronto Soccorso Covid-19 interamente dedicato all’accoglienza e alla gestione dei pazienti positivi o con sospetta infezione al coronavirus: come durante il sisma, è stato ricavato nei locali che un tempo ospitavano i poliambulatori pneumologici. Qui potranno trovare una prima risposta assistenziale fino a 14 pazienti (12 posti letto e 2 poltrone per pazienti con sintomi lievi), con la possibilità di attivare un supporto respiratorio avanzato non invasivo.

La funzione di triage principale è svolta come sempre negli spazi del Pronto Soccorso di via Smerieri, che resta punto di riferimento per tutte le altre patologie acute.

Al 28 marzo la situazione di utilizzo dei posti letto in ospedale era la seguente:

– 1^ PIANO: 40 posti letto per pazienti COVID positivi + 7 Posti letto per isolamento sospetti

– 2^ PIANO: 40 posti letto per pazienti NON COVID + 7 posti letto per isolamento sospetti

– PIANO TERRA: Materno-Infantile nella normale configurazione Per tutte le pazienti ostetrico-ginecologiche che devono accedere all’ambulatorio dedicato alla gestione dell’emergenza-urgenza, è stato istituito un percorso che prevede un rapido pre-triage citofonico (accesso al reparto dotato di campanello e citofono) e in caso siano presenti sintomi respiratori sospetti, è stato individuato un ambulatorio dedicato all’isolamento e un percorso di presa in carico che garantisca il trasferimento protetto presso l’Unità Operativa di Ostetricia del Policlinico di Modena. Per i pazienti pediatrici che presentino sintomi respiratori, è previsto un accesso diretto da Pronto Soccorso Covid-19 (percorso identico all’adulto), dopo il triage principale, con valutazione da parte del Pediatra ed eventuale attivazione del percorso di trasferimento e presa in carico presso l’UO di Pediatria di Carpi per l’esecuzione del tampone diagnostico Covid-19.

Le prestazioni programmabili di specialistica ambulatoriale sono temporaneamente sospese, mentre sono garantite le urgenze, i percorsi di presa in carico per patologie croniche e oncologiche e le prestazioni legate alla gravidanza. Il canale disponibile per prenotare al momento è solo il Call Center al numero 800239123. La disdetta delle prestazioni non erogate non è necessaria in quanto il malus è sospeso. Sarà l’Azienda, terminata l’emergenza, a comunicare come si potranno riprenotare le attività. Sono sospese anche le prestazioni prenotate presso i punti prelievi; sono effettuate presso i punti prelievi esclusivamente le prestazioni in urgenza, i prelievi per le terapie anticoagulanti (TAO) e gli esami per la gravidanza.

Nei giorni scorsi c’è stato un confronto con il Dott. Licitra, direttore dell’ospedale di Mirandola, in merito alle difficoltà di comunicazione tra pazienti ricoverati e famigliari, che si aggiungono alle condizioni di isolamento, nonché alla necessità di assicurare la giusta e continua informazione ai famigliari sullo stato di salute dei congiunti ricoverati. A tal fine il Dott. Gilioli della Medicina e la Dott.ssa Melara della Pneumologia hanno iniziato a dedicare una fascia oraria pomeridiana per contattare direttamente i parenti dei pazienti ricoverati; è in corso inoltre l’attivazione di circa 10 tablet per consentire le videochiamate tra pazienti e congiunti.

Dalla prossima settimana verrà istituito un supporto da parte dell’equipe di cure palliative sia per gestire la comunicazione con i parenti dei pazienti terminali, sia per supportare le equipe della Medicina e della Pneumologia sul tema aggiornamento clinico-assistenziale dei pazienti più critici.

Il Dott. Vezzosi, direttore del Distretto Sanitario di Mirandola, ha informato che da lunedì 30 marzo anche nel nostro distretto saranno attivate le USCA, Unità Speciali di Continuità Assistenziale, composte da un medico che saranno dedicate all’assistenza domiciliare di pazienti con sintomi sospetti per Covid 19 o pazienti già noti come positivi, isolati a domicilio o dimessi dagli ospedali. Queste unità affiancano e rinforzano il preziosissimo lavoro dei Medici di Medicina Generale, dei Pediatri di Libera Scelta e del servizio di continuità assistenziale a cui il cittadino dovrà continuare a rivolgersi per problemi di salute. Sarà infatti il Medico di Medicina Generale, il Pediatra o il medico di Continuità Assistenziale ad attivare l’Unità Speciale che, anche dopo un primo contatto telefonico con il paziente, programma l’intervento a domicilio, raccordandosi, se necessario, con il Dipartimento di Sanità Pubblica. Il medico dell’Unità Speciale può disporre la permanenza al domicilio e il monitoraggio del paziente a casa propria o in caso di condizioni cliniche critiche attivare il 118 e quindi il ricovero.

A tutti i medici e ai loro collaboratori, nonché a tutto il personale, anche volontario, che lavora instancabilmente presso e per la struttura del Santa Maria Bianca, un ringraziamento particolare.
In queste difficili settimane solo la coesa collaborazione di tutto il sistema sociale e sanitario territoriale può e potrà fornire il necessario sostegno per superare questa grave crisi.
A tutti i cittadini rinnovo un’accorato appello di collaborazione: rispettiamo le disposizioni di decreti e ordinanze, manteniamo il distanziamento sociale ed evitiamo tutte le situazioni non dettate da stretta e urgente necessità.
Andiamo avanti insieme.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    La maestosità e il pregio delle piante richiede di intervenire in arrampicata, così si può intervenire esclusivamente sui rami con problematiche mantenendo la naturale conformazione della chioma.[...]
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Da qualche giorno gli abitanti di Medolla, genitori e bambini soprattutto, si trovano riuniti con il naso all’insù a scrutare tra le chiome di alcuni alberi del centro. La biologa finalese Eleonora Tomasini ci spiega che cosa sta accadendo[...]
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    Sono oltre 60 gli eventi e le attività proposti da Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi presentati in 31 Paesi di tutti i continenti[...]
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    La storica azienda modenese porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più[...]
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    L'indagine "Quel treno per Roma" analizza l'operato degli onorevoli del territorio, facendo riferimento alla loro attività parlamentare e alla presenza capillare nei problemi della nostra area. [...]
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    L'opera sarà completata venerdì dall'artista modenese Luca Zamoc, che sta lavorando sulla facciata di una palazzina in viale Monte Kosica 56[...]
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    E' tornata la nuova edizione de I luoghi del cuore del FAI che l'anno scorso vide lo strico edificio sanfeliciano arrivare primo tra i modenesi[...]
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Grazie a un post su Facebook di agente Lisa, la pagina più social friendly della Polizia italiana, che ne ha raccontato la storia domenica scorsa.[...]
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    Il momento migliore per vederlo sarà a marzo. E chissà se anche il popolare presentatore verrà a Cavezzo per osservarlo dai telescopi del nostro Osservatorio[...]