Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Coronavirus a San Felice, il sindaco: “Se crisi economica sarà dura noi saremo pronti a fare interventi “politici”

GIOVEDì 23 APRILE SAN FELICE SUL PANARO – Mentre gli ospedali affrontano l’urgenza sanitaria, i Comuni stanno cercando di contenere l’emergenza sociale. Con il sindaco di San Felice sul Panaro, Michele Goldoni, prosegue la “ricognizione” tra i sindaci della provincia per conoscere lo scenario odierno e futuro dei comuni della nostra area territoriale.

E’ passato poco più di un mese dal decreto del 9 marzo che ha ampliato la “zona rossa” estendendola a tutto il Paese.  Come ha reagito la città, i cittadini stanno rispettando le misure previste? Si registrano infrazioni?

La città ha risposto con compostezza e disciplina. I sanfeliciani hanno capito l’importanza della posta in gioco, ovvero la salute di tutti noi.

Certo qualche infrazione si registra sempre. Siamo una comunità numerosa e qualcuno è meno restio ad accettare le regole, ma si tratta di una minoranza davvero esigua: complessivamente fino ad ora il comportamento dei cittadini è stato esemplare. Ma è importante continuare così. Mi rendo conto che più passa il tempo, più diventa difficile restare in casa, ma dobbiamo proseguire su questa strada virtuosa, l’unico modo per vincere il contagio

Come sta affrontando l’emergenza la macchina comunale? Quali iniziative sono state messe in campo per aiutare i cittadini?

Ci siamo mossi sulla base delle disposizioni impartite, attivando da subito lo smart working per molti dipendenti comunali per evitare il più possibile il rischio di contagio e tutelare la loro salute. Ma una parte di dipendenti, a rotazione, è sempre presente e sta dando un contributo fondamentale per il funzionamento della macchina comunale e dare risposte ai nostri cittadini. Ci siamo attivati per la distribuzione dei buoni spesa per le persone in difficoltà e in questi giorni abbiamo concluso la distribuzione delle mascherine che ci sono arrivate dalla Protezione civile, con un notevole sforzo organizzativo. A questo proposito voglio ringraziare i dipendenti comunali per la disponibilità e collaborazione e i volontari che sono andati in giro per il paese a distribuire porta a porta le mascherine. Senza di loro non ci saremmo riusciti.

Per quanto riguarda i servizi per l’infanzia: cosa avete messo in campo dopo la chiusura e cosa prevedete per il momento della riapertura

I servizi per l’infanzia sono in capo all’Unione comuni modenesi Area Nord. Al momento sono state sospese tutte le tariffe: dalla frequenza al trasporto scolastico, dal pre ingresso al prolungamento dell’orario. Vale dai nidi d’infanzia alla scuola primaria e secondaria di primo grado. Per la riapertura siamo tutti in attesa di capire quando potrà avvenire, poi come Unione dei Comuni ci muoveremo insieme cercando di adottare soluzioni comuni.

Per gli anziani invece?

A San Felice sul Panaro sono stati attivati due numeri telefonici riservati alle persone in difficoltà (come appunto gli anziani soli e i malati cronici): per la consegna della spesa alimentare, dei farmaci o dei pasti. I recapiti telefonici sono 0535/86310 e  0535/86320, dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle 14 e il lunedì e il giovedì anche dalle 15 alle 18. E’ inoltre attiva una segreteria telefonica (0535/86310). Il servizio di consegna viene gestito dall’Azienda pubblica di servizi alla persona (Asp) Area Nord.

I sindaci sono la prima frontiera delle richieste dei cittadini, cosa chiedono? Aiuti economici, aiuti per la gestione dei parenti anziani o dei bambini, esoneri particolari?

Arrivano richieste di ogni tipo. I cittadini, nei momenti di difficoltà, si rivolgono al sindaco. Noi cerchiamo nei limiti del possibile di aiutare tutti, ma il primo cittadino non è onnipotente, ha poteri e competenze precisi e limitati da decreti e ordinanze nazionali e regionali che hanno di fatto esautorato dalle scelte economiche e sanitarie.

 Come state gestendo il lavoro del Consiglio comunale per evitare la paralisi delle attività costituzionali?

Al momento, svolgiamo la conferenza dei capigruppo allargata anche ai consiglieri comunali in video conferenza, tenendo aggiornati i gruppi di maggioranza e opposizione sulla situazione. Ci stiamo attrezzando per svolgere anche il Consiglio comunale in video conferenza e sarà convocato, con queste modalità, nelle prossime settimane.

Avete fatto un calcolo su costi/risparmi per il bilancio comunale? Al di là delle risorse regionali e statali, cosa potrà fare il Comune?

Al momento fare un calcolo è molto difficile. Certo è che da questa crisi usciranno indeboliti anche i Comuni già alle prese con anni di tagli nei trasferimenti statali e crescenti difficoltà. Credo che il Comune potrà fare molto poco, anzi contiamo anche noi su significativi aiuti statali che devono arrivare anche alle pubbliche amministrazioni.

Quale è stata la maggiore criticità che, come sindaco, ha vissuto nella gestione dell’emergenza?

Ogni giorno ci troviamo a fronteggiare una nuova emergenza, piccola o grande che sia. Certo, nessuno di noi avrebbe mai immaginato uno scenario del genere soltanto qualche mese fa. E’ radicalmente cambiata la nostra realtà.

Quale settore la preoccupa di più, una volta che l’emergenza sarà rientrata? Avete un’idea di quanti esercizi commerciali saranno costretti a chiudere?

Fare previsioni al momento non è possibile, ma siamo sempre in contatto con le associazioni di categorie, pronti a fare interventi “politici” nel caso ce ne fosse bisogno. San Felice sul Panaro ha, del resto, un tessuto economico costituito prevalentemente da aziende artigiane di piccole e medie dimensioni e da attività commerciali. La crisi provocata dal Covid-19 sta avendo un impatto molto negativo su queste realtà che sono tutte in sofferenza.

Cosa ci dobbiamo aspettare il 3 maggio?

Al momento non siamo in grado di fare previsioni. Solamente rispettando le norme igienico- sanitarie e comportamentali riusciremo finalmente a uscire da questa emergenza.

 

LEGGI ANCHE

Novi e il Coronavirus, il sindaco Diacci:”La nostra comunità ha già superato l’emergenza del sisma, siamo preparati. Ma il virus ci ha tolto il calore di stringerci”

A Nonantola va forte il Telefono amico, piace la Fonoteca e ora i libri arriveranno a casa – Intervista alla sindaca Nannetti

“Bravi i Mirandolesi, mi manca il contatto con loro”, intervista ad Alberto Greco

 

GLI ULTIMI ARTICOLI SU CORONAVIRUS

 

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    Sono oltre 60 gli eventi e le attività proposti da Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi presentati in 31 Paesi di tutti i continenti[...]
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    La storica azienda modenese porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più[...]
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    L'indagine "Quel treno per Roma" analizza l'operato degli onorevoli del territorio, facendo riferimento alla loro attività parlamentare e alla presenza capillare nei problemi della nostra area. [...]
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    L'opera sarà completata venerdì dall'artista modenese Luca Zamoc, che sta lavorando sulla facciata di una palazzina in viale Monte Kosica 56[...]
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    E' tornata la nuova edizione de I luoghi del cuore del FAI che l'anno scorso vide lo strico edificio sanfeliciano arrivare primo tra i modenesi[...]
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Grazie a un post su Facebook di agente Lisa, la pagina più social friendly della Polizia italiana, che ne ha raccontato la storia domenica scorsa.[...]
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    Il momento migliore per vederlo sarà a marzo. E chissà se anche il popolare presentatore verrà a Cavezzo per osservarlo dai telescopi del nostro Osservatorio[...]
    A la Mirandula, un contributo del Coro Città di Mirandola per la città
    A la Mirandula, un contributo del Coro Città di Mirandola per la città
    Alcune scene del video sono state registrate prima del DPCM dell'8 marzo 2020[...]