Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Lettera da una studentessa: scuola, studio ed esami ai tempi del Coronavirus

MIRANDOLA – L’ex professore e dirigente scolastico Giorgio Siena, dalla sua pagina Facebook, risponde a una studentessa del Luosi di Mirandola, che scrive a nome della classe 5A Tecnico Economico. In fondo alla stessa ha aggiunto alcune sue considerazioni rivolte alla studentessa e alla classe. Riportiamo integralmente il testo.

“Salve Sig. Siena, sono Benedetta Salvatori, studentessa del Luosi volevo chiederle, a nome della mia classe, la 5^A del Tecnico Economico se lei potesse con la sua notorietà dare un ultimo dono alla scuola, e a noi ragazzi, semplicemente condividendo la lettera che personalmente ho scritto, la ringrazio.”

Gentile Ministra Azzolina, buongiorno, sono Benedetta Salvatori, una studentessa di 19 anni dell’Istituto Superiore “Giuseppe Luosi” di Mirandola in provincia di Modena, frequento la quinta superiore e ho sempre amato andare a scuola e cercato di rendere fieri i miei genitori portando a casa bei voti. So che Lei sarà sommersa di lavoro e probabilmente non leggerà mai questa email, e mi auguro che la sua famiglia stia bene, che lei stessa stia bene e stia vivendo questo difficile momento con una certa tranquillità. Come ben sa noi di quinta superiore abbiamo l’Esame di Stato quest’anno con la fatica di arrivare all’esame preparati. In una situazione normale preparare un esame è difficile, faticoso e vi è un grande dispendio di energie. Ma come ci si può preparare dignitosamente all’esame se si ha il pensiero fisso di un nostro caro in ospedale, magari un parente che si trova in condizioni critiche, un nonno, uno zio, un genitore, con il quale si ha condiviso tutta o parte della propria vita, con la consapevolezza che se questo è entrato in ospedale non sappiamo sé guarirà? Signora Ministra come si può preparare un esame dignitoso con la paura che un nostro caro si ammali? Come si può preparare un esame dignitoso se si ha la mente proiettata sulle immagini di morti che continuamente scorrono in tv? Quelle persone non sono numeri, sono anche i nostri parenti, amici o conoscenti. Come si può preparare un esame dignitoso se si ha la paura che un nostro famigliare o parente, medico o infermiere che sia, venga infettato. Come si può preparare un esame dignitoso se si ha la sensazione della costrizione dovuta allo stare in casa 24 ore da più di un mese, magari con persone che non ci vanno nemmeno a genio, magari con genitori che non fanno altro che litigare, o magari con genitori che non arrivano a fine mese. Io personalmente devo fare la babysitter a mia sorella, ha 10 anni e può pensare quanto sia problematica questa età, come posso mentre seguo le video lezioni seguire mia sorella, aiutandola a fare i compiti e essere presente quando ha bisogno? Ecco io credo invece che in un momento come quello che stiamo attraversando l’istruzione possa anche essere messa un attimo da parte, perché forse alla fine di questo anno noi studenti saremo forse diplomati ma tutti sotto antidepressivi perché incapaci di sopportare questa situazione. Egregia Ministra, mi auguro davvero che lei capisca noi studenti, e che agisca con tatto, con cuore e con la consapevolezza che in questo periodo nessuno sta bene, e che nessuno ha la testa per preparare un esame e concentrarsi sulla propria istruzione.
Distinti saluti,
Benedetta Salvadori

 

Cara Benedetta,
ti ringrazio di avermi scritto. Desidero aggiungere alla tua lettera alcune considerazioni, personali, che forse possono essere utili in un momento nel quale si avverte la mancanza della scuola tradizionale, in presenza. E ricordo bene, per averlo vissuto, quanto sia stato importante nel 2012, dopo il sisma, avere le scuole aperte e in grado di assicurare vicinanza e contatto umano. Quello che ora ci è impossibile.
In primo luogo, come sai, viviamo in uno Stato di Diritto, e per fortuna, dove vige il principio di Legalità per cui non tutte le norme sono derogabili e modificabili con atti ministeriali.
Il diploma di scuola superiore è un titolo con valore giuridico che si consegue attraverso un Esame di Stato e pertanto non esistono soluzioni alternative all’Esame.
E’ possibile invece, attraverso Ordinanza Ministeriale, che la modalità di svolgimento dell’esame sia adeguata alla situazione. E questo è già in parte avvenuto con l’annuncio della commissione a composizione tutta interna, salvo il presidente.
Altre scelte potranno essere fatte con lo stesso strumento anche in funzione della possibilità (forse remota) che a maggio la scuola possa riprendere.
Aggiungo che, a mio parere, mancano certamente i presupposti, anche giuridici, per eventuali non ammissioni e ritengo che gli studenti potranno tutti sostenere l’Esame.
L’esito finale non potrà non considerare tutte le criticità che tu hai ben esposto e le disparità che possono essere ingenerate fra le situazioni familiari dei diversi studenti. Alla fine credo che, (come anche l’ultima modifica dell’Esame ha determinato), avrà un peso nel voto finale il complessivo percorso scolastico svolto. Voglio sperare che questo evento epocale sia vissuto da tutti voi con la vicinanza, quella consentita, e con la massima solidarietà umana e generazionale. Voglio pensare che da questa dura prova esca una società che vi aiuti ad avere il futuro che meritate.
Un abbraccio
Giorgio Siena, già preside del Luosi Pico

LE NOTIZIE DELLE ULTIME 48 ORE SUL CORONAVIRUS

 

TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE, SULLO SPECIALE CORONAVIRUS

 

 

 

 

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    E' il messaggio lanciato con un video pubblicato su Facebook ad un anno dallo stop alla musica dal vivo con il pubblico.[...]
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le indossano, tra gli altri, quelli de La strana coppia di Radio Bruno. Sono prodotte da Renometal e commercializzate dalla mirandolese Encaplast [...]
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]