Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Senza cinture o troppo veloci: a Modena 50 infrazioni su 149 veicoli controllati

Mancato rispetto dei segnali stradali, velocità eccessiva, non utilizzo delle cinture.  Non si può dire che i modenesi al volante siano ligi a rispettare il Codice della Strada, neppure quando nei paraggi c’è una pattuglia della Polizia locale, neppure nei giorni in cui si svolge la campagna mirata contro le manovre scorrette, per altro annunciata sui mezzi di informazione e attraverso i canali social.

Su 149 veicoli controllati dalla Polizia locale di Modena nei giorni scorsi durante una campagna per la sicurezza stradale, 50 le infrazioni commesse dagli automobilisti: da chi circolava noncurante della segnaletica verticale e orizzontale, a chi spingeva sull’acceleratore ben oltre i limiti di velocità, magari senza aver neppure allacciato la cintura di sicurezza.

Al centro dell’attenzione delle pattuglie in servizio alcuni dei tratti stradali del territorio modenese maggiormente esposti all’incidentalità, sulla base dei dati raccolti dal reparto Infortunistica della Polizia Locale.

In particolare, i controlli si sono svolti sulle vie Vignolese, Morane, Salvo D’Acquisto, Reiter, Emilia ovest, Nonantolana, S.Anna, Respighi, Giardini, Ciro Menotti. Sono stati effettuati al mattino e al pomeriggio sia in forma dinamica, transitando più volte nelle strade oggetto della campagna, sia in forma statica con posti di controllo in zone più a rischio, cioè segnalati perché luogo di infrazioni e alto tasso di incidentalità, come nei pressi dell’intersezione tra le vie Morane e S. D’Acquisto o in via Respighi in corrispondenza del sottopasso dove si sono registrate inversioni irregolari e pericolose nonostante la segnaletica e la presenza, dopo il sottopasso in direzione centro città, anche di dissuasori, mentre dall’altra parte, all’altezza di via Fusco, sono programmati ulteriori interventi infrastrutturali come rallentatori acustici (bande rumorose) e lampeggianti.

In quel tratto sono state elevate diverse sanzioni sia nei confronti di automobilisti che provenendo dalla tangenziale facevano inversione per andare verso il centro città sia, dall’altra parte del sottopassaggio, nei confronti di chi, provenendo dalla tangenziale faceva invece inversione per entrare nel sottopasso, diretto verso la periferia.

Altri comportamenti irregolari contestati hanno riguardato l’inosservanza della segnaletica orizzontale (come all’intersezione tra via Morane e via Salvo D’Acquisto ma anche sulla nazione per Carpi, prima di Villanova, quando la zona di zebratura precede il restringimento da due a una corsia), le omesse cautele o segnalazioni nella manovra di svolta, in un caso anche la mancanza di revisione e di copertura assicurativa della vettura.

Un gran numero di violazioni continua però a riguardare l’omesso utilizzo di cinture di sicurezza. Sorpresi senza aver allacciato il dispositivo, gli automobilisti hanno accampato come al solito le scuse più varie e se giustificarsi dicendo di essere appena partiti va per la maggiore, c’è stato anche chi ha motivato qualificandosi come un meccanico che stava provando l’auto: condizione però che non dà diritto all’esonero.

Tra le scuse accampate dai trasgressori del Codice della Strada è comparso anche il Coronavirus: un automobilista che sfrecciava ai 100 chilometri orari in tangenziale ha detto di essersi distratto in quanto ascoltava alla radio gli aggiornamenti sulla diffusione del virus. Ma c’è stato anche chi non ha ammesso l’errore: in tangenziale Pasternak l’auto di servizio della Polizia locale si è vista superare da un veicolo che correva ai cento chilometri all’ora, il conducente non utilizzava la cintura di sicurezza e ha infine svoltato a destra senza inserire la freccia; tre quindi le infrazioni contestate all’automobilista che, per altro, ha negato tutto.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    San Felice "ed 'na volta", i detti e le espressioni dialettali della tradizione
    San Felice "ed 'na volta", i detti e le espressioni dialettali della tradizione
    Grazie alla collaborazione di tanti sanfeliciani sul gruppo "Sei di San Felice se"[...]
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    E' coperta da una sostanza idro oleofobica che fa scivolare le goccioline con il virus che tentano di attaccarsi alla mascherina[...]
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Bautista collabora da aprile 2019 con il producer salentino Machweo[...]
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    I giovani mirandolesi alla trasmissione Rob-O-Cod, un game show televisivo italiano dedicato al "coding" e alla robotica[...]
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    La tecnologia accorcia le distanze tra Modena ed i Paesi in cui non è ancora possibile tornare a viaggiare per promuovere il prodotto[...]
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    E' arrivata in udienza a Bologna la polemica tra il conduttore televisivo e il virologo [...]
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    Eì stata votata dagli ascoltatori delle radio italiane. Uscì il 30 aprile 1979 sul lato B dell'album "Non siamo mica gli Americani", poi ristampata proprio con il titolo di Albachiara a causa del suo immediato successo.[...]
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Andrà insieme alle altre che hanno vinto un titolo alla finale nazionale a Salsomaggiore nel prossimo maggio 2021, nella sede di Miss Italia.[...]
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Primo corso di formazione per operatori in interventi assistiti con gli animali[...]
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    Al termine le riprese del documentario musicale, co-prodotto dal Centro Musica di Modena[...]