Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Cgil Modena, ultimo report annuale Ispettorato Nazionale Lavoro

La nota di Franco Zavatti, Cgil Modena–componente Coordinamento legalità e sicurezza Cgil ER, riguardo la situazione lavorativa. Riportiamo integralmente:

Un avvio di primavera drammatizzato dalle emergenze sanitarie ed inscurito dalla uscita dell’ultimo Report dell’Istituto Nazionale del Lavoro (INL), sugli esiti pesanti delle attività di vigilanza dentro ai posti di lavoro.

Sembrano parole del sindacato, ma anche l’Ente statale sui controlli ispettivi, apre la sua pesante relazione sui risultati 2019, rilevando “…diffusione di fenomenologie/patologie, dal lavoro sommerso e irregolare ad altre forme illecite, peggiorative della condizione dei lavoratori e turbative del corretto mercato del lavoro…con fenomeni insidiosi e complessi legati, ad esempio, a forme illecite di appalto, a più gravi forme di abuso e di sfruttamento, di caporalato…” .

Premesse del Report che anticipano i dati riscontrati e che, senza alcuna retorica, si affiancano alle persistenti battaglie sindacali, per contrastare l’espandersi delle forme irregolari del lavoro e che, nel corso degli anni, ha peraltro facilitato l’arrivo e radicarsi degli investimenti e ricicli malavitosi nella rete delle imprese territoriali.

Dati allarmanti, ancor più aggravati dalla dolente constatazione che INL comunica sul pesantissimo calo del personale ispettivo: meno 9,6% degli ispettori !!

A tale proposito, la cosiddetta “Fase 2 ” per la durissima ripresa post virus, dovrà passare anche da lì: rafforzamento delle strutture sanitarie, ma pure delle strutture ispettive nei territori, per il contrasto necessario delle crescenti e future forme di lavoro illegale ed ulteriori infiltrazioni.

Veniamo ai dati, che non sono “numeri”, bensì pesanti aggressioni sociali ed economiche; sono lavoratori, cittadini e famiglie, che il sindacato incontra, ascolta ed organizza per tutelarsi e restare cittadini.

A livello nazionale, gli “indici di irregolarità” di fatto riscontrati hanno avuto, nel 2019 alle spalle, questi incredibili livelli ( pag. 5-7) : 68% di irregolarità nelle forme di lavoro; 81% sulle irregolarità previdenziali e con “recupero” di contributi evasi ai danni dei lavoratori per 1.237.132.833 euro; illeciti riscontrati in ben 99.086 aziende, con 356.145 irregolari e 41.544 in nero, con tanti stranieri clandestini.

E a casa nostra? Sui dati ispettivi più gravi, le imprese in Emilia Romagna si spingono sull’alto del podio nero !

1) Numero dei lavoratori irregolari.

L’aumento è di un +12% e l’Emilia Romagna è 2° regione con 10.351 fuori norma, dopo Lombardia e davanti a Campania, Piemonte…

Notiamo, con sconcerto, che il Report precisa che da questi dati sono però esclusi gravi illeciti perchè “amministrativi”, quali: non rispetto dei minimi salariali, assegni familiari, mancate denunce di infortuni sul lavoro !

2) Lavoro Nero.

Nella nostra regione sono state avanzate ben 2.427 sanzioni e denunce, nei settori produttivi più penetrabili: ristorazione e commercio, attività manifatturiera, agricoltura (con lavoratori in nero in oltre il 40% degli accessi ispettivi).

3) Scorretta definizione dei rapporti di lavoro.

Risulta molto crescente l’utilizzo scorretto, evasivo e fraudolento dei contratti naziuonali di lavoro. I settori più coinvolti e colpevoli sono ancora quelli sopracitati, ma con lo sconcertante “primato” delle società private di “sanità ed assistenza sociale”, ove – oltre alle difficili vertenze sindacali – adesso anche l’INL lo definisce “il settore in cui si riscontra il maggior numero di violazioni” !

Le regioni più coinvolte risultano, per oltre il 91% dei casi, quelle del Centro-Nord ed, in particolare, con Piemonte al 1°posto, 2° Lombardia e 3° sul podio nero la nostra Emilia Romagna.

4) Decentramento ed appalti di crescenti filiere produttive.

A parte le innumerevoli vertenze ed attenzioni sindacali, le verifiche ispettive hanno denunciato 20.793 posizioni irregolari di lavoratori, a causa di “appalti ed esternalizzazioni fittizie”.

Un incredibile aumento del 91% rispetto l’anno precedente! Il Piemonte è la 1° regione e, subito dopo, al 2° posto nero l’Emilia Romagna con 2.626 lavoratori danneggiati.

5) Vigilanza mirata sulla “Costa Adriatica”.

Una campagna ispettiva concentrata sull’alta costa Adriatica, con al centro la nostra Romagna, in occasione del picco estivo per l’attività delle imprese turistiche, riscontrando “…la più alta mano d’opera stagionale maggiormente esposta ai fenomeni di irregolarità”.

Il 66% delle aziende verificate sono risultate fuori regola; con il 32% delle posizioni lavorative irregolari ed il 26% in nero.

6) Caporalato.

In questo capitoletto, il Report non cita i dati nelle regioni, ma ci bastano le scandalose notizie che, proprio in questi giorni, ha scosso le nostre province di Forlì-Cesena. E’ un fronte infuocato per l’attività dura e non facile, di alcune nostre categorie sindacali, tant’è che il Report certifica un picco del 189% rispetto al 2018, nel numero dei deferimenti giudiziari ed arresti.

Dalla attuale e profonda crisi sanitaria, sociale ed economica, ne usciremo accompagnati dai rischi,molto concreti,di aggravamento di presenze malavitose nel tessuto produttivo; specie il nostro, fatto da migliaia di medie-piccole imprese,adesso in sbando e crisi.

Le “Fasi 2 e 3” di fuoriuscita dovranno tenere fari ben accesi contro le troppe forme di lavoro irregolare.

Gli attuali 707 mila lavoratori emilianoromagnoli fermi per l’emergenza, per stare ai fatti attuali,vivono in un tessuto lavorativo che è tanto viroso e che dovrà essere strettamente affrontato e curato da tutti i soggetti sociali regionali, a partire dai componenti attivi del “Patto per il Lavoro”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]
    Meteo, gennaio freddo, ma non da record. In linea con la media 1991-2020
    Meteo, gennaio freddo, ma non da record. In linea con la media 1991-2020
    Il giorno più freddo del mese è stato il giorno 19 con una temperatura pari a -1.7°C, non particolarmente rigido se paragonato al 28 febbraio 2018 con i suoi -5.2°C o al 7 gennaio 2017 con -4.2°C[...]
    Tortellini, Lambrusco e Duomo di Modena, una moneta celebra l'Emilia-Romagna e la modenesità
    Tortellini, Lambrusco e Duomo di Modena, una moneta celebra l'Emilia-Romagna e la modenesità
    La Zecca dello Stato ha presentano la nuova Collezione Numismatica 2021[...]