Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Nonantola e il Coronavirus, va forte il Telefono amico, piace la Fonoteca e ora i libri arriveranno a casa – Intervista alla sindaca Nannetti

NONANTOLA- Continua il nostro “viaggio” tra i comuni, per conoscere direttamente dai sindaci, le criticità attuali e i progetti futuri per il comune e i cittadini. La parola alla sindaca di Nonantola, Federica Nannetti.  

E’ passato poco più di un mese dal decreto del 9 marzo che ha ampliato la “zona rossa” estendendola a tutto il Paese. Come ha reagito la città, i cittadini stanno rispettando le misure previste? Si registrano infrazioni?

Devo dire che i nonantolani sono molto bravi e si stanno attenendo alle regole. E’ vero, si comincia a far sentire un po’ di stanchezza, non è facile restare a casa. Però rispetto al primo periodo, in cui abbiamo registrato un numero di sanzioni piuttosto consistente, devo dire che ultimamente il trend è in netto miglioramento.

Quali sono i dati attuali della diffusione del Covid-19 a Nonantola: quanti sono i positivi, i ricoveri, i pazienti guariti?

Sono 33 i nonantolani positivi: di cui 3 ricoverati in ospedale e 30 in isolamento domiciliare.

Come sta affrontando l’emergenza la macchina comunale? Quali iniziative sono state messe in campo per aiutare i cittadini?

Insieme alla Consulta del volontariato e alla Protezione Civile, abbiamo attivato un servizio di triage telefonico: non solo per dare informazioni ma anche per accogliere le richieste di aiuto, dalla spesa all’acquisto di farmaci. E’ una sorta di filtro. Abbiamo poi attivato il numero “Pronto a farti compagnia” a sostegno di persone anziane sole, che hanno bisogno anche solo di sentire una voce amica e di scambiare “una chiacchiera”. Un servizio che è stato molto apprezzato e che riceve tantissime telefonate ogni giorno.

Nello stesso tempo, con i nostri psicologi del territorio, abbiamo attivato un numero aggiuntivo, con una funzione più specifica: dedicato a chi sta vivendo una fase depressiva. Tutti questi servizi sono stati attivati da subito e hanno avuto un riscontro più che positivo.

Con la biblioteca, abbiamo poi dato indicazioni per le letture e, dalla prossima settimana, ripartiremo con il servizio di prestito a domicilio. Inoltre da venerdì 17, con la nostra Fonoteca, abbiamo preparato delle letture molto belle incentrate sulla musica e preparate dai nostri operatori.

Per quella fascia della popolazione più fragile c’è il servizio spesa, attivato con la Protezione Civile: servizio che facciamo sia per le persone in quarantena ( che non hanno una rete familiare o amicale di supporto) ma anche per gli over 65 che non se la sentono di uscire.

Come state gestendo il lavoro del Consiglio Comunale per evitare la paralisi delle attività costituzionali?

Stiamo svolgendo tutto in videoconferenza con i capigruppo, tutte le settimane. Abbiamo fatto un ultimo consiglio a porte chiuse, rispettando tutte le indicazioni del caso, i primi di marzo. Il Bilancio era già stato approvato a dicembre. Abbiamo quindi affrontato questo periodo senza esigenze particolari né scadenze urgenti, mantenendo i contatti con i capigruppo da remoto.

I sindaci sono la prima frontiera delle richieste dei cittadini, cosa chiedono? Aiuti economici, aiuti per la gestione dei parenti anziani o dei bambini, esoneri particolari?

E’ vero, siamo proprio il loro primo punto di riferimento. Credo che mia abbiano chiesto di tutto, ma soprattutto chiedono – e questo comporta a mio avviso una grande responsabilità- come interpretare i vari decreti che sono complicati da capire e spesso si contraddicono gli uni con gli altri. Chiedono come comportarsi rispetto ai loro spostamenti e alle loro esigenze per non trasgredire le regole e incorrere nelle sanzioni. Queste le richieste fatte da privati ma anche da aziende, siamo diventati i primi referenti rispetto all’interpretazione delle norme.

Quale settore la preoccupa di più, una volta che l’emergenza sarà rientrata? Avete un’idea di quanti esercizi commerciali saranno costretti a chiudere?

Tutti! Sono preoccupatissima per i miei piccoli commercianti che oggi sono chiusi, penso alle estetiste, ai parrucchieri. Due mesi sono tanti per le piccole attività e le aziende. La ripartenza sarà forse ancora più difficile da gestire rispetto all’emergenza

Quale è stata la maggiore criticità che, come sindaco, ha vissuto nella gestione dell’emergenza?

Molto banalmente è stata dura anche solo dare una mano per gestire le file ai supermercati: è sicuramente alla quale non eravamo abituati. Ci siamo sentiti tutti limitati nelle nostre libertà. L’angoscia di non riuscire ad approvvigionarsi per sé stessi e per la propria famiglia ha generato angoscia c

Questa per me è stata, nelle prime settimane, l’emergenza che ho sentito con maggiore preoccupazione.

Cosa ci dobbiamo aspettare il 3 maggio?

E’ davvero un bella domanda. Spero e mi aspetterei una ripresa con tutte le attenzioni in sicurezza. Se c’è una cosa che ho percepito è a capacità di adattarsi. Sono già tutti pronti a offrire un nuovo tipo di servizio nel pieno rispetto delle regole. Mi aspetto una ripresa scaglionata, ma non troppo.

 

LEGGI ANCHE

“Bravi i Mirandolesi, mi manca il contatto con loro”, intervista ad Alberto Greco

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    La maestosità e il pregio delle piante richiede di intervenire in arrampicata, così si può intervenire esclusivamente sui rami con problematiche mantenendo la naturale conformazione della chioma.[...]
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Da qualche giorno gli abitanti di Medolla, genitori e bambini soprattutto, si trovano riuniti con il naso all’insù a scrutare tra le chiome di alcuni alberi del centro. La biologa finalese Eleonora Tomasini ci spiega che cosa sta accadendo[...]
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    Sono oltre 60 gli eventi e le attività proposti da Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi presentati in 31 Paesi di tutti i continenti[...]
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    La storica azienda modenese porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più[...]
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    L'indagine "Quel treno per Roma" analizza l'operato degli onorevoli del territorio, facendo riferimento alla loro attività parlamentare e alla presenza capillare nei problemi della nostra area. [...]
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    L'opera sarà completata venerdì dall'artista modenese Luca Zamoc, che sta lavorando sulla facciata di una palazzina in viale Monte Kosica 56[...]
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    E' tornata la nuova edizione de I luoghi del cuore del FAI che l'anno scorso vide lo strico edificio sanfeliciano arrivare primo tra i modenesi[...]
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Grazie a un post su Facebook di agente Lisa, la pagina più social friendly della Polizia italiana, che ne ha raccontato la storia domenica scorsa.[...]
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    Il momento migliore per vederlo sarà a marzo. E chissà se anche il popolare presentatore verrà a Cavezzo per osservarlo dai telescopi del nostro Osservatorio[...]