Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Coronavirus e le imprese della Bassa: paura per l’export e poca liquidità -L’INTERVISTA

SOLIERA- Paura per l’export e mancanza di liquidità: è questo il quadro delineato da Massimo Bonora, di Soliera, responsabile commerciale della Commerciale Fond chesi occupa di alluminio, ghisa  e bronzo. Già consigleire comunale per il Movimento 5 stelle a Soliera, non ha perso lo slancio per le denunce sulle cose che non vanno e per raccontare, invece,quanto c’è di buono sul territorio. Come ad esempiola storia  della Tecnoguarnizioni di Soleira, che ha potenziato il suo lavoro unendo le competenze acquisite e valorizzando quello che per loro era già una normale produzione consolidata, creando una maschera a semicalotta in policarbonato, indicata per la protezione del viso e degli occhi.

La visiera è adatta sia per le applicazioni che già Tecnoguarnizioni realizza in campo medico da decenni, che per le attività produttive delle aziende che vogliano tutelare maggiormente i propri dipendenti. Ma la nuova maschera è un articolo che va a completare la protezione delle mascherine respiratorie, può essere utilizzato con occhiali da vista, è riutilizzabile e facilmente igienizzabile

Una storia positiva, di riesilenzia e coraggio, come tante che vi abbiamo raccontato. Proviamo adesso, con Bonora, a fare un discorso di più ampio respiro: abbiamo voluto fare il punto con lui su quel che sta accadendo alle imprese della Bassa con le ordinanze Coronavirus.

Maggio è ancora lontano e l’economia trema. Il Coronavirus sta mettendo alle strette molti settori, spingendo le imprese, dove possibile, a sviluppare forme di lavoro alternative grazie alle nuove tecnologie (dallo smart working alle teleconferenze). Ma il vero problema è per quelle aziende per cui la prestazione lavorativa non può essere resa da remoto: ci sono prodotti impossibili da produrre in smart working.

Bonora, lei è un responsabile commerciale, come sta affrontando il lockdown la sua azienda?

Io sono, appunto, un commerciale. Il codice Ateco della mia azienda non ci permette di continuare a lavorare a pieno regime. Ma essendo fornitori di metalli per l’industria e avendo diversi clienti in tutto il territorio, che producono/lavorano materiale per ditte strategiche autorizzate (dall’alimentare al farmaceutico), ci è stato concesso di fornire diverse commesse, utili a far proseguire l’attività a quelle imprese che il Governo ha ritenuto utili per il sistema Paese. Tutto ciò ha ovviamente comportato dei sacrifici, che l’azienda ha chiesto a tutti i dipendenti: con organizzazione e rotazione del personale di tutti i reparti, siamo riusciti a far fronte alle richieste in maniera sicura ed evitando i contatti ravvicinati.

Altri commerciali, seguendo le indicazioni governative, hanno lavorato da casa, con i colleghi che venivano attivati fisicamente in azienda per ottemperare alle commesse.

I suoi clienti sono sparsi per tutto il territorio, quali segnali ha colto?

Il segnale è quello di sofferenza, l’incertezza del momento e della riapertura rende lo scenario preoccupante. Sappiamo che qualche grande azienda sta programmando la riapertura, ovviamente in regime di sicurezza, questo ci fa sperare in una ripresa delle attività. Non sarà a pieno regime e ci costringerà a una programmazione del piano lavorativo “alla giornata”, ma speriamo di iniziare a vedere segnali di reazione e di risveglio.

Registro qualche preoccupazione delle aziende che esportano: hanno giustificato timore che i loro clienti, non ricevendo le forniture e dovendo proseguire con la propria produzione, si possano rivolgere altrove, con tutte le possibili conseguenze che possiamo immaginare.

Inoltre c’è un dato preoccupante che questa chiusura forzata ci lascia: i pagamenti. Le aziende più deboli finanziariamente avranno difficoltà a rispettare gli impegni presi e anche quelle più solide saranno investite dagli insoluti bancari. Insomma oggi più che mai è il momento di tenere i nervi saldi e fare squadra, fare sistema sarà fondamentale nell’immediato futuro.

Per quanto riguarda la sua azienda, avete ricevuto revoche degli ordini?

Si, abbiamo avuto degli annullamenti e delle sospensioni. Si spera momentanee. Ma niente di eclatante fortunatamente.

Lei che vive in prima persona il settore delle industrie, cosa succederà alle imprese una volta che l’emergenza sarà rientrata?

Sarà un’incognita. Non tanto nell’immediato, dove credo ci potrà essere una reazione, ma è sul medio e lungo periodo che bisogna dare continuità. E’ importante  “fare sistema” ed è necessario che il sistema associativo, politico e finanziario sostenga la produttività. Magari facendo in modo che questa esperienza insegni qualcosa a tutti noi. Ci vuole meno individualismo e più collaborazione, infondo siamo tutti legati.

Ho una strana sensazione: avendo vissuto il terremoto della Bassa, sento che questa sia un’emergenza molto simile, anche se più estesa. Dimostriamo chi siamo, ce la possiamo fare.

 

 

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]
    Meteo, gennaio freddo, ma non da record. In linea con la media 1991-2020
    Meteo, gennaio freddo, ma non da record. In linea con la media 1991-2020
    Il giorno più freddo del mese è stato il giorno 19 con una temperatura pari a -1.7°C, non particolarmente rigido se paragonato al 28 febbraio 2018 con i suoi -5.2°C o al 7 gennaio 2017 con -4.2°C[...]
    Tortellini, Lambrusco e Duomo di Modena, una moneta celebra l'Emilia-Romagna e la modenesità
    Tortellini, Lambrusco e Duomo di Modena, una moneta celebra l'Emilia-Romagna e la modenesità
    La Zecca dello Stato ha presentano la nuova Collezione Numismatica 2021[...]