Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Finale e il Coronavirus, tra la scelta (solitaria) di sanificare le strade e le mascherine da distribuire- L’intervista al sindaco

FINALE EMILIA – Piccole battaglie giornaliere per far rispettare il lockdown, la scelta (solitaria e non priva di polemiche) di sanificare le strade e lo smistamento capillare di mascherine : il sindaco di Finale, Sandro Palazzi, racconta la situazione nel comune sotto la sua amministrazione.

Sono passati quasi due mesi dal decreto del 9 marzo che ha ampliato la “zona rossa”estendendola a tutto il Paese. Come ha reagito la città, i cittadini stanno rispettando le misure previste?Si registrano infrazioni?

Almeno per il primo periodo, la gente ha fatto fatica a capire la serietà della situazione e fare in modo di rispettare certi comportamenti. Mediamente c’è stato l’impegno da parte di tutti. Dall’andamento dei dati, negli ultimi dieci giorni, il numero dei positivi è diminuito a fronte invece dell’aumento dei tamponi effettuati: questo sta a significare che i comportamenti, con una buona sorveglianza, sono stati piuttosto scrupolosi.

Quali sono i dati attuali della diffusione del Covid-19 a Finale: quanti sono i positivi, i ricoveri, i pazienti guariti?

40 i positivi tra ricoverati in ospedale e in isolamento domiciliare. Il numero dei guariti aumenta di giorno in giorno: siamo arrivati a 14.

Come sta affrontando l’emergenza la macchina comunale? Quali iniziative sono state messe in campo per aiutare i cittadini?

Abbiamo distribuito una gran quantità di mascherine: una parte fornita dalla regione Emilia-Romagna e 15 mila pezzi acquistati dal Comune, e altre ancora. Sono state imbustate e distribuite gratuitamente: a domicilio per gli over 65 e in punti definiti della città per il resto della popolazione.

Abbiamo provveduto alla sanificazione delle strade in due ondate diverse, seguendo tutta la normativa prevista.

Per quanto riguarda i servizi per l’infanzia abbiamo mantenuto attive le educatrici che, un paio di ore a settimana, si dedicano all’attività didattica a distanza. La distribuzione dei buoni alimentari ha funzionato molto bene, grazie all’apparato dei servizi sociali. La somma stanziata per Finale ammonta a circa 85 mila euro: la fase di selezione delle domande e di distribuzione è quasi completata, siamo già arrivati al 70% della cifra erogata dal Governo

Per il servizio agli anziani, abbiamo sottoscritto un protocollo con l’A.S.P per fare in modo che gli anziani bloccati a casa fossero raggiunti per la consegna di medicine e generi alimentari. Grazie anche ai volontari della Croce Rossa e della Protezione Civile.

Come state gestendo il lavoro del Consiglio Comunale per evitare la paralisi delle attività costituzionali?

Avevamo fatto l’ultimo Consiglio Comunale poco prima che entrassimo in emergenza, la prossima settimana andremo nuovamente in Consiglio con il meccanismo della videoconferenza: abbiamo fatto delle prove e siamo pronti per partire con questa modalità.

I sindaci sono la prima frontiera delle richieste dei cittadini, cosa chiedono?Aiuti economici, aiuti per la gestione dei parenti anziani o dei bambini, esoneri particolari?

Attraverso messaggi Whatsapp ho ricevuto richieste di persone che, avendo un solo reddito contenuto e mancando il lavoro, sono in difficoltà. Famiglie che si sono trovate direttamente travolte dal  Coronavirus e dalla conseguente chiusura delle attività.

Quale è stata la maggiore criticità che, come sindaco, ha vissuto nella gestione dell’emergenza?

La criticità è stata generale: siamo un ente con più di 100 dipendenti, abbiamo dovuto garantire il funzionamento dei servizi essenziali in una situazione straordinaria, lavorando sulla sicurezza in primis dei dipendenti; provvedere alla sanificazione continua dei locali comunali e ricorrere allo smart working che è sicuramente un ottimo sistema ma limita allo stesso tempo i contatti diretti necessari per certi settori.

Per quanto riguarda la cittadinanza, è stato difficile convincere alcuni cittadini che non si sono rivelati consapevoli da subito dell’emergenza. Il controllo il generale è stato ovviamente fonte di preoccupazione, anche perché siamo stati costretti a operare con il personale che avevamo a disposizione.

Cosa ci dobbiamo aspettare il 3 maggio?

Non sarà sicuramente un’uscita definitiva dalla crisi, sarà un punto di partenza, ma graduale e nel tentativo di tornare alla normalità un pò alla volta.

 

LEGGI ANCHE, LE NOSTRE INTERVISTE AGLI ALTRI SINDACI

Il sindaco di San Possidonio: “Pesante contrazione da Coronavirus sulla nostra economia”

Coronavirus a Camposanto, la sindaca: “Serve chiarezza sulle norme, i cittadini chiedono lumi a noi”

Coronavirus a San Felice, il sindaco: “Se crisi economica sarà dura noi saremo pronti a fare interventi “politici”

Novi e il Coronavirus, il sindaco Diacci:”La nostra comunità ha già superato l’emergenza del sisma, siamo preparati. Ma il virus ci ha tolto il calore di stringerci”

A Nonantola va forte il Telefono amico, piace la Fonoteca e ora i libri arriveranno a casa – Intervista alla sindaca Nannetti

“Bravi i Mirandolesi, mi manca il contatto con loro”, intervista ad Alberto Greco

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    E' il messaggio lanciato con un video pubblicato su Facebook ad un anno dallo stop alla musica dal vivo con il pubblico.[...]
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le indossano, tra gli altri, quelli de La strana coppia di Radio Bruno. Sono prodotte da Renometal e commercializzate dalla mirandolese Encaplast [...]
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]