Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Cgil Modena, ultimo report annuale Ispettorato Nazionale Lavoro

La nota di Franco Zavatti, Cgil Modena–componente Coordinamento legalità e sicurezza Cgil ER, riguardo la situazione lavorativa. Riportiamo integralmente:

Un avvio di primavera drammatizzato dalle emergenze sanitarie ed inscurito dalla uscita dell’ultimo Report dell’Istituto Nazionale del Lavoro (INL), sugli esiti pesanti delle attività di vigilanza dentro ai posti di lavoro.

Sembrano parole del sindacato, ma anche l’Ente statale sui controlli ispettivi, apre la sua pesante relazione sui risultati 2019, rilevando “…diffusione di fenomenologie/patologie, dal lavoro sommerso e irregolare ad altre forme illecite, peggiorative della condizione dei lavoratori e turbative del corretto mercato del lavoro…con fenomeni insidiosi e complessi legati, ad esempio, a forme illecite di appalto, a più gravi forme di abuso e di sfruttamento, di caporalato…” .

Premesse del Report che anticipano i dati riscontrati e che, senza alcuna retorica, si affiancano alle persistenti battaglie sindacali, per contrastare l’espandersi delle forme irregolari del lavoro e che, nel corso degli anni, ha peraltro facilitato l’arrivo e radicarsi degli investimenti e ricicli malavitosi nella rete delle imprese territoriali.

Dati allarmanti, ancor più aggravati dalla dolente constatazione che INL comunica sul pesantissimo calo del personale ispettivo: meno 9,6% degli ispettori !!

A tale proposito, la cosiddetta “Fase 2 ” per la durissima ripresa post virus, dovrà passare anche da lì: rafforzamento delle strutture sanitarie, ma pure delle strutture ispettive nei territori, per il contrasto necessario delle crescenti e future forme di lavoro illegale ed ulteriori infiltrazioni.

Veniamo ai dati, che non sono “numeri”, bensì pesanti aggressioni sociali ed economiche; sono lavoratori, cittadini e famiglie, che il sindacato incontra, ascolta ed organizza per tutelarsi e restare cittadini.

A livello nazionale, gli “indici di irregolarità” di fatto riscontrati hanno avuto, nel 2019 alle spalle, questi incredibili livelli ( pag. 5-7) : 68% di irregolarità nelle forme di lavoro; 81% sulle irregolarità previdenziali e con “recupero” di contributi evasi ai danni dei lavoratori per 1.237.132.833 euro; illeciti riscontrati in ben 99.086 aziende, con 356.145 irregolari e 41.544 in nero, con tanti stranieri clandestini.

E a casa nostra? Sui dati ispettivi più gravi, le imprese in Emilia Romagna si spingono sull’alto del podio nero !

1) Numero dei lavoratori irregolari.

L’aumento è di un +12% e l’Emilia Romagna è 2° regione con 10.351 fuori norma, dopo Lombardia e davanti a Campania, Piemonte…

Notiamo, con sconcerto, che il Report precisa che da questi dati sono però esclusi gravi illeciti perchè “amministrativi”, quali: non rispetto dei minimi salariali, assegni familiari, mancate denunce di infortuni sul lavoro !

2) Lavoro Nero.

Nella nostra regione sono state avanzate ben 2.427 sanzioni e denunce, nei settori produttivi più penetrabili: ristorazione e commercio, attività manifatturiera, agricoltura (con lavoratori in nero in oltre il 40% degli accessi ispettivi).

3) Scorretta definizione dei rapporti di lavoro.

Risulta molto crescente l’utilizzo scorretto, evasivo e fraudolento dei contratti naziuonali di lavoro. I settori più coinvolti e colpevoli sono ancora quelli sopracitati, ma con lo sconcertante “primato” delle società private di “sanità ed assistenza sociale”, ove – oltre alle difficili vertenze sindacali – adesso anche l’INL lo definisce “il settore in cui si riscontra il maggior numero di violazioni” !

Le regioni più coinvolte risultano, per oltre il 91% dei casi, quelle del Centro-Nord ed, in particolare, con Piemonte al 1°posto, 2° Lombardia e 3° sul podio nero la nostra Emilia Romagna.

4) Decentramento ed appalti di crescenti filiere produttive.

A parte le innumerevoli vertenze ed attenzioni sindacali, le verifiche ispettive hanno denunciato 20.793 posizioni irregolari di lavoratori, a causa di “appalti ed esternalizzazioni fittizie”.

Un incredibile aumento del 91% rispetto l’anno precedente! Il Piemonte è la 1° regione e, subito dopo, al 2° posto nero l’Emilia Romagna con 2.626 lavoratori danneggiati.

5) Vigilanza mirata sulla “Costa Adriatica”.

Una campagna ispettiva concentrata sull’alta costa Adriatica, con al centro la nostra Romagna, in occasione del picco estivo per l’attività delle imprese turistiche, riscontrando “…la più alta mano d’opera stagionale maggiormente esposta ai fenomeni di irregolarità”.

Il 66% delle aziende verificate sono risultate fuori regola; con il 32% delle posizioni lavorative irregolari ed il 26% in nero.

6) Caporalato.

In questo capitoletto, il Report non cita i dati nelle regioni, ma ci bastano le scandalose notizie che, proprio in questi giorni, ha scosso le nostre province di Forlì-Cesena. E’ un fronte infuocato per l’attività dura e non facile, di alcune nostre categorie sindacali, tant’è che il Report certifica un picco del 189% rispetto al 2018, nel numero dei deferimenti giudiziari ed arresti.

Dalla attuale e profonda crisi sanitaria, sociale ed economica, ne usciremo accompagnati dai rischi,molto concreti,di aggravamento di presenze malavitose nel tessuto produttivo; specie il nostro, fatto da migliaia di medie-piccole imprese,adesso in sbando e crisi.

Le “Fasi 2 e 3” di fuoriuscita dovranno tenere fari ben accesi contro le troppe forme di lavoro irregolare.

Gli attuali 707 mila lavoratori emilianoromagnoli fermi per l’emergenza, per stare ai fatti attuali,vivono in un tessuto lavorativo che è tanto viroso e che dovrà essere strettamente affrontato e curato da tutti i soggetti sociali regionali, a partire dai componenti attivi del “Patto per il Lavoro”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    La maestosità e il pregio delle piante richiede di intervenire in arrampicata, così si può intervenire esclusivamente sui rami con problematiche mantenendo la naturale conformazione della chioma.[...]
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Da qualche giorno gli abitanti di Medolla, genitori e bambini soprattutto, si trovano riuniti con il naso all’insù a scrutare tra le chiome di alcuni alberi del centro. La biologa finalese Eleonora Tomasini ci spiega che cosa sta accadendo[...]
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    Sono oltre 60 gli eventi e le attività proposti da Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi presentati in 31 Paesi di tutti i continenti[...]
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    La storica azienda modenese porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più[...]
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    L'indagine "Quel treno per Roma" analizza l'operato degli onorevoli del territorio, facendo riferimento alla loro attività parlamentare e alla presenza capillare nei problemi della nostra area. [...]
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    L'opera sarà completata venerdì dall'artista modenese Luca Zamoc, che sta lavorando sulla facciata di una palazzina in viale Monte Kosica 56[...]
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    E' tornata la nuova edizione de I luoghi del cuore del FAI che l'anno scorso vide lo strico edificio sanfeliciano arrivare primo tra i modenesi[...]
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Grazie a un post su Facebook di agente Lisa, la pagina più social friendly della Polizia italiana, che ne ha raccontato la storia domenica scorsa.[...]
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    Il momento migliore per vederlo sarà a marzo. E chissà se anche il popolare presentatore verrà a Cavezzo per osservarlo dai telescopi del nostro Osservatorio[...]