Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Il sindaco di San Possidonio: “Pesante contrazione da Coronavirus sulla nostra economia”

SAN POSSIDONIO – La necessità di rispondere a tutte le legittime domande e paure dei concittadini e guardare oltre l’emergenza pensando al domani: queste le preoccupazioni più forti espresse dal primo cittadino Carlo Casari.

Sono passati quasi due mesi dal decreto del 9 marzo che ha ampliato la “zona rossa” estendendola a tutto il Paese. Come ha reagito la città, i cittadini stanno rispettando le misure previste? Si registrano infrazioni?

I Possidiesi sono molto attenti alla loro salute e da subito hanno rispettato la normativa ” di auto isolamento”. Il nostro però è un paese piccolo e la rete commerciale dei negozi e di negozio “di vicinato” è limitata, quindi sono molte le richieste di potersi spostare nei centri vicini ove ci sono strutture commerciali più competitive e che possono fornire prodotti alimentari a prezzi ridotti.

Quali sono i dati attuali della diffusione del Covid-19 a San Possidonio: quanti sono i positivi, i ricoveri, i pazienti guariti?

I dati odierni sono: 2 le persone guarite,  2 pazienti ricoverati in quarantena e 7  le persone in quarantena volontaria.

Come sta affrontando l’emergenza la macchina comunale? Quali iniziative sono state messe in campo per aiutare i cittadini?

Dalla prima settimana si sono apportate modifiche alla disposizione degli uffici, distanziando le scrivanie e dotandole di panelli di protezione in plexiglass atti ad evitare un contatto diretto degli impiegati con il pubblico; è stata inoltre disposta la riduzione degli orari di apertura degli uffici al pubblico, la prenotazione obbligatoria per le sole pratiche indifferibili e il rinvio di tutte le altre; è stato attivato per i dipendenti il telelavoro e l’utilizzo delle ferie pregresse.

Per quanto riguarda i servizi per l’infanzia: cosa avete messo in campo dopo la chiusura e cosa prevedete per il momento della riapertura

Dal 23 febbraio i servizi scolastici sono stati sospesi e il personale docente, dopo la prima settimana, ha iniziato le lezioni a distanza per continuare il programma scolastico ma soprattutto per avere un contatto con i ragazzi e per non farli sentire soli. Allo stesso modo educatori della scuola d’infanzia e nido stanno cercando di mantenere un contatto con i bambini che frequentano i servizi 0-6. Per la riapertura aspettiamo notizie e informazioni dal Governo che sta lavorando e ci informerà a breve. Ci metteremo a disposizione con le nostre risorse, collaborando con l’Istituto comprensivo Sergio Neri per assumere le misure e le nuove norme comportamentali alle quali i nostri bambini e ragazzi dovranno attenersi per poter frequentare la scuola in sicurezza.

Per gli anziani invece? Quali misure state già adottando o intendete attivare

Alle persone sole e agli anziani, con l’aiuto dei volontari della Protezione Civile, abbiamo consegnato una lettera con numeri di telefono da contattare per necessità o per ricevere compagnia e supporto in un momento difficile. L’idea era quella di fornire un punto di riferimento per persone sole, fragili e probabilmente disorientate dalla situazione che stiamo vivendo.

I sindaci sono la prima frontiera delle richieste dei cittadini, cosa chiedono? Aiuti economici, aiuti per la gestione dei parenti anziani o dei bambini, esoneri particolari?

Le principali richieste riguardano la necessità di orientamento nelle disposizioni normative che si sono velocemente susseguite: capire cosa era possibile fare e cosa no, è stata la principale richiesta dei cittadini. Abbiamo intercettato e supportato situazioni di persone sole, con fragilità e prive di rete familiare, per le quali il Comune e i Servizi Sociali sono intervenuti con aiuti anche semplici come fornire la spesa alimentare, farmaci o altri beni a chi si è trovato nella condizione di non poter uscire per tutelare la propria salute.

Come state gestendo il lavoro del Consiglio Comunale per evitare la paralisi delle attività costituzionali?

Il lavoro di Giunta è stato molto impegnativo: abbiamo convocato il C.O.C in forma ristretta per adottare le ordinanze e attuare le misure richieste e ci siamo interfacciati con i Consiglieri di maggioranza per un confronto costante mirato alla gestione di questa fase delicata. Anche le attività collegiali, in ottemperanza alle misure di contenimento del virus, si sono tradotte in forme di contatto virtuale e sono state realizzate prediligendo la formula della videoconferenza.

Avete fatto un calcolo su costi/risparmi per il bilancio comunale? Al di là delle risorse regionali e statali, cosa potrà fare il Comune?

A fronte di minori spese per la sospensione di alcuni servizi legati al funzionamento delle scuole (mensa, trasporti, utenze) avremo consistenti maggiori spese per gli interventi straordinari dei Servizi Sociali gestiti da UCMAN già preannunciati e spese non previste in bilancio legate all’emergenza COVID-19. È in corso la verifica, non semplice, per valutare se le somme risparmiate potranno compensare le maggiori spese. È nostra intenzione di avvalerci delle possibilità date dal decreto “Cura Italia”, per recuperare risorse utili a far fronte alla maggior spesa corrente conseguente all’emergenza.

Quale è stata la maggiore criticità che, come sindaco, ha vissuto nella gestione dell’emergenza?

La principale difficoltà è stata cercare di rendere partecipe tutta la popolazione dei continui cambiamenti che i vari decreti ci imponevano, cambiando metodologie, modificando stili di vita ormai consolidati e richiedendo sacrifici a tutti noi.

Quale settore la preoccupa di più, una volta che l’emergenza sarà rientrata? Avete un’idea di quanti esercizi commerciali saranno costretti a chiudere?

Abbiamo da subito rinviato le scadenze dei tributi comunali. Le condizioni di maggiore difficoltà credo appartengano alle attività non alimentari, causate da una prolungata chiusura e da merce in magazzino che può essere ormai fuori stagione. Per aiutare i nostri commercianti abbiamo gestito i buoni spesa in modo da consentirne l’utilizzo nei nostri negozi, ottemperando così anche alle  limitazioni della mobilità .

Cosa ci dobbiamo aspettare il 3 maggio?

Credo e questo mi preoccupa molto che la nostra economia avrà una pesante contrazione, tasse rinviate ma più avanti dovranno essere pagate e non sarà una cosa indolore.

Coronavirus a Camposanto, la sindaca: “Serve chiarezza sulle norme, i cittadini chiedono lumi a noi”

Coronavirus a San Felice, il sindaco: “Se crisi economica sarà dura noi saremo pronti a fare interventi “politici”

Novi e il Coronavirus, il sindaco Diacci:”La nostra comunità ha già superato l’emergenza del sisma, siamo preparati. Ma il virus ci ha tolto il calore di stringerci”

A Nonantola va forte il Telefono amico, piace la Fonoteca e ora i libri arriveranno a casa – Intervista alla sindaca Nannetti

“Bravi i Mirandolesi, mi manca il contatto con loro”, intervista ad Alberto Greco

 

 

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    La maestosità e il pregio delle piante richiede di intervenire in arrampicata, così si può intervenire esclusivamente sui rami con problematiche mantenendo la naturale conformazione della chioma.[...]
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Da qualche giorno gli abitanti di Medolla, genitori e bambini soprattutto, si trovano riuniti con il naso all’insù a scrutare tra le chiome di alcuni alberi del centro. La biologa finalese Eleonora Tomasini ci spiega che cosa sta accadendo[...]
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    Sono oltre 60 gli eventi e le attività proposti da Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi presentati in 31 Paesi di tutti i continenti[...]
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    La storica azienda modenese porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più[...]
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    L'indagine "Quel treno per Roma" analizza l'operato degli onorevoli del territorio, facendo riferimento alla loro attività parlamentare e alla presenza capillare nei problemi della nostra area. [...]
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    L'opera sarà completata venerdì dall'artista modenese Luca Zamoc, che sta lavorando sulla facciata di una palazzina in viale Monte Kosica 56[...]
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    E' tornata la nuova edizione de I luoghi del cuore del FAI che l'anno scorso vide lo strico edificio sanfeliciano arrivare primo tra i modenesi[...]
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Grazie a un post su Facebook di agente Lisa, la pagina più social friendly della Polizia italiana, che ne ha raccontato la storia domenica scorsa.[...]
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    Il momento migliore per vederlo sarà a marzo. E chissà se anche il popolare presentatore verrà a Cavezzo per osservarlo dai telescopi del nostro Osservatorio[...]