Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Ricostruzione post sisma. Termini allungati o sospesi e pagamenti veloci per garantire liquidità alle aziende

Termini spostati in avanti, e quindi nessun pericolo di perdere i contributiMaggiore liquidità alle imprese adesso, attraverso pagamenti più veloci e sicuri. E l’impegno condiviso con i sindaci, messo nero su bianco in un documento comune al centro di una riunione in videoconferenza ieri pomeriggio, a mettere in atto ogni attività che coniughi il completamento della ricostruzione con il riconoscimento economico ad aziende e tecnici impegnati nella stessa, contribuendo così alla tenuta di settori importanti per l’economia regionale.

Misure e obiettivi confluiti in tre ordinanze firmate dal presidente della Regione Emilia-Romagna e Commissario delegato per la ricostruzione, Stefano Bonaccini. Disposizioni rivolte a Comunicittadini e imprese ancora impegnate nelle fasi conclusive della ricostruzione post sisma del 2012 e decise per sostenerli e agevolarli questa fase di emergenza epidemiologica da Covid-19.

I tre provvedimenti prevedono la proroga delle scadenze relative alla concessione di contributi per la ricostruzione privata (Mude) e per la fine dei lavori delle imprese (Sfinge), che erano state fissate al 31 marzo prossimo: slittano rispettivamente al 30 settembre 2020 e al 30 giugno 2020. La sospensione dei termini per il deposito di saldo avanzamento lavori (Sal) e delle relative integrazioni, così come dei termini per i cantieri. Ancora: pagamenti più veloci e certi, con il saldo fino al 90% delle fatture relative ai lavori già realizzati, per garantire alle aziende risorse in un momento di grave crisi e tutelare investimenti fatti per centinaia di milioni di euro. Inoltre, per la messa in sicurezza dei capannoni (bando Inail) vengono riaperti i termini per presentare le domande e prorogati quelli per la fine dei lavori degli interventi in corso.

“Il momento che stiamo vivendo rafforza il bisogno di dare risposte rapide e condivise, facendo il possibile per essere vicini alle nostre comunità e ringrazio tutti i sindaci per il lavoro che stiamo facendo insieme– afferma il presidente Bonaccini–. È quindi doveroso dare maggiore sicurezza e tranquillità anche a chi è alle prese con le fasi conclusive della ricostruzione. I cittadini, affinché non corrano il rischio di perdere i contributi. I Comuni, che stanno terminando le concessioni, ma anche alle imprese e ai professionisti che si trovano in oggettive difficoltà per quanto riguarda la sospensione dei cantieri, la documentazione necessaria e le forniture. Ma è importante anche assicurare adesso liquidità alle imprese, provando a dare loro più respiro attraverso pagamenti veloci e sicuri, in settimane nelle quali le difficoltà per loro sono davvero tante”.

Le ordinanze saranno pubblicate sul Bollettino ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna (Burert).

Ricostruzione abitazioni (Mude)
In sintesi, l’ordinanza dispone: la possibilità per i dieci Comuni che avevano il maggior numero di pratiche, e che erano già stati prorogati al 31 marzo, di derogare tale termine emettendo degli atti di concessione con apposita motivazione entro il 30 settembre 2020. Per i Comuni che invece erano già in deroga dopo il 31 ottobre 2019 e che avrebbero dovuto emettere concessioni motivate entro il 31 marzo, la proroga del termine è fissata al 30 giugno 2020. Prorogato il termine per l’ultimazione dei lavori degli interventi delle imprese agricole, presentate tramite la piattaforma Mude, al 30 giugno 2020. Prorogato il termine per il deposito delle domande di contributo relative alle pertinenze (ordinanza 12/2019) al 30 giugno 2020. Prorogato il termine per la presentazione delle domande di contributo per i maggiori oneri sui mutui privati (ai sensi dell’ordinanza 23/2019 per l’annualità 2019 al 30 giugno 2020).
Inoltre, la stessa ordinanza prevede che, dal 23 febbraio al 15 aprile 2020, siano sospesi i termini per il deposito del primo Stato di avanzamento lavori e delle integrazioni per gli interventi di ricostruzione presentati tramite piattaforma Mude, nonché quelli per il riscontro alle richieste di integrazione effettuate per i contributi di cui all’ordinanza 23/2019 relativa ai maggiori oneri sui mutui sospesi.
Infine, è previsto che il periodo intercorrente tra il 23 febbraio 2020 e il 15 aprile 2020 non si calcoli ai fini del termine per l’ultimazione dei lavori di ricostruzione per gli interventi presentati tramite piattaforma Mude.

Ricostruzione attività produttive (Sfinge)
Di fronte alla difficoltà delle imprese a completare i lavori e la rendicontazione delle spese sostenute, vengono prorogati al 30 giugno 2020 i termini di conclusione degli interventi e al 30 settembre 2020 quelli di presentazione della documentazione di rendicontazione del saldo finale. Questo per le imprese di tutti i settori comprese le imprese agricole attive nei settori della produzione primaria, della trasformazione e della commercializzazione dei prodotti agroalimentari, a prescindere dalla data di concessione del contributo. Viene poi previsto che l’erogazione del saldo finale del contributo non possa essere inferiore al 10% di quanto concesso, anziché al 15% o al 30% come precedentemente disposto rispettivamente dalle modalità di liquidazione ordinarie e semplificate; le modalità di controllo degli interventi, con particolare riferimento ai sopralluoghi preventivi al saldo, potranno avvenire anche attraverso l’utilizzo di tecnologie che consentano tali verifiche a distanza.
Infine, per le domande presentate da persone fisiche i termini di fine lavori e rendicontazione rimangono i medesimi delle ordinanze precedenti, a prescindere dalla data di concessione del contributo (conclusione degli interventi al 31 ottobre 2020 e presentazione della documentazione di rendicontazione del saldo finale al 31 dicembre 2020).
Per quanto riguarda la messa in sicurezza dei capannoni, bando Inail, prevista la proroga al 30 giugno 2020 per la fine dei lavori e al 30 settembre 2020 la rendicontazione per le imprese di tutti i settori, nonché la riapertura dei termini per la presentazione delle domande dal 1^ giugno 2020 fino a esaurimento delle risorse e comunque non oltre il 31 dicembre 2020.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Quali Paesi danno il meglio nella lotta al Covid-19
Una ricerca realizzata da ECV, classifica gli Stati colpiti dal virus in tre categorie: Winning (vincenti), Nearly there (quasi arrivati) e Need action (bisogno di azione).leggi tutto
Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protetteleggi tutto
Glocal
Covid-19: i provvedimenti dell'UE per il rilancio dell'economia
La Commissione europea ha predisposto un piano che non ha precedenti: oltre 1.000 miliardi di euro per assistere imprese e famiglie nel contrasto al Covid19.leggi tutto
Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienzaleggi tutto
Glocal
Covid19: i Paesi con la migliore Sanità al mondo
La pandemia del virus Covid19 sta mettendo in crisi Paesi che vantano sistemi sanitari considerati tra i più eccellenti e performanti del mondo.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane impegnate contro il Coronavirus
Molte imprese italiane si sono messe a disposizione del Governo per rifornire il nostro sistema sanitario di strumenti per garantire la vita. Siamo in guerra, ma è una guerra diversa.leggi tutto
Consigli di salute
Bruxismo e digrignamento dei denti
Ad esempio, smettere di fumare o ridurre il consumo di alcol possono essere utili a tal proposito.leggi tutto
Glocal
Economia e coronavirus: come uscirne
Purtroppo le politiche che i governi hanno adottato per affrontare la pandemia e la crisi economica sono contraddittorie e rischiano un fallimento catastrofico a lungo termine.leggi tutto
Consigli di salute
Cosa fare per il mal di denti col coronavirus?
Dal dentista solo per necessità non rinviabili. Le indicazioni sono chiare, solo urgenze. leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - L'autismo ai tempi del Coronavirus
    Intervista a Cristina, mamma di Francesco e Lorenzo.[...]

    Curiosità

    Rimborsi per le imprese, la beffa del click day: Mirandola resta fuori
    Rimborsi per le imprese, la beffa del click day: Mirandola resta fuori
    E' di Mirandola la prima dei non ammessi al bando Impresa Sicura. Possibili bari nel "click day"?[...]
    Il governatore Bonaccini: "Non escludo mia candidatura a primo ministro"
    Il governatore Bonaccini: "Non escludo mia candidatura a primo ministro"
    Ha risposto così a chi gli ha chiesto di una ipotetica sfida con il presidente leghista del Veneto, Luca Zaia.[...]
    Un video per celebrare la natura dell'Oasi Val di Sole di Concordia
    Un video per celebrare la natura dell'Oasi Val di Sole di Concordia
    Il video lo si può visualizzare sulla pagina ufficiale del Comune di Concordia[...]
    Giallo a Mirandola: da dove vengono e dove sono finite quelle mascherine con il logo del Comune?
    Giallo a Mirandola: da dove vengono e dove sono finite quelle mascherine con il logo del Comune?
    Il bando di gara promosso dal comune, per il quale è stata stanziata una cifra di 15.000 euro, è andato deserto, ma sui social sono girate foto di mascherine con il logo di Mirandola. Dove sono finite? Per l'amministrazione comunale non esistono. [...]
    Quando l'Acqua Santa arriva a domicilio
    Quando l'Acqua Santa arriva a domicilio
    E' il pensiero gentile che si sono ritrovati i fedeli rivaresi nella cassetta delle lettere in questi giorni. [...]
    Sempre più caldo e sempre meno pioggia. Ecco il clima che verrà: proiezioni climatiche al 2050 in Emilia-Romagna
    Sempre più caldo e sempre meno pioggia. Ecco il clima che verrà: proiezioni climatiche al 2050 in Emilia-Romagna
    Lo studio è stato condotto da Regione Emilia-Romagna, Osservatorio Clima di Arpae e Art-ER (Attrattività Ricerca Territorio Emilia-Romagna),[...]
    Craccavano il software dei distributori e li svaligiavano
    Craccavano il software dei distributori e li svaligiavano
    Una banda composta da due moldavi e un rumeno aveva prelavato prodotti del valore di oltre 800 euro[...]
    Trova busta con 1150 euro: era l'incasso di un esercente
    Trova busta con 1150 euro: era l'incasso di un esercente
    La Polizia locale ha restituito al commerciante il plico smarrito che un passante, trovandolo a terra, non ha esitato a portare al Comando di via Galilei[...]
    La fontana dei Due Fiumi piena di schiuma
    La fontana dei Due Fiumi piena di schiuma
    E' andata meglio a Castelvetro dove qualche giorno fa dai rubinetti di casa usciva vino. E che vino: un ottimo Lambrusco.  [...]
    Coronavirus, all'Unipol Arena il servizio "test drive" da 100mila esami al mese
    Coronavirus, all'Unipol Arena il servizio "test drive" da 100mila esami al mese
    E' a Bologna il più grande centro screening dell'Emilia-Romagna[...]