Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Ausl: “Ecco le tutele che mettiamo in campo per i nostri operatori della sanità”

L’Azienda Ospedaliero – Universitaria e l’Azienda USL di Modena precisano che sin dall’inizio dell’emergenza COVID19 sono state messe in campo tutte le misure necessarie per tutelare i propri operatori. Per questo motivo hanno da subito emanato procedure interne sulla gestione dell’emergenza, progressivamente adattate e in linea con l’evolversi della normativa e dell’epidemia stessa.

Sono state effettuate specifiche formazioni sulle modalità di gestione di contesti critici per la presenza di casi sospetti e/o accertati (SPDC, CRA, gestione salme, reparti COVID, reparto di Malattie infettive, Terapia intensiva…) sulla base della rivalutazione del rischio condotta per i vari contesti assistenziali. Inoltre, sebbene l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuali (DPI/DM) faccia parte del bagaglio formativo degli operatori sanitari, sono state potenziate le azioni di formazione sia frontale sia a distanza che sono tutt’ora in corso, mantenendo le regole di distanza in aula. Queste misure sono state intraprese sin dal verificarsi dei primi casi e sono tutt’ora in corso, anche mediante il ricorso a video-tutorial e formazione a distanza.

 

Sono stati attivati i triage avanzati nei Pronto Soccorso modenesi, già da lunedì 22 febbraio, quindi prima della rilevazione del primo caso modenese (24 febbraio), successivamente estese a tutti gli ospedali della provincia. A questo proposito urge sottolineare che il primo decreto del Governo in materia è del 22 febbraio. Contestualmente sono stati attivati percorsi dedicati e integrati su tutta la Provincia.

 

Sorveglianza deli operatori positivi o rischio di positività

Non vi sono “tamponi negati” né “vie preferenziali”: i tamponi si effettuano secondo precise indicazioni ministeriali in base alla sintomatologia che viene rilevata nel contatto con ciascun dipendente, e in tempi brevi anche grazie alla modalità “in auto” che l’AUSL di Modena ha attivato per i suoi operatori, tra le prime in Regione. In casi particolari potrebbe essere richiesta un’attesa di qualche giorno in più per la comparsa completa dei sintomi, al fine di scongiurare quanto più possibile il rischio di esiti falsamente negativi sui tamponi.

Allo stesso modo le Aziende modenesi applicano i protocolli di Sorveglianza sanitaria previsti dalle normative e sono impegnate a garantire la massima tutela dei propri dipendenti e dei cittadini che si rivolgono alle strutture sanitarie. Non si tratta di “quattro chiacchiere” ma di un contatto effettuato da personale appositamente formato, che viene favorito in tutti modi, anche grazie all’attivazione di linee dedicate e a precise indicazioni date ai responsabili e coordinatori.

Al di là delle accuse generiche, le Aziende sanitarie non hanno mai negato il dialogo con i sindacati che vogliano segnalare specifiche mancate prese in carico che dovessero verificarsi in questo momento di emergenza.

“Non ci sono percorsi di accesso agevolato autorizzati dalle Direzioni Aziendali – concludono Amerio e Broccoli – ma percorsi che valutano le singole situazioni in base alle esigenze organizzative che verranno aggiornate nel tempo in ossequio alle eventuali nuove normative regionali e nazionali. Non potremo mai ringraziare abbastanza i nostri operatori e abbiamo un tale rispetto per il loro lavoro che non nasconderemo mai nulla e mai faremo preferenze tra gli uni e gli altri. Occorre, però, segnalare che ci muoviamo da un mese in una situazione di emergenza che probabilmente nessuno di noi ha mai vissuto nella propria vita e nei confronti della quale le azioni che abbiamo messo in atto non possono che considerarsi un work in progress. Ci muoviamo all’interno di un sistema regionale e nazionale e in un contesto di penuria di dispositivi di protezione che ci ha suggerito grande attenzione nel loro utilizzo. In questa situazione nessuno può andare per la sua strada. Solo uniti, lavorando in un’ottica di rete, possiamo vincere”.

Dispositivi di Sicurezza

Il riferimento ai dispositivi di sicurezza, come noto, la difficoltà del loro approvvigionamento riguarda l’intero territorio nazionale e, per questo motivo, oggetto di attenzione anche da parte del Governo. Le Aziende Sanitarie Modenesi garantiscono la sicurezza dei propri professionisti, dotandoli dei necessari mezzi di protezione, sia pure secondo una logica di utilizzo appropriato.

 

Alcune sigle sindacali – hanno commentato la dottoressa Sabrina Amerio, Direttore Ammnistrativo dell’Asl di Modena e il dottor Lorenzo Broccoli, Direttore Amministrativo dell’AOU di Modena – hanno ventilato un divieto da parte delle direzioni di utilizzare i DPI negli spazi comuni per evitare l’allarme del pubblico. Ci sentiamo di rigettare questa affermazione perché le Direzioni Generali non hanno mai emesso note al riguardo né sono a conoscenza che siano state fornire disposizioni in tal senso. Abbiamo agito sempre nella massima trasparenza nei confronti degli operatori e dei cittadini”.

Si è al contrario verificata la necessità di adottare criteri appropriati di utilizzo, razionalizzando l’utilizzo dei DPI/DM come peraltro richiesto dal Ministero della Salute, dalla OMS e dalla RER. “Usare in modo appropriato non significa non impiego dei DPI laddove necessari né utilizzo di DPI di livello inferiore rispetto a quanto definito per lo specifico contesto di rischio”, aggiungono Amerio e Broccoli. “L’adeguamento delle procedure di utilizzo dei dispositivi è continuo perché a variare è la situazione normativa ed epidemiologica”.

 

Le notizie sull’epidemia da Coronavirus delle ultime 24 ore

Leggi tutte le altre notizie nel nostro speciale Coronavirus 

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    E' il messaggio lanciato con un video pubblicato su Facebook ad un anno dallo stop alla musica dal vivo con il pubblico.[...]
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le indossano, tra gli altri, quelli de La strana coppia di Radio Bruno. Sono prodotte da Renometal e commercializzate dalla mirandolese Encaplast [...]
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]