Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Emergenza coronavirus, CNA: ai valori minimi la resilienza delle imprese

Una indagine istantanea tra le associate misura le difficoltà delle imprese modenesi: quelle in qualche modo operative sono il 43,7%, il 61,3% quelle che hanno subito insoluti, il 77,2% le aziende che reputano indispensabile ripartire al più presto, e il 42% quelle che ritengono indispensabile un’iniezione di liquidità.

MODENA – È un sentiment piuttosto negativo quello che esce da un’indagine “istantanea” di CNA che ha coinvolto circa 200 imprese che hanno risposto spontaneamente ad un questionario somministrato alle aziende associate.

Un campione statisticamente forse non rappresentativo, ma che fotografa bene la situazione delle imprese modenesi. E non è una gran bella fotografia: ad essere operative sono il 43,7% delle imprese del campione. Il 29%, peraltro, ha un’attività che è compresa tra il 10% ed il 30% di quella standard, mentre solo il 2,8% vive una situazione di normalità.

Si conferma grave la situazione degli insoluti: il 61,3% delle imprese che hanno partecipato al sondaggio hanno dichiarato di avere avuto fatture non pagate da parte dei clienti: il 40,9% per una percentuale compresa tra il 10% ed il 30% del fatturato, il 10,8% tra il 30 ed il 50%, ma è il 6,2% del campione quello che denuncia insoluti su oltre il 70% del fatturato.

Preoccupante anche le prospettive di resilienza delle imprese: il 77,2% dichiara che, nell’attuale situazione, le prospettive di sopravvivenza non arrivano ai tre mesi. Sono il 13% quelle che dichiarano di poter reggere sei mesi e il 6,3% quelle che affermano di poter resistere sino a fine anno.

Per quanto riguarda le categorie, la resilienza maggiore è quelle palesata dal settore manifatturiero (in particolare la meccanica), mentre è critica la situazione della moda.

Per il 42% è assolutamente decisiva la liquidità: senza finanziamenti l’attività chiuderebbe, mentre per il 27,3% l’assenza di finanziamenti determinerebbe interventi di ristrutturazione aziendale che configurerebbero anche il licenziamento di personale. Per il 23,3% i prestiti sono utili, ma non decisivi ed è appena del 6,2% la percentuale di imprenditori che affermano di non aver bisogno di questo tipo di sostegno finanziario. Un dato che preoccupa, anche in relazione all’inadeguatezza del recente decreto, già denunciata ieri da CNA Modena in un comunicato.

Non solo finanziamenti, ma anche bisogno di lavorare: il 63,6% ritiene che sia fondamentale riprendere l’attività subito dopo Pasqua, il 34,7% almeno entro giugno. Peraltro, anche se non si parla di una data certa per la ripartenza, le aziende stanno già progettandola: il 56% ha dichiarato di aver già parlato con fornitori e clienti per disegnare la ripresa delle attività.

Un bel dato di partenza, che testimonia della volontà degli imprenditori di ricominciare, malgrado le difficoltà, in un contesto, e non poteva essere altrimenti, di estrema negatività e precarietà.

“Sulla base di questi numeri – commenta Alberto Papotti, segretario di CNA Modena – è ancora più evidente l’insufficienza del decreto liquidità, almeno nella versione pubblicata ieri, provvedimenti che rischiano di essere troppo blandi rispetto alle esigenze delle imprese”.

“In ogni caso, non dimentichiamoci – chiosa Papotti – che si tratta sempre di prestiti da restituire, mentre i danni subiti da tante categorie, in particolare quelle fermate sin dallo scoppio dell’emergenza e che, presumibilmente, saranno quelle che ritorneranno alla normalità con più ritardi non verranno mai assorbiti. Crediamo opportuno che il governo, per queste categorie – stiamo parlando del commercio, della ristorazione, dei pubblici esercizi, dei servizi alla persona – individui delle agevolazioni a fondo perduto, oltre all’indennizzi dei 600 euro”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    Sono oltre 60 gli eventi e le attività proposti da Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi presentati in 31 Paesi di tutti i continenti[...]
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    La storica azienda modenese porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più[...]
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    L'indagine "Quel treno per Roma" analizza l'operato degli onorevoli del territorio, facendo riferimento alla loro attività parlamentare e alla presenza capillare nei problemi della nostra area. [...]
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    L'opera sarà completata venerdì dall'artista modenese Luca Zamoc, che sta lavorando sulla facciata di una palazzina in viale Monte Kosica 56[...]
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    E' tornata la nuova edizione de I luoghi del cuore del FAI che l'anno scorso vide lo strico edificio sanfeliciano arrivare primo tra i modenesi[...]
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Grazie a un post su Facebook di agente Lisa, la pagina più social friendly della Polizia italiana, che ne ha raccontato la storia domenica scorsa.[...]
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    Il momento migliore per vederlo sarà a marzo. E chissà se anche il popolare presentatore verrà a Cavezzo per osservarlo dai telescopi del nostro Osservatorio[...]
    A la Mirandula, un contributo del Coro Città di Mirandola per la città
    A la Mirandula, un contributo del Coro Città di Mirandola per la città
    Alcune scene del video sono state registrate prima del DPCM dell'8 marzo 2020[...]