Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Positivo al Covid-19, con la testa a Piacenza e il cuore a San Felice: il racconto del dottor Matteo Villani

SAN FELICE- Matteo Villani è medico anestesista e rianimatore all’ospedale di Piacenza, dopo aver combattuto per oltre un mese il Covid-19 tra le corsie della terapia intensiva, è risultato positivo al virus. “Ho iniziato ad avere i primi sintomi dopo una serie di turni estenuanti di 12 ore”- racconta il dottor Villani – ” Si susseguivano ormai da alcune settimane per la necessità di far fronte a questa emergenza”.

Oggi la sua quarantena è finalmente terminata e Villani è di nuovo operativo, ma l’isolamento familiare precauzionale, lo costringe ancora lontano dalla sua famiglia:” Potevo essere io, tornando a casa, la prima fonte di contagio”- spiega- ” Quindi prima che la quarantena entrasse in vigore, ho deciso di trasferire mia moglie e i miei tre figli a San Felice sul Panaro”.

Matteo Villani è l’emblema di tutti quei medici e infermieri in prima linea, che sono costretti a dividersi tra la vita in corsia e quella privata: c’è chi si è trasferito nelle foresterie messe a disposizione vicine agli ospedali e chi, come il medico di Fidenza, ha spostato tutta la famiglia dai suoceri per scongiurare i rischi del contagio.

Innanzitutto come sta? E’ tornato operativo?

Molto meglio, la ringrazio. Ho eseguito in questi giorni il tampone e i test sierologici di controllo, che mi hanno dato il via libera per tornare a lavorare in sicurezza: per me e per chi mi sta intorno. La negatività al tampone mi dice che ho passato la malattia e il test sierologico che probabilmente ho sviluppato una difesa immunitaria contro questo particolare virus.

Sua moglie e i suoi tre figli si sono trasferiti a San Felice. Quanto è difficile stare lontano dalla sua famiglia?

E’ dura. Il lavoro, già impegnativo, lo è diventato ancora di più, fisicamente e di cuore: tutti i giorni sei costretto a confrontarti con scelte e situazioni che ti porterai dentro e segneranno la tua vita per sempre. La mia famiglia è la mia forza; non vederli al mio ritorno a casa è ulteriore fonte di stanchezza morale. Però sono conscio che combatto anche per loro.

Turni più lunghi, reperibilità h24 e straordinari: come è cambiato il lavoro in ospedale?

Siamo riusciti a quadruplicare il numero dei posti letto in terapia intensiva in breve tempo e attrezzarci con tutti i presidi del caso per affrontare al meglio questo tipo di malattia altamente contagiosa. Sono stati necessari calzari e copri calzari, tuta completa, mascherina FFP3, occhiali, visiera, doppie cuffie e doppi guanti. All’inizio però la mole di lavoro non è coincisa con l’aumento del personale sanitario, per cui ci siamo resi disponibili a rimanere in turno tutto il tempo necessario, aiutarci l’un l’altro e garantire le migliori cure a chi e aveva bisogno. Grande umanità e collaborazione hanno caratterizzato tutto il personale della Terapia Intensiva di Piacenza in questi mesi: questo ci ha permesso di ottenere grandi risultati e arginare lo tsunami che ci è piombato addosso.

La terapia intensiva è stata la vera “trincea” di questa emergenza, quale è stato il momento più critico e, se c’è stato, quello più bello?

Il momento critico è stato l’inizio: non ci aspettavamo che iniziasse tutto da Codogno (cittadina a 10 kilometri da Piacenza) e non eravamo preparati. La Cina ci sembrava così lontana!
I primi giorni di emergenza ci hanno costretto a correre e ingegnarci per organizzare il tutto. Arrivavano centinaia di pazienti tutti i giorni e l’ospedale rischiava di arrivare al collasso. Il momento più bello è senza dubbio l’attimo in cui vedi i tuoi sforzi premiati: il momento in cui puoi togliere il coma farmacologico e scollegare il ventilatore meccanico. I pazienti in via di guarigione, farli tornare alla vita dopo che te l’avevano affidata.

Quale è la prima cosa che farà quando sarà finalmente finita questa emergenza?

Proverò a fermarmi. Prendere tempo per gustare a pieno quanto di bello ho intorno. Famiglia e amici. E con questa consapevolezza nel cuore affrontare quanto mi aspetta con maggiore forza e determinazione.

LE NOTIZIE DELLE ULTIME 48 ORE

TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS NEL NOSTRO SPECIALE

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    Sono oltre 60 gli eventi e le attività proposti da Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi presentati in 31 Paesi di tutti i continenti[...]
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    La storica azienda modenese porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più[...]
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    L'indagine "Quel treno per Roma" analizza l'operato degli onorevoli del territorio, facendo riferimento alla loro attività parlamentare e alla presenza capillare nei problemi della nostra area. [...]
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    L'opera sarà completata venerdì dall'artista modenese Luca Zamoc, che sta lavorando sulla facciata di una palazzina in viale Monte Kosica 56[...]
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    E' tornata la nuova edizione de I luoghi del cuore del FAI che l'anno scorso vide lo strico edificio sanfeliciano arrivare primo tra i modenesi[...]
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Grazie a un post su Facebook di agente Lisa, la pagina più social friendly della Polizia italiana, che ne ha raccontato la storia domenica scorsa.[...]
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    Il momento migliore per vederlo sarà a marzo. E chissà se anche il popolare presentatore verrà a Cavezzo per osservarlo dai telescopi del nostro Osservatorio[...]
    A la Mirandula, un contributo del Coro Città di Mirandola per la città
    A la Mirandula, un contributo del Coro Città di Mirandola per la città
    Alcune scene del video sono state registrate prima del DPCM dell'8 marzo 2020[...]