Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Provincia Mo: decreto Covid-19, i commenti di Tomei e Muzzarelli

«I chiarimenti del Governo, sollecitati dagli enti locali, hanno scongiurato il pericolo di fermare il nostro sistema produttivo, pur stabilendo regole stringenti che vanno nella direzione del contenimento del contagio. Siamo soddisfatti e certi che questo sia il segnale che la direzione intrapresa sia quella giusta».

Lo afferma Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia di Modena, a proposito del decreto che ha stabilito le limitazioni per il contenimento della diffusione del coronavirus.

«A chi mi chiede come comportarsi – aggiunge Tomei – suggerisco di farsi formalizzare dal proprio datore di lavoro la necessità di spostamento, in modo tale da potersi muovere senza rischi», restano comunque altri nodi ancora da sciogliere «relativi ai ristoratori che dovrebbero chiudere alle 18; resta da capire come si configurano i tanti esercizi che somministrano servizi con consegna a domicilio, i delivery e i piccoli ristoratori che fanno asporto. Per questo e tutto il resto attendiamo che la Regione, nell’interlocuzione che sta avendo col Governo in questi minuti, possa darci risposte certe».

Tomei conclude ritornando sulla difficile situazione più generale, «in cui ciascuno è chiamato ad un sacrificio personale per un bene collettivo. Sono certo che sapremo essere comunità come lo siamo stati in passato quando abbiamo superato prove altrettanto dure» e ribadisce ai cittadini di «essere attenti alle norme igieniche che ci vengono raccomandate, alle prescrizioni per evitare il contagio e più in generale a far prevalere, nella nostra routine quotidiana, quella cura particolare verso chi ci sta intorno».

Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, dopo l’incontro del Comitato operativo comunale (Coc), è intervenuto commentando il decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri che prevede misure più rigorose per evitare la diffusione del virus anche per il territorio della provincia:

L’ho detto ieri lo ribadisco con ancora più forza oggi. Serve una forte responsabilità personale e collettiva per garantire il rispetto delle indicazioni che ci arrivano dal governo con questo ulteriore provvedimento.
La situazione è seria.
Dobbiamo rispettare queste indicazioni per il bene nostro, delle persone che amiamo, per il bene di tutta la comunità.
Limitiamo gli spostamenti non necessari, andiamo al lavoro ma applicando le misure previste, la pulizia delle mani, il rispetto delle distanze.
È un appello per tutti i cittadini. Evitiamo di affollare i luoghi pubblici e privati, evitiamo di rivolgerci in questi giorni ai Servizi pubblici per cose che non sono urgenti e che possiamo rimandare.
Il Comune, grazie all’impegno dei propri dipendenti, continuerà a garantire tutti i servizi che possono rimanere aperti. Ma alcune riduzioni di attività sono inevitabili. Le comunicheremo con puntualità.
Ai nostri giovani chiediamo di cambiare per qualche settimana le proprie abitudini di vita. E lo stesso devono fare gli anziani: rimanete in casa, evitate di frequentare luoghi affollati…
Sappiamo quanto la socialità sia importante per noi tutti e per la nostra terra, ma ora dobbiamo ancora una volta reinventarci un modo per restare solidali, dobbiamo trovare insieme nuovi modi di fare comunità.
Al mondo dell’associazionismo, della cultura, dello sport, del volontariato, a tutto il mondo della scuola chiediamo un rinnovato impegno per continuare a garantire coesione sociale, a evitare che le persone si sentano sole. Le forme e i modi li dobbiamo trovare insieme e dobbiamo sperimentarli.
Ci saranno problemi, non dobbiamo nascondercelo, ma li affronteremo. Li stiamo già affrontando.
Alle imprese si chiede uno sforzo enorme: resistere alle difficoltà di questo momento e, nello stesso tempo, fare tutto il possibile per contenere la diffusione del virus e aiutare i lavoratori nella difficile organizzazione familiare.
Abbiamo chiesto aiuti e forme concrete di sostegno per le imprese e l’occupazione. Insieme dovremo fare in modo di non lasciare indietro nessuno.
Ma prima di tutto dobbiamo bloccare la diffusione del virus. Questa oggi è la priorità.
Dobbiamo metterci “in pausa”, rallentare un po’ tutti e così consentire ai medici e a tutti i sanitari di poter svolgere il proprio lavoro nelle migliori condizioni possibili, un lavoro fondamentale per tutta la comunità.
Grazie a tutto il personale della sanità, grazie a tutti coloro che stanno garantendo l’apertura dei servizi pubblici e delle attività di pubblica utilità della nostra città, grazie a tutti coloro che stanno affrontando questo momento difficile con la necessaria responsabilità.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    E' un atto burocratico perché il servizio militare obbligatorio non è scomparso, ma sospeso. E periodicamente si parla di renderlo operativo, come adesso per il Coronavirus[...]
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    L'allarme dell'associazione "Il Pettirosso" che si trova a curare gli uccellini rimasti incollati[...]
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    I dati di un'indagine sul pubblico condotta da Regione e DamsLab, attraverso l'analisi di 25 manifestazioni di settore in Emilia-Romagna[...]
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    La Bassa territorio di personaggi illustri, oggi si parla del deputato finalese Gregorio Agnini: pioniere del socialismo italiano e fondatore delle leghe dei braccianti in Emilia.[...]
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Durerà poco ma dovrebbe poggiarsi[...]
    La biblioteca di Bomporto mette in vendita libri, l'intervista
    La biblioteca di Bomporto mette in vendita libri, l'intervista
    La biblioteca, nell'immaginario, è il posto che i libri li salva, non che li dà via. Abbiamo voluto capire di più su questa scelta intervistando Luca Verri, responsabile della biblioteca di Bomporto.[...]
    Giorgia Lupi, da Finale Emilia agli Stati Uniti per trasformare Dati in Opere d'Arte.
    Giorgia Lupi, da Finale Emilia agli Stati Uniti per trasformare Dati in Opere d'Arte.
    Espone al Museo di Arte Moderna di New York, ed è sua una delle più belle copertine del New York Times. La "designer dell'informazione" si racconta a Francesca Monari[...]
    Prepara per scherzo una torta alla marijuana, in 3 finiscono in ospedale
    Prepara per scherzo una torta alla marijuana, in 3 finiscono in ospedale
    Era una "tenerina" portata a casa di amici per festeggiare il Capodanno[...]
    Dare la precedenza, mai contromano e si attraversa a piedi sulle strisce: ecco il video su come usare i monopattini elettrici
    Dare la precedenza, mai contromano e si attraversa a piedi sulle strisce: ecco il video su come usare i monopattini elettrici
    I minorenni devono indossare il casco, e se non ci sono piste ciclabili, in strada si va solo a 25 all'ora[...]